INTERVISTA A JERRY ROBIN: VITA PRIVATA E RENDI MOTOCROSS ANCORA GRANDE

Jerry Robin_2020 Loretta Lynn National

INTERVISTA A JERRY ROBIN: RENDI MOTOCROSS ANCORA GRANDE

Con l'AMA Nationals 2020 in corso e l'Ironman National 2020 in arrivo questo sabato, molti si riuniscono per ammirare lo spettacolo che è il motocross. Per i fan, tutti hanno un pilota ufficiale preferito, ma spesso sono quelli che rendono lo sport quello che è che non ottengono abbastanza riconoscimenti. Su un nuovo percorso e missione, Jerry Robin cerca di dimostrare ai migliori cani che anche i più piccoli contano. MXA ha incontrato Jerry Robin per parlare delle sue difficoltà di essere un corsaro e dell'idea che ora è un movimento, "Rendi il Motocross di nuovo fantastico. "

Di Trevor Nelson

QUAL È STATA LA PARTE PIÙ DURA DELL'ESSERE UN PRIVATO? È la routine quotidiana di tutto ciò. Sto facendo tutto il lavoro sulla bici, pagando i prodotti e cose del genere. Voglio dire, ovviamente gli sponsor mi aiutano molto, ma alla fine esce dal mio account e non come l'account di una squadra. È davvero l'aspetto finanziario delle cose. È sicuramente una situazione difficile, e poi andare alle gare, lavorare sulla moto, semplicemente non hai le risorse come ha un team ufficiale. Se un motore esplode per me ho finito per il fine settimana, forse anche il prossimo non lo so, dipende da quando i pezzi sono disponibili. Ma sai che è dura, ma è una bella sensazione quando vai al fine settimana e sei con i ragazzi della fabbrica e questo è l'obiettivo finale, essere davanti ai ragazzi della fabbrica ogni settimana.

Jerry Robin_2020 Loretta Lynn NationalJerry Robin vola in alto sulla linea degli alberi. Jerry è andato 17-20 per il 21 ° posto assoluto al Round 1. Sfortunatamente la sua moto è esplosa nella prima manche a LL2 mentre era al 12 ° posto. Non ha finito la manche ed era pronto per la giornata.

COME È STATO L'ALLENAMENTO CON DYLAN FERRANDIS? Così ho fatto circa cinque settimane con David Vuillemin e Dylan Ferrandis. Non so nemmeno come sia successo. Ho appena mandato un messaggio a DV dopo Salt Lake City e non mi ha nemmeno risposto. E poi ho ricevuto un messaggio da Ferrandis che mi ha detto: "Ehi amico, DV ha detto di essere al Pala domani alle 11:XNUMX". Quindi è stato un po 'casuale e ci è voluta circa una settimana prima che si potesse dire che gli piacevo. Abbiamo iniziato ad andare d'accordo e tutto funzionava davvero bene.

Jerry Robin_Pro Practice Day Fox Raceway-43A causa di un arretrato di parti per la sua bici da allenamento, Jerry sta prendendo in prestito una bici da Kyle Greeson, uno dei suoi amici, solo per poter allenarsi questa settimana. Di recente Jerry ha avuto molti problemi con le moto. Prima della stagione ha preso in prestito biciclette da Michael Leib e Chris Cole per mettersi in moto.

VORRESTI DIRE CHE L'ESPERIENZA È STATA VANTAGGIOSA? Ho imparato molto e ho perso circa 20 libbre dalla dieta a base vegetale che seguivo mentre lavoravo con lui. Mi sento davvero bene, ma sfortunatamente i primi due round sono stati piuttosto difficili con il tempo e la mia situazione in moto era piuttosto strana. Ora David Vuillemin è concentrato a pieno titolo su Dylan. Quei due stanno facendo le loro cose e io sono tornato da solo ora, il che va bene ma in quelle 5 settimane ho sicuramente imparato molto e Dylan mi ha preso sotto la sua ala protettrice, mi ha insegnato molto e la mia guida è stata eccellente.

Dylan Ferrandis ha detto: "Ehi amico, DV (David Vuillemin) ha detto di essere al Pala alle 11:XNUMX di domani". Quindi è stato un po 'casuale e ci è voluta circa una settimana prima che si potesse dire che gli piacevo.

Jerry Robin_2020 Loretta Lynn NationalUn raro avvistamento negli ultimi due round di Loretta Lynn sono gli occhiali trasparenti.

QUALI SONO ALCUNI DEI TUOI OBIETTIVI PER IL RESTO DELLA STAGIONE? Mi piacerebbe davvero entrare nella top 10 e ogni settimana essere il miglior corsaro. Mi piacerebbe davvero avere dei fine settimana più asciutti e fare delle ottime manche da 30 minuti più 2 giri. La scorsa settimana sono sceso presto e poi sono passato dall'ultimo al 12 ° e mi sono ritrovato bloccato in un mucchio di fango. È stato un po 'deludente, ma andremo a Ironman e sembra che potrebbe essere bagnato. In definitiva, voglio essere tra i primi 15 in ogni manche e, si spera, entrare nella top 10 entro la fine dell'anno. Continua a spingere in avanti e questo è l'obiettivo.

Jerry Robin_2020 Loretta Lynn NationalJerry ha dovuto fare i conti con la sfortunata circostanza di uno strappo pieghevole a metà.

PUOI PARLARCI UN PO 'DEL MOVIMENTO PRIVATO "RENDERE GRANDE MOTOCROSS ANCORA?" Rendi di nuovo fantastico il motocross è un'idea di Mike Grondahl, è stato proprietario di parte dei team, è ancora profondamente coinvolto con Geico Honda. È stato con loro per 15 anni o qualcosa del genere, tornando a quando era SoBe Honda. Conosce il settore dentro e fuori e vuole solo vedere i piccoli corsari, le "persone invisibili" che li chiama, le famiglie, i meccanici, le persone che fanno davvero girare lo sport ottenere il riconoscimento che meritano. La sua caratteristica è che senza corsari non ci sarebbero cancelli pieni e senza cancelli completi nessuno si presenta a guardare.

QUALI SONO ALCUNI CAMBIAMENTI MIKE VORREBBE VEDERE? Vuole vedere noi corsari pagati di più e tutto intorno vuole fare di più sulle persone piccole. Mike vuole solo vedere qualcosa cambiare perché è stato lo stesso per anni e anni e non ha funzionato completamente. Alla fine vuole vederci essere pagati quello che ci meritiamo, ottenere il riconoscimento che meritiamo e far crescere lo sport dall'interno verso l'esterno. È bello vedere qualcuno che è così in alto nel settore che vuole supportare le piccole persone che fanno lo sport.


FAI GRANDE PETIZIONE MOTOCROSS:

Make Motocross Great Again è ora un change.org petizione diretta all'AMA (American Motorcyclist Association) creata da Michael Grondahl, co-fondatore ed ex CEO di Planet Fitness e appassionato di motocross estremo. La passione di Mike Grondahl per il motocross ha svolto ruoli enormi con artisti del calibro di Geico Honda e ha persino salvato la pista di Southwick.

La petizione Make Motocross Great Again su change.org recita:

Il fulcro del motocross sin dal suo inizio sono stati i piloti stessi, che sanno che non avrebbero nemmeno la possibilità di sognare la gloria delle due ruote senza anni di sostegno finanziario dalle loro famiglie, innumerevoli ore di pratica dove la minaccia di lesioni incombe solo grande quanto a livello professionale di qualsiasi sport di contatto e aiuto infinito da amici fidati che girano le chiavi durante le loro corse lungo la strada.

Sfortunatamente, i grandi sponsor e i mega-team che hanno trasformato il motocross in un'impresa su larga scala nel marketing aziendale, spazzano via convenientemente le loro stelle non appena non sono in grado di produrre numeri televisivi solidi. Purtroppo, una delle cause più comuni della morte di un motociclista è un infortunio che cambia la vita. 

Ecco dove lo sport fallisce la sua risorsa più importante: i ciclisti stessi. A differenza di ogni altra entità professionale che produce il tipo di ritorno sull'investimento del motocross, non c'è mai stato alcun tipo di piano sanitario, assicurazione contro gli infortuni gravi o un sindacato per proteggere i posti di lavoro nello sport. I motociclisti infortunati vengono persino esaminati severamente come gli atleti olimpici quando si tratta di qualcosa di semplice come le opzioni di gestione del dolore. Sembra che la maggior parte delle cose siano contro i corridori. 

È tempo che i piloti di motocross a tutti i livelli si organizzino e rivendichino i diritti che si sono guadagnati con i propri sacrifici. Immagina di poter richiedere più ricerca e sviluppo dai produttori. Immagina di avere un input reale nei progetti futuri di biciclette e telai. Che ne dici di correre con la tranquillità che se accade l'impensabile tu e la tua famiglia sarete coperti finanziariamente? Tutte queste cose possono accadere con un fronte unificato e indistruttibile dalle stesse persone che creano quelle incredibili valutazioni TV. 

Il momento è adesso, stiamo chiamando non solo i corridori ma gli eroi invisibili di questo sport; Mamme, papà, famiglie, meccanici e tutti gli altri che costituiscono la linfa vitale di MX.

SE VUOI SOSTENERE IL MOTOCROSS DI NUOVO GRANDE MOVIMENTO, Clicca qui

Ti potrebbe piacere anche