FERRO MOTOCROSS CLASSICO: HODAKA 1974 SUPER COMBAT DEL JODY WEISEL DEL 125

DI TOM WHITE

Per un breve periodo di tempo alla fine del 1973, la Hodaka Super Combat fu la 125 moto da cross più veloce prodotta. Purtroppo è stato un periodo di tempo molto breve! Mentre Penton, Monark, Bultaco, Zundapp e CZ stavano appassendo, i giapponesi stavano concentrando la loro attenzione sull'incredibilmente popolare classe 125. Hodaka arrivò per primo con un serio pilota 125. Il Super Combat del 1974 era uno spin-off del Combat Wombat 125cc basato su pista, che era stato generato dall'onnipresente Super Rat 100. Sfortunatamente, il dominio del Super Combat ebbe vita breve. Colpì per primo gli showroom e fu clamorosamente applaudito, solo per essere eclissato in breve tempo dalla Honda CR125 Elsinore e dalla YZ125 con serbatoio a cinghia.

Il motore Hodaka 125 non era così affidabile come il motore Super Rat da 100 cc, ma fece una solida potenza nel 1974, ma fu presto inondato dalla nuova generazione YZ125 e CR125.

Il sedile altissimo sembra strano 46 anni dopo, ma nel 1974 molti piloti ricorsero a sedili alti per sollevare il telaio molto basso del 1974 e aggiungere più sospensioni allo stato grezzo.

Mentre il Super Combat da $ 900 è stato il più avanzato Hodaka mai realizzato, non è stato costruito da una società megabuck con le finanze da riorganizzare ogni anno. Quando CR125 e YZ125 saltarono sul Super Combat, la campana suonò il marchio Oregon. È stata una grande corsa. Hodaka aveva alimentato l'esplosione di motociclette fuoristrada della fine degli anni '60 e dei primi anni '70, ma nel 1974 il fedele seguito di Hodaka era stato attirato da Honda e Yamaha. Anche i piloti più famosi di Hodaka, Tommy Croft, Bob Rutten e Cordis Brooks, stavano cambiando marchio.

Non c'erano molle nelle forcelle Kayaba del 1974 di Jody - solo aria. Niente di speciale, i tappi delle forcelle sono stati forati e le valvole Schadeder avvitate. Queste forcelle da 36 mm sono state un grande aggiornamento rispetto alle forcelle da 32 mm di serie.

Alla fine, l'esecutivo di Hodaka Marv Foster incoraggiò lo sviluppo di un ultimo prototipo di Super Combat (costruito in Texas e California per far correre Jody Weisel). Quarantacinque anni fa, Jody faceva parte di un fiorente movimento di motocross in Texas che includeva Kent Howerton, Wyman Priddy, Steve Stackable, Jody Foust, Danny Doss, Jack O'Leary, Tim Riddle, Steve Wise, Jumpin 'Jack Hicks e Bobby Pickard .

La bici di Jody era nella mostra AMA Hall of Fame "Motocross America".
 Il pungiglione di scarico non si estendeva dal retro della bici, azzerava a malapena la targa laterale in alluminio. Il silenziatore è stato saldato all'interno di circa 8 pollici.

Il forcellone Swenco ha esteso il passo Hodaka molto corto di tre pollici.

La rottura del telaio è stata un problema e al telaio Super Combat sono stati aggiunti molti tasselli. Nota la cinghia saldata attorno al tubo sterzo e all'indietro verso il telaio. Gran parte del telaio è stato completamente ricostruito.

Il risultato finale è stato il Hodaka 125 più avanzato mai realizzato. L'elenco delle innovazioni comprendeva un serbatoio in alluminio Alex Steel fatto a mano, un forcellone Swenco da 3 pollici più lungo, posizionamento degli ammortizzatori spostato, forcelle pneumatiche Kayaba da 34 mm (le calze erano 32 mm), un mozzo anteriore conico Rickman, un tubo di scarico GP Specialties (con un pungiglione uscito sotto il sedile), un telaio rinforzato, pannelli laterali in alluminio e un sedile incorporato.

La bici di Jody era nel libro di storia "Hodaka" di Ken Smith.

Ecco com'erano Jody e il suo Super Combat del 1974 quando era sulla copertina del numero di Cycle News del 3 settembre 1974. Non è rimasto così a lungo.

Come si presenta oggi l'Hodaka 1974 Super Combat del 125 di Jody nel Museo dei primi anni del Motocross di Tom White.

Questo prototipo è stato uno sforzo disperato per colmare il divario tra il vecchio e il vecchio e gli abbienti e i non abbienti. Era troppo poco, troppo tardi. Hodaka era troppo piccolo per combattere i juggernaut. Alla fine, Hodaka ha chiuso i battenti. Marvin Foster ottenne un lavoro alle manopole Grab-On, Jody Weisel firmò come pilota collaudatore professionista e l'eccezionale Hodaka Super Combat del 1974 finì in un museo motociclistico per non essere mai più cavalcato.

 

Ti potrebbe piacere anche