FERRO MOTOCROSS CLASSICO: 1975 HONDA CR125 “RED STRIPE” ELSINORE

DI TOM WHITE

Un anno dopo l'introduzione della CR1973 del 250, la Honda avrebbe seguito un cambio di rotta nel mercato del motocross: la CR1974 del 125. Buono come il CR250, il CR1974 del 125 era di gran lunga migliore. La "Baby Elsinore" è stata veloce, cambiata bene ed era facile da guidare. I rivenditori li ordinerebbero a dozzine e lasciarono gli showroom con un prezzo consigliato di $ 749.

La popolarità del primo CR125, noto colloquialmente come "Green Striper", ha alimentato l'interesse per il CR1975 del 125 "Red Striper". I soprannomi sono nati perché la Honda ha cambiato il colore del serbatoio per il 1975 dall'argento con una striscia verde militare all'argento con una striscia rossa nel 1975; sebbene, il modo più semplice per distinguere un 1975 da un 1974 fosse i pannelli di numero di targa rossi e il silenziatore più corto, senza ostacoli e saldato. Nel 1976 il CR125 sarebbe tutto rosso. Tahitian Red sarebbe stata la scelta del colore della Honda dal 1976 al 1983 quando passarono al Flash Red. Nel 1988 fu introdotto Fighting Red, che durò solo due anni modello. Il rosso nucleare fu adottato nel 1992, mentre la Honda rimbalzava tra varie tonalità di rosso.

La Honda CR1974 del 125 spinse la Honda a capo della classe, ma fu un successo di breve durata poiché la CR1975 del 125, relativamente invariata, dovette affrontare la dura concorrenza dei modelli Yamaha YZ125 e Suzuki RM125 a lunga percorrenza e ad alta potenza che si unirono alla mischia. E poi, per qualche ragione sconosciuta, Honda ha smesso di sviluppare la CR125.

Le Honda CR1976 del 1977, 1978 e 125 sono state appena riscaldate sulle Honda CR400 del 1974 del "Modello 125". Le Honda sono rapidamente rimaste dietro alle YZ e agli RM più veloci e con migliori sospensioni; ma, grazie all'aftermarket, sono rimasti competitivi fino a quando la mancanza di ricerca e sviluppo ha spinto un chiodo nella popolarità della CR125 dopo il 1976. 

Tecnicamente, la Honda CR1975 del 125, con un prezzo di $ 889 (fino a $ 140 rispetto al modello del 1974), presentava un carburatore Keihin da 28 mm, cambio a sei velocità, ammortizzatori Showa a quattro vie regolabili, alette della forcella dell'asse principale, gas in alluminio serbatoio, vero telaio cromolico e peso a secco inferiore a 180 libbre. Purtroppo, la Honda aveva risvegliato la crescente classe americana di motocross 125 con la sua rivoluzionaria CR1974 del 125, ma l'ha lasciata scivolare via con macchine riscaldate per i successivi quattro anni.

 

Ti potrebbe piacere anche