ANDREW SHORT OUT OF 2021 DAKAR RALLY DUE BIKE EMSUE (AGGIORNAMENTO SU CAUSA)

Andrew Short 2021 Dakar Rally

ANDREW SHORT FUORI DAKAR RALLY 2021 A CAUSA DEL NUMERO DI MOTO

Il Rally Dakar 2021 è iniziato nella città portuale di Jeddah, in Arabia Saudita, il 3 gennaio e si concluderà il 15 gennaio nella stessa città, dopo aver percorso più di 4660 miglia. Andrew Short, ex AMA Supercross e pilota di motocross e Ricky Braebec, ex Dakar Rally Champion, portano entrambi la bandiera per il Team USA nella scena del Rally. Ricky Braebec di HRC Honda sta venendo dalla sua prima vittoria assoluta al Dakar Rally nel 2020 ed è stato il primo pilota a schierarsi per la Fase 1 dopo aver vinto il prologo. La prima tappa di Ricky non era così calda, però, è arrivato 24 ° il giorno dopo aver lottato per navigare sul terreno essendo che era il primo pilota a scendere dalla linea. Braebec ha invertito la sua fortuna per la Fase 2 e ha ottenuto un secondo posto nella giornata che lo ha portato al secondo posto in classifica generale, a soli 6 minuti e 23 secondi dal leader.

Andrew Short era partito bene. Dopo la prima tappa, stava andando bene, sedendosi 10 ° assoluto in classifica. Il team Monster Energy Yamaha Rally ha dichiarato che Andrew ha optato per un approccio cauto nella prima fase a causa di una nuova regola per il 2021 che consente ai piloti d'élite di cambiare la gomma posteriore solo sei volte durante i 13 giorni (1 prolouge, 12 fasi) evento. Per salvare il suo pneumatico per le condizioni più sabbiose nella seconda tappa, Andrew Short ha guidato in modo conservativo per tutta la prima fase rocciosa della gara e ha comunque concluso 2 °, dandogli il 12 ° assoluto con i tempi combinati.

Andrew Short 2021 Dakar Rally Stage 2Andrew Short nel mezzo della sezione di dune di sabbia di 18 miglia durante la fase 2. La seconda fase della gara si è estesa su un percorso di 283 miglia che si è concluso a Wadi Ad-Dawasir. Ma, sfortunatamente, la corsa di Andrew è finita prima a causa di un malfunzionamento della moto.

Andrew si è rivolto ai social media per informare i suoi fan negli Stati Uniti dei suoi progressi: “P-12 e 10 ° OA dopo la fase 1. Felice di come è andata la giornata considerando da dove ho iniziato. I risultati cambieranno molto in questa prima settimana, credo. La navigazione è stata impegnativa oggi, cosa che mi è piaciuta. Così entusiasta di tornare a correre! Altri 11 giorni ... "

Sfortunatamente, Andrew non farà la gara completa di 12 tappe. Invece, è stato costretto a ritirare la gara in anticipo quando la sua moto non partiva durante la fase 2 dopo aver appena fatto rifornimento. 

Andrew Short pubblicato tramite instagram: “Il secondo giorno di @dakarrally è iniziato alla grande, ma dopo il rifornimento ho avuto quello che penso fosse un problema legato al carburante. Ho provato tutto quello che avevo sulla moto per rimetterla in moto ma alla fine non sono riuscito a rimetterla in moto. È così triste essere fuori gara, ma so che questa è una gara e soprattutto la Dakar. Questo evento è davvero speciale e lavori tutto l'anno per questo evento. Mi è piaciuto molto quanto sia stata difficile e impegnativa la navigazione quest'anno fino ad ora. Voglio ringraziare la squadra per tutto il duro lavoro che vive per questa gara con la mia stessa passione. Grazie a tutto per il supporto e non vedo l'ora che arrivi il prossimo anno. "

AGGIORNARE! IL CULPRIT ERA CARBURANTE CONTAMINATO

Comunicato stampa aggiornato: il pilota del Monster Energy Yamaha Rally Team, Andrew Short, è stato costretto a ritirarsi dalla Dakar 2021 durante la seconda tappa di ieri da Bisha a Wadi Ad-Dawasir, dopo essersi fermato poco dopo la seconda sosta di rifornimento 2 km nella speciale palcoscenico. Nonostante i suoi migliori sforzi, l'americano non è riuscito a riavviare la moto, lasciandogli altra scelta che abbandonare la gara. Il successivo sopralluogo della moto al suo rientro al bivacco ha individuato il problema come carburante contaminato, con una notevole quantità di acqua riscontrata sia nel serbatoio che nella pompa del carburante della bici di Short. L'acqua è stata trovata anche nel carburante del compagno di squadra di Short Monster Energy Yamaha Franco Caimi quando il suo serbatoio è stato svuotato dopo la tappa. Fortunatamente per l'argentino, la contaminazione del carburante non è stata grave come quella del suo compagno di squadra ed è riuscito a completare la tappa della giornata.

Poiché il carburante contaminato che ha causato il problema a Short è stato fornito dagli organizzatori, ed era quindi fuori dal controllo della squadra, il Monster Energy Yamaha Rally Team ha presentato una richiesta ufficiale alla FIM per congelare i risultati della tappa al Checkpoint 2. Questo avrebbe permesso a Short di iniziare la gara oggi. Questa richiesta è stata respinta e, di conseguenza, Short non giocherà più alcun ruolo nel Rally Dakar 2021.

A causa della contaminazione del carburante, è stato necessario svuotare i serbatoi di tutte e quattro le rimanenti moto del Monster Energy Yamaha Rally Team e sostituire le pompe del carburante prima della tappa 629 di 3 km di oggi intorno a Wadi Ad-Dawasir.

INTERVISTA MXA: ANDREW BREVI TRANSIZIONI DA SUPERCROSS A RALLY

2021 Dakar Rally CourseEcco una panoramica del percorso del Dakar Rally 2021 in Arabia Saudita. Il layout di quest'anno si estende su 4660 miglia ed è completamente nuovo, senza utilizzare alcuna sezione delle gare precedenti. Inoltre, secondo gli organizzatori del Rally Dakar, le sezioni più veloci del layout, dove la differenza di velocità si riduce alla potenza pura, sono state ridotte.

Andrew Short Monster Energy Yamaha Rally off-roadPrima dell'inizio del Rally Dakar 2021, Andrew ha dichiarato: “È stato un anno strano con una sola gara dall'ultima Dakar, quindi non è stato normale questo è certo. Ho corso il Rally dell'Andalusia che era solo una piccola gara, ma era importante perché era il primo per me con la Yamaha. È stato positivo per me guidare la moto in un ambiente di gara, ma anche lavorare con l'intera squadra e trascorrere del tempo con tutto l'equipaggio. Mi sono allenato molto nel deserto del Nevada, continuando a imparare la moto e ultimamente ho lavorato per tornare alla mentalità da corsa. La Dakar è una gara come nessun'altra e per il 2021 la affronterò giorno per giorno. Impari molto ogni anno e per me sarà importante sapere quando spingere e quando no. Non vedo l'ora di iniziare a correre e spero che entro la fine dei 13 giorni nel deserto potremo ottenere un risultato solido ".

INTERVISTA MXA: ANDREW BREVI TRANSIZIONI DA SUPERCROSS A RALLY

Ti potrebbe piacere anche