IL MEGLIO DELLA SCATOLA DI JODY: AMORE E ODIO NEI POZZI

Di Jody Weisel

Devo gran parte della mia velocità alla mia ragazza, Lovely Louella. Senza di lei, sarei ancora solo un altro ragazzo senza talento, senza speranza e con un grosso buco nel mio conto in banca. Ma fortunatamente per me, mi ha trovato e mi ha fatto digiunare quattro volte. Sì, quattro volte!

La prima volta è stata quando ci siamo incontrati per la prima volta. Mi ha dato la voglia di vincere. Devo ammettere che essere la ragazza di un pilota è una vita difficile, ma il solo incontro con Louella mi ha reso più veloce. Come mai? Ho dovuto andare veloce per essere all'altezza di tutte le vantazioni che le ho fatto durante i giorni feriali. Dal giorno in cui ho deciso di impressionarla, la mia fortuna in gara è migliorata e ho iniziato a diventare più veloce. Ok, non ero molto più veloce, ma non ero mai stato così veloce nell'area del segnale prima. Ovunque si trovasse Luscious Louella, ero velocissimo. E poiché ero più o meno alla stessa velocità della mia concorrenza, questo leggero aumento di velocità su 100 piedi di pista ha portato a vittorie. I miei avversari sostenevano che fosse solo una corsa fortunata, ma sapevo che era Louella.

VOLEVA ESSERE “COINVOLTA”. Non passò molto tempo prima che diventasse sempre più consapevole dello sport e iniziasse a rimproverarmi per aver lasciato che qualche "spode lo infilzasse sotto di te in quella berma".

Quando ho incontrato Lovely Louella per la prima volta, la mia velocità è aumentata perché avevo una nuova forza energetica che mi aiutava a sfruttare le pause. Ma tutte le cose belle devono finire, e non ci è voluto molto perché Louella si stancasse di stare tutto il giorno alle gare a guardarmi correre. Non era più soddisfatta di stare a bordo pista. Voleva essere "coinvolta". Non passò molto tempo prima che diventasse sempre più informata sullo sport e iniziasse a rimproverarmi per aver lasciato che qualche "Spode lo infilasse sotto di te in quella berma". Invece di scrivere solo informazioni sul giro sul tabellone dei box, ora scriveva cose come "Haste Makes Waste" o "Are You Awake".

È così che mi ha fatto digiunare per la seconda volta. La disintegrazione della nostra precedente relazione felice mi ha fatto accelerare il ritmo per mostrarle che non avevo bisogno di lei per vincere. Ero ancora più veloce di prima nell'area del pit board, solo che ora speravo di mandarle un posatoio a caso. Anche in questo ruolo, lei era ancora la mia fonte di energia. Aveva assunto il ruolo di avvocato del diavolo e stava sminuendo la mia abilità di corsa di fronte ai miei amici. Ho iniziato a odiarla. Ora potresti chiederti: "Se questo ragazzo odiava la sua ragazza, perché non l'ha lasciata?" La risposta è semplice. Stavo diventando più veloce ogni settimana. Ogni pilota in difficoltà dovrebbe trovare qualcuno da odiare. Se deve essere la tua ragazza, così sia, ma è meglio se è qualcuno contro cui stai gareggiando.

Come Louella ed io abbiamo superato quel periodo di tempo non lo saprò mai, ma col tempo la nostra relazione è tornata in carreggiata. A questo punto mi ha fatto digiunare per la terza volta. Come? Una volta che ha iniziato a darmi un po' di gioco (sia dentro che fuori pista), mi sono sentito in colpa perché stava lavorando così duramente per rendermi un pilota migliore. Se potesse essere così instancabile nel guardare un gruppo di motociclette andare in giro due volte a settimana, allora potrei essere altrettanto instancabile nel guidarle. Ho fatto bene perché volevo lavorare duro come ha fatto lei. Quando le altre persone ripongono la loro fiducia in te, devi dare il meglio di te. Forse è tuo padre che paga le bollette, tua madre che ti prepara il pranzo, la tua amica che ti olia la catena o, come Louella, la tua ragazza lì al tuo fianco che ti aiuta (indipendentemente da quanto pensi che sia noioso). Pensa alle persone che ti stanno aiutando. La sola colpa dovrebbe valere quattro posti.

VOLEVA ANDARE A BALLO NEI FINE SETTIMANA. Ha detto che avrebbe iniziato ad uscire con un collezionista di francobolli o un secchione di computer. MA PIÙ DI TUTTO ERA STANCA DI SENTIRE COME HO IMBARCATO QUALCHE RAGAZZO NEL PRIMO GIRINO... E CHE POSSO FARLO IMBARCO.

Quindi oggi, dopo le gare, raccontavo a Louella per la decima volta di come ho infilato questo ragazzo alla prima curva e sono andato via con la vittoria. Ed era il suo io normale e dolce, e poi, proprio quando ho ricominciato a raccontarle le parti belle, ha detto: "Ti lascio".

E lei lo intendeva. Ha detto che era stanca di passare il sabato sera in garage. Voleva andare a ballare nei fine settimana. Era stanca di preoccuparsi che mi facessi male. Ha detto che avrebbe iniziato a frequentare un collezionista di francobolli o un secchione di computer. Era stanca di avere macchie di olio sui suoi vestiti. Era stanca di lunghi viaggi in auto, brevi moto e discorsi interminabili sul cambio. Ma soprattutto era stanca di sentire come avevo riempito un ragazzo al primo turno... e che potevo farcirlo.

Devo ammettere che sono stato devastato. Era stata la mia ragione per fare bene. Era la mia ragione di vita. E ora mi aveva abbandonato. Avevo il cuore spezzato. Non mi importava se vivevo o morivo. Poi è venuto da me! Avevo qualcosa qui con cui potevo lavorare. Stavo sempre chiudendomi perché avevo paura di morire, ora non mi importava se morivo. Non avevo niente per cui vivere. Aspetta solo il prossimo fine settimana. Darò un nuovo significato al termine "Vinci o muori provando". E devo ringraziare Lovely Louella per questo!

 

IL MEGLIO DELLA SCATOLA DI JODYJody WeiselSCATOLA DI JODYmotocrossmxa