RELAZIONE A SETTIMANA DI MOTOCROSS ACTION: (12/22/10)


Di John Basher

FOTO DELLA SETTIMANA

    K-Dub lancia una frusta in previsione della stagione 2011 di Supercross, a soli 17 giorni di distanza. Foto: Geico / Honda.

LE MIE PREVENTIVI PREFERITI DEL 2010

    Durante tutto l'anno ho avuto la fortuna di intervistare una serie di grandi piloti, passati e presenti, per il rapporto di metà settimana. Dopo aver scavato ore e ore di interviste trascritte, ho pensato che sarebbe stato interessante toccare le mie risposte preferite da quasi 20 persone diverse. Alcune citazioni sono memorabili, altre prefigurano eventi futuri e alcune sono semplicemente divertenti. Non vedo l'ora di intervistare altri piloti nel 2011. Per ora, goditi alcune delle migliori citazioni del 2010.

Tim Traghetto

    Red Dog parla al Millville National di aiutare Trey Canard. Ovviamente l'abbinamento ha funzionato abbastanza bene, e i due continueranno la loro relazione allenatore / ciclista nel 2011.

Come stai aiutando Trey?
In questo momento la cosa principale è che lo sto preparando a correre nei fine settimana. In questo modo sarà in grado di presentarsi ad ogni gara al 100 percento in modo da poter fare del suo meglio. Sappiamo tutti che è davvero veloce. Ha vinto un titolo di 250 Supercross e lo ha assolutamente ucciso su una 450 in Supercross quest'anno, ma gli mancava di essere completamente fresco e pronto a correre nei fine settimana. Puoi avere tutta la scienza del mondo, ma senza qualcuno nel tuo angolo che è stato nei tuoi panni è difficile sapere cosa funziona. Solo un ciclista può sapere come ci si sente dopo due estenuanti motos nel caldo. Cerco di dargli le mie conoscenze ed esperienze, e finora sembra aiutarlo.

Eli Tomac

    Il fenomeno da principiante pesa nel suo primo anno all'aperto dopo aver vinto l'apertore Hangtown

Qual è la cosa migliore che hai imparato da professionista?
Non è facile! Alla prima gara l'ho fatto sentire facile, ma era molto più duro di quanto pensassi. Correre come un professionista è nodoso.

Mike Alessi

    Alessi sembrò porre il dibattito 350 contro 450 a Hangtown dopo aver vinto la seconda manche. Tuttavia, Mike ha lottato per gran parte della stagione. Qui parla della KTM 350SXF dopo il secondo round di Freestone.

La gente dubitava della tua attrezzatura prima dell'inizio della stagione, dicendo che non saresti stato in grado di ottenere le ottime partenze a cui sei abituato, tutto perché sei sulla KTM 350SXF. Poi, nella seconda manche a Hangtown, tiri un holeshot e conduci filo a filo. Deve essere stato abbastanza bello.
Assolutamente. La bici è fantastica. Molte persone dubitavano della moto, ma ora penso che la 350SXF stia mostrando i suoi veri colori. Le persone stanno riconoscendo che è una bici fantastica. A Freestone lo scorso fine settimana la gente stava arrivando chiedendo autografi e alcuni di loro possedevano concessionari di motociclette in Texas. Mi dissero che stavo facendo un buon lavoro e che vendevano i KTM 350SXF come un matto nei loro negozi. Ero così felice di sentirlo. Questo è l'obiettivo principale. Spero che la gente vada a comprare questa bici, perché è davvero buona. Forse darà un piccolo impulso all'economia. Sono contento che gareggiando con questa bici abbia influenzato positivamente l'industria del motocross. Immagino che sto facendo il mio lavoro!

Zach Osborne

    L'americano parla della sua vittoria nel GP in Turchia nel 2009. È stata la sua prima e unica vittoria nel GP fino ad oggi.

Parliamo della vittoria del GP della Turchia.
È stato pazzesco! Eravamo in Turchia e ogni mattina mi svegliavo alle 5:00 per sentire le campane della Moschea che suonavano per chiamare tutti i musulmani. Era uno di quegli affari in cui era troppo lontano da est per conforto. Era impreciso. Ero sul podio e stavano suonando l'inno nazionale. Continuavo a pensare a me stesso? Okay, passiamo l'inno, perché probabilmente qualcuno mi sparerà! Allo stesso tempo, è stato bello vincere. Sono volato alla gara da solo dal Belgio, e in Turchia eravamo solo io, il mio meccanico e il mio team manager. Abbiamo svolto il lavoro e siamo usciti da lì il più velocemente possibile.

Cole Seely

    Il cavaliere Troy Lee Designs / Honda ammette la sua insolita attitudine mentale mentre si esercita.

Cosa ne pensi quando ti alleni?
[Risata] Lo vuoi davvero sapere?

Bene, questo è un sito web per famiglie ...
Oh no, non è niente del genere! Mi vengono in mente spot pubblicitari televisivi casuali. Ultimamente ho avuto la pubblicità di Marmaduke e anche quella del Dr. Pepper con Gene Simmons che mi scorreva per la testa. Ricevo cose a caso che mi passavano per la testa. È divertente in un certo senso, ma devo anche trovare un modo per aggirarlo. Dovrei pensare alla mia intensità e non alla pubblicità in TV.

Kevin Windham

    K-Dub parla della sua esperienza di tornare e correre il Millville National.

Cosa ti sei detto mentre guidavi la prima moto?
La mia testa era una scatola senza niente dentro. Non c'era niente che stavo facendo per darmi la longevità durante la moto. Stavo solo andando! Non ho preso fiato per il tempo più lungo. Sebbene non mi pompassi, potevo solo sostenere il ritmo che stavo guidando da così tanto tempo perché ero bloccato nel momento. È stata davvero un'esperienza del corpo esterno. Sapevo che Dungey era dietro di me, ma mi sono reso conto che stava facendo alcuni errori. Ma quando uscì l'ancora era pesante! Mi ha fermato abbastanza duramente.

Broc solletico

    Il nuovo pilota Pro Circuit / Kawasaki parla delle sue tendenze psichiche di vincere il Seattle Supercross quest'anno.

Prima della gara c'era qualche indicazione che la Seattle Supercross sarebbe stata una grande gara per te?
Mentre camminavo in pista con il mio meccanico, gli dissi che era il mio tipo di pista. Ero eccitato per tutto il tempo che camminavo in pista e continuavo a dire quanto amassi le condizioni sabbiose prima della gara. Sapevo che avrei passato una buona notte. Ho detto a tutti quelli con cui ho parlato per qualche motivo che avrei ottenuto la mia prima vittoria a Seattle. Ho appena avuto una buona sensazione di Seattle nel mio stomaco. Per tutto il tempo durante la pausa ho saputo che Seattle sarebbe stata la mia gara. Sembra strano, ma è così che è andato tutto bene. Sono pompato!

Giustino Barcia

    La "Rana" non ha paura di scambiare la vernice con la sua concorrenza. Spiega da dove proviene il suo stile di guida aggressivo.

Non c'è segreto che tu abbia uno stile di guida selvaggio. Inoltre, non è un segreto che hai reso alcuni nemici a causa del tuo approccio alle corse. Da dove viene quello stile di guida aggressivo?
Viene dal cavalcare al Millsaps Training Facility (MTF) con 10-15 ragazzi ogni giorno. Ci esercitiamo a velocità di gara e ci imbattiamo continuamente. Sono così abituato a guidare con un sacco di ragazzi. Sono sempre stato un pilota aggressivo. Diciamo solo che mi piace ravvivare un po 'le cose.

Dean Wilson

    Lo scozzese / canadese / americano parla del suo incontro con l'unico e solo Justin Barcia a Unadilla, dove Barcia lo ha ripulito dalla zona del meccanico.

Voi due avete corso l'uno contro l'altro nella serie 250 East Supercross, ma non riesco davvero a ricordare il cattivo sangue o le situazioni da asporto che si verificano tra te e Barcia. Unadilla era più un caso di incidente automobilistico?
Nei ranghi amatoriali non ci siamo mai veramente gareggiati. In Supercross mi ha davvero ripulito in una gara di calore. Non ho davvero fatto nulla per meritare di essere portato fuori allora. Ecco dove è iniziato tutto. L'ho lasciato andare, ma l'incidente di questo fine settimana mi ha fatto impazzire! È un pilota sporco e ha quella reputazione. Puoi chiedere a qualsiasi pilota di Barcia e ti diranno la stessa cosa. Ma comunque. Non me ne preoccuperò. Mi concentrerò su ciò che devo fare.  

Ryan Dungey

    Il campione sopporta i suoi problemi dell'Hangtown National prima di mettere insieme nove vittorie consecutive in gara.

Eri fuori ritmo quando la serie è iniziata a Hangtown, e da allora hai scosso otto vittorie consecutive. Non voglio battere un cavallo morto, ma guardi indietro a Hangtown e ti gratti la testa?
Hangtown è stata sicuramente una gara difficile. Non so davvero cosa dire al riguardo. La serie Supercross era così vicina alla classifica dei punti e volevo restare con Supercross invece di rivolgere la mia attenzione all'esterno. Poi, non appena ho saputo che stavano iniziando le attività all'aperto. Abbiamo avuto solo due o tre settimane per testare. È arrivato così in fretta e non so se non fossi sicuro della moto o cos'altro avrebbe potuto essere. Quello che so è che dopo Hangtown sono diventato più a mio agio e ho trovato un paio di impostazioni che funzionavano davvero bene. Poi, quando mi sono presentato in Texas, ero molto più preparato. Sono stato in grado di andare 1-1 il giorno, e non mi aspettavo di farlo. Ho fatto del mio meglio in pista. Hangtown era solo uno di quei giorni liberi.

Marvin Musquin

    Il due volte campione della MX2 è stato programmato per fare il suo debutto nelle competizioni con l'American Supercross ad Anaheim 1, ma dopo essersi fatto saltare in ginocchio in Bercy, gli mancherà l'intera serie. Tuttavia, al finale della stagione del GP italiano, Musquin aveva grandi aspirazioni di correre in America. Non preoccuparti, dovrebbe essere pronto a correre la maggior parte dei cittadini.

Qual è il tuo piano negli Stati Uniti?
    Mi sono registrato per due anni con KTM. Non conosco la vita in America, ma penso che andrà bene. Mi piacciono i grandi camioncini e il tempo. Sembra che ci siano molte buone tracce. Dovrebbe essere più facile anche con i viaggi, perché non dovrò volare in tutto il mondo per correre. Per quanto riguarda le corse Supercross nella classe 250, tutte le mie gare saranno sulla costa occidentale, quindi i voli aerei non saranno molto lontani. KTM si trova a Murrietta, in California, e forse troverò una casa vicino al negozio. Spero di trovare una grande casa in America, un bel camion ... oh, e poi c'è anche l'addestramento [risata]! Sarò in grado di correre al mattino e poi fare un giro nel pomeriggio. Il tempo è così bello lì tutto l'anno!

Grant Langston su Andrew McFarlane

    Il sudafricano parla, con affettuoso ricordo, del suo amico australiano, il defunto Andrew McFarlane. Andrew è morto a maggio a causa di un incidente automobilistico nel suo paese d'origine.

Grant, per favore, parla della tua amicizia con Andrew.
Abbiamo trascorso molto tempo insieme, la sua famiglia e la mia, durante i Nationals all'aperto. Resteremmo tutti nelle nostre case mobili e fondamentalmente vivremmo in esse quando avremmo corso contro i cittadini. Vorremmo fare il barbecue e uscire con i nostri bambini. Molte persone che non hanno avuto la possibilità di incontrarlo non sanno quanto fosse straordinario un padre. Aveva il tocco di una madre. Era uno dei pochi padri che ho incontrato a cui tenevano così tanto i suoi figli, quasi recitando come una seconda mamma. Andrew era un grande padre, un grande marito e un ragazzo con i piedi per terra. Non ha sostenuto pugnalate alle persone o discorsi sulla spazzatura. Era un vero gentiluomo, che sono pochi e rari nel nostro sport. Andrew sarà sempre ricordato da coloro che lo conoscevano come un ragazzo fantastico.

Jeff Emig

    "Fro" rivive il suo leggendario titolo outdoor del 1996 in 250 tra Jeremy McGrath e il loro rapporto fuori pista.

Tu e Jeremy avete avuto un'incredibile rivalità in pista, e fuori dalla pista voi ragazzi avete tenuto le distanze. È stato difficile?
Ciò che era pazzo era che il gruppo di amici di McGrath e il mio gruppo di amici andavano d'accordo. Penso che il mio gruppo di amici avrebbe cercato di incoraggiare Jeremy ad alzare il tiro quando avremmo corso insieme, e il suo gruppo di amici mi ha incoraggiato a fare lo stesso. Tuttavia, Jeremy e io non ci siamo mai incontrati, perché abbiamo avuto battaglie in corso.

Ivan Tedesco

    Dopo aver affrontato un infortunio subito al St. Louis Supercross, "Hot Sauce" è tornato e ha corso gli X Games. Tedesco è arrivato quarto, ma si è guadagnato la distinzione di lanciare le fruste più grandi sul traguardo.

Di tutti i ciclisti che stavano colpendo il traguardo, che era misurato a 75 piedi, frustavi di più la bici. Questo dovrebbe contare qualcosa!
[Risata]   Sì, sono gli X Games e devi buttarli giù. Mi stavo divertendo un sacco a tagliare il traguardo saltando in pratica. È stata una bella traccia, soprattutto con i peristili. Era come ai vecchi tempi quando avrebbero tenuto le gare di Supercross al Colosseo di Los Angeles. Se avessero irrigato la pista, sarebbe stato abbastanza buono, ma è diventato piuttosto pericoloso. C'erano punti in cui era così polveroso che non riuscivo nemmeno a vedere dove stavo andando. Un punto è stato quando siamo rientrati nello stadio e siamo scesi rapidamente per prima di colpire il primo grande salto. Ci sono state alcune volte in cui non sono nemmeno riuscito a vedere la base del salto.

Justin Brayton

    Il secondo anno il pilota della JGR ha vinto la 25a edizione del Ginevra Supercross poche settimane fa. Gli parliamo di umiltà.

Sembri molto grato di ciò che hai. Da dove viene quel tratto di personalità?
Immagino che provenga dal non avere molto quando ero più giovane. Non voglio dire che non avevo molto, perché i miei genitori mi hanno dato tutto ciò di cui avevo bisogno per fare bene nelle corse. Tuttavia, non mi sono state fornite biciclette o parti. Ricordo la prima volta che sono stato sponsorizzato da un'azienda produttrice di ingranaggi. La sponsorizzazione consisteva nell'ottenere il 50% di sconto su un set di attrezzi, ed ero così pompato! Ora lavorare con ragazzi come Jeremy Albrecht, andare in bici da fabbrica e passare dei bei momenti è fantastico. Non prendo le cose per scontate come molti dei migliori professionisti. Ho lavorato molto duramente per arrivare dove sono, e mentre penso di meritare quelle cose, non le darò per scontate. Continuerò. Molte persone dicono che stanno vivendo il sogno, ma penso davvero di esserlo. Vado a letto la sera pensando a quanto sono fortunato a fare ciò che amo. Posso guidare per una squadra come Joe Gibbs Racing e ho grandi sponsor. Sicuramente non lo darò mai per scontato.

Marty Smith

    Il due volte campione nazionale 125 parla della vita durante il periodo di massimo splendore del motocross.

È stato difficile concentrarsi? Hai avuto un gruppo di ragazze che ti inseguivano e altre distrazioni, che devono essere state allettanti.
Molti ragazzi hanno avuto problemi a innervosirsi prima delle gare. Per me è stata una fortuna che, quand'ero adolescente, la cosa che mi toglieva la testa e aiutava i nervi erano le ragazze. Ce n'erano molti in giro, ma ha funzionato perfettamente nel mio treno di pensieri. Non ho avuto il tempo di innervosirmi alle gare, perché la mia mente era piena di ragazze carine che correvano in giro! Ho guidato davvero bene solo perché pensavo che le ragazze mi stessero osservando. Sono stato entusiasta di tutte le fan delle ragazze che avevo.

Davi Millsaps

    Dopo aver subito un terribile incidente a Budds Creek, l'ex pilota Honda della fabbrica ha quasi perso un intero rene. Ecco cosa ha detto sulla sua salute.

Devi pensare al tuo rene poco performante e dovresti conoscere i possibili risultati tristi di danneggiare l'altro rene.
Il rene che è stato danneggiato funziona abbastanza bene da impedirmi di usare macchinari. I medici hanno affermato che il rene sta ancora crescendo e lo scenario migliore è che funzionerà al 50 percento. Se ciò accade, quel rene da solo potrebbe far funzionare tutto il mio corpo se succede qualcosa al mio buon rene. Potrò mai guidare se avessi perso l'altro mio rene? No. Dovrei fare un trapianto. Quindi una volta ricevuto un trapianto, potrò pedalare di nuovo [risata]. Dicono che le probabilità di perdere l'altro mio rene sono quasi le stesse di perdere entrambi i reni contemporaneamente. È difficile fare quello che ho fatto, perché mentre non sapevo come ero atterrato, i dottori mi hanno detto che dovevo essere atterrato direttamente sul rene. È stato un incidente strano, e la cosa strana è che quando sono andato in ospedale non ho avuto alcun dolore al mio rene. Dopo aver eseguito alcuni test è stato scoperto che non c'era flusso di sangue al mio rene.

Bob Hannah

    L '"uragano" non ha mai avuto paura di esprimere la propria opinione.

Hai mai desiderato correre in questa epoca, a differenza degli anni '1970 e '80?
No, anche se i soldi sono sicuramente belli adesso! Questa sarebbe l'unica ragione per cui vorrei correre ora. Tuttavia, ho guadagnato molti soldi durante il giorno. Sono contento di aver guidato quando l'ho fatto. All'epoca era ancora divertente. Penso che molti di questi piloti non sappiano com'era correre allora. Ho sentito che alle gare di Supercross il campo di Stewart distribuisce 100 biglietti per firmare autografi. Penso che sia ridicolo! Quando le gare erano finite, ho sempre cercato di rimanere fino a quando l'ultimo ragazzo che voleva un autografo ne avesse ottenuto uno. Questa era la mia regola. Non ho distribuito i biglietti! Che schifo! Quando ho sentito che le squadre distribuivano un numero selezionato di biglietti per gli autografi, ho vomitato. Ho pensato tra me e me: "Dammi una pausa!" Non sto cercando di gettare Stewart sotto l'autobus, ma chiunque lo faccia è pieno di merda. È malato. Sono rimasto in piedi per quattro o cinque ore dopo una gara di Supercross a Houston, fino a ben dopo mezzanotte, e ho firmato quasi 2000 autografi. Ora 100 autografi? Ha! Forse è per questo che avevo fan fedeli. Quando ho percorso la pista, i fan hanno applaudito. Non si dicevano: "Oh, amico, ho quasi ricevuto un autografo da quel coglione, ma non ho ricevuto un biglietto!" Immagino che i ragazzi facciano così tanti soldi ora che non si preoccupano dei fan.

L'AVVENTURA FILIPPINA DI DENNIS STAPLETON

Uno Stapleton in ritardo di jet è stato felice di ricevere un nuovo coltello da bistecca per i suoi sforzi.

Di Dennis Stapleton

    Sulla via del ritorno da un paio di gare nell'European Winter Supercross Series sono atterrato a Filadelfia per una sosta veloce. Quando ho acceso il telefono ho ricevuto alcuni messaggi di testo. Uno era di un mio amico e compagno di corse, Tiger Lacey. Mi ha chiesto se ero interessato a unirmi a lui, Daniel Blair e Jake Locks nelle Filippine per il loro primo vertice internazionale di Motocross. Tiger, Jake e Daniel erano già in viaggio verso il Sud Pacifico. Senza troppe esitazioni, ho detto "Sì!"

    Ho coordinato rapidamente l'organizzazione del viaggio mentre ero ancora in sosta da Filadelfia a casa all'aeroporto di San Francisco. Sono arrivato a San Francisco martedì sera tardi e sono stato sul prossimo volo per le Filippine mercoledì sera. Dopo un volo di 16 ore, 30 minuti in auto e un giro in traghetto, sono finalmente arrivato a Lanao De Norte venerdì mattina. Ho appena perso l'intrattenimento con Jake Locks nello show televisivo "Showtime" che si tiene ogni giovedì sera. Jake ha dovuto ballare in una gara e ha finito per vincere 10,000 pesos.
 
    Quando sono arrivato in hotel, sono stato accolto da Glenn Aguilar, 11 volte campione di motocross filippino. Aguilar, insieme al suo sponsor, SEL-J Motor Sports, era responsabile della pianificazione del vertice internazionale di motocross. Più tardi quel pomeriggio, Daniel, Jake, Tiger e io abbiamo potuto incontrare il governatore provinciale, Khalid Q. Dimaporo. Abbiamo visitato il suo ufficio e abbiamo fatto delle foto. Il governatore Dimaporo era estremamente entusiasta di poter tenere l'evento e ha detto che voleva che la provincia diventasse la capitale del motocross delle Filippine. Dopo aver visitato il Governatore Dimaporo, io e i ragazzi ci siamo diretti a cena e l'abbiamo chiamato presto.

    Sabato mattina io ei miei compagni americani siamo andati in pista per prendere le nostre bici e fare pratica per un po '. Abbiamo anche tenuto lezioni per dilettanti locali e piccole dimostrazioni per i fan. La nostra prima manche è stata alla fine della giornata. Tiger Lacey ha vinto. Daniel Blair è arrivato secondo e io terzo, seguito da Jake Locks, quarto, e Aguilar quinto. Locks e Aguilar hanno avuto problemi con la bicicletta.

    Domenica mattina Jake, Tiger e io abbiamo fatto un giro fino alle cascate. Blair, che è anche un musicista, è rimasto indietro per lavorare al suo nuovo album per la sua band, "The Main Event". Quando siamo tornati dalle cascate, tutti abbiamo pranzato e ci siamo diretti in pista per assistere alla gara più divertente delle Filippine, la Classe Scooter.

    Dopo la gara di scooter dovevamo prepararci per la nostra gara. Vinse Tiger Lacey. Daniel Blair è arrivato secondo. Glen è arrivato terzo, Jake è arrivato quarto e io ho ottenuto quinto. Ho finito per avere dei problemi con la bici. Non era niente di troppo importante; Sono stato felice di poter aggrapparmi al quinto posto.

    Domenica sera è stata la consegna del premio. Abbiamo tutti firmato autografi e fatto molte foto. La gente del posto è stata davvero gentile e disponibile. Aguilar e SEL-J Motor Sports hanno fatto un ottimo lavoro durante l'evento e non vedo l'ora che arrivi la prossima gara. Non posso ringraziare abbastanza tutte le persone coinvolte, e mentre sono svenuto durante il lungo volo di ritorno negli Stati Uniti ho avuto un sorriso sulle labbra per un'esperienza così bella. Sono stato anche pompato per ricevere un trofeo sotto forma di coltello cerimoniale filippino.


Tiger Lacey era il favorito dai fan nelle Filippine.


Aguilar (1) e Locks combattono attorno a un corso del tipo più pittoresco.


Una grande folla era a disposizione per ammirare i panorami e i suoni del motocross.


Dennis Stapleton calcia la parte posteriore di un CRF450 preso in prestito, con oceano e palme in lontananza.


Il governatore Dimaporo dà il benvenuto a fan e piloti al vertice internazionale del Motocross.


Lo staff della gara, compresi i piloti, posa per una foto.

SALTO SNOWMOBILE DI NEVE DI RECORD MONDIALE DI LEVI LaVALLEE

    Avviso spoiler: questo video non contiene alcun filmato dell'incidente di Levi che ha subito durante le prove per il nuovo anno. Salto di distanza in motoslitta da record mondiale di No Limits. Questo video, tuttavia, mostra l'entità del salto, così come lo straordinario segno di 361 ′ di Levi che ha messo durante l'allenamento. Guarisci, Levi.

ANNUNCIATO IL PROGRAMMA DI TELEVISIONE AMA SUPERCROSS

26 dicembre ... Anteprima Seaon (CBS) - 5:00 pm ET
8 gennaio ... Anaheim, California (SPEED, Live) - 10:00 ET
15 gennaio ... Phoenix, Ariz. (SPEED, Live) - 9:30 ET
23 gennaio ... Los Angeles, California (CBS) - 12:00 pm ET
30 gennaio ... Oakland, California (CBS) - 12:00 pm ET
6 febbraio ... Anaheim, California (SPEED) - 6:00 ET
13 febbraio ... Houston, Texas (CBS) - 12:00 pm ET
19 febbraio ... San Diego, California (SPEED, Live) - 10:30 pm ET
26 febbraio ... Atlanta, Ga. (SPEED, Live) - 7:30 pm ET
27 febbraio ... Legends Show (CBS) - 12:00 pm ET
12 marzo ... Indianapolis, Ind. (SPEED, Live) - 7:30 pm ET
20 marzo ... Jacksonville, Florida (SPEED) - 6:00 ET
27 marzo ... Toronto, Canada (SPEED) - 6:00 ET
3 aprile ... Dallas, Texas (CBS) - 12:00 pm ET
10 aprile ... St. Louis, Mo. (CBS) - 12:00 pm ET
16 aprile ... Seattle, Wash. (SPEED, Live) - 6:00 ET
1 maggio ... Salt Lake City, Utah (CBS) - 12:00 pm ET
7 maggio ... Las Vegas, Nev. (SPEED, Live) - 10:00 ET
8 maggio ... Riepilogo stagione (CBS) - Time TBD   

RIVISITANDO LE MIE FOTO PREFERITE DALL'ANNO

    Con un nuovo anno alle porte, è il momento dell'anno per riflettere sul 2010. Sono felice di dire che sono un individuo fortunato, e in parte ho MXA per ringraziarlo. Durante tutto l'anno sono stato in grado di viaggiare in tutto il mondo e coprire una vasta gamma di gare, motocross e altro. Da Anaheim 1 a Steel City, da Ginevra all'Italia, da Atlanta a Endurocross a Las Vegas, ho viaggiato in lungo e in largo. Con una macchina fotografica e un laptop, ho documentato la mia giusta dose di eventi nel 2010. Senza sembrare troppo un Brett Favre, non scambierei le mie esperienze con nulla.

    Ho deciso di selezionare alcune dozzine delle mie foto preferite che ho scattato nel 2010 e ho realizzato un video. Sentiti libero di dare un'occhiata. Ci vediamo nel 2011!

COMUNICATO STAMPA: ANSWER RACING E SKULLCANDY SI UNISCONO ALLE FORZE NEL 2011

    Continuando a spingere i limiti del design e della collaborazione, Answer Racing è lieta di annunciare una joint venture con Skullcandy, il principale produttore mondiale di cuffie. Per il 2011, Answer Racing produrrà una linea di caschi, pantaloni, maglie e guanti che avranno un aspetto e un design distintivi. Spingendo i limiti in termini di design e prestazioni, la linea Answer Racing-Skullcandy 2011 avrà un aspetto unico creato dopo un set di cuffie uniche di Skullcandy.

    “Collaborare con Skullcandy mostra il pensiero progressista di Answer Racing. Answer promuove costantemente i suoi prodotti di abbigliamento e in co-branding con un'azienda così distintiva come Skullcandy è ciò a cui aspiriamo qui. Lavorare con Jason Kimball e il suo team è stato un piacere e credo che la coesione e la visione condivisa tra i due marchi sia ben rappresentata nell'aspetto dell'abbigliamento ”afferma il Direttore di Answer Racings Dave Casella.

    “Lavorare con il team di Answer e far decollare questa collaborazione, è stato un vero progetto di passione per l'intero equipaggio e non potrei essere più felice di come è andata a finire. La risposta ha fatto un lavoro straordinario nello sviluppare l'attrezzatura e il modo in cui scorre con alcune delle cuffie della nostra prossima linea del 2011, creando un kit su cui tutti i ciclisti sarebbero entusiasti ”, ha aggiunto Jason Kimball di Skullcandy.

    Disponibile questa primavera, la linea Answer Racing Skullcandy 2011 sarà composta da un design che sarà offerto in due modi di colore esclusivi per abbinare una linea di cuffie Skullcandy che dovrebbero debuttare allo stesso tempo. Dirigiti dal tuo rivenditore Tucker Rocky locale questa primavera per ritirare un nuovo set di attrezzatura Skullcandy, quindi dai un'occhiata a Skullcandy.com per prendere un set di cuffie abbinate. Inoltre, assicurati di tenere gli occhi sul team JDR KTM mentre presenterà la nuova collaborazione tra Answer Racing e Skullcandy ad Anaheim 1.

     Quindi, controlla il nostro sito Web per visualizzare il resto della gamma di equipaggiamenti Answer Racing su Answerracing.com e Skullcandy.com per vedere le ultime creazioni di entrambi i marchi. Come sempre ci trovate sui nostri siti social: Facebook.com/Risposta or twitter.com/Answerracing per avere la possibilità di vincere qualche malloppo e per aggiornamenti continui su tutti i nostri piloti Answer Racing, poiché Anaheim 1 è proprio dietro l'angolo.

COMUNICATO STAMPA: SMITH OPTICS È GLI OCCHIALI UFFICIALI DI SUPERCROSS

    Smith Optics e Feld Motor Sports sono lieti di annunciare la firma di una partnership pluriennale che porta Smith Optics come occhiali esclusivi di AMA Monster Energy AMA Supercross, un campionato FIM e la serie Arenacross.

    “Supercross è un palcoscenico globale e offre un pubblico accattivante per la nostra vasta offerta di prodotti. Siamo davvero entusiasti di entrare a far parte di una famiglia molto rispettata di sponsor e Feld Motor Sports per coinvolgere la community AMA Supercross. Saremo sul posto ad ogni gara con una grande area di visualizzazione user friendly per divertirci e interagire con i fan con omaggi, promozioni e display di prodotti con la nostra collezione di occhiali da moto 2011 e la linea di occhiali da sole ", ha affermato il direttore generale di Smith Motorsports , Mark Phares.

    Con Feld Motor Sports come principale promotore e organizzatore di corse motociclistiche e Smith Optics come principale innovatore tecnico nel settore degli occhiali da prestazione, questa collaborazione si basa su anni di esperienza e dedizione da parte di entrambe le parti nella produzione di un prodotto che non è secondo a nessuno.

    Smith sarà presente a tutte le AMA Supercross Races con un ampio spazio espositivo al centro delle fosse. I fan avranno l'opportunità di incontrare atleti Smith come Travis Pastrana e Ashley Fiolek in round selezionati. Smith non solo offrirà divertimento e giochi, ma offrirà anche ai partecipanti l'opportunità di toccare e sentire tutti gli ultimi prodotti del marchio. Sono in corso anche altre promozioni.

    "Portare Smith a bordo per la stagione 2011 di Monster Energy Supercross è un'entusiasmante collaborazione con un marchio di occhiali fabbricato in America che ha supportato le corse motociclistiche sin dall'inizio", ha dichiarato Dave Prater, direttore di Supercross. “Supercross è un'immensa piattaforma di marketing per Smith per promuovere i suoi prodotti eccezionali. Attendiamo con impazienza la loro presenza e il supporto in pista durante la stagione 2011 ".

    La stagione 2011 di Monster Energy Supercross e le iniziative di sponsorizzazione di Smith Optics iniziano sabato 8 gennaio con la gara di apertura della stagione dall'Angel Stadium di Anaheim, in California. Per ulteriori informazioni, i fan possono accedere a www.supercrossonline.com per avere maggiori dettagli sul programma stagionale e le trasmissioni televisive.

BUON NATALE DA MXA!
    
    Da tutti noi a MXA, incluso il nostro pupazzo di neve arancione che indossa il casco, per favore, fai una vacanza sicura e felice.

STAPLETON DI DENNISKevin Windhamlevi lavalleRAPPORTO DI SETTIMANAfotografieottica fabbro