INTERVISTA A MITCH EVANS: ANCHE DOPO UN ANNO DI SPENTO, IL TEAM HRC HONDA MXGP È RESIDUO CON LUI

INTERVISTA A MITCH EVANS: IL GIOVANE MXGP DI HRC HONDA

Sfortunatamente per Mitch Evans del Team HRC, il 2021 è stato un completo fallimento in termini di corse, poiché il giovane australiano è stato messo da parte con un persistente problema al polso. Si intendeva che invece di schierarsi al fianco dell'ex campione del mondo Tim Gajser nel campionato MXGP, è tornato in Australia per riprendersi e prepararsi al meglio per un ritorno nella campagna 2022. Con il prossimo anno che si avvicina rapidamente e una data di inizio della stagione MXGP del 20 febbraioth all'orizzonte, ascoltiamo il 23enne australiano per vedere cosa stava facendo ora e come sta progredendo dopo uno degli anni più difficili della sua carriera.

DOVE SEI E COSA HAI FATTO DI RECENTE? Attualmente sono nel sud-ovest della Francia. Mi sono finalmente trasferito qui, dopo quasi due anni di ricerca di un posto. Sono abbastanza felice di essere tornato in zona, dopo essere stato qui quando sono entrato a far parte del team di Livia (Honda 114 Motorsports) nel 2019. Sto sistemando la casa e sto solo cercando di riprendere la routine. Ho corso e ci sono molte buone piste qui intorno, molte piste fisicamente impegnative, quindi mi sono divertito molto. È bello essere di nuovo in Europa per costruire una base per il prossimo anno.

COME TI SENTI, FISICAMENTE E MENTALMENTE? Al momento mi sento davvero bene. Ho lavorato molto sul mio stato mentale quando sono sceso dalla moto, quindi sono in un buon spazio di testa in questo momento. Sto cercando di godermi tutto ed essere grato, e cerco di sfruttare al meglio ogni giorno. Fisicamente sono in una buona posizione. Per quanto riguarda la forma fisica, sono un po' limitato dal polso, ma migliora ogni volta che salgo in bici, quindi continuerò a lavorare sodo e sarà al 100% prima che me ne renda conto.

Mitch Evans è simile ai fratelli Lawrence in quanto pilota HRC Honda ed è un giovane australiano. -Foto di HRC Honda

QUANTO È STATO DIFFICILE MANCARE UN INTERO ANNO DI CORSE? È stato davvero difficile perdersi un intero anno di gare. Il 2021 non è davvero successo per me, è stata solo una macchia confusa ed è stato davvero difficile sedersi e guardare. 13 mesi è di gran lunga il tempo più lungo che ho passato dalla moto, e anche prima ho avuto una pausa di circa quattro mesi, quindi sembra che sia passato molto tempo da quando ho corso. Per fortuna, però, non dimentichi mai come andare in bicicletta, perdi solo la forma fisica e l'intensità, che non mi hanno mai impiegato molto tempo per tornare indietro, quindi non vedo l'ora.

COSA HAI FATTO IN QUEL ANNO LIBERO? Ho viaggiato avanti e indietro per l'Australia un paio di volte, trascorrendo circa un mese in quarantena in hotel, quindi non è stato molto divertente. Ma essendo in Australia, ho potuto incontrarmi con gli amici e intraprendere un piccolo viaggio di sviluppo personale. Ho scoperto molto su me stesso, ed è stato un po' una rivelazione per me. È stata la prima volta che ho dovuto guardare al di fuori del motocross per cercare di trovare appagamento e anche allora non sono stato in grado di farlo, perché il motocross è stato una parte così grande della mia vita fino a questo punto. Questo ha davvero messo a fuoco ciò che era importante e mi ha dato nuove motivazioni per la prossima stagione.

Mitch Evans davanti al suo compagno di squadra, Tim Gajser. Gajser è un tre volte campione del mondo MXGP nella classe 450 e ha perso il titolo nel 2021 a Romain Febrve e Jeffery Herlings. -Foto di HRC Honda

SEI IN GRADO DI CONTINUARE AD ALLENARTI A QUALSIASI LIVELLO? Durante il tempo libero, potevo ancora allenarmi; ciclismo, corsa, canottaggio ma dopo ogni intervento chirurgico non sono stato in grado di usare il polso per circa sei settimane in palestra, ma sono riuscito a mantenere le gambe, il core e il lato destro del mio corpo in forma. Ho ancora un grande squilibrio nella massa muscolare perché è stato difficile mantenere il mio lato sinistro forte, ma questo è l'obiettivo ora per ottenere tutto uguale. Sono contento di essere stato in grado di fare alcune cose, poiché ciò mi ha aiutato a passare molto tempo in questi 13 mesi.

SEI RIUSCITO A GUARDARE LA STAGIONE MXGP 2021? Sono stato in grado di guardare la stagione MXGP 2021. È stato difficile da guardare poiché la seconda manche normalmente iniziava dopo la mezzanotte in Australia, quindi la maggior parte del tempo dovevo provare a guardare la seconda manche al mattino o catturare i momenti salienti, ma volevo supportare Tim e il Team HRC e lo ha fatto un ottimo lavoro tutto l'anno. È stato difficile, però, vedere tutta l'azione perché sapevo che avrei dovuto essere là fuori, quindi non ho guardato tanto come avrei fatto normalmente. È stata una stagione molto impegnativa con un sacco di azione ad alta intensità, ed è stata un'altra ragione per cui ho faticato a vederla perché nel profondo sentivo che avrei potuto essere lassù con quei ragazzi davanti e combattere, quindi essere seduto a casa e vedendolo sul laptop, sono sicuro che le persone possono immaginare quanto sia difficile. Credo che se avrò un buon inverno e sono al 100% in salute, potrò combattere con quei ragazzi in un dato giorno ed è quello che non vedo l'ora di provare.

Una vittoria nella gara internazionale precampionato del 2020 a Mantova, in Italia, ha dato a tutti un'idea di quanto bene Evans abbia preso a guidare la nuova CRF450RW e ha continuato quella forma nel primo MXGP della stagione in Gran Bretagna, andando tre-sette per il quinto posto assoluto . Sfortunatamente, ha subito un infortunio al secondo turno e ha trascorso la pausa della stagione recuperando dall'infortunio alla spalla. In ciascuno dei turni successivi, si è fatto strada attraverso il campo, costantemente all'interno della top 10 e combattendo regolarmente per le prime cinque posizioni prima che un infortunio in Spagna quando correva quarto ha ridotto la sua stagione. -Foto di HRC Honda

QUALI SONO I TUOI PROGRAMMI PER QUESTO PRE-STAGIONE 2022? I miei piani sono di rimanere in Francia il più a lungo possibile per prepararmi qui. Ora che ho la mia configurazione di base qui, ho delle tracce davvero buone, ho un programma davvero così spero di fare la maggior parte del mio lavoro qui. Ad un certo punto andrò in Sardegna con la squadra, per i test e fare le gare del Campionato Italiano e poi tornerò in Francia e finirò prima dell'inizio della stagione. Non ho davvero guardato il calendario come al momento, l'importante è prenderlo giorno dopo giorno e migliorare ogni volta che guido.

QUALI SONO I TUOI OBIETTIVI PER L'INIZIO DELLA STAGIONE MXGP 2022? I miei obiettivi per il prossimo anno sono consistenti tra le prime 10 prestazioni. Voglio buone partenze, buone manche e tornare lentamente al ritmo di gara. Al momento del primo drop gate MXGP saranno circa 15 o 16 mesi di distanza, quindi sono sicuro che le persone possono apprezzare che i nervi saranno un po' più alti del normale e non voglio impostare la barra troppo in alto in termini di risultati. Voglio solo giocare in modo intelligente e costruire con il passare dell'anno.

Mitch Evans affronta alcuni solchi brutali. -Foto di HRC Honda

COSA SPERI DI RAGGIUNGERE A FINE STAGIONE, IN UN MONDO PERFETTO? In un mondo perfetto, spero di aver ottenuto un paio di podi complessivi e un paio di vittorie alla fine dell'anno. Essere solo un ragazzo eccezionale ogni fine settimana. Se il mio polso è indolore, so che posso essere quel ragazzo, quindi tutto arriverà al mio polso poiché il resto del mio corpo è perfetto. Sono in uno stato mentale migliore di quello che sono stato nella mia vita, quindi non vedo l'ora di iniziare. Vorrei anche ringraziare i membri del Team HRC per essere rimasti con me, aver fatto il check-in e aver visto come sto andando. Non è stato facile con questo infortunio, i viaggi e le restrizioni globali in vigore, quindi è stato bello ottenere il loro supporto.

MITCH EVANS IN AZIONE

hrc hondaferitaMitch EvansMXGP