MXA RETRO TEST: GUIDIAMO LA CR1998 JACK-IN-THE-BOX DI MIKE LAROCCO 250

A volte ci si annebbia pensando alle bici del passato che amavamo e a quelle che dovrebbero rimanere dimenticate. Ti portiamo in un viaggio nella memoria con test di bici che sono stati archiviati e ignorati negli archivi MXA. Ricordiamo un pezzo di storia del motociclismo che è stato resuscitato. Ecco il nostro test della Honda CR1998 Factory Connection 250 di Mike LaRocco.

Mike LaRocco non potrebbe essere più felice di guidare le Honda. Dopo un tentativo fallito di passare dal Team Suzuki al Team Honda a metà della stagione 1997, ha finalmente ottenuto il suo desiderio. Per la stagione 1998, Mike ha ricevuto il supporto di Honda, Factory Connection, Shockware, Bill's Pipes e Jack in the Box.

Ok, non è la stessa cosa del suo "quasi patto" con il Team Honda, ma è quanto di più vicino potesse arrivare l'ex campione nazionale. Perché la Honda gli ha offerto un posto in semifinale a metà dello scorso anno e gli ha offerto supporto solo sei mesi dopo? Perché l'anno scorso erano disperati e ora, con Lusk sul libro paga, non sentono di aver bisogno di un 26enne che non ha vinto nulla in pochi anni e ha causato il suo ultimo dolore allo sponsor (cercando di andarsene Suzuki a metà del suo contratto del 1997 per passare alla Honda).

Mike ha ancora un buon affare, però. Buono per lui e buono per Honda. Mike può guidare la moto che vuole (la Honda gli ha dato il supporto di lavoro che ha dato a Damon Bradshaw l'anno scorso), e il Team Honda ottiene un potenziale vincitore per una canzone. 

Il termoprotettore MXA la squadra di collaudo era entusiasta di lanciare una gamba sulla bici di Mike. È fondamentalmente una Honda di fabbrica sul retro, tranne per il fatto che questa viene fornita con tacos e patatine fritte Monster gratuiti.

COME SONO I COMANDI DI MIKE?

Mike ha un gusto insolito. Il suo layout di controllo è al massimo scomodo. 

Leva della frizione. La leva della frizione è puntata verso il cielo e la leva del freno anteriore è così lontana che solo un uomo con mani enormi si sentirebbe a suo agio. La cosa più divertente della posizione della leva di LaRocco è che concorda sul fatto che è brutta. Ogni volta che Mike sale sulla sua bici, spinge la leva della frizione verso il basso in una posizione più tradizionale ‚e poi, seduto sulla linea di partenza, la spinge di nuovo su per abitudine. Per quanto riguarda la leva del freno anteriore, cosa possiamo dire? Mike ha grandi mani.

OGNI VOLTA CHE MIKE SALITA SULLA BICICLETTA, SPOSTA LA LEVA DELLA FRIZIONE IN UN MODO PIÙ TRADIZIONALE
POSIZIONE ‚E POI, MENTRE SEDUTO SULLA LINEA DI PARTENZA, LO SPEDE
INDIETRO ANCORA PER ABITUDINE

Il CR250 di LaRocco ha un motore da morire. Il potere si accende presto e continua attraverso la gamma media nella ionosfera.

La leva della frizione che Mike continua a spingere non è di serie. Di tutte le parti funzionanti del portellone posteriore sulla moto di LaRocco, il suo trespolo della frizione e la leva sono i più difficili. Direttamente dal reparto lavori di Honda (noto come HGA), il trespolo della frizione di LaRocco ha una regolazione del cavo al volo. Con un rapido movimento di un piccolo braccio sulla canna del regolatore, il braccio della frizione di LaRocco può essere serrato o allentato (fino a tre volte). 

Freni. I freni Stock Honda sono i migliori del pianeta, ma il freno anteriore Nissin di LaRocco è globalmente migliore. Niente è più forte e più progressivo del feeling dei freni Honda funzionanti.

Manubrio. Mike è in giro da più tempo di qualsiasi altro pilota attivo e non accetta la posizione da bar sciocca del set più giovane. Mike corre una curva Renthal 971 e posiziona le barre proprio al centro dei morsetti. Il MXA la squadra di collaudo l'ha adorato. Perché? Perché è la stessa curva che percorriamo con le nostre bici. Altrettanto sorprendente è stato il fatto che abbiamo utilizzato i morsetti del manubrio montati in gomma sulla nostra Honda di prova, e anche Mike lo fa. L'unica differenza è che le barre montate su gomma di Mike sono attaccate a morsetti tripli (usiamo un morsetto superiore CR500 di serie). 

Grip. Mike sceglie le manopole semi-waffle morbide Renthal con tubo dell'acceleratore e alloggiamento di serie. 

QUANTO È VELOCE LA BICICLETTA DI MIKE?

 In una parola ‚fantastico! Quale altro motore potrebbe cancellare una serie di triple di 80 piedi in prima marcia o lasciare che LaRocco percorra l'intera pista di Houston in seconda marcia (ok, forse la YZ400 di Doug Henry, ma nient'altro)? Cosa pensa Mike del suo motore CR250? “È buono, se non migliore, di tutti i miei motori da moto. È più veloce di quanto siano mai state le mie Suzukis. "

Il motore di LaRocco ha tutto ciò che un pilota può desiderare, in particolare un pilota CR250. A differenza del motore CR250 di serie, il motore di Mike ha il fondo, e intendiamo un ottimo low-end in stile KX. Nella gamma media, colpisce nello stesso punto di un CR250 di serie, solo più forte. A regimi più alti, la moto gira per un'eternità. Il motore di LaRocco ottiene la sua straordinaria fascia di potenza tramite una miscela di parti di lavoro back-door e articoli da banco. Il potente fondo e metà può essere attribuito al cilindro, al pistone, alla testa, al tubo di Bill's Pipes e al porta lamelle Moto Tassinari V-Force Delta. La fascia alta è il prodotto di un'accensione riconfigurata. 

Guidare il motore di LaRocco è un piacere. Non c'è niente che non puoi fare sulla sua bici. Le curve strette, i rettilinei veloci e le spazzatrici non sono un problema. È così flessibile, potente e reattivo che non usi mai la frizione (tranne che per avviare e arrestare). Il motore di LaRocco differisce da uno stocker in tre modi: 

(1) Ha un valore minimo. A differenza di una CR250 di serie, la bici di LaRocco non deve aspettare fino all'apertura delle valvole di alimentazione prima di partire.

(2) L'accensione della fabbrica aggiunge un urlo iperattivo in cima che inizialmente ha spaventato il MXA equipaggio di prova. Abbiamo pensato che fosse esploso, perché dopo che è andato su di giri al punto in cui un CR250 di serie è andato a regime, la moto di Mike ha preso il via con una raffica di giri in più.

(3) Il cambio è dolce e veloce, ma questa non è una bici che deve essere cambiata molto spesso. Mike ammette che ci sono gare di Supercross in cui rimane con una marcia per l'intera gara. Se solo la Honda potesse realizzare una CR250 di serie con i bassi ‚sarebbe imbattibile. 

COME FUNZIONA LA SOSPENSIONE DI MIKE?

Per una bici Supercross, è sorprendentemente flessibile. Il fatto che lo sponsor principale di Mike sia Factory Connection potrebbe avere un po 'a che fare con le morbide sospensioni. Le forcelle LaRocco iniziano come forcelle Showa CR250 standard. Factory Connection strappa gli interni e li sostituisce con il suo kit di lavoro Showa. Successivamente, gli steli della forcella sono rivestiti con il rivestimento Works Ti di Factory Connection per ridurre l'attrito. Ultimo, ma non meno importante, la valvola è stata rifatta per affrontare i rigori del Supercross. 

RISPETTO A OGNI SOSPENSIONE SUPERCROSS CHE L'EQUIPAGGIO DI PROVA DI MXA HA GUIDATO, MIKE È IL
PIÙ LISCIO. NON STIAMO DICENDO LE FORCELLE DI MIKE SONO MORBIDE, SOLO CHE EFFETTIVAMENTE
VOGLIO MUOVERSI SU E GIÙ.

Il motore di Mike è stato portato dal Team Honda Cliff White e aveva un'accensione funzionante e una gabbia lamellare Moto Tassinari.

Come ci si sente in pista? Rispetto ad ogni sospensione Supercross il MXA l'equipaggio di prova ha guidato (che è quasi di tutti), quello di Mike è il più fluido. Non stiamo dicendo che le forcelle di Mike siano morbide, solo che in realtà volevano muoversi su e giù piuttosto che fermarsi a metà strada come il setup del Supercross tipicamente troppo rigido. Quando è arrivato il momento critico, le forchette di Mike volevano continuare a muoversi. 

Nella parte posteriore, LaRocco esegue uno shock Showa di serie con una forte quantità di massaggi da Factory Connection. L'ammortizzatore è montato su un leveraggio Honda funzionante (un rapporto più progressivo per Supercross). Per le Nazionali, LaRocco abbandonerà il collegamento lavori a favore del collegamento magazzino più lineare. 

La leva della frizione a regolazione rapida è comune oggigiorno, ma nel 1998 era una parte di fabbrica di trucchi.

COME È GUIDARE LA BICICLETTA DI LAROCCO?

Sembra come barare. La sorpresa più grande è che Mike non è in gara (perché anche un cattivo avviamento come Mike potrebbe portare questa moto per primo alla prima curva!) L'erogazione di potenza è perfetta. Ringhia, abbaia, ringhia e strilla, in quest'ordine. Immagina un CR250 con questi tratti. La sospensione è fluida. Il motore ha il fondo. Il telaio si curva in un centesimo. I freni increspano ogni poro. Il manubrio non vibra. Il mondo è sfocato.

Questa è una bici che chiunque sul circuito AMA correrebbe in un baleno. E il consumatore medio? Scommetti! Getta la tiranteria di serie, tira fuori alcuni clic dalle forcelle e dall'ammortizzatore, sposta la leva della frizione verso il basso, cambia la posizione della leva del freno anteriore e aggrappati. Questo è il CR250 che chiunque abbia mai avuto un CR250 desidera.

TUBI DI BILLscogliera biancaConnessione di fabbricafiondajack in the box squadra di motocrossolio di klotzhonda cr1998 del 250 di mike laroccomotocrossmxatest retrò mxaPneumatici PirelliCurva Renthal 971Shockwarecollegamento della fabbrica della squadrasquadra hondafratelli bianchi