MXA RETRO TEST: GUIDIAMO HONDA CR2003 DI MICHAEL BYRNE 125

A volte abbiamo gli occhi appannati pensando alle bici del passato che amavamo, così come a quelle che dovrebbero rimanere dimenticate. Ti accompagniamo in un viaggio nella memoria con i test della bici che sono stati archiviati e ignorati negli archivi MXA. Ricordiamo un pezzo di storia della moto che è stato resuscitato. Ecco il nostro test della Honda CR2003 Factory Connection del 125 di Michael Byrne.

Il termoprotettore MXA distruggere le scorte dell'equipaggio e il commercio sta testando le motociclette. Grande, piccolo, veloce o lento, passiamo la maggior parte del nostro tempo a fare giri alla ricerca della conoscenza. Speriamo che ciò che apprendiamo aiuti i corridori locali a comprendere meglio ciò che è disponibile e cosa possono fare per migliorare ciò che è là fuori. E, ogni tanto, testiamo biciclette così speciali, così uniche, così accese o spente che offrono una prospettiva nel mondo degli abbienti e dei non abbienti. Le bici di fabbrica, le bici delle stelle, non sono poi così difficili da trovare ‚a meno che non siano Hondas di fabbrica. Anche se abbiamo guidato molte volte le bici del Team Honda (compresa la bici di Ricky Carmichael), è sempre sotto un rigido set di direttive aziendali. Di norma, la Honda non consente di guidare le bici del suo team di gara nel mezzo di una serie. Il MXA l'equipaggio distrutto deve aspettare per guidare la bici Supercross di RC fino alla fine della stagione Supercross, o la sua bici National fino a quando i National non saranno la storia. È la bici di Honda e la regola di Honda; possiamo conviverci.

LA COSA DIVERTENTE È ...

La cosa divertente è che quando abbiamo iniziato a rigirare l'idea di testare uno dei CR125 di Factory Connection, non abbiamo nemmeno pensato alla direttiva aziendale di Honda. Per quanto ci riguarda, e siamo abbastanza sicuri che il resto del mondo sia d'accordo con noi sul fatto che le bici Team Factory Connection / Amzoil / Chaparral / O'Neal non sono bici del Team Honda. Sbagliato! La nostra ipotesi non avrebbe potuto essere più lontana dalla verità.

Ad essere sinceri, non è stata una nostra idea testare il CR125 di Factory Connection. Il proprietario della Factory Connection Rick Zielfielder ci ha avvicinato anno dopo anno con l'idea di provare una delle sue bici. Quest'anno non è stato diverso. Alla Glen Helen National di quest'anno, ha detto che aveva un piano perfetto per portarci su una delle sue biciclette. Era un'offerta che non potevamo rifiutare. Rick, Ziggy per la comunità del motocross, avrebbe noleggiato la pista MX338 pochi giorni prima del Southwick National in modo da poterci cavalcare. Abbiamo scelto la Honda CR125 di Ryan Mills, Chris Gosselaar o Michael Byrne. Abbiamo scelto la bici di Byrne, un evento fortunato dato che quattro giorni dopo ha usato la bici esatta che abbiamo testato per vincere la sua prima AMA 125 National moto. Tutto era pronto. Avremmo corso a Glen Helen il fine settimana prima e poi avremmo preso un volo per Southwick lunedì mattina.

TUTTO NON È STATO IMPOSTATO

Ricorda la direttiva Honda? Si è scoperto che si applicava al CR125 di Factory Connection e al CR250 di Ricky. La Honda non voleva nessuno, oltre a Byrne, in sella alla bici fino a quando non furono finite le 125 nazionali. 

Ziggy era incredulo quanto noi. Voleva che mettessimo alla prova le sue biciclette per anni e alla fine avevamo elaborato i dettagli. Ma ora siamo stati deragliati dall'editto Honda. Ziggy invocò il suo caso al Team Honda, spiegando che aveva sponsor che avrebbero beneficiato dell'esposizione e che l'esposizione era il motivo per cui sponsorizzavano il team in primo luogo. Honda attaccata alle sue pistole. 

Con un atteggiamento da non dire, abbiamo chiamato il team manager della Honda Erik Kehoe e la conversazione è andata in questo modo: “Erik, amico, vecchio amico, abbiamo già messo da parte lo spazio sulla rivista. I biglietti aerei sono stati acquistati. Abbiamo prenotato l'hotel e abbiamo ripassato la nostra tecnica di sabbia sul tracciato locale con cui eravamo soliti cavalcare con voi durante i lunghi e caldi giorni feriali estivi. Puoi farlo accadere? " 

La risposta di Kehoe fu breve e rapida: "Lo faremo accadere". Con ciò, abbiamo fatto le valigie.

Ai tempi preistorici dei freni anteriori, i grandi rotori erano sempre migliori.

CHE COS'È IL COLLEGAMENTO IN FABBRICA?

Se non sai chi è Factory Connection, ci dispiace per te. Ma se non sai come sono diventati il ​​team ufficiale 125 della Honda, possiamo capirlo. Fino al 1997, la maggior parte dei motocross fuori dal New England non aveva mai sentito parlare di Factory Connection. Quello fu l'anno in cui la Honda CR250 arrivò con una sospensione assolutamente tragica, ed è per questo che Factory Connection è diventata all'avanguardia. In collaborazione con Showa, Factory Connection ha offerto un kit di sospensioni per lavori che ha risolto tutti i problemi della Honda del 1997.

Passa al 1998. Mike LaRocco aveva rinunciato al suo contratto con il Team Suzuki e aveva firmato un accordo insolito con il Team Honda. Ufficialmente, Mike ha fatto un giro in fabbrica (con tutte le parti di lavoro che ne derivano), ma non ha dovuto uscire dalla semi Honda. L'accordo di Mike era simile all'accordo del Team Suzuki del 1997 di Jeremy McGrath e ai successivi contratti del Team Yamaha del SuperMac. È qui che Factory Connection è entrata nella foto. Sono diventati la casa di Mike LaRocco lontano da casa, operando da uno strano intreccio di camper / rimorchi. Honda, LaRocco e Factory Connection sono rimasti soddisfatti dei risultati. Il successo della collaborazione ha portato Factory Connection a ottenere più finanziamenti e il proprio team 125. È cresciuto. Quanto? Solo nel 2003, Factory Connection aveva tre entità separate sotto il suo stendardo. Mike LaRocco nelle sue opere CR250, Kevin Windham nella sua CRF450 e il team CR125.

2003 Honda CR125 è arrivata di serie con forcelle Kayaba. Byrne usò Showas di connessione di fabbrica.

TRASFORMANDO L'ORECCHIA DI UN MAIALE IN UNA BORSA DI SETA

Non ci faremo niente; volevamo testare il CR125 di Michael Byrne perché, insieme al resto dei CR125 di Factory Connection, è l'unico CR125 veloce in pista. Nel rivestimento di serie, il CR125 è meno potente. E, ancora più significativo, la maggior parte dei negozi hop-up è in perdita su come rendere il CR125 più veloce. I CR125 di Factory Connection sono diversi. Sono veloci, molto veloci. Persino un osservatore occasionale può dire che le bici di Factory Connection sono in grado di resistere alle offerte di fabbrica di tutti gli altri. Durante la stagione dei Supercross, è stato incredibile vedere cosa Travis Preston da 190 libbre è stato in grado di fare sul suo CR125.

La moto non è andata così senza mesi di duro lavoro e un notevole aiuto da parte della Honda. Ciò che i tecnici del Team Honda Andrew Hopson e Dan Bentley hanno fatto è a dir poco un miracolo. Anche uno sguardo al motore rivela che ha subito un serio rinnovamento.

Michael Byrne gestiva un pignone posteriore da 52 denti.

SCOPRI IL MOTORE

Osserva attentamente il motore di Michael Byrne e la prima cosa che noterai è la piastra sotto il cilindro. No, non stanno imbrogliando. Questo non è un grosso problema. La piastra sotto il cilindro consente a Factory Connection di eseguire una biella più lunga (e no, una biella più lunga non cambia la corsa). La seconda differenza più evidente sono le dimensioni del tubo di scarico. "Humongous" non gli rende giustizia. Se rimani a guardare per un po ', noterai la mancanza di soffocamento, radiatori sovradimensionati, accensioni di lavoro, comandi speciali e pedane di fabbrica.

E, soprattutto, spicca il lavoro delle sospensioni Showa. I fedeli proprietari di CR125 noteranno che la produzione CR125 viene fornita con componenti Kayaba, ma Factory Connection e il Team Honda hanno entrambi stretti legami con Showa.

COSA PENSIAMO DEL POWERBAND?

Abbiamo guidato KTM 125SX veloci, Yamaha YZ125 e YZ250F e Kawasaki KX125, ma ciò che non avevamo guidato nell'ultimo decennio è stato un CR125 veloce. Abbiamo ora. Wow! Sapevamo che la bici di Byrne sarebbe stata veloce, ma veloce è un termine relativo. 

Il motore CR125 di Byrne ha quasi quanto in comune con un motore CR125 di scorta quanto la tua Tundra Toyota ha in comune con le auto Indy 500 di Toyota. I numeri di picco di potenza sono lassù, ma ciò che è più importante nel nostro libro è la banda di potenza. Considerando che la moto di serie ha una powerband corta e brusca, la bici di Byrne ha un piccolo fondo (non si guida una bici nazionale in basso), tonnellate di mezzo (questo è dove accade la magia) e beaucoup in alto (questo era il pane e il burro dell'Hondas dei tempi antichi ed è di nuovo con il motore di Byrne).

Per mantenere il motore nella carne della potenza, è necessario toccare la frizione da ogni angolo (la sabbia di Southwick aggiunta alle esigenze della frizione). La frizione permette alla gamma media di fare tutto il lavoro. A questo punto, il MXA i ciclisti di prova lo avrebbero lasciato girare fino a quando non avessimo sentito il motore piangere. Poi è stato sbattuto-bam-do-it-again (con l'ulteriore vantaggio di un enorme sorriso sui nostri volti).

Mitch Payton ha costruito tubi unici per il team Factory Connection. Questi tubi avevano enormi coni centrali progettati per funzionare con il motore CR125 a stelo lungo.

CHE COSA SULLA SOSPENSIONE?

Se sei curioso della sospensione, non dovresti esserlo. Se possedessimo una Honda, invieremmo la sospensione a Factory Connection. Non abbiamo mai avuto un brutto set di forchette CR dal negozio del New Hampshire. Ziggy conosce la sospensione. Abbiamo usato tutto il viaggio sia nella parte anteriore che in quella posteriore della bici di Byrne, che nel nostro libro è una buona cosa. Alcuni ciclisti di fabbrica montano le loro biciclette con sospensioni eccessivamente rigide, rinunciando a viaggiare per una sensazione in stile Supercross. Fortunatamente per noi, Michael Byrne non è uno di quei ragazzi. La sua bici era incredibilmente bilanciata. Le forcelle non si tuffarono eccessivamente andando in curva, e la sospensione posteriore non soffiò attraverso la sua corsa.

L'unico aspetto negativo di martellare il CR125 di Factory Connection intorno a Southwick per un paio di giorni è stato il fatto che dovevamo tornare a casa con il nostro CR125 di serie. Abbiamo una speranza, però. Da quando Byrne ha vinto la sua prima 125 in assoluto, subito dopo aver battuto la sua moto, potrebbe essere abbastanza superstizioso da volerci andare in sella alla sua moto prima di ogni nazionale.

CHI FA IL MOTORE?

Factory Connection utilizza tubi e silenziatori Pro Circuit, ma Honda fa sicuramente i motori. Senza dubbio, non esiste un singolo motore sul circuito nazionale che ha più lavoro svolto rispetto al CR125 di Factory Connection. Andrew Hopson e Dan Bentley hanno un solo lavoro in Honda, rendendo veloci i CR125 Factory Connection. Non è un compito da poco. Potrebbero essere gli uomini che lavorano più duramente in questo sport. Iniziano con un motore del 2003 e un cilindro e una testa del 2002. Dopodiché, tutto è lasciato alla loro immaginazione. Non lasciano nulla di intentato. Il duo prova prima tutto sul dyno e poi in pista. Una delle cose più interessanti che hanno provato sul CR125 di Byrne è stata una valvola di potenza elettronica. Byrne gestiva il sistema elettronico di valvole di potenza nella 125 est, ma tornò alla valvola di potenza meccanica standard per i cittadini.

La CR2003 del 125 di Byrne utilizzava un cilindro e una testata del 2002 e c'era una piastra sotto il cilindro per la biella più lunga.

CHE COSA PIACE GUIDARE?

La bici di Byrne aveva la configurazione perfetta per noi. L'australiano pesa 170 sterline, mentre i compagni di squadra Ryan Mills e Chris Gosselaar pesano 170 sterline combinati. Michael ha le sue barre in una posizione molto neutra (quasi parallela alle forcelle) e fa girare le leve quasi dritte quando sei seduto sulla bici.

Come è andata? Come nessun CR125 puoi immaginare. Vorremmo solo che la Honda potesse costruire una 125 come questa in modo che il resto del pubblico potesse acquistarla. Questo è il modo in cui CR125 dovrebbe essere.

Purtroppo, ultimamente, Honda non è stata in grado di farlo. E i negozi hop-up non sono stati in grado di trasformare la CR125 in qualcosa che valga la pena correre. Quindi, ci rimangono solo due giorni di guida a Southwick su quella che potrebbe essere stata la migliore CR125 mai costruita.

 

 

AmzoilAndrea HopsonChaparralChris GosselaarErik KehoeConnessione di fabbricaHonda CR125asta lunga cr125Michael Byrnemotocrossmxatest retrò mxaO'NealRick ZielfielderRyan Mills