INTERVISTA A MXA: CALVIN VLAANDEREN DEL SUD AFRICA

Calvin Vlaanderen potrebbe non essere un nome di motocross familiare in America. Tuttavia, è il successore di Greg Albertyn, Grant Langston e Tyla Rattray del Sud Africa. E come i suoi predecessori, Calvin si sta concentrando per la prima volta su un campionato del mondo. Riuscirà? Non lo sappiamo, ma nelle sue gare di campionato del mondo abbreviate fino ad oggi, ha fatto abbastanza bene. 

Di Jim Kimball

CALVIN, COMINCIAMO CON I TUOI PRIMI GIORNI DI GUIDA IN SUDAFRICA PRIMA DI PASSARSI ALLA SERIE MX2 DEL MONDO. Mio padre ha comprato a me e mio fratello una PW50 quando avevamo quattro anni. Abbiamo iniziato a correre in un parco lungo la strada da casa nostra, e poi siamo passati a gare di motocross per piccoli club a Cape Town. Più tardi, quando eravamo su moto 125cc, mio ​​padre ha detto: "se vuoi fare una carriera con questo, dovremo trasferirci in Europa e provarci davvero". Da bambino, mio ​​fratello è sempre stato "intelligente", mentre io sono sempre stato "sportivo". Mio fratello ha poi scelto di continuare con la scuola e di andare al college, mentre io ho scelto di trasferirmi in Europa e continuare a inseguire il mio sogno di diventare un campione del mondo di Motocross.

RICORDO CHE LANGSTON DICE RECENTEMENTE CHE DICE CHE LA SCENA DEL MOTOCROSS IN SUDAFRICA NON È STATA COSÌ BUONA QUANDO CORREBBE? In questo momento il motocross sudafricano non è eccezionale. Non ci sono più così tante tracce in giro. Le tracce che hanno a disposizione non sono sicuramente nella stessa lega dell'Europa o dell'America. È molto difficile per un ciclista sudafricano fare davvero carriera. Tuttavia, credo che ci siano alcuni fantastici piloti che hanno molto talento! E questo potrebbe continuare e fare carriera fuori dalle corse!

QUAL È STATA LA PRIMA VOLTA CHE ISCRIVI I CAMPIONATI MONDIALI MX2? Nel 2014 ho avuto la fortuna di avere la possibilità di provare la serie MX2 Motocross. Ho corso due GP e ho imparato tanto in quelle due gare. Almeno ho avuto un tocco di esperienza nella serie 2015!

COME ERA QUELLA PRIMA STAGIONE INTERA CORSA AI GP? Bene, il 2015 avrebbe dovuto essere la mia prima stagione completa in Europa, ma mi sono infortunato gravemente all'inizio. Ho corso solo tre GP verso la fine dell'anno. Da allora non ho davvero avuto una stagione intera senza saltare alcuni round. Nel 2016 ho perso cinque round e nel 2017 ne ho persi sei. È stata a dir poco difficile, ma ogni stagione ho imparato molto di più e non vedo l'ora che arrivi il 2018!

Riavvolgimento per un minuto. QUANDO HAI LASCIATO IL SUDAFRICA PER L'EUROPA IN TALE ANNO GIOVANE, DEVE ESSERE STATO UNA GRANDE REGOLAZIONE. Mi sono trasferito dal Sudafrica alla Germania nel 2012. Il trasferimento è stato in realtà abbastanza facile per me. Sono una persona accomodante che va d'accordo con tutti, e questo ha aiutato molto la transistor. Mia madre venne da me all'inizio per aiutarmi a sistemarmi, ma poi se ne andò dopo circa tre settimane. Ovviamente è stato abbastanza difficile stare lontano dalla mia famiglia. Mi mancavano terribilmente nei primi mesi, ma poi mi sono abituato di più. Molti precedenti ciclisti sudafricani hanno affermato che l'America è più simile al Sudafrica che all'Europa. Ma sono stato in America per poco tempo quando sono andato in Florida per l'USGP. È stato un viaggio così breve, che non potevo davvero confrontarlo.

QUANDO SEI ANDATO A GARE PER LA PRIMA VOLTA I GP È QUANDO HAI INIZIATO CON IL TEAM DI LOGISTICA HSF? Sì, ho iniziato con loro nel 2015. Il team è iniziato nel 2013 con le gare dei campionati europei di motocross, quindi ha iniziato la serie MX2 del campionato del mondo nel 2015. Il team era molto nuovo e aveva bisogno di imparare molto, cosa che hanno fatto . La squadra ha fatto molto bene in così poco tempo! Ogni anno con loro, sia la squadra che io siamo cresciuti. Sono davvero felice di essere stato coinvolto con loro e di essere in grado di rappresentarli negli ultimi anni. Sicuramente non sarei dove sono oggi senza il team HSF Motorsport!

RICORDO DI AVER VEDUTO IN PRIMO LUOGO IL VOSTRO NOME NELLA COLONNA DEI RISULTATI NEL 2016 DOVE AVEVATE RISULTATI MOLTO BUONI MISTI CON ALCUNI DNF. Sento di essere davvero cresciuto molto come pilota nel 2016. Nel complesso, ho avuto una stagione abbastanza solida. All'inizio dell'anno mi sono storto la caviglia e mi sono strappato dei legamenti piuttosto male. Le cose sono iniziate lentamente dopo, e lo stavo riprendendo quando ho rotto una scapola. Dopo essere finalmente tornato in sella, ho ottenuto alcuni dei primi cinque risultati in una classe molto accatastata, quindi è stato fantastico! Ma poi nell'ultimo round della serie GP sono andato in crash con un altro pilota e ho strappato il mio ACL. Come tutti sanno, è un grave infortunio e richiede molto tempo per riprendersi. Questo mi ha davvero arretrato per quanto riguarda la preparazione per il 2017.

ESATTO, NEL 2017 HAI SEGNATO ALCUNE FINITURE MOLTO IMPRESSIONANTI, NONOSTANTE LA FINE DEL 2016 CON UN ENORME FERITO. Sì, il 2017 è iniziato molto lentamente. Arrivando alla prima manciata di gare, ero troppo lento per non guidare molto ed essere pronto. Ma più tardi, quando siamo tornati dalle gare Flyaway in Europa, ho iniziato a fare sempre meglio in ogni round. Sono riuscito a salire sul podio in Lettonia e la squadra è stata davvero entusiasta. Solo una settimana dopo mi sono schiantato e mi sono infortunato al pollice, il che mi ha lasciato fuori per altre sei settimane. All'USGP mi sono schiantato e non sono riuscito a correre, ma alla prossima gara in Olanda ho perso il podio per l'orzo e sono arrivato quarto. Sono stato uno dei piloti più veloci in MX2 quest'anno, ma ho faticato a mettere tutto insieme e tenerlo lì.

È STATA MOLTA PARLA DEL TEAM HSF MOTORSPORT PER IL 2018. SE COMPRENDO CORRETTAMENTE, STANNO FERMANDO IL LORO TEAM DI CORSA, MA SPOSTANDO LA SPONSORIZZAZIONE DEL TEAM HONDA HRC. È vero, il team HSF si fermerà e si scioglierà. Come hai sentito, diventeranno lo sponsor principale o titolare di HRC. Non so davvero dove mi lasci, ma spero di poter dare qualche notizia in un prossimo futuro. In un modo o nell'altro, correrò!

QUANTO RIGUARDA LA CORSA IN AMERICA, TI INTERESSA? Scommetti; Sono decisamente interessato a venire in America! Ma sto programmando di rimanere in Europa per altri due anni, in questo momento. Ma se si presenta l'opportunità e tutto si adatta bene, potresti vedermi correre AMA Supercross e motocross!

Calvino Vlaaderenhrc hondamotocrossMXmxaMXGP