FLASHBACK VENERDI: GRANT LANGSTON VS. MIKE BROWN NEL 2001

Il campionato nazionale AMA 2001 del 125 è stato un gioco da ragazzi tra Mike Brown (sopra) e Grant Langston, con il titolo che è andato fino al filo a Steel City.

Ml'otocross dà e il motocross porta via. Basta chiedere a Grant Langston. In una fresca giornata autunnale a Steel City, Pennsylvania, il 2 settembre 2001, le speranze di Langston di conquistare la 125 National Crown furono deluse. L'anno prima, il sudafricano ha vinto il titolo 125 Grand Prix con KTM, e nel 2001 si è avventurato attraverso lo stagno nel tentativo di dare agli austriaci il loro primo titolo nazionale AMA 125. Solo che non doveva essere. Ciò che è accaduto prima di quel fatidico giorno è ciò che rende la storia una storia davvero epica.

Il Campionato Nazionale AMA 2001 125 è stato un bruciapelo. Travis Pastrana era pronto a difendere il numero uno, ma Grant Langston e Mike Brown erano alle calcagna del pilota Suzuki. Come il più delle volte, la competizione più dura di Pastrana era se stesso. Travis si è eliminato mentre era in testa alla Unadilla National e non ha più ripreso la sua forma, lasciando Langston e Brown, due corridori estremamente aggressivi che non si curavano l'uno dell'altro, a lottare per il titolo.

Ha creato uno scenario degli Stati Uniti contro il mondo, con Brown come perdente e Langston l'ignoto outsider. Entrambi turbolenti nelle loro affermazioni, Grant ha garantito una vittoria a Southwick. Solo che invece di battere i migliori d'America sulla sabbia, si è schiantato in pratica e si è separato una spalla. Langston ha sventrato un nono posto nella prima manche. La sua giornata non è stata comunque un lavaggio completo, poiché Mike Brown aveva i suoi problemi nella sabbia. Grant ha resistito per un quarto posto nella seconda manche, mentre Mike è caduto al nono posto.

Se non fosse stato per una ruota posteriore rotta, Grant Langston avrebbe probabilmente vinto il titolo 125 nazionale nel 2001. 

La spalla dolorante di Langston gli ha impedito di correre a Budds Creek, mentre Mike Brown ha vinto entrambe le manche. Il divario di punti si è accresciuto, ma sembrava che Langston sarebbe comunque andato via con il titolo. Poi Grant ha ballonzolato al Troy National e ha perso contro Brown al Washougal. Tuttavia, ci vorrebbe un colpo di fortuna per Mike Brown per raggiungere la vetta della classifica. Quello che è successo in Pennsylvania è stata la versione da motocross dell'Ave Maria del calcio.

“MENTRE LA DECISIONE DI CARMICHAEL DI ABBANDONARE E GARA LA CLASSE 125 A STEEL CITY ERA PREVISTA SUL SUO DESIDERIO DI BATTARE IL RECORD DI MARK BARNETT PER PIÙ DI 125 VITTORIE NAZIONALI, ERA OVVIO CHE RC AVREBBE FELICAMENTE AIUTATO IL SUO AMICO. Certamente, QUESTO NON SI ADATTAVA BENE CON GRANT LANGSTON, CHE CREDEVA CHE CI SAREBBE UN GIOCATORE FALLITO ".

Ricky Carmichael ha demolito il campo nella classe regina quell'estate e ha concluso presto il titolo all'aperto. Quell'anno Carmichael e Brown erano compagni di allenamento. Erano entrambi anche in sella alla Kawasaki. Si era formato uno stretto legame. Mentre la decisione di Carmichael di scendere e correre nella classe 125 a Steel City era basata sul suo desiderio di battere il record di lunga data di Mark Barnett per la maggior parte delle 125 vittorie nazionali, era ovvio che RC avrebbe aiutato felicemente il suo amico. Naturalmente, questo non andava bene con Grant Langston, che credeva che ci sarebbe stato un gioco scorretto. Quei brontolii portarono Carmichael a dichiarare notoriamente a Grant: “Non preoccuparti. Non ti toccherò nemmeno quando ti oltrepasserò. " La scena era pronta. Grant Langston aveva bisogno di stare davanti a Mike Brown, mentre Brown sperava che il disastro colpisse la sua nemesi. Carmichael era il jolly.

Mike Brown e Ricky Carmichael erano entrambi in sella a Kawi e compagni di allenamento nel 2001. 

Ricky Carmichael ha fatto un brutto salto dal cancello nella prima manche ed è partito vicino all'ultimo posto, mentre Mike Brown è andato alla carica con la vittoria della manche. Langston è arrivato secondo e aveva un vantaggio di sei punti all'inizio della manche finale. Poi, le cose sono andate male per Langston. Carmichael è andato via con la seconda vittoria in manche, anni luce avanti a tutti gli altri. Brown è caduto, cedendo sicuramente il titolo al pilota KTM. Tuttavia, il destino è intervenuto. I raggi posteriori della KTM 125SX di Langston hanno iniziato a rompersi. Il sudafricano rallentò per preservare la ruota, ma non doveva essere; Mike Brown sentì odore di sangue e si lanciò in avanti. Prima della conclusione della moto, Grant è entrato nell'area del meccanico, la sua ruota posteriore distrutta. È crollato a terra in preda al dolore. Brown, rendendosi conto che avrebbe conquistato la 125 corona, ha permesso a Branden Jesseman di fare in modo che il suo amico, Ricky Carmichael, potesse aggiudicarsi la 26esima vittoria nazionale della 125. Mike ha tagliato il traguardo per festeggiare. È stata una di quelle rare volte in cui il trionfo e la tragedia si svolgevano sullo stesso palco.

FLASHBACK MOTOCROSS VENERDI | ARCHIVIO COMPLETO

Flashback venerdìconcedi LangstonMike marroneRicky Rickycittà d'acciaiothor-ritorno di fiamma