WE RIDE DENNIS STAPLETON'S 2018 KTM 250SX A DUE TEMPI

Nota del redattore: Dirigendosi verso il Campionato mondiale MTA a due tempi 2018, l'equipaggio del demolitore della MXA aveva sette ciclisti di prova, divisi tra tester interni, tester fotografici e tester di resistenza, che volevano gareggiare con l'evento a due tempi. Nessun grosso problema; questo è il normale numero di test rider che usiamo in un normale weekend di gara, ma abbiamo avuto solo cinque colpi 2018 a due tempi. Ancora una volta, anche questo non è insolito, poiché spesso abbiamo due o più ciclisti in prova che gareggiano sulla stessa bici nello stesso fine settimana in classi diverse; accelera il processo di test.

Per la gara del World Two-Stroke Championship, la matematica aveva qualche piega. In primo luogo, abbiamo promesso ai nostri ciclisti di test Pro di scegliere con un codicillo che non avrebbero dovuto condividere le loro biciclette con nessun altro. Abbiamo messo Dennis Stapleton sul nostro KTM 2018SX del 250 e Zach Bell sul nostro Husqvarna TC2018 del 250e ha dato loro carta bianca per fare tutto ciò che ritenevano necessario per le loro biciclette. Per Zach Bell's Husky, Three Brothers Racing, AHM Factory Services e STI Tyres hanno concordato di fare tutto il lavoro pesante. Nel frattempo, Dennis Stapleton ha ricevuto aiuto da KTM, WP Suspension e Knobby Shop.

Puoi leggere tutto su Husky TC250 di Zach Bell di cliccando qui, ma ciò che segue è una ripartizione dei cambiamenti che Dennis ha fatto con le sue stesse parole.

Quest'anno la mia bici preferita è stata la KTM 250SX. Ho trascorso molto tempo a correre su una KTM 2018SXF del 450, quindi ho pensato che adattarsi alla versione a due tempi sarebbe stato abbastanza facile. Come un MXA collaudatore, ho molta esperienza nel saltare da una marca all'altra, anche a volte tra le motos. Questa esperienza rende molto più facile andare in Turchia fredda su una bici che non avevo corso in questa stagione.

“VOGLIAMO ESSERE SUL PODIO, MA SAREBBE STATO
FELICE CON UN CINQUE MIGLIORE, ALLA FINE, DATO COME È STATO RESISTENTE LA PISTA,
Ero elettrizzato di essere nella top ten ". 

Sono andato da Jody a ritirare la KTM 250SX una settimana prima della gara e mi ha detto che avrei potuto fare tutto ciò che volevo renderlo mio. Sapevo da alcune sessioni di test, riprese video e giochi in giro che ci sarebbero stati problemi minori con il jetting e il cambio, ma tutto sommato, questa era una bici che era in grado di correre davanti al pavimento dello showroom.

Durante la mia prima moto a due tempi nel mondo ho avuto un'ottima partenza e stavo correndo tra i primi cinque. Mentre la gara andava avanti, ho fatto alcuni errori e sono tornato all'ottavo posto, dove sono caduto nelle grinfie del mio amico d'infanzia Arik Swan, e lui mi avrebbe sorpassato con la bandiera a scacchi, portandomi al nono posto.

Per la seconda Moto Pro, ho fatto la fila accanto al box, il che mi ha messo al centro della partenza. Quando il cancello è caduto, il mio KTM 250SX è schizzato fuori dal cancello. A metà strada sul rettilineo in cui la pista attraversa la partenza, ho colpito il bermone un po 'fuori posizione, il che mi ha fatto doppia frizione, lasciando che gli altri ciclisti ottengano il vantaggio nel primo turno.

Correndo a metà gara, ho avuto un'altra battaglia tit-to-tat con l'ex pilota Yamaha Yamaha e il vincitore della AMA Supercross Doug Dubach. Raramente ci siamo separati per tutta la seconda manche fino alla fine, quando Doug ha tagliato il traguardo in decima posizione e io in undicesima. Era abbastanza buono per il settimo posto; Doug è finito ottavo in totale.

Ecco l'elenco delle cose che ho fatto MXAKTM 2018SX 250 per la gara mondiale a due tempi.

Sospensioni: Fortunatamente stavo testando con WP su nuove specifiche della forcella pneumatica per le forcelle pneumatiche Cone Valve. Ho provato a eseguire le impostazioni dal mio KTM 450SXF, ma erano troppo rigide, quindi le ho ammorbidite. Queste forcelle hanno una diversa combinazione cono-molla che produce meno smorzamento rispetto alla configurazione 450. Ha anche una valvola di base più leggera per impedire il bilanciamento della pressione.

L'ATTREZZATURA: Maglia: Fly Kinetic Era, Pantaloni: Fly Kinetic Era, Casco: Fly F2 Carbon, Occhiali: Viral Brand Factory Series, Stivali: Gaerne SG12.

Sulle forcelle ho abbassato la pressione dell'aria da 11.3 bar nella camera di compressione e da 12.3 bar nella camera di rimbalzo a 10.0 bar e 11.2 bar, rispettivamente.

Per quanto riguarda l'ammortizzatore, abbiamo costruito un ammortizzatore Trax che ha avuto uno smorzamento iniziale inferiore per aiutare la bici a accovacciarsi di più e ad assorbire meglio le piccole vibrazioni (è ancora quasi identico a velocità dell'albero più elevate).

Ruote / mozzi / pneumatici: Non c'era nulla di ultra-speciale nelle ruote che abbiamo costruito per la 250SX. Si basavano su mozzi Kite, cerchi Excel e pneumatici Dunlop MX3S. Ho scelto di correre un 110 / 90-19 sul retro del due tempi.

Pedane: MetalTek mi ha creato pedane personalizzate tagliando la parte superiore delle pedane di serie e saldando su un nuovo set di denti. Il profilo dei denti era più alto sui denti esterni per aiutare a tenere i piedi puntati verso l'interno per meno possibilità di scivolare via dai pioli. Sento che su due tempi ti stai muovendo molto più che su un quattro tempi, motivo per cui ho optato per il coprisella MotoSeat Gripper.

Catena e pignone: Durante i test prima della gara ero preoccupato che il pignone posteriore da 50 denti di serie si sarebbe esaurito prima di arrivare alla prima curva di 70 miglia orarie di Glen Helen. Quindi, ho provato il pignone a 49 denti che più MXA preferiscono i testisti. È stato molto meglio all'inizio, ma sulle ripide colline e tratti di sabbia ruvida, ho preferito il 50. Cosa faresti? Ho scelto il Pro-X 49 per l'inizio.

Motore: Le mie uniche mod al motore erano un tubo Pro Circuit con silenziatore 304 Shorty e combustibile ossigenato VP U4.4. Per fortuna, ho ricevuto aiuto da KTM con il jet. Ecco cosa ho eseguito:

Getto principale: 430
Jet pilota: 32.5
Ago: 6BFY42-73
Ugello jet: S4
Clip: 3a clip

Note sul getto: Ho fatto correre la clip dell'ago in posizione centrale durante la gara, ma durante i test ho notato che, man mano che entrava nel caldo della giornata, avrei potuto ottenere una potenza migliore nella seconda slot della clip verso il basso. Il giorno della gara l'ho giocato al sicuro nella terza clip. Abbiamo offerto queste specifiche per il jet al team di Zach Bell, ma era contento delle modeste modifiche al pilota e alla principale sul suo Husky, inoltre Zach utilizzava il gas della pompa.

C'è energia nella valvola di potenza regolabile di KTM. Ho aggiunto un Kreft PowerDial 2.0 in modo da poter dedicare del tempo ad ogni possibile regolazione mentre ero in pista. Ho trascorso due ore a fare giri nei giorni precedenti il ​​Campionato mondiale a due tempi. Mi sono fermato ad ogni giro e ho girato il quadrante in senso antiorario per più colpi e in senso orario per una banda di potenza più ampia. Ho fatto aggiustamenti di un quarto di giro ed è stato molto accurato. Nella prima manche l'ho girato in senso antiorario, ma per la seconda, l'ho fatto tornare in posizione di serie man mano che la pista si era indurita.

“HO AGGIUNTO UN KREFT POWERDIAL 2.0 IN MODO DA POTREI SPENDERE
TEMPO DI EFFETTUARE OGNI POSSIBILE REGOLAZIONE. "

Dennis a metà volo con Richard Taylor (44) e Nick Schmidt (79) all'inseguimento del campionato mondiale a due tempi MTA 2018.

Varie: Non lasciarti ingannare dalla copertura della frizione Hinson. La copertina era di Hinson, ma la frizione era una frizione KTM a diaframma di serie. Era a prova di proiettile. Con così tanto tempo su una KTM 450SXF, mi sono sentito bene con i manubri Neken e le impugnature ODI di serie. Ho ottenuto filtri di ricambio Twin Air dal MXA laboratorio e li ha cambiati tra motos. La grafica unica di Stapo MX è stata realizzata da un collega MXA collaudatore Johnny Jelderda alla Trinity Graphix.

Volevo salire sul podio, ma sarei stato contento dei primi cinque. Alla fine, ho combattuto ogni centimetro su una pista che ha assorbito l'energia di ogni ciclista. Ha avuto una partenza veloce, seguita immediatamente da una ripida salita, anche più ripida in discesa e due sezioni di sabbia che rubano potenza, con un'altra sezione su e giù che le separa. Sto descrivendo quanto sia stata dura la pista per dire alla fine che ero entusiasta di finire nella top 10.

RISULTATI DEL CAMPIONATO MONDIALE A DUE TEMPI 2018
1. Zach Bell (Hus)… 1-1
2. Darryn Durham (Yam) ... 2-2
3. Talon Lafountaine (KTM) ... 4-3
4. Ryan Surratt (Hon) ... 3-6
5. Richard Taylor (Suz) ... 7-8
6. Dalton Shirey (Hus)… 6-9
7. Dennis Stapleton (KTM)… 9-11
8. Doug Dubach (Yam) ... 11-10
9. Justin Jones (Hon) ... 19-5
10. Beau Baron (Hon)… 12-13
Altri notabili: 11. Brian Medeiros (KTM); 14. Nick Schmidt (Yam); 17. Arik Swan (Hon); 18. Sean Lipanovich (On); 22. Mike Brown (Hus); 24. Sean Borkenhagen (Kaw) 28. Chris Fillmore (KTM).

Ti potrebbe piacere anche