MOTO CHE NON HAI MAI VISTO PRIMA: IL TELAIO A TRELLIS BPS 125 ELAN E PORTAL DI PRODUZIONE FRANCESE

Note the lack of a gas cap on this 1975 Sachs powered BPS 125 Elan. The air filter in where the gas tank was normally found and the fuel was held under the seat.
Nota la mancanza di un tappo di benzina su questo Sachs del 1975 alimentato da BPS 125 Elan. Il filtro dell'aria è dove si trovava normalmente il serbatoio del gas e il carburante veniva tenuto sotto il sedile.

Jacques Boudet era l'importatore francese delle motociclette AJS e il presidente Molo Club Rouergat, quando ha incontrato Gilles e Denis Portal in pista. Ha detto ai due famosi piloti francesi che voleva costruire una moto da cross francese. Ai Portal piacque l'idea e insieme formarono Motos Boudet-Portal, abbreviato BP, nel 1970. Sfortunatamente, si scontrarono con la gigantesca compagnia petrolifera BP e alla fine cambiarono il loro nome in BPS. Il loro primo prototipo nel 1971 era un 125 con motore Puch che presentava l'airbox dove normalmente il serbatoio del gas era il serbatoio del gas sotto il sedile. Nel 1973 erano pronti per entrare in produzione con la BPS 125 Elan. Il motore Puch era stato abbandonato per il motore Sachs 125 più facilmente disponibile che veniva utilizzato in molte moto da corsa 125 boutique. Hanno costruito una 125, 175 e una piccola serie di macchine con motore Maico 400.

This is a BPS Navaho RC50.
Questo è un BPS Navaho RC1978 del 50.

Nel 1975 stavano producendo 1600 biciclette all'anno e stipularono un accordo per importare motociclette SWM di produzione italiana in Francia: l'accordo con il marchio del distributore consentiva loro di rimuovere i loghi SWM e di mettere al suo posto BPS. Hanno anche ampliato la linea BPS con una gamma di biciclette Navaho da 50 cc con motori Minarelli.

The Minarelli powered BPS Yak 50 bikes was a big seller in France. It came in different engines saise and off-road and trials versions.
Le bici BPS Yak 50 con motore Minarelli erano un grande venditore in Francia. Gli Yak sono disponibili in diverse dimensioni di motori e versioni fuoristrada o di prova.

Costruirono una nuova fabbrica nel 1976 e speravano di vendere 2500 motociclette all'anno con il rilascio di Yak 50 e Yak 125, oltre all'arrivo della tanto attesa Sachs 250 a sette velocità. Iniziarono persino un progetto per costruire il proprio motore, ma non è mai arrivato alla produzione. La storia di BPS li ha visti utilizzare una vasta gamma di motori di fornitori esterni. Hanno usato motori di Puch, Sachs, Maico, Minarelli e Aspes.

Il marchio italiano SWM non vendette le loro motociclette in Francia nei primi anni '1970, quindi BPS le importò e cambiò il nome sui serbatoi da SWM a BPS.

Nel 1977 aprirono una nuova fabbrica e passarono da Sachs a motori Rotax a valvole rotanti e le vendite salirono a 5000 unità all'anno, ma nel 1978 la scritta era sul muro. La legge francese, che aveva permesso ai bambini di 16 anni di guidare motori fino a 125 cc, fu ridotta a 80 cc e le vendite subirono un crollo. Peggio ancora, la fabbrica SWM ha istituito un importatore per portare il marchio italiano in Francia, senza rietichettarlo come BPS. La compagnia ha lottato fino al 1983 prima di chiudere i battenti. In retrospettiva, ciò che BPS ottenne in Francia dal 1973 al 1983 fu impressionante per un'azienda con una forza lavoro di sole 30 persone.

The Portal came in 125, 250 and 420 models—all powered by Rotx engines. It was an attractive bike with a strange trellis hanger frame.
Portal Ranger è disponibile nei modelli 125, 250 e 420, tutti alimentati da motori Rotax. Era una bici attraente con uno strano telaio appendiabiti a traliccio.
Denis Portal was the 1966 250 French National Motocross Champion. He started at BPS, but had a disagreement over private-labeling SWMs and BPS's. So,he started Portal Motorcycles.
Denis Portal è stato il campione nazionale francese di motocross del 1966 250. Ha iniziato alla BPS, ma era in disaccordo sugli SWM con etichetta privata come BPS. Quindi, ha avviato Portal Motorcycles.
This Portal 420 has Betor forks the weird dropped bottom shock mount that came on some, but not all Portal models.
Questo Portal 420 ha le forcelle Betor e il bizzarro supporto ammortizzatore inferiore rilasciato che è arrivato su alcuni modelli Portal, ma non su tutti.

Ma quella non era la fine della storia. Denis e Gilles Portal avevano lasciato BPS quando la società ha iniziato a ricostruire SWM come biciclette BPS. Si sono opposti allo sforzo. Hanno lasciato il progetto BPS per fondare il proprio marchio. I primi modelli furono rilasciati nel 1975 con motori Sachs e per un breve periodo con motori CZ.

The Portal's trellis frame harkens back the days of the birdcage Maseratis.
La cornice a traliccio di questo portale del 1982 ricorda i giorni della Maseratis della gabbia per uccelli del 1959-1961.

Fu nel 1977 che il Portal 250 Ranger raggiunse la sua realizzazione quando ottennero motori Rotax da 125, 250 e 420. Per un breve periodo di tempo il portale è stato all'avanguardia. La caratteristica più distintiva di Portal 250 Ranger era il suo esclusivo telaio a gancio a traliccio e il montaggio posteriore ammortizzato. Portal è uscito dal mercato contemporaneamente a BPS.

 

Ti potrebbe piacere anche