GODSPEED! CHUCK "FEETS" MINERT (1931-2016)

Clicca sulle immagini per ingrandirle

FEETS019Piedi Classici Minert. Motocross classico. Piedi durante la serie Trans-AMA del 1970 nella sua fabbrica BSA.

Di Jody Weisel

Come regola generale, non consiglio di incontrare i tuoi eroi da vicino e in modo personale. Per quanto li glorifichiamo per la loro abilità su una moto, sono spesso una delusione di persona. Essere bravi su una moto da cross non è un corollario automatico per essere una brava persona. Certo, ci sono eccezioni, alcune eccezionali.

Chuck "Feets" Minert era una superstar della motocicletta, molto prima che la maggior parte di noi nascesse. Era un pilota della BSA di fabbrica che avrebbe vinto le più grandi gare in America, incluso il famoso Gran Premio di Catalina nel 1956. I piedi hanno anche corso la gara su strada di Daytona quando si è svolta sulla spiaggia stessa. È uno dei pochi piloti ad aver guadagnato punti Grand dirt track e punti AMA National nello stesso anno. Quando il motocross divenne popolare, Feets andò in Europa per imparare le corde e tornò a guidare il team BSA durante la serie Trans-AMA del 1970. La gloria Trans-AMA di Feets è stata immortalata da un cameo nel rivoluzionario film di "On Any Sunday" di Bruce Brown. E, in assoluto onore, BSA ha costruito una replica della sua bici vincitrice della Catalina e l'ha venduta al pubblico.

BSAADFEETS1956
Questo annuncio della BSA è stato pubblicato su tutte le riviste per celebrare la vittoria di Feets nel 1956. Fu allora che "Vinci domenica, vendi lunedì" significava qualcosa.

minert7Chuck "Feets" Minert ha corso nei suoi anni '80, il che lo ha reso la più grande star di fama mondiale per continuare a correre dopo i suoi giorni di gloria. I piedi sono mostrati in piedi dietro il modello BSA Catalina Scrambler che la società britannica fece per commemorare la sua vittoria nel 1956 del Gran Premio di Catalina.

Ho incontrato Feets per la prima volta a Saddleback Park alla fine degli anni '1970. Aveva 46 anni ed era appena uscito dalla classe 500 Pro e nuovo nella classe Vet Pro (chiamato "Vet Masters" durante quell'era). Avevo 30 anni, quando mi sono imbattuto in piedi in moto mentre ci dirigevamo verso la curva. Sapevo che era lui perché era su un BSA B50, anche allora, e volevo passarlo, non solo perché l'ho preso, ma perché era "Feets Minert". L'ho visto come un grande gioco, una piuma nel mio berretto e la possibilità di dire che ho superato uno degli uomini più veloci in America (e ho pianificato di lasciare fuori la parte su di lui di 16 anni più di me).

minert5Carlsbad Raceway era famoso per la sua sporcizia dura come la roccia, ma quando diventava fangosa poteva persino fermare una stella e la sua BSA. Feets fece una campagna per la sua BSA da molto tempo prima di passare a una CR480 nel 1983.

Mentre camminavamo lungo il pendio della collina verso la grande svolta verso il basso da Santiago Canyon Road, all'improvviso non lo afferrai più in fretta. Sono riuscito a fermarmi fuori, ma non riuscivo a mettere la ruota anteriore davanti alla sua. Più ci avvicinavamo alla curva, sempre meno tracciavo con cui dovevo lavorare. Non mi stava bloccando tanto quanto spostarmi delicatamente. Alla fine, mi sono allontanato dalla pista quando è scomparso sotto le mie ruote e ho potuto sentire il fragore del grande BSA che si allontanava in lontananza.

feetsatcatalinaQuesto è il tipo di impegno totale necessario per vincere il Gran Premio di Catalina quando era la gara offroad più importante in America. I piedi pendono sul porto.

Avevo caldo sotto il colletto e gli andai vicino ai box per discutere del suo stile di guida quando mi afferrò la mano nella sua zampa gigante e la strinse con fermezza, dicendo: “Molto divertente! Molto divertente là fuori, no? ” Ho imparato due cose quel giorno; non cercare mai di passare i piedi Minert all'esterno e questo ragazzo sarebbe stato mio amico per il resto della mia vita, anche se purtroppo ciò significava per il resto della sua vita.

Sono orgoglioso di dire che sono arrivato a pensare ai piedi come a una figura paterna, a un fratello in armi, a un mentore e, senza ombra di dubbio, l'uomo più gentile, onesto e umile che abbia mai incontrato. Ed ero il più protettivo di ogni figlio, amico e allievo. Nei successivi 38 anni Feets e io abbiamo trascorso tutti i fine settimana alle gare e tutto il nostro tempo libero a bordo di aerei acrobatici.

feetsgloriaChuck e moglie Gloria sono stati felicemente sposati per oltre 60 anni.

Era un pilota non solo migliore di me, ma anche un pilota migliore. Volevo imparare tutto ciò che sapeva, quindi quando non stavamo andando alla ricerca del leggendario hamburger da $ 100, stavamo camminando verso avventure in aeroporti lontani e campi sterrati che sembravano abbastanza lunghi da atterrare (e che includeva la Glen Helen Raceway parcheggio). Siamo atterrati in tutti gli aeroporti del sud della California almeno una volta e abbiamo persino fatto volare l'aereo acrobatico Super Decathlon di Chuck su LAX nel mezzo di tutto il traffico aereo. Quando siamo stati costretti a partire per partire, la torre LAX ci ha autorizzato a raggiungere la Runway 26 Right e ci ha detto di "non tornare più in quell'aereo di stoffa".

feets10
ISe hai visto il film “On Any Sunday”, hai visto Feets sul suo BSA affrontare il posatoio pieno durante la serie Trans-AMA del 1970 e scrollarlo di dosso.

I piedi avevano molti aeroplani nel corso degli anni e ruotavamo tra i suoi e i miei - e mi lasciava sempre fare il volo, mentre si sedeva sul sedile posteriore e guardava fuori dal finestrino - indipendentemente dal fatto che il finestrino stesse girando o capovolto. Descriverei un trucco acrobatico che ho immaginato e lui avrebbe detto: "Non è possibile, ma vai avanti e provalo". Aveva la pazienza di un santo, specialmente da quando avevo l'abitudine di portare l'aereo in situazioni imprevedibili pazze e poi dirgli: "L'hai preso". E lo ha sempre fatto.

feetsminertfirstplaceIl giorno dopo il suo ottantesimo compleanno Feets corse a REM e gli fu assegnato un trofeo per essere stato il primo nella classe 80 Expert - ovviamente, era l'unico corridore di 80 anni lì.

I piedi non si sono mai ritirati ufficialmente dalle corse. Secondo stime prudenti ha corso 2500 gare nel corso della sua carriera. Ho avuto la fortuna di fornirgli biciclette e supporto nel commercio per i suoi consigli prudenti e il suo know-how meccanico. Ha iniziato a correre nel 1947 e ha corso fino all'età di 83 anni, quando si è preso una pausa per un intervento alla spalla. Andò male e non cavalcò mai più e finì per rinunciare a volare allo stesso tempo.

minert8I giovani hanno rispettato Feets (45), potrebbe avere 40, 50 o 60 anni più di loro, ma non ha chiesto un quarto e non ne ha dato nessuno.

Lo chiamavo ogni settimana e gli dicevo: "Andiamo in volo, scenderò a casa tua a prenderti" (i piedi vivevano sulla sua passerella dall'altra parte della strada rispetto al Cahuilla Creek Motocross Park). Proverei a convincerlo a uscire a Glen Helen e ad andare in giro con la banda con cui aveva corso per decenni. Ha sempre supplicato.

L'ultima volta che l'ho visto era vicino alla fine della sua vita, che è arrivata due anni dopo aver smesso di correre e volare. Era in ospedale dopo un intervento chirurgico per rimuovere un tumore dalla gamba. È stato un incontro molto personale e doloroso vedere qualcuno così caro a me in tale dolore. Abbiamo trascorso del tempo di qualità a parlare e mentre mi alzavo per andarmene mi ha promesso di mettere a tacere le sue condizioni. Sapendo che i suoi amici, che contavano tra le centinaia e i fan che contavano tra le migliaia, lo avrebbero inondato di supporto, l'ho insistito per questo, ma era un uomo molto riservato e non voleva simpatia. Ho accettato con riluttanza. Quando ho telefonato a casa sua una settimana dopo, abbiamo parlato brevemente, ma sembrava stanco e oppresso. La prossima volta che ho chiamato nessuno ha risposto. La stessa cosa la prossima volta. E la prossima volta.

feetsbsa333Un giovane Feets Minert in una gara su strada sterrata negli anni '1950.

Poi, due settimane fa, suo nipote John, che aveva lavorato per me alla MXA per diversi anni, chiamò per dire che avevano trasferito Chuck alle cure degli ospedali. John disse: “Mio nonno mi ha chiesto di chiamarti e dirti cosa sta succedendo. Ha detto che sei il suo migliore amico e vuole che tu sappia che hai reso la sua vita fantastica negli ultimi 40 anni. " Ho chiesto di parlare con Feets, ma John ha detto che suo nonno era troppo emotivo per parlare con me e non voleva che lo sentissi nel suo stato attuale.

Quando il telefono ha squillato ieri sera e ho sentito la voce di John Minert dall'altra parte il mio cuore è affondato. Non doveva dire nulla, sapevo di aver perso l'eroe che avevo inseguito in quel giro di Saddleback 39 anni fa. E lo sport ha perso uno dei padri fondatori del motocross americano, ma anche un eroe del motocross che era più grande della vita in pista e fuori pista.

feetsminertjodyJody Weisel e Feets Minert. Nota i jeans in cui i piedi correvano sempre. Potrebbero essere gli stessi che indossava nella foto sopra.

Chuck “Feets” Minert è deceduto il 24 settembre 2016. Purtroppo sua moglie, Gloria, è deceduta meno di una settimana dopo. Queste due persone meravigliose sono sopravvissute alle figlie, Linda e Glen, al nipote John e al genero Wayne.

FeetsPoster2Al suo 83 ° compleanno, REM ha tenuto un giro ufficiale di parata dai suoi compagni di squadra MXA per onorare i piedi. Come prevedibile, la Hall of Famer di AMA, il vincitore del GP di Catalina, il pilota della Trans-AMA e l'icona del motocross sono stati amati dai giovani piloti che hanno condiviso la pista con lui.

PIEDI VIDEO MINERTO

Ti potrebbe piacere anche