CHIEDI I MXPER: ALBERT F. SHORE ERA UN GENIO DI PNEUMATICI MOTOCROSS

Gentile MXA,

Sono interessato a come funzionano le gomme su diversi tipi di terreno. Nella mia pista locale lo sporco è duro, ma quasi tutti usano Dunlop MX33 o MX3S. Comprendo che si tratta di pneumatici per terreni intermedi. Come possono eseguire pneumatici intermedi su sporco duro? Cosa li rende intermedi quando assomigliano a qualsiasi altra gomma?

I pneumatici sono commercializzati in varietà per terreni duri, intermedi o morbidi. Ma questa non è una regola rigida. Vi è una considerevole sovrapposizione tra quanto può avanzare in un terreno intermedio uno pneumatico resistente e quanto in basso può andare in uno pneumatico intermedio. Come può essere? La gomma di uno pneumatico è classificata in qualcosa chiamato "durometri". Un durometro è una misura della durezza della gomma indurita. La durezza influisce sul modo in cui le impugnature in gomma, su come resiste alla flessione e su quanto durerà una gomma costruita da essa. La durezza di un pneumatico viene controllata utilizzando un misuratore di durometro, che ha una punta dell'ago che penetra nella gomma e legge la sua durezza su un quadrante. L'indicatore del durometro prende il nome dal costruttore di strumenti Albert F. Shore. Esistono diverse scale di durometro utilizzate per materiali con proprietà diverse. Le due scale più comuni sono la scala di tipo A Shore per composti più morbidi e la scala di tipo D Shore per materie plastiche più dure. I pneumatici da motocross sono misurati utilizzando il durometro Shore di tipo A e hanno una classifica numerica che rappresenta la loro posizione su una scala da morbida a dura. Maggiore è il numero del durometro, più dura è la mescola di gomma.

Ecco l'aspetto di uno pneumatico intermedio dopo una corsa campestre di due ore su terra battuta.

La gomma a mescola dura registra da 70 a 80 durometri. La gomma a mescola morbida legge tra 60 e 70. Qualcosa di meno di 60 durometri (una mescola di gomma molto morbida) sarebbe troppo flessibile per essere usato nelle manopole da motocross. Come regola generale, i composti di gomma più morbidi sono più pesanti perché contengono più olio nella loro formula. I pneumatici a mescola morbida possono pesare fino a 1 chilo in più per pneumatico (per una pari quantità di gomma). Ma non lasciarti ingannare dalle letture del durometro. Solo perché la gomma di uno pneumatico è di 60 durometri su carta non significa che misurerà costantemente a 60 durometri. Le manopole potrebbero leggere tra una gamma 58 e 62, che è considerato un controllo di qualità accettabile. Per le migliori prestazioni complessive degli pneumatici, le letture del durometro di uno pneumatico freddo e di uno caldo dovrebbero rimanere il più vicino possibile al numero del durometro originale.

Come hai scoperto sulla tua pista locale, le gomme intermedie lavoreranno su terreni difficili. Perché? Perché i pneumatici intermedi usano la stessa durezza della gomma dei pneumatici per terreni duri (una lettura del durometro nella gamma da 60 a 70). Quindi da un punto di vista puramente gommoso, sono la stessa gomma; tuttavia, le gomme dure e intermedie hanno diversi modelli di battistrada, spaziatura e altezze della manopola.

I composti di gomma possono influenzare la pressione dei pneumatici quando il calore si accumula in uno pneumatico. L'esempio classico di questo è con pneumatici a mescola morbida. Poiché la gomma morbida ha una maggiore adesione con lo sporco, genera più calore. Il calore fa aumentare la pressione dell'aria del pneumatico. I pneumatici Hardpack possono riscaldare fino a 4 chili in una lunga moto. La pressione inizia a crescere al secondo giro. In questa situazione, è comune abbassare la pressione dei pneumatici di partenza di 1-2 kg (nel tentativo di raggiungere un'impostazione della pressione dell'aria compromessa per la maggior parte della gara).

Pneumatici Dunlop 2019 Washougal AMA national motocross -4996

Per quanto riguarda l'equipaggio del demolitore MXA, in genere utilizziamo una combinazione Dunlop MX33 O MX34, anche se spesso ci troviamo di fronte sia a tratti duri che a tratti sabbiosi della pista, e l'intermedio è un buon compromesso. Può utilizzare le sue manopole più alte per agganciarsi alle sezioni sciolte e la sua durezza morbida per afferrare lo sporco duro. Non è lo pneumatico perfetto, ma colma il più ampio divario di terreno. Quando riusciamo a trovarli, utilizziamo il vecchio pneumatico anteriore MX3S anziché l'MX33 o l'MX34, ma l'MX3S può tagliare i pomelli se viene eseguito su sporco duro. Siamo disposti a rischiare perché preferiamo la sua sensazione rispetto all'MX33 che non lancia tasselli.

 

\

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.