FLASHBACK FRIDAY | IL PASSAGGIO GIÙ DI DOUG DUBACH È STATO UN PASSAGGIO

Doug Duback nel 1990. 

"La mia prima vera bici è stata una YZ1978 del 80", afferma Doug Dubach. “Per gli standard di oggi, ho iniziato tardi. Ho corso la mia prima gara nel 1978 quando ero un mese timido per il mio 15 ° compleanno. Sono passato da 80 novizi a 125 Pro in 18 mesi. Il primo giorno in cui ho guidato Pro, ho dimenticato i miei pantaloni e la mia maglia, quindi ho dovuto allenarmi in jeans e maglietta. Mio padre mi ha portato la mia attrezzatura, ma quando mi sono vestita, ho perso l'inizio della prima moto. Ho iniziato con mezzo giro di ritardo ma sono arrivato terzo. Ho vinto la seconda manche, quindi ho vinto il totale nella mia prima gara Pro. ”

Douglas nel 1987.

Doug ha corso la sua prima Nazionale nel 1981, e non passò molto tempo prima di iniziare a lasciare il segno, facendo così bene che si unì al Team Yamaha nel 1989 e, con il compagno di squadra Damon Bradshaw, divenne il volto della Yamaha nei primi anni '90.

Doug Dubach ha vinto così tanti campionati mondiali veterinari che il fatto di essere un pilota Yamaha ufficiale, vincitore della Supercross, campione nazionale canadese e pilota collaudatore originale sulla prima YZ400F di produzione viene spesso dimenticato.

C'è stato un tempo nella carriera agonistica di Doug Dubach quando pensava che sarebbe stato ricordato come una meraviglia a colpo singolo. Sebbene Dubach abbia corso sul circuito nazionale AMA per 19 anni, la sua unica vittoria AMA è arrivata al San Jose Supercross del 1991, per gentile concessione di Jeff Matiasevich che ha eliminato il leader Guy Cooper nell'ultimo giro. Quando la carriera di AMA Pro in Doug si è conclusa, si è trasferito dal Team Yamaha al reparto test di Yamaha e ha assunto una maggiore responsabilità nello sviluppo del prodotto. Nel processo, si è messo in grado di provocare un mare di cambiamenti nella progressione del motocross.


Doug nel 1991.

Nel 1993 gli amici hanno convinto Doug a gareggiare nel World Veteran Championship. Non voleva farlo. Era appena uscito dal Team Yamaha e pensava che guidare la gara veterinaria sarebbe stato un passo indietro. Si era sbagliato! Doug sarebbe diventato il pilota del World Vet vincente di tutti i tempi con 26 titoli del World Vet Championship. Doug pensava che correre nella classe veterinaria avrebbe diminuito la sua reputazione, ma la reazione alle sue vittorie era fenomenale. Dubach non riusciva a credere che sarebbe diventato più popolare e rispettato per i suoi campionati veterinari rispetto alle sue otto migliori 10 finali in nazionale AMA o alla sua vittoria di San Jose Supercross.

Doug nel 1995. 

Nel 1998 Doug fu in gran parte responsabile di convincere la Yamaha a costruire la prima bici da corsa a quattro tempi giapponese. Il progetto Yamaha a quattro tempi ultra-segreto, ma sottofinanziato, non andava da nessuna parte fino a quando l'equipaggio di prova americano non si accorse quasi per caso durante i test presso la fabbrica giapponese alla fine del 1996. Doug fece la maggior parte dei test americani sul progetto, e nel 1998 ha portato la prima produzione YZ400 al World Vet Championship. Fu la prima vittoria ufficiale della bici di produzione (Doug Henry stava correndo la versione ufficiale). Le vittorie di Dubach e il suo passaggio senza sforzo dall'essere un pilota a due tempi di fabbrica a diventare un pilota a quattro tempi di successo hanno convinto migliaia di piloti a fare il grande passo.

L'eredità duratura di Doug è la divulgazione delle corse veterinarie e lo sviluppo di moto da corsa a quattro tempi. Nel suo tempo libero, Doug è stato un influente pilota di sviluppo Dunlop e ha avviato la sua società di prestazioni, che puoi raggiungere su www.dubachracing.com o (951) 808-1114. Doug sta ancora gareggiando fino ad oggi.

Doug DubachFlashback venerdìmotocrossmxathor-ritorno di fiammayamaha