FERRO MOTOCROSS CLASSICO: 1968 JAWA 350 TIPO 653 GELANDESPORT

DI TOM WHITE

Nel 1929, l'ingegnere ceco Frantisek Janecek acquistò i diritti del marchio tedesco di motociclette Wanderer da Winklhofer & Jaenicke e lo trasferì a Praga. Combinando le prime due lettere di Jaenicke e Wanderer, ha chiamato la sua azienda di motociclette Jawa. Dopo la seconda guerra mondiale, quando i comunisti presero il controllo della Cecoslovacchia, combinarono i tre principali marchi motociclistici cechi, con CZ e Jawa che si unirono e l'ESO fu chiuso nel 1964. Questo alla fine portò Jawa a concentrarsi sulle moto fuoristrada e CZ specializzato in moto da cross— sebbene entrambi abbiano gareggiato in entrambe le discipline fino al 1972. Jawa ha corso l'ultima volta l'ISDT nel 1989. 

Jawa ha dominato l'International Six Days Trials (ISDT) durante gli anni '1960 costruendo una macchina appositamente progettata per i rigori e le regole di questa competizione. Jawa ha gareggiato in Six Days in quasi tutte le categorie di cilindrate: 50cc, 75cc, 125cc, 175cc, 250cc, 350cc e 500cc. In genere, metà delle macchine Six Days della fabbrica costruite ogni anno erano riservate alla squadra nazionale cecoslovacca, tutte supportate dal governo attraverso il loro programma di sport militari. 

Le macchine ISDT di Jawa sono state costruite a mano utilizzando casse in sabbia e serbatoi di carburante in vetroresina posati a mano, air box, parafanghi e targhe. La custodia laterale in magnesio si divide verticalmente su ciascun lato, il che consente un rapido accesso alla frizione e la trasmissione a cinque velocità sul lato destro e il magneto / punti a sinistra. Particolarmente unico è che l'intero albero motore, asta, pistone e trasmissione potrebbero essere rimossi senza rimuovere il motore dal telaio. Questo progetto ha permesso ai cechi di aggirare la regola ISDT che imponeva al motore di essere saldato al telaio. Questo non è stato considerato un imbroglio. Stava solo giocando. La Jawa Gelandesport presentava anche il famoso telaio a banana, una catena completamente chiusa, un sistema di bobine a doppia accensione e un gigantesco CO2 cartuccia per il fissaggio dei piani sul sentiero. Il cavalletto centrale era perfettamente bilanciato in modo che le ruote potessero essere rimosse con la bici sul cavalletto. Solo una manciata di Gelandesports furono importati in America. Si diceva che il prezzo dell'importatore fosse di $ 1500. Paragonalo a una Montra 1968 Cappra del 360 a $ 1140. 

Se sei sul mercato per raccogliere una Jawa 1968 Gelandesport del 350, assicurati che abbia una carrozzeria in vetroresina completamente formata a mano, un gigantesco CO2 cartuccia, borsa da serbatoio con attrezzi, catena completamente chiusa e distintivo sistema di scarico in due pezzi. Sono attualmente valutati a circa $ 10,000. MXAIl "telaio a banana" in primo piano è stato importato dalla North Bay CZ nel 1969 ed è attualmente esposto al Museo dei primi anni del Motocross.

 

1968 JAWA 350 TIPO 653 GELANDESPORTcornice di bananaferro classicoFERRO MOTOCROSS CLASSICOclassicoronCZmarchi di motociclette cechecheFrantisek JanecekProve internazionali di sei giorniISDTJawaJawa GelandesportmotocrossmxaMotociclista erranteMotocicli Wanderer