FERRO MOTOCROSS CLASSICO: 1971 EERLE AMERICANE 405 TALON


Di Tom White

American Eagle arrivò sulla scena del motocross negli Stati Uniti nel 1967 con un grosso budget pubblicitario e un piccolo team di corse (che includeva un giovane Brad Lackey). Ma, in verità, non esisteva una fabbrica di motociclette American Eagle. L'American Eagle era una bici a marchio privato costruita a Sprite Developments a Oldbury, in Inghilterra, dall'ex pilota Frank Hipkin. Gli inglesi potevano acquistare la bici come Sprite 405 Talon. Agli americani fu offerta la bici come American Eagle 405 Talon. Gli australiani lo sapevano come l'Alron 405, e i belgi pensavano che fosse la BVM 405. Tutte le moto erano identiche, ad eccezione delle biciclette americane con "American Eagle" inserito nella carcassa del motore. Sorprendentemente, tutti i diversi distributori nazionali hanno cercato di fingere che gli Sprites fossero progettati nei loro paesi d'origine. Fu solo molti anni dopo che ogni paese apprese la verità sugli "altri" Sprite.

In origine, Sprite vendeva una bici in kit che era un telaio scorrevole, senza motore, per evitare la tassa di acquisto della Gran Bretagna. Ma sono passati a macchine completamente assemblate per l'esportazione. Gli sprite venivano offerti come prove, scramble e macchine da motocross. C'erano tre modelli American Eagle: 125 Sachs, 250 Kawasaki o 405 con motore Husqvarna o motore italiano clone Husqvarna. Alcuni avevano serbatoi di alluminio e alcuni avevano serbatoi in plastica arancione.

La cosa più angosciante dell'ingegneria dei cloni dietro l'American Eagle 1195 Talon da $ 405 era che il motore stesso era un clone. Era una copia di fabbricazione italiana di un motore Husqvarna della fine del 1960, a quattro velocità, 399c. Molte parti Husqvarna si adatterebbero al motore italiano, ma non tutte. Inoltre, il Talon aveva una forcella costruita da Sprite che era una copia diretta di una forcella Ceriani. Sprite Developments in Inghilterra conobbe una rapida crescita dal 1964 al 1974. Il proprietario Frank Hipkin iniziò a costruire kit di telai tubolari Reynolds leggeri per Villiers, Triumph 500 gemelli, Triumph Cubs, Husqvarnas, Maicos e Sachs 125s. La produzione di motociclette cessò nel 1974. Sprite Development esiste ancora oggi, ma costruisce camper e camper.

 
COSA È SUCCESSO A AMERICAN EAGLE, ALRON, BVM & SPRITE?

Abbastanza sorprendentemente, se Frank Hipkin avesse tenuto piccola la società di motociclette Sprite, avrebbe potuto durare più a lungo. Il successo uccise Sprite, Talon, Alron e BVM. Quando Hipkin iniziò a esportare Sprite in gran numero, il governo britannico chiuse le scappatoie fiscali che Sprite stava usando e, in seguito al crollo del distributore americano American Eagle (Galaxy Wholesale a Garden Grove, California), le perdite finanziarie furono troppo grandi per Sprite Development assorbire.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito del Museo dei primi anni del Motocross all'indirizzo www.earlyyearsofmx.com

 

Ti potrebbe piacere anche