MXA RACE TEST: LA VERA PROVA DELLA YAMAHA YZ2022F 450

D: LA YZ2022F 450 È MIGLIORE DELLA YAMAHA YZ2021F 450?

A: No. Gli ingegneri e gli uomini di marketing di Yamaha non hanno sentito il bisogno di spendere soldi in ricerca e sviluppo per la YZ2022F 450. Gli aggiornamenti che hanno fatto sono stati tutti incentrati sull'alleggerimento della ruota posteriore, anche se in realtà non è finito per essere più leggero; tuttavia, il passaggio dalla precedente allacciatura incrociata a 2 raggi alla nuova allacciatura incrociata a 3 è stato un grande miglioramento in termini di resistenza e assorbimento degli urti. I raggi di uno schema a 3 raggi incrociano altri tre raggi dal mozzo al cerchio. Questo posiziona i raggi ad un angolo più piatto, dando loro più elasticità, che, a sua volta, migliora il collegamento della ruota posteriore al suolo.

La Yamaha YZ2022F 450 è identica al modello 2021, fatta eccezione per una nuova ruota posteriore e una grafica in-mold aggiornata.

D: COSA HA CAMBIATO YAMAHA DALLA PRIMA PROGETTAZIONE DEL MOTORE INDIETRO NEL 2010?

A: Non lasciarti ingannare dal pensare che solo perché Yamaha ha apportato solo modesti aggiornamenti alla YZ2022F 450 non ha investito tempo e denaro nel pacchetto YZ450F dal 2010. In effetti, una rapida lettura della storia delle Yamaha con motore all'indietro rivelerà un modello di miglioramento costante. Ecco una breve cronologia delle fasi di sviluppo della YZ450F da quando questa generazione è stata introdotta per la prima volta.

2010 Questa è stata la prima YZ450F a quattro valvole a iniezione di carburante, downdraft. Il corpo farfallato era un Keihin EFI da 44 mm. Il cilindro YZ450F era inclinato di 8.2 gradi all'indietro (e dato che il motore del 2009 era inclinato in avanti di 4.5 gradi, si trattava di uno spostamento di 12.7 gradi). Aveva un alesaggio più grande di 2 mm (97 mm) e una corsa più corta di 2.6 mm (60.8 mm). La manovella era sfalsata di 12 mm e una testa a quattro valvole ha sostituito la precedente testa a cinque valvole Genesis. Sul telaio, l'offset della forcella è stato ridotto di 3 mm (da 25 mm a 22 mm). L'angolo della testa è stato inclinato di 0.1 gradi e l'inclinazione del peso è stata spostata all'indietro del 2%. Le forcelle Kayaba SSS del 2010 avevano una corsa di 10 mm in più (da 300 mm a 310 mm), erano 7 mm più lunghe e avevano il 10% in più di smorzamento della compressione a bassa velocità. Gli steli della forcella avevano un diametro inferiore di 2 mm nel punto in cui passavano attraverso la piastra di fissaggio superiore. Il GYTR Power Tuner simile a Playstation ha abilitato la mappatura personalizzata.

2011 Gli unici aggiornamenti per il 2011 sono stati un nuovo braccio di azionamento della frizione e le ali del radiatore bicolore bianche e blu. 

2012 Gli aggiornamenti del 2012 includevano una nuova mappatura e un silenziatore più lungo di 42 mm (con un nucleo più piccolo di 3 mm). Le forcelle Kayaba da 48 mm hanno ottenuto nuove valvole, mentre l'ammortizzatore Kayaba da 50 mm ha ricevuto un nuovo passaggio dell'olio per la regolazione dell'estensione, un ritorno a bassa velocità inferiore e una compressione ad alta velocità. Per quanto riguarda la durata, i perni di posizionamento sulle forcelle del cambio sono stati sostituiti con anelli di sicurezza.

2013 Le uniche modifiche per il 2013 sono state un parafango posteriore bianco e un manubrio nero.

2014 La camma di aspirazione del motore 2014 aveva un'alzata di 0.20 mm in meno. I diametri delle valvole di aspirazione sono stati aumentati da 36 mm a 37 mm. Le valvole di scarico sono state aumentate da 30 mm a 30.5 mm e un pistone piatto ha sostituito il pistone a cupola del 2013. Il motore è stato a carter umido e il serbatoio dell'olio rimosso. La terza marcia è stata spostata più vicino alla seconda per colmare il divario. Il volume dell'airbox era più grande del 256 percento. La YZ2014F 450 era più stretta di 14 mm sulle ali del radiatore e più bassa di 22 mm sul sedile con un passo più corto di 14 mm. L'angolo di sterzo del telaio era di 27.08 gradi invece di 26.95 gradi e il tubo di sterzo è stato spostato indietro di 10 mm. L'asse anteriore è stato aumentato da 20 mm a 22 mm. Un pignone da 49 denti ha sostituito il 48 dell'anno precedente, ma un nuovo ingranaggio primario ha reso il rapporto di trasmissione simile al rapporto di 48 denti. L'attuale sistema di scarico avvolgente ha sostituito il sistema Tornado simile a un cavatappi.

2015 Le forcelle SSS presentavano nuove valvole, molle della forcella più rigide e spessori delle pareti del tubo della forcella ridisegnati. Aveva cerchi Excel anodizzati neri, pneumatici Dunlop MX52, elementi di fissaggio Dzus a un quarto di giro sul coperchio dell'airbox, mappatura rivista e una molla di ritorno dell'acceleratore più leggera del 20%. I precedenti supporti motore inferiori in alluminio del 2014 sono stati sostituiti da piastre in acciaio. In un altro cambio di marcia, il pignone posteriore da 49 denti è stato riportato a 48 denti. Per affidabilità, la leva di arresto del cambio è stata cambiata da un cuscinetto a un rullo.

2016 La camma di scarico del 2016 aveva 0.3 mm in più di sollevamento, 8 gradi in meno di durata e, se combinata con 0.1 mm in meno di sollevamento sulla camma di aspirazione, molle delle valvole più rigide e nuove forme di cane sugli ingranaggi, il motore del 2016 ha visto un aumento di potenza. L'offset della forcella è stato riportato da 22 mm a 25 mm e la molla dell'ammortizzatore posteriore è passata da 58 N/mm a 56 N/mm. Le molle della forcella sono state più rigide, i forgiati del perno del forcellone sono stati allargati di 12 mm, i foderi posteriori sono stati resi più spessi e le pedane sono state abbassate di 5 mm. Sono stati aggiunti sia un rotore del freno anteriore da 270 mm che un sistema di controllo del lancio

2017 Yamaha ha incassato i fori per i dispositivi di fissaggio Dzus del coperchio del serbatoio del gas. Una tenuta del contralbero migliorata, un filtro dell'olio aggiornato e un metallo migliorato nel rotore posteriore hanno contribuito alla durata. Anche Yamaha è passata dalle gomme MX52 alle gomme Geomax MX3S.

2018 Le coperture del radiatore del 2018 presentavano nuovi condotti dell'aria e un sedile più basso di 9 mm nella parte anteriore e 18 mm più basso nella parte posteriore. Il telaio in alluminio è stato rivisto. I supporti della barra del 2018 erano 5 mm più alti dei supporti del 2017. I foderi, ora in alluminio, sono stati riposizionati più in basso sul cilindro e i cerchi sono stati anodizzati blu.

2019 Con l'aggiunta dell'avviamento elettrico e della mappatura Wi-Fi, la YZ2019F 450 è saltata fuori dal passato. Il motore ha ottenuto nuovi profili dell'albero a camme, un albero motore ridisegnato, un pistone a compressione più alta e un corpo farfallato Mikuni EFI da 44 mm (invece di Keihin). Il cilindro è stato inclinato di 2 gradi più in verticale, i radiatori sono stati allargati e la marmitta è stata spostata più avanti.

Per il 2019, la YZ450F ha anche ricevuto valvole di sospensione Kayaba SSS aggiornate, alette della forcella più rigide, collari delle ruote più rigidi, meno resistenza sul sistema di avviamento elettrico, schiuma del sedile più densa del 16% e un coperchio della valvola blu. La trasmissione e la frizione sono state revisionate per un collegamento più diretto e una maggiore durata. Ingranaggi rivisti con una superficie più ampia, dischi frizione aggiornati e uno spingidisco esterno più rigido hanno migliorato la trasmissione.

2020 L'altezza della testata era 10 mm più bassa e 10 mm più stretta. Il tubo di sterzo è stato montato alla testa con due prigionieri invece dei tre precedenti.

Le camme sono state avvicinate di 14 mm e sono posizionate su torri di camme inferiori di 6 mm. L'angolo della valvola era di 7 gradi più verticale. Il volume della camera di combustione è stato ridotto di 6.65 cc e la compressione è passata da 12.9:1 a 13.0:1. La candela si estende di 4.9 mm ulteriormente nell'area di combustione. La biella è più lunga di 1.5 mm per ridurre l'attrito della spinta laterale del 2%. La mappa ECU di serie è specificata per migliorare la risposta dell'acceleratore ai bassi regimi. Il tubo di scarico è più grande di 3.2 mm in corrispondenza del tubo di sterzo (da 38.1 mm a 41.3 mm di diametro). Il regolatore e il raddrizzatore sono ora raggruppati in un'unica unità.

2021 Nessun cambiamento a parte i cosmetici.

2022 Tutte le modifiche per il 2022, ad eccezione dei cosmetici, si sono concentrate sulla ruota posteriore. Grazie a un mozzo più leggero (28 grammi), un pignone più leggero (42 grammi) e una catena più leggera (73 grammi), Yamaha ha risparmiato 5 once di peso non sospeso sulla ruota posteriore; tuttavia, tale risparmio di peso è stato compensato dal peso aggiuntivo dei 36 raggi più lunghi utilizzati sul nuovo schema a 3 razze incrociate.

La strategia della fascia di potenza di Yamaha era la strada meno percorsa dagli altri marchi. Hanno addolcito la transizione da basso a medio per calmare il telaio.

D: COME FUNZIONA IN PISTA IL MOTORE YAMAHA YZ2022F 450?

A: Inutile dire che funziona proprio come la YZ2021F 450, che era identica al motore 2020. La banda di potenza complessiva è divisa in due parti distinte. Ciò può sembrare strano in un mondo in cui la maggior parte dei progettisti di motori sta dando la priorità a bande di potenza lineari, integrate e senza soluzione di continuità che producono un aumento costante della potenza all'aumentare del numero di giri. Non così con la 2022 YZ450F. Non è poi così potente sotto i 9000 giri/min. In effetti, la YZ450F è al quinto posto in termini di potenza a 6000 giri/min (battendo solo la RM-Z450). A 7000 giri/min, è al sesto posto (non battendo nessuno). A 8000 giri/min, batte solo il KX450. Non suona molto bene, ma in movimento si scopre che rende il motore estremamente utilizzabile. La riduzione della potenza da bassa a media ha diminuito il fattore spavento dei precedenti potenti motori YZ450F e ha pagato grandi dividendi nel convincerli a mantenere una linea al momento della svolta. Meno potenza si traduce in un maggiore controllo, soprattutto sulla gomma anteriore, e il risultato finale dell'esclusiva fascia di potenza in due parti è stata una migliore maneggevolezza.

Il che ci porta a come il motore si comporta sopra i 9000 giri/min. Quello che gli mancava sotto i 9000 giri/min, lo compensava. La strategia della fascia di potenza di Yamaha era la strada meno percorsa dagli altri marchi. Colpisce forte momentaneamente al minimo e poi diventa morbido nella transizione da basso a medio. Quanto è morbido? Fa quasi 4 cavalli in meno del CRF450 a 7000 giri / min, ma da 9000 giri / min in su, costruisce una potenza beaucoup. Raggiunge il picco di 58.56 cavalli, il massimo nella classe 450.

La potenza medio-bassa in sordina, seguita molto tardi da una potenza scatenata e schiacciante in cima, è piuttosto unica. Il motore è particolarmente buono su rettilinei veloci e partenze lunghe. Riconosciamo il fondo morbido del motore, l'espansione della gamma media e la fascia alta ultra-forte per il motivo per cui l'YZ450F si comporta molto meglio.

D: IL POWERBAND 2022 YZ450F HA QUALCHE GLITCH?

A: Sì. C'è una risposta dell'acceleratore a scatti che esce dal minimo. All'inizio è troppo aggressivo ed erutta una scossa di potenza che sbilancia il telaio. Abbiamo usato il GYT-R Power Tuner per appianare questo successo troppo ardente. Successivamente, l'YZ450F attraversa la prima metà della sua banda di potenza in modo molto casuale. I collaudatori si lamentavano spesso del fatto che non c'era senso di urgenza al di sotto della gamma media. Spesso ricorrevano alla frizione per accelerare il ritmo. La banda di potenza non ha cali o punti piatti, ma sotto i novemila non ha così tanto aumento. Infine, la YZ450F raggiunge la massima potenza a un numero di giri molto più alto rispetto ai suoi concorrenti (500 giri in più rispetto a una KTM o Honda). In movimento, questo si traduce in un pilota della YZ450F che deve correre molto in alto nella fascia di potenza per ottenere il massimo dal motore.

D: IN CHE MODO È STATA EFFETTUATA LA SOSPENSIONE SOSPENSIONE DEL 2022 KAYABA?

A: Risalente al 2006, Yamaha ha avuto le migliori forcelle in pista; ma, poiché la concorrenza ha ridotto il divario, la Yamaha ha risposto alla pressione irrigidendosi per far sì che le forcelle salissero più in alto nella corsa e reggessero meglio sotto carichi, il che è strano, perché le forcelle si sono sempre sentite come l'anteriore del la bici era a terra. Per il 2022, Yamaha potrebbe aver saltato lo squalo irrigidendosi ancora una volta. Nel nome di ottenere il telaio più piatto, gli ingegneri Yamaha hanno aumentato lo smorzamento della compressione da media ad alta velocità sulle forcelle con l'obiettivo di far salire l'avantreno e ridurre l'eccessivo movimento in avanti del telaio (immersione) su terreni accidentati. Per completare questo cambiamento di front-end, Yamaha ha rivalutato lo smorzamento della compressione da media ad alta velocità dell'ammortizzatore per ridurre lo squat. L'obiettivo della Yamaha era bilanciare il telaio. Le velocità delle molle sono rimaste le stesse, anteriore e posteriore, ma il risultato finale è stato che la configurazione delle sospensioni YZ2022F del 450 era considerevolmente più rigida. Questo è stato fantastico per i professionisti e gli intermedi veloci, ma la maggior parte dei principianti e dei veterinari si è sentita in dovere di utilizzare i clicker di compressione a bassa velocità, anteriore e posteriore, per annullare ciò che Yamaha aveva fatto.

La Yamaha YZ2022F 450 ha la peggiore ergonomia di tutte le moto da cross 2022 450. È grande, largo, rumoroso, ingombrante e pesante.

D: COME FUNZIONA LA MANIGLIA YAMAHA YZ2022F 450?

A: A partire dalla Yamaha YZ2020F 450, la sensazione generale della geometria del telaio della YZ450F ha iniziato a sentirsi meglio, ma stranamente non ci sono state modifiche alla geometria. Invece, nel 2020 Yamaha ha irrigidito la parte posteriore del telaio e ha ammorbidito l'anteriore con spessori dei tubi modificati. Il risultato è stato che il telaio sembrava più piantato nella parte anteriore che mai. C'era meno oscillazione della parte anteriore all'ingresso d'angolo e la parte posteriore non sguazzava in accelerazione. paradossalmente, MXA ritiene che i miglioramenti della manovrabilità siano un risultato diretto della potenza misurata del motore da bassa a media. In breve, Yamaha ha depotenziato il motore fino a trovare il giusto mix di potenza per andare con la tolleranza del telaio per essere caricato. È strano che la fonte dei miglioramenti nella gestione della YZ450F nasca dallo stile di potenza non conflittuale.

Non ci aspettiamo che i piloti che sono stati spenti dalle precedenti YZ450F saltino direttamente sul 2022 e si innamorino‚ perché il telaio non è amabile come le unità KTM, GasGas, Husqvarna o Kawasaki. La 2022 YZ450F fa molto per affrontare alcune, ma non tutte, le lamentele dei collaudatori. 

D: QUANTO BENE L'ERGONOMIA DELLA YZ450F?

A: Terribile. In MXA's opinione, la YZ450F ha la peggiore ergonomia di tutte le moto da cross 2022 450. Per i fedeli piloti Yamaha, è un miglioramento rispetto a quello che avevano prima, ma per i piloti che passano da altri marchi, ha una serie di difetti‚ e, da un punto di vista commerciale, non puoi semplicemente vendere moto agli ex proprietari Yamaha . Devi rubare acquirenti dalla concorrenza. Ecco due semplici correzioni per Yamaha.

I manubri Yamaha 2022 sono montati 16.5 mm più avanti rispetto al 2019. La configurazione della barra di serie è scomoda, a meno che tu non sia molto alto, ma può essere riparata inserendo i supporti della barra nei fori posteriori sui morsetti tripli e ruotandoli alla posizione avanzata. Inoltre, il sedile si sente oscillante. Per i nostri collaudatori più alti, abbiamo utilizzato un sedile GYTR più alto di 20 mm (e abbiamo riportato il manubrio nella posizione di serie 16.5 mm più avanti). Questa configurazione ha contribuito a ridurre l'altezza angusta dal poggiapiedi alla sella per i ciclisti alti; tuttavia, i ciclisti bassi odiavano questa modifica perché le barre sollevavano le braccia e con il sedile alto non potevano toccare il suolo.

La mappatura WiFI funziona alla grande per coloro che sanno cosa vogliono, ma l'interruttore della mappa montato sul manubrio viene fornito con la stessa mappa in entrambe le posizioni.

D: CHE DIRE DELLA MAPPATURA YZ450?

A: Prima di tutto, MXA non pensa che dovresti scaricare nessuna mappa. Yamaha dovrebbe avere due mappe nettamente diverse prontamente disponibili tramite l'interruttore della mappa montato sul manubrio. Ma non lo fanno! L'interruttore della mappa YZ450F ha la stessa mappa sia nell'impostazione di serie (luce spenta) che nell'impostazione della luce blu. Questo è stupido. Vogliamo che Yamaha installi la mappa di serie quando la luce del pulsante è spenta e la migliore mappa del Power Tuner quando la luce blu è accesa. Se lo facessero, i piloti Yamaha non dovrebbero andare a cercare le mappe. Tutte le altre bici con cambio mappa sono dotate di due o tre mappe preprogrammate a cui è possibile accedere premendo un pulsante; la Yamaha YZ450F viene fornita con due mappe di serie identiche

Ci piace l'app per smartphone sintonizzabile Wi-Fi di Yamaha. Offre un'ampia selezione di mappe già pronte e la possibilità di creare le tue mappe, se ti senti a tuo agio nel farlo. Più MXA i collaudatori scelgono la mappa TP-3 (Travis Preston) rispetto allo stocker o le altre mappe pre-programmate sull'app Yamaha. La mappa TP-3 elimina gli scatti a bassa velocità e produce una banda di potenza complessiva molto più fluida.

Questo non è il modo di progettare un airbox, un filtro o un sistema di montaggio.

D: QUANTO È BUONO IL DESIGN DELL'AIRBOX DI YAMAHA?

A: Odiamo l'airbox YZ450F e il design del filtro dell'aria. Dal pezzo piatto inadeguato del filtro dell'aria in schiuma al volume minimo dell'airbox alle ali del radiatore che si infilano direttamente nell'airbox, questo sistema potrebbe essere molto meglio di quello che è. L'ultima ironia è che Yamaha ti venderà un kit GYTR Air Flow che utilizza un filtro più grande, senza schermo di ritorno di fiamma, una nuova piastra di base e un coperchio dell'airbox di volume più alto che respira meglio del design del filtro dell'aria di serie per $ 149.95, il che dimostra che lo sanno l'airbox di serie è difettoso.

D: QUANTO PESA LA YAMAHA YZ2022F 450?

A: Pesa 238 libbre. MXA apprezza che Yamaha abbia ridotto le masse non sospese sulla ruota posteriore per il 2022. Se Yamaha non riesce a intaccare la natura porcina della YZ450F, allora le masse non sospese sono il punto su cui dovrebbero concentrare i loro sforzi. La Yamaha YZ2022F del 450 pesa 15 libbre in più di una KTM 223SXF da 450 libbre.

Con le sue sospensioni Kayaba SSS, l'incredibile affidabilità e l'ampia banda di potenza, la Yamaha YZ2022F 450 offre agli acquirenti un buon rapporto qualità-prezzo. ]

D: CHE COSA ABBIAMO ODIATO?
A: La lista dell'odio:
(1) Tubo di scarico. Quando si posiziona la testata del cilindro all'indietro, il tubo deve andare in avanti prima di poter tornare indietro. È un dolore da rimuovere.
(2) Peso. Immagina come si sentirebbe questa bici se fosse più leggera di 15 libbre.
(3) Motore indietro. È stata un'idea creativa nel 2010, ma i limiti che porta al packaging non ne valgono la pena.
(4) Centralizzazione della massa. Cercare di centralizzare la massa è un'ottima idea, ma un'idea ancora migliore è in primo luogo ridurre la massa.
(5) Rumore. Se guidi nient'altro che una YZ450F, ti abitui al rumore assordante della marmitta e dell'airbox che ti assalgono da entrambe le estremità. Il nostro consiglio ai possessori di YZ450F è di non guidare mai una Husqvarna‚ 2022 perché il silenzio ti spaventerà e ti farà pensare che il motore non sia acceso.
(6) Manopole. Quasi tutte le prese aftermarket sono migliori dei produttori di blister Yamaha di serie.
(7) Cerchi blu. Preferiamo i cerchi d'argento, perché i cerchi blu e neri vengono picchiati dal posatoio e graffiati dai ferri dei pneumatici.
(8) Frizione. Nessuna marca ha bisogno di una frizione idraulica se nessun'altra marca ne ha una, ma il gioco cambia quando Honda, Kawasaki, KTM, GasGas, TM e Husqvarna sono idrauliche e Yamaha e Suzuki no.
(9) Clicker di compressione della forcella. È quasi impossibile regolare le impostazioni di compressione della forcella senza togliere il manubrio o togliere le viti clicker.
(10) Ergo. Nessuno aspira a costruire una bici grande, ingombrante, larga, alta, pesante e rumorosa, quindi come è arrivata qui Yamaha?

D: COSA CI PIACE?
A: La lista dei Mi piace:
(1) Motore. Una grande fascia di potenza in quanto aiuta il pilota e il telaio a lavorare meglio insieme.
(2) Affidabilità. Niente è affidabile come una Yamaha YZ450F. Durerà per sempre.
(3) Sospensione. Più rigido non è migliore per tutti, ma almeno i clicker possono attutire il colpo.
(4) Freni. Yamaha ha aggiornato i suoi freni nel 2020 aumentando le dimensioni del pistone della pinza anteriore da 22.65 mm a 25.4 mm, rendendo le pastiglie dei freni anteriori più grandi del 29.2%, aumentando la superficie del rotore anteriore del 16% e riducendo le dimensioni del rotore posteriore da 245 mm a 240 mm (con le modifiche necessarie alla pinza e alla staffa di sospensione).
(5) Plastica. Per il 2022, puoi ordinare due versioni di plastica YZ450F. Il colore blu di serie (che è più evidente perché gli sfondi della targa sono blu anziché bianchi) o la plastica del team Monster Energy Yamaha (che ha più plastica nera e un logo verde con artiglio Monster Energy). La versione stock blu viene venduta al dettaglio per $ 9599 e la versione nera Monster viene venduta per $ 9799. Risparmia $ 200 non acquistando il brutto modello Monster.

Le sospensioni SSS di Yamaha sono una cosa sicura e anche aumentare lo smorzamento della compressione per il 2022 non potrebbe danneggiare le sue prestazioni.

D: COSA PENSIAMO DAVVERO?

A: Grazie alla superiorità delle sue sospensioni Kayaba SSS, all'incredibile affidabilità e all'ampia banda di potenza, la Yamaha YZ450F offre agli acquirenti un buon rapporto qualità-prezzo. È la bici perfetta per un ragazzo che non vuole spendere soldi guadagnati con fatica dopo l'acquisto; tuttavia, per quanto splendida sia la Yamaha nei suoi punti di forza, è ancora un gusto acquisito a causa di difetti rimasti che sembrano essere al di fuori della portata o del budget di Yamaha da risolvere.

SPECIFICHE DI CONFIGURAZIONE DEL MXAMA'S YAMAHA YZ2022F 450

È così che abbiamo installato la nostra Yamaha YZ2022F del 450 per le corse. Lo offriamo come guida per aiutarti a trovare il tuo punto debole.
SPECIFICHE FORCELLA KAYABA SSS
Le sospensioni SSS di Yamaha sono una cosa sicura e anche aumentando lo smorzamento della compressione per il 2022, non potrebbero danneggiarne le prestazioni. Ci piace che gli ingegneri e i collaudatori Yamaha non scherzino troppo con il successo. Per le corse hardcore, questi sono MXAsono raccomandate le forcella Yamaha YZ2022F 450 (le impostazioni di serie sono tra parentesi).
Indice di rigidezza: 5.0 N / mm
Quantità di olio: 290cc
Compressione: 11 clic (9 clic)
Rimbalzo: 8 clic (9 clic)
Altezza della gamba della forcella: 5 mm in su
Note: I fork SSS possono essere utilizzati per principianti, novizi, intermedi e professionisti AMA. C'è un ambiente per tutti. Fai molta attenzione con il clicker di compressione. Un clicker è l'equivalente di un paio di clic su fork di altre marche.

IMPOSTAZIONI DI SHOCK DI KAYABA
Per le corse hardcore, questi sono MXAimpostazioni di shock YZ2022F 450 raccomandate (le impostazioni di serie sono tra parentesi).
Indice di rigidezza: 58 N / mm
Galoppo di gara: 105mm (stock 100mm)
Hi-compressione: 10 clic
Lo compressione: 12 clic
Rimbalzo: 11 clic
Note: Pensavamo che la molla ammortizzante da 58 N / mm sarebbe stata troppo rigida per i ciclisti più lenti e più leggeri, quindi abbiamo avuto la molla da 2017 N / mm 56 con noi per ogni evenienza. Abbastanza sorprendentemente, abbiamo avuto piloti leggeri come 130 libbre ancora ottenere un abbassamento accettabile della gara dalla rigida molla.

Test bici MXA 2022Yamaha YZ2022F del 450croce a 3 raggikayaba sss sospensioneTEST DI GARA MXA