IL MEGLIO DELLA SCATOLA DI JODY: RIMINISCENZE STRATEGICHE SU QUANTO È STATO FANTASTICO

Di Jody Weisel

Per la maggior parte della mia vita, almeno per le parti che ricordo, il mio lavoro è stato quello di provare le motociclette. Ho guidato e gareggiato con macchine incredibili, spazzatura mediocre e alcuni rifiuti di metallo. Non porto rancore contro le bici cattive, anche se ho qualche cicatrice da loro. E per lo stesso motivo, non romanticizzo le buone bici. Quando le persone mi chiedono qual è la mia moto preferita, rispondo sempre: "Quella con cui corro oggi".

"Non può essere vero", rispondono, "ho letto il test MXA su questa moto e tu hai dato una recensione pungente. Come poteva essere la tua moto preferita quando ovviamente ti piacevano di più ogni altra marca? "

“Hai mai sentito la canzone di Stephen Stills che dice, 'Se non puoi stare con la persona che ami, ama quella con cui stai? Da un punto di vista tecnico, da quando ho passato mesi a testare ogni moto, so esattamente cosa c'è che non va in tutte. I vincitori hanno tanti difetti quanti i vinti, ma è dove sono i difetti che conta di più. Oggi vado alla linea di partenza su questa moto. Ho apportato modifiche per le cose che non mi sono piaciute, sia meccanicamente che mentalmente, e ho intenzione di guidarlo al meglio delle mie capacità. Non ho nostalgia delle moto che non guido oggi. Sono entusiasta delle possibilità di correre con questo e, cosa più importante, vengo pagato, vinco o perdo. "

Scegliamo e scegliamo le cose che vogliamo dipingere con occhiali color rosa e mandiamo le cose brutte sul retro del nostro schedario cerebrale. Utilizzando questo sistema, un "pessimo moderno" è 10 volte peggiore del "pessimo vintage". È un meccanismo di autodifesa contro lo stress di un futuro in rapida evoluzione. I film allora erano più divertenti. Le ragazze erano più carine. Il traffico era più leggero e le biciclette erano migliori. Ho amato la mia Hodaka 1974 Super Combat del 125 e senza preavviso posso lanciarmi in bizzarri ricordi di quanto fosse fantastica. Ma in realtà non lo era. Posso ricordarlo in questo modo nella mia mente, ma dal momento che la mia Hodaka Super Combat del 1974 è esposta in un museo di motociclette, rimango scioccato di nuovo alla realtà ogni volta che la guardo.

"COME MAI IL TUO HODAKA NON SEMBRA UN HODAKA?" CHIEDE A UN RAGAZZO IN PIEDI VICINO A ME SUL PAVIMENTO DEL MUSEO PRIMA CHE INIZI A FARMI DOMANDE SU FORCHE, SERBATOIO, TELAIO E ALTRE PECULIARITÀ ".

"Come mai il tuo Hodaka non sembra un Hodaka?" chiede un ragazzo in piedi accanto a me sul pavimento del museo prima che inizi a tempestarmi di domande su forcelle, serbatoio, telaio e altre particolarità. A cui rispondo: "Oh sì, ho dimenticato di aver tolto le forcelle di serie da 32 mm e le ho sostituite con forcelle Kayaba da 34 mm a corsa più lunga".

“Oh sì, hai ragione. Il Super Combat era dotato di un serbatoio di benzina in acciaio arancione, ma era troppo bulboso e pesante. Ho fatto costruire ad Alex Steel un serbatoio di alluminio per bara. "

“Oh sì, hai ragione. Il telaio è stato riconfigurato per ottenere una maggiore corsa e mentre stavo tagliando e saldando nuovi supporti per gli ammortizzatori, ho rinforzato il tubo sterzo debole e le piastre di articolazione del forcellone. Con tutte le modifiche al telaio, ho dovuto fabbricare un nuovo airbox e piastre laterali in alluminio. Inoltre, il GPS mi ha costruito un tubo di sollevamento per sostituire il tubo di scarico, ed è stato progettato in modo tale che la parte posteriore del pungiglione, che era instradata attraverso il lato superiore sinistro dell'airbox, fosse invisibile dal profilo laterale della bici. ”

“Oh sì, sei molto attento. Quello è un forcellone Swenco più lungo di 2 pollici a cui ho saldato i tasselli per spostare gli ammortizzatori inferiori in avanti per rendere gli ammortizzatori più verticali. ”

“Oh sì, il sedile è molto alto. Già nel 1974, avevamo sedili alti per fungere da corsa di sospensione aggiuntiva. Insieme alla sella, ho aggiunto nuova plastica, un tendicatena, pedane più grandi e diversi manubri. Ma la Super Combat del 1974 è stata una grande moto da corsa ".

“Oh no, non l'ho gareggiato nel 1975. In effetti, non ho mai più corso una volta che ho ottenuto la mia nuova moto del 1975. Perché dovrei voler correre con la mia vecchia bici quando ce n'erano di nuove sul pavimento dello showroom? Ma è stato fantastico. "

Ti potrebbe piacere anche