GUIDIAMO LA ESR YZ325 A DUE TEMPI CHE HA FATTO DI ALESSI 30,000 $ PIÙ RICCO

Tony Alessi ha usato il pre-mix di Blendzall nei mini due tempi di Mike in passato. Ora, Blendzall ha un nuovo proprietario ed è lo sponsor a due tempi di Mike Alessi due decenni dopo.

DI JOSH MOSIMAN

Una volta un corridore, sempre un corridore; è nel nostro sangue. Anche a 32 anni, Mike Alessi ama ancora costruire biciclette e correre con suo padre Tony. Ma il programma delle corse di Mike è diverso dai 27 anni precedenti della sua carriera agonistica. Invece di fare AMA Supercross e motocross a tempo pieno, Mike è diventato un corridore part-time; sceglie e sceglie quali eventi vuole gareggiare. 

Dopo aver passato un po 'di tempo a gareggiare nei Canadian Nationals e aver fatto parte del team Smartop Bullfrog Honda (che suo padre gestisce) nel 2019, Mike ha avuto la folle idea di correre una Yamaha YZ250 a due tempi di grosso calibro contro i quattro tempi di fabbrica al 2019 Monster Energy Cup Supercross. Con l'Eddie Sanders Racing (ESR)  Mike aveva abbastanza potenza per holeshot Chad Reed e alcuni altri top rider per trasferirsi all'evento principale della Monster Cup attraverso la LCQ. In questo modo, è diventato il primo pilota a due tempi a qualificarsi per un evento principale 325 in stile Supercross nell'era moderna a quattro tempi. Dopo la Monster Cup, l'ESR YZ450 di Alessi è stato nascosto in un angolo e è rimasto lì per quasi un anno intero prima che Mike lo rispolverasse, sostituisse la sospensione Supercross per le impostazioni all'aperto e lo preparasse bene per il MXA equipaggio demolitore per testare.

SE MIKE ERA ECCITATO DI AVERE LA NOSTRA OPINIONE SULLA SUA BICI, IL NOSTRO TEST NON ERA IL SUO UNICO MOTIVO PER PULIRE IL SUO FUMATORE.

Anche se Mike era entusiasta di avere la nostra opinione sulla sua bici, il nostro test non era la sua unica ragione per ripulire il suo fumatore. Mike si stava preparando a portarlo a Glen Helen per il campionato mondiale di motocross a due tempi Wiseco 2020. Mike aveva corso questo evento alcune volte prima, vincendolo nel 2016. Nel 2019 si è presentato su una Honda CR250 montata, ma una ruota posteriore rotta gli ha impedito di finire la prima manche. Questa volta, Mike stava guidando su un due tempi che era già stato provato e testato contro i migliori nel Supercross. Oh, abbiamo detto che ESR offriva un bonus di $ 20,000 a chiunque avesse vinto il Campionato del mondo a due tempi usando il suo kit di grosso calibro?

Abbiamo incontrato Mike a Glen Helen la settimana prima della grande gara, ma prima di saltare sulla sua moto, Mike Alessi si è assicurato che fosse bello e caldo per noi. Con il kit Eddie Sanders Racing di grosso calibro che utilizza una camicia in acciaio nel cilindro, ci è stato detto di essere più paziente mentre i due metalli si scaldavano l'un l'altro prima di scendere in pista. Mentre ascoltavamo il grande riscaldamento a due tempi, ogni testa ai box si è voltata per vedere da dove provenisse il suono nostalgico. Il vibrato proveniente dal due tempi è stato abbastanza elettrizzante da catturare l'attenzione di tutti, e l'aspetto distintivo del grande tubo ESR sulla carrozzeria YZ250 ridisegnata in modo univoco grigio e giallo ha tenuto gli occhi incollati. 

Dopo che tutti avevano finito di sbavare e il motore era pronto a scatenarsi, ci siamo sporcati. Entro un giro o due, il MXA i collaudatori hanno notato una manciata di tratti stravaganti sulla YZ325 di Mike. I suoi manubri Mika Metals sono stati tagliati per essere più sottili di quelli originali. Le sue leve erano alte (sopra il manubrio) e il pedale del freno posteriore era così in alto che pensavamo ci fosse qualcosa che non andava. Siamo riusciti ad abituarci abbastanza facilmente alle leve e al manubrio, ma per noi il freno posteriore è stato duro. 

Quando abbiamo chiesto della posizione selvaggia del freno posteriore, Mike ci ha fornito un tutorial sulle sospensioni e ha spiegato che all'ammortizzatore non piace muoversi quando il freno posteriore è innestato, ma funziona alla grande quando la ruota è libera di rotolare senza ostacoli. "Fantastico, Mike, ma perché il tuo pedale è così alto?" abbiamo chiesto di nuovo. 

LA YZ325 ERA VELOCE E REATTIVA, MA GRAZIE NON ESPLODE FUORI DAGLI ANGOLI IN UN MODO DA TIRARE LE NOSTRE BRACCIA FUORI DALLE LORO PRESA. È STATO SCATTO IN BASSO E LISCIO PER TUTTA LA GAMMA DI GIRI.

"Per impedirmi di usarlo!" Mike ha risposto. “Voglio guidare con il minor freno posteriore possibile, ea volte mi aggancio lo stivale sotto il pedale per tenere il piede in posizione. Il mio freno posteriore è praticamente lì solo in caso di emergenza. "

Questa tattica è comprensibile su un quattro tempi dove c'è il freno motore, ma su un due tempi a ruota libera sembrava un po 'abbozzato. I nostri collaudatori hanno fatto del loro meglio per guidare con meno freno posteriore per la giornata. E sapevano già che la tecnica avrebbe funzionato bene perché l'avevano già provata, ma quando è arrivato il momento di usare il freno posteriore, è stata una sfida applicare una pressione moderata senza che il freno scivolasse in curva.

Mike Alessi ha riposto la sua fiducia nel kit di grande diametro ESR YZ325 "CEO" per gareggiare al Campionato del mondo a due tempi 2020.

In pista, il motore Eddie Sanders Racing YZ325 ci ha fatto vibrare mani e piedi come un matto, ma la potenza era forte e fluida e non si è mai conclusa. Chad Braun di XPR aveva lavorato con Mike Alessi in precedenza e attualmente lavora con il padre di Mike, Tony, sviluppando le impostazioni della mappa ECU e costruendo motori per il team MotoConcepts Honda. Mike ha chiesto a XPR di dargli una mappa speciale per la YZ325 a due tempi che avrebbe dato alla potenza di grande diametro una trazione più lunga. Con questa mappa, il MXA i collaudatori si sono sentiti fiduciosi in pista. La YZ325 era veloce e reattiva, ma per fortuna non è esplosa dagli angoli in un modo che ci ha strappato le braccia dalle orbite. Era scattante sul fondo e fluido attraverso la gamma di giri. 

Il kit ESR big bore è disponibile in due diverse versioni; c'è un kit YZ650 standard da $ 325 di grande diametro, e poi c'è il kit di grande diametro YZ799 da $ 325 YZ250 "CEO". Non solo la configurazione ESR costa meno di una ricostruzione completa di fascia alta YZ250, ma si avvita facilmente come una ricostruzione di fascia alta e viene fornita con tutto il necessario, incluso il cilindro ESR (che è prodotto internamente) , testa, pistone (con anelli e clip), valvola di alimentazione personalizzata ESR, guarnizione di base, guarnizione lamellare, set O-ring della testa, dadi e rondelle. Mike Alessi è stato anche in grado di far funzionare il carburatore di serie con il getto YZ2018 di serie sulla sua Yamaha big bore 650. L'unica differenza tra il kit CEO da $ 799 (standard) e da $ XNUMX è che il kit CEO è più specifico per la gara, utilizzando un pistone bombato per dare al motore una fascia di potenza più ampia. 

Mike ha utilizzato delle rarissime forcelle Showa A-Kit per una Yamaha messa a punto da Race Tech sulla sua YZ325.

Il motore ESR YZ325 ha un forte successo nella sua forma originale e con il tubo ESR (venduto separatamente per $ 369), puoi mettere a punto la potenza per ottenere più potenza inferiore o superiore con diversi inserti della porta di scarico che montare tra il tubo e la porta di scarico. Mike ha utilizzato l'inserto del tubo standard, la mappatura XPR, il silenziatore DEP, la valvola lamellare VForce3, la frizione con trasmissione a coppia Rekluse (con le molle della frizione rosse più rigide), il volano YZ250 di serie e un rapporto di trasmissione 15 × 50 ultra alto (l'equivalente di 13 / 43) per adattare la curva di potenza in qualcosa su cui si sentiva abbastanza sicuro da guidare per due moto da 20 minuti più un giro a Glen Helen. 

ESR è stata in grado di mantenere basso il prezzo del suo kit di grande diametro YZ325 progettando la propria valvola di potenza personalizzata regolata dalla pressione di scarico invece del tradizionale design del leverismo e del regolatore. Con questo design, Eddie Sanders Racing è in grado di diventare più grande quando si annoia il cilindro e non deve preoccuparsi di produrre tutte le parti della valvola di potenza Yamaha YPVS standard per compensare.

I MOTORI BIG-BORE SONO OTTIMI PER LA PARTENZA ULTRA LUNGA E PER LE SALITE RIPIDE A GLEN HELEN (E LA CLASSE PRO MONDIALE A DUE TEMPI NON HA REGOLE SU QUALE MOTO PU CORRERE UN PILOTA).

I motori di grosso calibro sono ottimi per la partenza ultra lunga e le ripide salite a Glen Helen, e la classe World Two-Stroke Pro non ha regole sulla cilindrata che un pilota può correre. Un motore veloce non vale molto senza sospensioni per garantire che il pilota possa tenere la bici mentre torna giù dal Monte. Saint Helen e attraversa una miriade di veloci e ampi angoli di sabbia. Mike Alessi ha avuto una relazione di lunga data con Race Tech e per la sua Yamaha YZ325 Monster Cup / World Two-Stroke Championship ha consegnato a Race Tech un ammortizzatore YZ250 di serie e alcune forcelle Showa A-Kit molto rare per la sua Yamaha. Mike ha acquistato le forcelle da un individuo senza nome e poi ha consegnato i componenti a Race Tech in modo che potessero inserire la sua impostazione personalizzata. In pista, le sospensioni hanno funzionato come un sogno per il MXA collaudatori. Non abbiamo dovuto regolare alcun clicker e l'abbassamento di Mike Alessi ha funzionato alla grande per i nostri tester di livello Pro. Una parola che mi è venuta in mente mentre si battevano dossi e si atterrava da salti era "prevedibile". La bici migliore è quella che funziona in modo naturale e non richiede una tecnica speciale per andare veloce. In breve, fa quello che dovrebbe fare senza sorprese. Ecco come ci siamo sentiti riguardo alle rarissime forcelle Showa Yamaha A-kit di Mike e all'ammortizzatore YZ250 di serie messo a punto da Race Tech. 

Non solo il serbatoio del carburante sovradimensionato R-Tech e le protezioni del radiatore abbinate avevano un aspetto nitido, ma il serbatoio ha anche dato a Mike la massima tranquillità.

Al di là delle sospensioni, abbiamo adorato la sensazione precisa del freno anteriore Honda CRF sovradimensionato. Abbiamo appena detto "freno anteriore Honda"? Sì, avete letto bene. Mike ha cambiato la pompa freno Nissin della Yamaha per la versione 2005 Honda CRF450. Ha aggiornato il rotore del freno anteriore da 270 mm di serie a un rotore MotoStuff da 280 mm e ha utilizzato una leva ARC. Mike rimase in silenzio, aspettando di vedere se MXA avrebbe notato il suo piccolo segreto. Noi facemmo.  

Mike ha utilizzato le staffe triple Pro Circuit con un offset leggermente più ripido per aiutare la YZ325 a girare alla Monster Cup di Las Vegas e, sorprendentemente, le ha tenute su una volta passato alle sospensioni da esterno. Dietro le fascette Pro Circuit c'era un serbatoio del carburante R-Tech sovradimensionato. Le moto del Campionato del Mondo a due tempi non sono 30 minuti pieni più due giri come gli AMA Nationals, ma Mike voleva ancora un po 'più di carburante sulla moto, per ogni evenienza. I due tempi bevono più velocemente dei quattro tempi e Mike ha scelto il serbatoio oversize R-Tech aftermarket per darsi la pace della mente. Anche il carro armato R-Tech sembrava un trucco con il suo stile elegante e le protezioni affilate. Per ripulire il resto della moto, UFO ha fornito il suo kit di plastica restyle YZ250 in nero. Era ricoperto di adesivi Blendzall gialli e grigi realizzati da Moto Graphics, la divisione di adesivi di MotoConcepts. Un coprisella con grip Guts e pedane Flow ultra-affilate hanno aiutato Mike a mantenere la tecnica corretta mentre era sulla bici, e la gomma che ha incontrato la strada per la YZ325 di Alessi era una combinazione Dunlop MX33 anteriore e MX53 posteriore. A Mike piace la sensazione prevedibile dell'MX33 sulla ruota anteriore,  e ha ritenuto che il pneumatico MX53 per terreni intermedi / duri avrebbe funzionato meglio sul posteriore a Glen Helen. Gli pneumatici sono stati montati su cerchi DID STX con mozzi Kite e, per finire la bici, Mike ha utilizzato i perni delle pedane in titanio FCP Racing e un dispositivo holeshot Works Connection. 

L'ESR YZ325 di Alessi era la perfetta combinazione di potenza e finezza.

Oltre agli alti livelli di vibrazioni causati dal pistone di grande diametro, la bici da corsa del Campionato del mondo a due tempi 2020 di Mike Alessi è stata un'esplosione da guidare, e ha dimostrato il suo valore quando il cancello è caduto a Glen Helen. Mike si è schierato accanto ad altri 39 due tempi Open Pro Class, e ha continuato a vincere con un punteggio complessivo di 2-1 su una pista Glen Helen National molto lunga e molto ruvida. Il design del percorso per l'evento a due tempi si estendeva fino alla pista REM superiore con un layout che assomigliava a quello che erano gli AMA Nationals prima che MX Sports iniziasse a limitare la lunghezza delle piste nazionali. Con i $ 2700 del primo posto in denaro, $ 1000 in denaro holeshot e i bonus di Blendzall e degli altri sponsor, Mike è stato in grado di aggiungere al suo bonus di vittoria di $ 20,000 ESR e di allontanarsi dal World Two-Stroke Championship con un sorriso. la sua faccia e altri $ 30,000 sul suo conto in banca. Ha in programma di farlo di nuovo l'anno prossimo.

Ti potrebbe piacere anche