MXA RETRO TEST: GUIDIAMO SUZUKI FABBRICA DEL 2003 DI TRAVIS PASTRANA RM250

A volte abbiamo gli occhi confusi pensando alle bici del passato che abbiamo amato, così come a quelle che dovrebbero rimanere dimenticate. Ti portiamo in un viaggio nella memoria con i test in bicicletta che sono stati archiviati e ignorati nei risultati MXA. Ricordiamo un pezzo di storia della moto che è stato resuscitato. Ecco il test esatto della Suzuki RM2003 Factory di Travis Pastrana del 250 come appariva nel numero di maggio 2003. 

Non tutti riescono a guidare la stessa RM250 utilizzata da Travis Pastrana per passare Ricky Carmichael ad Anaheim. È anche lo stesso RM250 che ha causato il fischio di RC. Quindi, quando il MXA l'equipaggio del demolitore ha provato a guidare la bici di Travis Pastrana, ci siamo buttati. (Dopotutto, non lo userà fino all'inizio dei cittadini.)

Le Suzuki RM250 sono leggendarie sul circuito Nazionale e Supercross. Strappano. I sintonizzatori più alla moda sanno che il motore Suzuki risponde ai hop-up meglio di qualsiasi altro motore. Nessun altro 250 a due tempi in pista ha lo stesso suono gutturale che viene emesso dal silenziatore Pro Circuit della Factory RM250.

Stiamo morendo dalla voglia di mettere le mani sulla macchina di Travis. Avremmo potuto percorrere la strada della replica (motore Pro Circuit, Showa funziona con sospensioni, morsetti tripli RG-3), ma volevamo il vero affare e niente di meno. Quindi, abbiamo chiesto a Roger DeCoster del Team Suzuki e ha detto di sì. Suzuki ha accettato di incontrarci a Glen Helen per una sessione di test personale. Roger DeCoster, Hideaki Sezaki e Ian Harrison avrebbero gestito tutti i dettagli. Tutto quello che dovevano sapere era il peso dei nostri collaudatori.

Suzuki si è presentata con il vero affare e altro ancora. Non solo hanno portato la moto di Travis Pastrana, che secondo Roger aveva un assetto altamente personalizzato, ma hanno portato anche l'assetto di Sebastien Tortelli (nel caso volessimo provarlo, era più basso nella parte posteriore). Abbiamo gentilmente detto di no. Dopotutto, siamo venuti per guidare la bici personale di Travis e questo sarebbe bastato per un giorno.

Questa potrebbe essere la migliore bici da fabbrica su cui l'equipaggio del demolitore MXA abbia mai fatto un salto.

LA BICI CHE VIAGGI VIAGGI

L'unico compromesso che il Team Suzuki e MXA fatto alla bici di Travis era nella sospensione. Anche se eravamo nel bel mezzo della serie Supercross, abbiamo chiesto a Suzuki di mettere le sospensioni da esterno di Pastrana, dato che avremmo testato la moto sulla pista nazionale di Glen Helen. 

Per quanto riguarda i tocchi personali di cui Roger era preoccupato, l'unico che abbiamo davvero notato era la schiuma del sedile molto alta, motivo per cui Roger ha portato con sé il telaio ribassato e il sedile inferiore di Tortelli. Dopo un po 'di disagio iniziale, ci siamo abituati al sedile di Travis e in breve tempo abbiamo iniziato davvero ad apprezzare la schiuma del sedile extra. Inutile dire che la bici di Travis era equipaggiata con i suoi paramani protettivi.

La sospensione è stata perfetta per i nostri tester in quanto hanno messo le impostazioni esterne nei componenti di fabbrica per noi.

Essendo un'edizione completa delle opere, la bici di Pastrana sfoggiava un mucchio di chicche che il pubblico non potrà mai provare: pinza tripla inferiore, accensione, mozzi in magnesio, posatoio della frizione, freno anteriore, forcelle, scosse, specifiche da gara pneumatici e leva del cambio di fabbrica. Un altro vantaggio di essere una bici da lavoro in piena regola è che il destriero di Pastrana inclina la bilancia in un'oncia del limite di peso di 216 libbre dell'AMA. Occasionalmente, Suzuki deve aggiungere una piastra paramotore più pesante solo in modo che le sue biciclette non siano sotto il limite AMA.

Per quanto riguarda le parti che puoi ottenere, l'elenco è il seguente: tubo e silenziatore Pro Circuit, mod motore Pro Circuit, fibra di carbonio Carbon Factory, barre coniche Pro, carburante Nutec racing, pinza tripla superiore RG3, paramani Acerbis e leve ARC.

Il morsetto triplo inferiore RG3 è stato reso non disponibile al pubblico. È legale farlo?

COSA PENSIAMO DAVVERO?

Questo è un fatto! La RM250 del Team Suzuki è la migliore bici da corsa che abbiamo mai guidato ‚senza dubbio. Come possiamo fare una dichiarazione così audace? Innanzitutto, abbiamo guidato quasi tutte le bici da lavoro prodotte negli ultimi 20 anni, incluso CR250 di Ricky Carmichael, e nulla si avvicina al pacchetto integrato della bici Travis. Potremmo fare tutto ciò che volevamo con il motore. Si è divertito. Potrebbe essere di breve durata. Colpì come un mulo. Qualunque cosa tu voglia che faccia, lo farà con facilità. 

La sospensione è stata assolutamente perfetta, grazie alla volontà di Roger di darci le impostazioni esterne di Showa invece delle cose Supercross rigide come una tavola. Il fondo era inesistente e non abbiamo mai sentito la maggior parte dei dossi di piccole e medie dimensioni. Ci siamo trovati così bene con le sospensioni che abbiamo smesso di cercare linee morbide e ci siamo concentrati sull'andare in pista il più velocemente umanamente possibile. I freni sovradimensionati di Suzuki ci hanno impedito di entrare in testa alla fine di lunghi rettilinei.

Quando è arrivato il momento di concludere il test, non volevamo andarcene. Se Glen Helen avesse avuto le luci, avremmo cavalcato nella notte. Se le bici da lavoro di Suzuki sono indicative di dove stanno andando le biciclette di produzione, Suzuki non rimarrà a lungo sul secondo gradino della scala di tiro.

I mozzi in magnesio sono un'opera d'arte così come un'altra parte della bici di Travis che era discreta.

TRAVIS PASTRANA

Sono passati un paio d'anni da quando Travis Pastrana è salito sulla scena, ha rubato il cuore di quasi tutti i fan del motocross e ha vinto il suo titolo nazionale 125. Sì, da allora Travis ha vinto innumerevoli medaglie d'oro Freestyle ma non ha ancora realizzato il suo potenziale di motocross. Perché? Lesioni. Affliggono il sempre simpatico ragazzo del Maryland. Ogni volta che diventa abbastanza sano da fare una corsa decente in un titolo di motocross, si schianta e si mette fuori competizione. 

Sarà sempre così con Travis? Sappiamo che Suzuki spera di no. Travis ha una velocità più che sufficiente per restare con Reed e Carmichael, ma non avremo un'altra possibilità di vederlo accadere fino a quando i 250 cittadini non inizieranno a maggio. Pastrana ha intenzione di sedersi per il resto della serie Supercross in modo che sia al 100 percento quando Glen Helen girerà intorno. Sappiamo che saremo lì a guardare.

IL MOTORE?

È un po 'giapponese ed è un po' di buon vecchio USA di A. Qualche anno fa, il Team Suzuki stava ferendo nel reparto cavalli. Roger DeCoster ha fatto il passo coraggioso di respingere le parti del motore di lavoro e andare a Mitch Payton al Pro Circuit per costruirlo un veloce RM250. Mitch ha trovato diversi cavalli nella prima settimana. Da allora, Suzuki dipende da Mitch per le sue specifiche di base del motore. Mitch fa la rettifica, ma ciò non ha impedito a Suzuki del Giappone di entrare nel mix con pezzi speciali. Oltre al lavoro svolto da Pro Circuit all'interno dei motori del Team Suzuki, Suzuki gestisce anche tubi e silenziatori Pro Circuit.

Com'è il motore in pista? Una cosa di assoluta bellezza. Non abbiamo mai guidato una 250 che funziona così bene. Oltre a lanciare alcuni pony seri, la powerband sulle opere RM250 è troppo bella per crederci. Maggior parte MXA distruggendo i membri dell'equipaggio come grandi powerbands con un po 'di bottom, mid e top. Non avevamo altra scelta che amare il motore di Pastrana perché aveva tonnellate di fondo, metà e cima. 

In che modo il Team Suzuki ha ottenuto il motore perfetto? Beaucoup ore davanti a un dinamismo e un milione di giri sulla pista di prova. Roger DeCoster è zelante riguardo ai test. Nessuna parte viene trascurata, indipendentemente da quanto possano essere marginali i guadagni in termini di prestazioni. 

CHE COSA PIACE GUIDARE?

Un'esplosione assoluta. I nostri sorrisi erano così ampi che le nostre guance ci facevano male dopo pochi minuti. Arrivare in bici da lavoro è un piacere MXA i testisti non danno mai per scontato ‚ma ciò non significa che siano sempre bravi. Che ci crediate o no, a volte una bici da lavoro è un'affermazione così personale che può essere guidata velocemente solo dall'uomo per cui è stata costruita. Non così con l'RM250 di Pastrana. La prima cosa che abbiamo notato in pista è stata il peso. La 250 di Pastrana è leggera come la maggior parte delle 125. Una volta aggiunto il potere fenomenale, ottieni 250 che si piega ad ogni tuo capriccio. L'aggiunta della sospensione dei lavori produce un'equazione assolutamente sorprendente.

Non c'era un solo aspetto della bici di Pastrana che non fosse giusto. L'azione della frizione è stata fluida e solida. Il cambio è molto positivo. Non sbatterai mai in folle per caso, perché Suzuki ha reso la detenzione così piccola che Travis non la colpirà mai più accidentalmente in pista (come ha fatto ad Anaheim l'anno scorso).

È una bici fantastica. Peccato che debba sedersi e aspettare che il suo grande cavaliere guarisca.

 

Suzuki rm2003 del 250Acerbisleve ad arcomotocrossmxatest retrò mxacircuito professionaleconicitàRG3Roger Decostersebastien tortelliSUPERCROSStravis pastrana