BEST OF JODY'S BOX: “SONO STATO VELOCE E SONO LENTO, MA L'UNICA DIFFERENZA È LA QUALITÀ DEI MIEI AMICI”

Di Jody Weisel

Sono stato veloce e sono stato lento e sono qui per dirti che la differenza tra i due è solo nella qualità dei miei amici. Quando sei veloce hai tonnellate di attaccabrighe e aspiranti. Quando sei lento sei circondato da molte meno persone, ma sono veri amici. Quando sei al top è facile lasciarsi sedurre dalla fama. Ogni tua espressione ha un significato e tutto ciò che fai viene esaminato attentamente. Tu sei al centro dell'attenzione; oggetto di devozione per alcuni e gelosia per altri. E la cosa peggiore è che perdi la libertà di dire la verità. Ogni campione diventa un bugiardo sfacciato durante il suo periodo sotto i riflettori. E, magicamente, quando la fama svanisce, ritorna la capacità di dire la verità, ma nessuno vuole più sentirla da te. Per evitare tutta questa confusione ho sviluppato una macchina della verità per interviste motocross. Ecco cosa dicono e cosa significano.
* * * *
?“Come ci si sente a vincere il titolo?”
“Questo è il culmine della mia carriera. Ho fissato questo obiettivo quando ho iniziato a correre e ora finalmente l'ho raggiunto”.
La traduzione:
Volevo davvero correre in Formula 1, ma mi sarei accontentato di CART, NASCAR, World of Outlaws, Tour de France o World Rally, ma immagino di dovermi accontentare di questo titolo.
* * * * *
"Sapevi che il tuo concorrente più vicino è caduto al terzo giro?"
“Era triste. Volevo davvero che fosse lì a correre con me per il titolo. Vincere per me non significa tanto quanto correre ravvicinati”.
La traduzione: Sì, sapevo che era caduto quando me l'hanno mostrato sul tabellone dei box al quarto giro. Non mi sono mai sentito così felice in tutta la mia vita.
* * * *
"Sapevi quanto stavano correndo dietro di te?"
“Quei ragazzi sono caricatori duri. Sapevo che non si sarebbero mai arresi. Sono solo fortunato a batterli".
La traduzione: Credi che io abbia gli occhi dietro la testa. Non avevo idea di cosa stesse succedendo dietro di me.
* * * *
"Come ci si sente a lottare per il titolo lontano dal campione del passato?"
"Stupendo. È stato un grande campione e un grande ambasciatore per questo sport”.
La traduzione:
Odio il fegato di quel ragazzo. Me lo ha attaccato negli ultimi cinque anni e spero che si strozzi perdendo.
* * * *
"Cosa hai pensato quando hai saputo che il favorito della serie si è rotto la clavicola lo scorso fine settimana?"
“Odio vedere qualcuno farsi male. Alla serie mancherà lui. La corsa non sarà la stessa senza di lui".
La traduzione: La serie sarà molto meglio senza di lui. Era un pilota sporco e aveva un cattivo atteggiamento. Odio vedere qualcuno tranne lui farsi male.
* * * *
"Cosa ne pensi del gran numero di piloti stranieri che si sono trasferiti qui per disputare la serie?"
“Li accolgo. Abbiamo i più grandi corridori del mondo qui. Più siamo, meglio è."
La traduzione:
Qualcuno ha il numero di telefono della Homeland Security?
* * * *
"Cosa dici ai critici che dicono che i piloti professionisti di motocross sono strapagati?"
"Ho chiesto loro quando è stata l'ultima volta che hanno visto un giocatore di golf professionista high-side a 50 mph."
La traduzione:
Non sono strapagato, ma quei ragazzi che ho battuto ogni settimana lo sono.
* * * *
“Molti piloti hanno affermato che la pista di questa settimana era troppo a una riga. Cosa ne pensi?"
"Dobbiamo correre tutti sulla stessa pista".
La traduzione:
Ho preso l'holeshot. Sono contento che fosse una riga.
* * * *
"C'è qualcosa di vero nella voce che potresti cambiare squadra l'anno prossimo per il doppio dei soldi?"
“Sto solo facendo una gara alla volta in questo momento. Quando la stagione sarà finita comincerò a pensare al prossimo anno”.
La traduzione: Correrei per Briggs e Stratton per il doppio dei soldi.
* * * *
"C'è qualcuno che vorresti ringraziare per il tuo anno fenomenale?"
“Non ce l'avrei fatta senza la squadra dietro di me. Mi hanno fornito tutto ciò di cui avevo bisogno per vincere il titolo”.
La traduzione:
Per lo più vorrei ringraziare il mio broker per avermi procurato Google a 99 dollari per azione.

Ti potrebbe piacere anche