INTERVISTA MXA: VINCE FRIESE PARLA DEL SUO SUCCESSO MONSTER 2019 ENERGY CUP SUPERCROSS

INTERVISTA MXA: VINCE FRIESE PARLA DEL SUO SUCCESSO MONSTER 2019 ENERGY CUP SUPERCROSS

Dopo aver strappato la sua ACL durante l'Arlington Supercross del 2019 a febbraio, Vincenzo Frise è andato sotto i ferri per farsi riparare il ginocchio e ha perso il resto delle stagioni Supercross e motocross del 2019. Ma dopo mesi di duro lavoro e terapia fisica, Vince e il team Smartop Bullfrog Spas Honda hanno ritenuto di essere abbastanza forte da poter competere alla Monster Cup. Vince è uscito oscillando nel primo evento principale e nonostante fosse quinto in partenza, è riuscito a passare in seconda posizione e poi in testa quando Adam Cianciarulo scivolò fuori e si schiantò. Vince ha ereditato il vantaggio e lo ha tenuto per quattro giri prima Eli Tomac fatto una mossa aggressiva per cavarsela. Alla fine Vince ha terminato un impressionante quarto posto dopo tre eventi principali. Abbiamo incontrato Vince al Milestone Sueprcross per parlare della sua prima gara di ritorno da un infortunio.

PROGRAMMA DI GARA DEL SUPERCROSS DI ENERGIA MONSTER 2020

Di Josh Mosiman

BUON LAVORO A MONSTER CUP, QUANTO TI SENTIRA A PORTARE TANTI TAPPETI? Grazie. Sono stato abbastanza avanti nella mia carriera, ma sto arrivando dove posso stare lì per un po '. Nel complesso, ero felice della gara, ma ero un po 'frustrato dal fatto di aver guidato così tanti giri e non sono riuscito a vincere una di queste cose. Penso di avere tutto ciò di cui avevo bisogno, ma è difficile, sai che è dietro di te Eli (Tomac), AC (Adam Cianciarulo) o Mookie (Malcolm Stewart). La mia attenzione è andata lì invece di stendere semplicemente i miei giri. Penso che se avessi potuto concentrarmi e metterlo altri cinque buoni giri, in quel primo in particolare, penso che avrei potuto vincerne uno. 

Lo sfregamento è una corsa e, come puoi vedere, Eli Tomac e Vince Friese hanno avuto una chiamata ravvicinata quando Tomac ha fatto il passaggio nel primo evento principale della Monster Energy Cup 2019. 

ANCORA, DEVI SENTIRTI BENE PER ESSERE BATTAGLIA DAVANTI DOPO NON CORRIRE DAL FEBBRAIO? Sì, è quello che è. Andava comunque bene con un quarto posto, se mi avessi detto prima della gara che sarei arrivato quarto sarei stato felice. Abbiamo fatto partire le partenze, la velocità è vicina, ci stiamo lavorando proprio ora cercando di ottenere quel qualcosa in più, un quarto di secondo un giro o mezzo secondo un giro e penso che saremo lì. Questo è il focus in questo momento. Penso che la mia forma fisica sia buona, la bici sia fantastica, sta solo trovando un po 'più di intensità e penso che saremo lì.

Vince Friese alla giornata della stampa di Oakland Supercross a gennaio. 

Quali sono state le tue aspettative in gara? CON LA COPPA DEL MOSTRO ESSERE UNA GARA FUORI STAGIONE È DI solito UN PICCOLO PIÙ DIVENTATO INDIETRO. TI HA AIUTATO? È stata una specie di stress per me poiché era la mia prima da febbraio. Quella era la mia gara di ritorno e l'attenzione era focalizzata sul preparare il ginocchio e preparare la moto e me stesso per correre. È stato un po 'stressante, non è stata la corsa fuori stagione senza cure che alcune persone potrebbero pensare. Ci siamo concentrati piuttosto intensamente e volevamo andare e assicurarci di tornare in forma. Una cosa è guidare bene in pista, ma è un'altra cosa farlo il giorno della gara.

Vincenzo Frise ha condotto un totale di otto giri alla Monster Cup. Quattro giri nel primo main event e quattro nel secondo main event. Vince ha anche ottenuto il quarto miglior tempo in qualifica. 

CHE COSA PIACE ANDARE DALLA PISTA DI PRATICA ALLA PISTA DI GARA? COME PUOI PREPARARTI? Quando costruiscono una pista da corsa è solo per quella notte, quindi è una pista nuova, ci sono un sacco di ragazzi, ci sono 100 o qualcosa che va in pista nel corso della giornata. Viene strappato e strappato. Queste piste di prova che percorriamo sono le stesse tutto l'anno e sono dure come la roccia, nulla cambia davvero e tutte le transizioni diventano piacevoli e tranquille. Non c'è molto che puoi fare per prepararti se non andare a correre. Ci vogliono anni di esperienza. Quando ci arrivi, può sicuramente essere un toccasana per gli occhi, soprattutto per i ragazzi più giovani.

Vince Friese ha corso il suo nuovo numero 64 alla Monster Cup, questo sarà il suo numero per la stagione 2020.

C'È QUALCOSA DI DIVERSO DIVERSAMENTE ALLA TAZZA DI MOSTRI CHE TI HA AIUTATO A FARE COSÌ BENE? No, siamo arrivati ​​preparati e pronti. Le cose stavano scattando, ho fatto partire le mie partenze subito prima della gara. XPR ha costruito un ottimo motore e ovviamente il team Smartop Bullfrog Spas Honda sta andando bene. Ovviamente, le nostre biciclette sono state composte in partenza e questa è una parte importante in una gara di dieci giri. Abbiamo lavorato duramente per prepararci e questo ci ha mostrato. Vorrei poter finire uno di loro e ottenere una vittoria. Ma vedremo, abbiamo alcune corone triple in Supercross e forse posso ottenerne una. Mi sento come se potessi apportare i miglioramenti che penso di poter fare, non c'è motivo per cui non riesco a stare lì per venti giri anche. Continueremo a lavorare sodo e vedremo dove arriveremo qui tra un paio di mesi. 

Vince Friese non vede l'ora che arrivi la stagione 2020 di Monster Energy Supercross. Per il Programma Supercross 2020, clicca qui.

CHE COSA TI PIACE IL TUO PROGRAMMA DI FORMAZIONE? Sono in pieno programma e tra me, il mio allenatore e persino Tony (Alessi) e i ragazzi del team, abbiamo sviluppato ciò che funziona per me. Ho fatto foto con Malcolm (Stewart), ho fatto foto con Justin (Hill) e oggi ho fatto foto con Mike (Alessi). In questo momento sono diretto in palestra per lavorare un po 'lì e poi domani sarò in bicicletta. È un affare a tempo pieno, praticamente sette giorni alla settimana. 

QUAL È IL TUO RAPPORTO PER LA FORMAZIONE? QUANTI GIORNI IN PISTA E QUANTI IN PALESTRA? In genere trascorro quattro giorni in pista, tre o quattro giorni in palestra e qualche giorno in bicicletta. Ovviamente ci sto lavorando due volte al giorno per adattarmi a tutto. Poi spendo anche il tempo per il recupero, ricevendo messaggi e facendo cose di terapia fisica per preparare il ginocchio e mantenerlo solido. È un lavoro a tempo pieno e poi alcuni. 

In questa foto riesci a malapena a vedere Eli Tomac proprio dietro Vince. Adam Cianciarulo è leggermente indietro all'inizio della sezione ritmica. 

C'è qualcosa che vorresti dire per terminare questa intervista? Voglio solo dire grazie alla squadra. Questa bici è fantastica, la Smartop Bullfrog Spas Honda funziona bene. Penso che sia abbastanza ovvio in questo momento che la Honda è la migliore moto là fuori e sono orgoglioso di essere su di essa. Questo equipaggio e Mike Genova (proprietario del team) sono stati alle mie spalle per molto tempo e spero che possiamo andare e renderli orgogliosi. 

Acquista monster energy cup supercrossMONSTER ENERGY SUPERCROSS 2020Supercross 2020fiondamotoconcettimotoconcetti hondamotocrossmxaintervista mxaSmartop bullfrog spa hondaSUPERCROSSVincenzo Frise