BEST OF JODY'S BOX: LE PERSONE CHE AMMIRO DI PIÙ, LAVORANO NELLA RELATIVA OBSCURITÀ

Jody, prima dell'era dei computer, al tavolo da disegno lavorando con il suo strumento di progettazione preferito: la gomma da cancellare elettrica.

Di Jody Weisel

Come per la maggior parte delle persone, le mie scoperte più importanti sono state precedute dai miei più grandi fallimenti. E so una cosa o due sul fallimento. Sono uno smanettone incallito. Costruisco cose, spesso distruggendole nel processo. Il mio modus operandi creativo inizia nel cuore della notte quando mi viene in mente un'idea. Salto giù dal letto e prendo in fretta appunti e schizzi (ho imparato molto tempo fa che se non mi fossi alzato subito, avrei dimenticato l'idea prima che suonasse la sveglia).

Devo ammettere che anche se avessi una brillante idea per porre fine alla fame nel mondo, eliminare la povertà o trasformare l'erba tagliata in abiti da indossare, me la dimenticherei in cinque minuti se non la scrivessi. Purtroppo, ho spesso momenti di genio di Gyro Gearloose durante la guida. In questi casi, scrivo rapidamente l'idea su una ricevuta di entrata e uscita mentre mi sposto nel traffico, solo per scoprire in seguito che non riesco a leggere la mia calligrafia.

Una volta che ho un'idea scritta, il passo successivo è costruire un modello 3D, spesso usando carta, graffette o tovaglioli da ristorante. Mi piace lavorare con la carta, perché quando l'idea non va a buon fine, posso semplicemente imbottirla e buttarla via. Sono abbastanza orgoglioso di dire che alcune delle mie idee sono diventate prodotti che vendono a milioni e sono abbastanza umile da non dirti quali sono. Basti dire che le più grandi società del mondo usano i miei brevetti e potresti benissimo possedere uno dei miei prodotti collaudati con le graffette, e di sicuro ne avrai uno.

Il mio armeggiare mi ha reso un appassionato di persone creative, in particolare inventori di motociclette che lavorano duramente nei garage sul retro, nei concessionari di piccole città e nelle officine rustiche. Il motocross è sempre stato una capsula di Petri di innovazione e, a differenza di molti fan del motocross, che idolatrano la star della fabbrica del momento, ammiro gli uomini che migliorano le cose per la gente comune. La maggior parte degli inventori che hanno fissato parametri di riferimento per il nostro sport vivono in una relativa oscurità. Raramente c'è una sezione di tifo riservata agli inventori. Vorrei rettificarlo, almeno in questo spazio, elencando gli uomini che ammiro.

Preston e Jody condividevano l'amore per tutte le cose meccaniche, ma non erano al di sopra di inventare le telecamere

Preston Petty. Non è un grosso problema progettare un parafango per una moto da cross. È un compito facile per ogni designer. Preston Petty potrebbe essere famoso soprattutto per il suo parafango, ma pochi sanno che la sua vera pretesa di fama è progettare le macchine che sputano parafanghi, skid plate, targhe anteriori in un modo efficiente, unico, economico e pratico. E ha scritto il suo codice per computer per far funzionare le sue macchine. Proprio come Dustin Hoffman in "The Graduate", la plastica aveva un futuro nel motocross grazie a Preston.

Eyvind Boyesen. Nessun inventore di motociclette ha passato così tanto tempo a giocherellare con un singolo aspetto del motore di una motocicletta. Eyvind era fissato sul flusso d'aria, sui suoi effetti corollari sul flusso di carburante e sul suo sottoprodotto: la potenza. Dalle valvole a lamelle alle pompe dell'acceleratore, alle vaschette galleggianti, alle porte di trasferimento ai modelli delle testate dei cilindri agli stivali di aspirazione, l'impero di Boyesen è costruito per ottenere più aria in entrata e più potenza in uscita. Nel tempo libero progettava motori di automobili, sistemi di sospensione e pompe dell'acqua.

 


Il sistema di sospensione del collegamento di Joe Bolger, utilizzato sull'Ossa BLT, è stato il primo a sfruttare il collegamento a velocità crescente. 

Joe Bolger. Non ho mai incontrato quell'uomo, ma già nel 1974 lo ammiravo. La sua Ossa BLT con sospensione del collegamento era un precursore delle moderne bici con collegamento in aumento che sono in uso oggi.

Bob Fox. Sarebbe facile pensare che Bob Fox abbia vissuto all'ombra del fratello Geoff della Fox Racing, ma non nel mondo degli inventori. Il design delle sospensioni più famoso di Bob Fox, il Fox Shox, ha abbellito letteralmente ogni bici da lavoro negli anni '70. E oggi è su Ford Raptors.

Lucien Tilkens. Niente alimenta un inventore più dell'amore per suo figlio. Il figlio di Tilkens, Guy, ha corso e si è schiantato, ha corso e si è schiantato. Lucien credeva di poter costruire un sistema di sospensione posteriore che avrebbe tenuto Guy su due ruote. Il risultato? Il sistema Yamaha Monoshock, che ha portato in primo piano le bici monoammortizzatore.

Yoshiharu Nakayama. Un uomo e un uomo solo sono responsabili della rivoluzione a quattro tempi degli ultimi 25 anni. Yoshiharu Nakayama ha progettato e costruito la prima Yamaha YZ400F con un budget ridotto. Ancora più selvaggio, ha progettato il motore Yamaha YZ250F sul tavolo della sua cucina ai suoi tempi. Senza Nakayama, oggi non ci sarebbero bici da corsa a quattro tempi.

Mike Goodwin, mostrato qui con Bob Hannah, era egocentrico ed egoista. Se fosse una macchina, sarebbe un Clenet.

Mike Goodwin. Non tutte le invenzioni sono fatte di acciaio e alluminio. Alcuni sono il risultato della collisione di idee. L'hobby di Mike Goodwin era andare in moto, ma la sua attività consisteva nel promuovere concerti rock. Chiamalo kismet, ma Supercross esiste solo oggi a causa della personalità di Barnum & Bailey di Goodwin e della sua brillante idea di combinare la sua vocazione e vocazione. Il Supercross è diventato grande grazie alle promozioni di Mike Goodwin. Mi è sempre piaciuto Mike Goodwin, non perché fosse simpatico, ma perché era così chiaramente un mercante. Trovo difficile pensare che qualcuno con cui ho avuto a che fare regolarmente possa essere in prigione con l'accusa di aver assunto un uomo armato per uccidere Mickey Thompson.

Don e Derek Rickman. I fratelli Rickman hanno inventato la bici da lavoro. Stanchi della scarsa qualità delle biciclette disponibili per correre nei primi anni '60, Don e Derek iniziarono a costruire i propri kit telaio nichelati. Le moto da cross non sarebbero mai più le stesse.

 

Horst Leitner con l'incredibile 125SX a due tempi che ha progettato per KTM nel 1989.

Horst Leitner. Horst è un vero credente. La quattro volte medaglia d'oro ISDT credeva nelle moto da cross a quattro tempi quando nessun altro lo faceva; tanto da rendere ATK la quinta più grande azienda di motociclette fuoristrada negli Stati Uniti negli anni '80. Horst credeva così tanto nei design delle sospensioni di coppia anti-catena che sviluppò i sistemi ATK e AMP per motociclette e il suo tanto annunciato Horst Link per mountain bike. Horst ha messo tutto il suo cuore e la sua anima nel motocross.

Quando si parla di eroi del motocross, è comune pensare all'uomo sulla macchina. In verità, il vero eroe è l'uomo dietro la macchina.

IL MEGLIO DELLA SCATOLA DI JODYJody WeiselSCATOLA DI JODYmotocrossmxa