CAMPIONATO MONDIALE VET MOTOCROSS 2020 MUD-FEST: STAPO'S TAKE

A SoCal non piove da sette mesi e poi, nella settimana del Campionato Mondiale di Motocross Vet, giovedì c'erano 95 gradi, venerdì 85 gradi e sabato e domenica 50 gradi. Non si può dire che non piova mai nel sud della California, perché per questo fine settimana ha piovuto a tratti per due giorni consecutivi.

Sorprendentemente, c'era ancora una grande affluenza di motociclisti nonostante le restrizioni di viaggio e quarantena che tenevano a casa i corridori provenienti da Europa, Canada, Messico, Giappone e molti altri paesi, ma c'era ancora una buona presenza di motociclisti stranieri che vivono e lavorano negli Stati Uniti in gara. Senza questi corridori, infatti, la “Coppa del Mondo delle Nazioni” non avrebbe mai messo in campo 12 nazionali (l'anno scorso erano 21 le squadre di Coppa).

A causa della pioggia, Glen Helen non era così brutalmente ruvido come normalmente, ma questo perché questa volta il fango era la sfida. Fortunatamente, l'equipaggio della pista di Glen Helen ha lavorato giorno e notte per mantenere le grandi colline percorribili e le zone basse libere dall'acqua stagnante, il più possibile quando piove ancora.

Dennis Stapleton ha vinto i premi nella gara Over-30 125 Pro su Mike Alessi, Kurt Nicoll ha vinto la classe Over-50 125 Pro su Pete Murray, Kris Keefer ha vinto la classe Over-4- Pro su Mike Sleeter, Mike Alessi ha vinto il grande denaro nella classe Over-30 Pro su Dominic Desimone e, nella World Vet Cup of Nations internazionale, una potente squadra Guam ha preso l'oro sulle squadre di Porto Rico e Polonia.

Per saperne di più sul campionato mondiale di veterinari sponsorizzato da Dubya negli Stati Uniti di quest'anno Clicca qui.

 

Ti potrebbe piacere anche