MXA RETRO TEST: GUIDIAMO LA YZ1996 DI FABBRICA DI KEVIN WINDHAM DEL 125

A volte ci si annebbia pensando alle bici del passato che abbiamo amato e quelle che dovrebbero rimanere dimenticate. Ti portiamo in un viaggio nella memoria con test di bici che sono stati archiviati e ignorati negli archivi MXA. Ricordiamo un pezzo di storia del motociclismo che è stato resuscitato. Ecco il nostro test della Yamaha YZ1997 ufficiale di Kevin Windham del 125 dal numero di gennaio 1997. 

Non c'è un motociclista al mondo che non darebbe il braccio destro per avere la possibilità di guidare una moto da lavoro: la MXA equipaggio demolitore incluso. Quindi, quando il manager del team Yamaha Keith McCarty ha accettato di lasciare che l'equipaggio del demolitore prendesse la Yamaha YZ125 di Kevin Windham, la stessa moto con cui "Revvin 'Kevin" ha vinto l'AMA 125 Nationals, e la superasse, non abbiamo potuto fare a meno di sentirci un po' fortunati . Cosa potrebbe chiedere di più un pilota se non avere i talenti di Windham oltre che la sua moto?

Con la sua gamma media potente e l'azione della frizione senza sforzo, la YZ di Windham ha implorato di essere sbattuta in ogni berm della pista.

NON C'E 'UN MOTOCROSSER SULLA TERRA CHE NON DAREBBE IL BRACCIO DESTRO PER AVERE LA POSSIBILITA' DI GUIDARE UNA MOTO DA LAVORO - COMPRESO L'EQUIPAGGIO DI WRECKING MXA.

Le bici preparate in fabbrica evocano immagini di potenza incredibile, maneggevolezza superba, sospensioni fenomenali e controllo simile a un rasoio. Eppure visivamente, la YZ125 di Windham assomigliava più o meno alla YZ125 di serie che il MXA banda portata con sé per il confronto. Non è un segreto che la YZ125 di serie sia fantastica quanto una moto di serie, ma non sarebbe stata competitiva contro le 125 di fabbrica di Lusk, Lamson e Huffman. Quindi, mentre Larry Brooks, Jody Weisel e Tim Olson vagavano per la semi-Yamaha (il Team Yamaha non solo ci ha permesso di avere la moto di Kevin Windham, ma ci ha anche dato il 18 ruote), erano ansiosi di scoprire com'era la YZ di fabbrica .

Il motore YZ125 di Kevin Windham era tutt'altro che banale. La potente potenza dei medi, unita al regime eccessivo della luna, in realtà ha reso il 125 di Windham più facile da guidare rispetto a uno stocker.

COME SU QUESTO MOTORE FUNZIONA?

"Questa cosa abbaia", ha annunciato Larry Brooks, che è arrivato sesto al Gainesville 125 National sulla sua Chaparral YZl25, dopo il suo primo giro intorno al Perris Raceway di Goat Breker. "Pensavo che la mia bici da corsa colpisse piuttosto duramente, ma questa cosa colpisce ancora di più."

I proprietari di Yamaha sanno che la cosa migliore della YZ125 di serie è il suo motore. Tira fuori dal fondo e continua ad andare nei limiti esterni. La Yamaha ha cambiato la fascia di potenza per Windham? No. Hanno abbassato la fascia bassa per un maggior numero di giri? No. L'hanno reso vertiginoso e pipey in cerca di alta potenza? No. In effetti, il motore di Windham non ha perso nessuna fascia bassa, ha solo guadagnato una buona fetta di gamma media e ha continuato a tirare finché un pilota era disposto a strizzarlo. La YZ125 del team Yamaha è disposta a dare il massimo, ma fa del suo meglio nello stesso posto della YZ125 di serie. È abbastanza facile da guidare che un novizio adorerebbe il motore di Windham. Non solo è facile mantenere il tubo, il colpo medio è praticamente un vantaggio ingiusto quando si trascinano altre 125 alla curva successiva.

Tuttavia, dove la bici di Windham ha davvero brillato sul magazzino era nel reparto cambio. Il cambio tipico di Yamaha è stato eliminato lucidando e preparando accuratamente le marce, le forcelle del cambio e gli ingranaggi.

Il motore YZ125 di Windham eroga 5 cavalli in più rispetto alla YZ125 di serie.

I PROPRIETARI YAMAHA sanno che LA COSA MIGLIORE DELLA YZ125 DI SERIE È IL SUO MOTORE. COME FUNZIONA LA SOSPENSIONE?

La sospensione "Works" è uno dei componenti più grandi di un pilota ufficiale. Yamaha ha abbastanza fiducia nelle sue sospensioni che la bici vincitrice di National Windham ha utilizzato i collegamenti degli ammortizzatori di serie.

“Se solo avessi questa sospensione sulla mia moto da corsa, potrei andare due volte più veloce. Posso saltare in qualsiasi cosa senza preoccuparmi del fondo della forcella, e l'ammortizzatore posteriore funziona così bene che difficilmente puoi sentire la parte posteriore della moto che colpisce eventuali dossi. " Forse questo è vero per i piloti di calibro nazionale come Larry Brooks e Kevin Windham, ma per gli uomini mortali, le forcelle Yamaha non sono così mite. A meno che tu non stia andando alla velocità quasar dei professionisti più veloci, le forcelle sono rigide. D'altra parte, l'ammortizzatore posteriore di Windham è stato fantastico. L'ammortizzatore Kayaba, a differenza delle forcelle, ha fatto sentire bene a tutti i livelli di abilità del pilota.

Uno sguardo al triplo morsetto superiore in magnesio sulla YZ125 di Windham e sai di aver centrato il grande momento.
La regola di produzione AMA ha vietato le forcelle funzionanti nella 125 Supercross ma non nelle nazionali outdoor.

E LA SENSAZIONE DI UNA MOTO DI FABBRICA?

Con una staffa tripla funzionante, leva della frizione e freni, si potrebbe pensare che la bici di Windham si sentirebbe diversa da una YZ di serie. Non così. La pompa freno Nissin di Windham (invece dell'unità Akebono di serie) alimenta un rotore di dimensioni standard e, nei confronti consecutivi, la sua potenza di frenata non era molto migliore di una YZ di serie ben impostata. Perché Windham non usa un rotore sovradimensionato come la maggior parte dei piloti ufficiali? Secondo il suo meccanico, Alley Semar, "La filosofia di Kevin riguardo ai freni è che se la moto non si ferma, allora non sta premendo la leva abbastanza forte".

La frizione di Windham è inesistente. Non intendiamo che non ne abbia uno. È solo che il tiro della leva è così facile che non puoi usare la frizione come scusa per il pompaggio del braccio.

La posizione del manubrio di Windham è leggermente insolita. A differenza di ogni altro professionista sul circuito che è andato al "Bradshaw flop" montato in avanti, le barre di Windham in realtà inclinano leggermente verso il basso.

Windham ha orientato la sua YZ125 verso il basso con una ruota dentata posteriore da 51 denti.

La YZ125 di Kevin Windham ottiene la maggior parte del merito per aver vinto il campionato 125 West Supercross e quattro 125 nazionali? Non proprio. Lo stile naturalmente fluido di Windham è il 90 percento della storia, ma la sua YZ125 perfettamente preparata, ben sospesa e potente non è un ostacolo.

Campionato 125 West SupercrossVicolo Semarama i cittadinifabbrica yamaha yz125Kevin Windhammotocrossmxatest retrò mxapista di perrisdue tempiyamaha