FLASHBACK FRIDAY | MOMENTUM E IL GLEN HELEN NAZIONALE DEL 1999

Sebastian Tortelli.

Le star della fabbrica arrivarono al Glen Helen National del 1999 con grandi speranze; se ne andarono con un miscuglio di successi. Alla fine, Sebastien Tortelli li ha fumati. Nella seconda manche il francese arrivò dal retro del gruppo, cancellò uno svantaggio di 20 secondi per i leader e vinse andando via. Ecco come sono andati i grandi nomi.

Sebastian Tortelli (1-1): Tortelli ha saccheggiato la serie Supercross, togliendo le ultime settimane dai palti più alti dello stadio fingendo un infortunio per assicurarsi che fosse pronto per l'AMA 250 Nationals. Honda ha assunto l'attuale campione del mondo 250 per andare in giro in Supercross e volare in Nazionale. Ce l'ha fatta. Big Mo ama questo ragazzo. Non era veloce a Glen Helen, era quasar.

Jeremy McGrath (2-19): Arrivando direttamente dal suo sesto titolo in Supercross al Glen Helen National, Jeremy McGrath ha avuto un grande slancio. Glen Helen era l'unico Nazionale che avrebbe corso nel '99, ma lo slancio non poteva superare la pura velocità di Tortelli o le due strane meccaniche di Jeremy (una cassa rotta e una frizione a pezzi).

Mike La Rocco. 

Mike LaRocco (9-2): Glen Helen ha tutto ciò che piace a “LaRocket”: grandi urla, alte velocità, forti salite, discese spaventose e lunghi tempi sul giro. Che ci crediate o no, il suo punteggio di 9-2 era abbastanza buono per il secondo in totale, ma Mike era stanco dei giorni "mai baciati".

Michael Pichon (3-7): Senza slancio, senza fortuna con il governo degli Stati Uniti e senza l'amore dei suoi capi Honda, Mickael avrebbe dovuto sistemare il posto. Non l'ha fatto. Il francese cavalcava con cuore, guida e un pizzico di brio. È stata la migliore corsa della sua carriera in AMA, ma il Team Honda lo ha lasciato cadere due gare più tardi dove l'auto di suo padre era parcheggiata sul Monte. Morris.

Esdra Lusk.

Ezra Lusk (8-3): Ezra ha scoperto che il Team Honda non è un bel posto dove stare se non sei il capo squadra. Non lo era più e non avrebbe mai vinto un altro Nazionale all'aperto per la Honda. Ezra ha terminato la sua carriera con Kawasaki e Yamaha.

Kevin Windham (38-14): La cosa peggiore che potrebbe accadere a Kevin è successa a Glen Helen. Che cos 'era questo? Ha ottenuto l'oleshot. Cosa c'era di così brutto? La clavicola rotta di Kevin era a malapena guarita e la sua forma fisica era a un basso livello. Una volta in testa, è stato costretto a dare il massimo, e non è durato a lungo.

Kevin Windham fa quello che fa meglio, ha un bell'aspetto. 

Greg Albertyn (6-9): Un giorno Tortelli fece ciò che Albee aveva cercato di fare per tre anni. Greg era il miglior pilota del Team Suzuki, ma il team manager Roger DeCoster non stava distribuendo schiaffi sulla schiena per l'ottavo posto; tuttavia, entro la fine della serie nazionale, Albee era sul gradino più alto del podio.

RISULTATI: 1999 GLEN HELEN 250 NATIONAL

1. Sebastien Tortelli (On) 1-1
2. Mike LaRocco (On) 9-2
3. Mickael Pichon (On) 3-7
4. Ezra Lusk (On) 8-3
5. Ryan Hughes (On) 5-6
6. Damon Huffman (Kaw) 10-4
7. Jeff Emig (Kaw) 7-8
8. Greg Albertyn (Suz) 6-9
9. Robbie Reynard (Suz) 4-13
10 Jeremy McGrath (igname) 2-19

1999 Glen Helen Nationalezra LuskFlashback venerdìJeremy McGrathKevin WindhammotocrossmxaSebastian Tortellithor-ritorno di fiamma