COSTRUZIONE, CORSA E ROTTURA DELLA KAWASAKI KX2021X 450 SUL LAGO DI HAVASU

La pista del Lago Havasu è posizionata proprio lungo la spiaggia del lago e presenta anche un salto in laguna che va sull'acqua. Non è un grande salto per i professionisti, ma la maggior parte dei cavalieri intermedi e principianti lo aggira a causa del decollo sabbioso.

DI JOSH MOSIMAN

L'idea di schierarmi per la gara di Lake Havasu WORCS non mi è venuta per un capriccio. L'ho già corso due volte e stavo cercando un'opportunità per farlo di nuovo. Di tutte le gare fuoristrada del Gran Premio sulla costa occidentale, Lake Havasu ha la pista più accidentata e la posizione più unica. Inoltre, non ci sono sentieri tecnici o rocce lì; è fondamentalmente solo una lunga e sabbiosa pista da motocross con porzioni direttamente sulla spiaggia. È davvero fico. Quando ho sentito per la prima volta che Kawasaki stava introducendo il nuovo modello cross-country KX450X per il 2021, ho alzato rapidamente la mano, chiedendo di portarlo a correre. Avevo già programmato l'evento e la data. 

PRIMA DI ALLINEARE, HO AVUTO ALCUNI AGGIORNAMENTI MUST-DO NELLA MIA LISTA. IL MIO CAPO DARYL ECKLUND VOLEVA CHE CORREI CON LA BICICLETTA, MA ALLA FINE L'HO CONVINTO A LASCIARMI AGGIORNARE ALCUNI ARTICOLI. 

Di tutte le 2020 del 450, ho passato la maggior parte del tempo a guidare MXAKawasaki KX2020 del 450. L'ho persino usato per costruire la mia prima bici da progetto ufficiale per la rivista. Apprezzo la manovrabilità agile e le caratteristiche di accelerazione scattanti della macchina verde. L'anno modello 2021 ha segnato la rinascita di Kawasaki nella scena fuoristrada, ed ero entusiasta di costruire la KX450X in una bici da corsa campestre per vedere come si sarebbe comportata a Lake Havasu contro un campo impilato di 450 piloti Pro.

La KX450X cross-country non è poi così diversa dalla versione da motocross KX450. Ecco l'elenco ridotto all'osso di componenti specifici per fuoristrada che Kawasaki ha cambiato sulla KX450X: (1) Ruota posteriore da 18 pollici. (2) Impostazioni delle sospensioni più morbide. (3) Rotore del freno posteriore da 240 mm invece di 250 mm. (4) Pastiglie freno anteriori. (5) Corona a 51 denti invece di 50. (6) Pneumatici Dunlop AT-81. (7) Protezioni del motore e protezione del rotore del freno posteriore. (8) Cavalletto. (9) Il prezzo al dettaglio era di $ 9599, un extra di $ 200 rispetto alla versione da motocross. 

La Kawasaki KX450X aveva oltre $ 3750 in aggiornamenti, ma avremmo dovuto investire in altri tre articoli.

Il mio capo Daryl Ecklund voleva che corressi con la moto, ma alla fine l'ho convinto a lasciarmi aggiornare alcuni articoli. Per qualsiasi vera corsa fuoristrada (o anche guida), il KX450X ha bisogno di un serbatoio sovradimensionato. Se fossi un pilota di livello principiante, molto probabilmente le impostazioni delle sospensioni e il serbatoio del carburante standard avrebbero funzionato, ma per la classe Pro avevo bisogno di un serbatoio sovradimensionato e di sospensioni più rigide per le grandi urla di sabbia per cui è noto Lake Havasu. Daryl sapeva tutto delle sospensioni morbide e del serbatoio piccolo e di quanto sarebbe stato ruvido in gara dalla sua precedente esperienza ad Havasu. Ha pensato che sarebbe stato divertente farmi soffrire, e avrei detto la stessa cosa se i ruoli fossero stati invertiti. 

ANCHE SE IL KAWASAKI KX450 SIA MOLTO BASSO SUL PALO TOTEM DEL CAVALLO, L'ACCELERATORE È REATTIVO E FUNZIONA FLUIDAMENTE PER TUTTA LA FASCIA ELETTRICA. 

Rispetto alla versione da motocross, la velocità della molla della forcella sul modello KX450X è scesa da 50 N / mm a 48 N / mm e l'ammortizzatore è sceso da una molla di 54 N / mm a 52 N / mm. Inoltre, le pile di spessori all'interno delle forcelle e dell'ammortizzatore Showa sono state ammorbidite per consentire alle sospensioni di comprimersi più facilmente, richiedendo meno forza. Le impostazioni più morbide sono ottime sul sentiero, ma rinunciano alle prestazioni quando si affrontano salti, urla di sabbia e grandi dossi in frenata in velocità. Sebbene il percorso del Lago Havasu non abbia molti grandi salti, è ricoperto da enormi urla di sabbia che mettono alla prova l'uomo e la macchina. 

Il fine settimana di gare è iniziato con le prove che si sono concluse presto e la moto è stata respinta al campo. Ma un buco nel coperchio dell'accensione non era la fine del fine settimana, grazie a Robby Bell.

Non ho sentito altro che recensioni entusiastiche riguardo alle impostazioni delle sospensioni di Precision Concepts per il KX450, e ha molto senso se ci pensi. Bob Bell, proprietario del negozio Precision Concepts, fa sospensioni da anni. Suo figlio, Robby Bell, è un nome molto rispettato nelle corse fuoristrada della costa occidentale, con tre campionati WORCS al suo attivo. Precision Concepts è il team ufficiale Kawasaki per le corse fuoristrada della costa occidentale e da anni corre sulle piste in stile Grand Prix. Prima di impostare la mia sospensione, Robby Bell si è assicurato che avessi ordinato un leveraggio Ride Engineering, affermando che è una parte cruciale della loro configurazione. Il collegamento Ride Engineering appiattisce l'estremità posteriore abbassandola di 8 mm. Regola la curva di rampa dell'ammortizzatore a loro piacimento. Mi hanno anche fatto mettere le forcelle nei morsetti in modo che fossero a filo per continuare con il tema dello spostamento del peso dall'estremità anteriore. Mi hanno dato la stessa identica impostazione di quella usata dal loro capitano della squadra Zach Bell (non correlato) sul suo KX450; i miei clicker erano solo leggermente più morbidi. Robby ha descritto la loro sospensione KX450 come "un ambiente in stile motocross con più comfort".  

GARE È DIVERTENTE, MA È SEMPRE PIÙ DIVERTENTE QUANDO SEI CON I TUOI COMPAGNI. JOSH FOUT, TEST RIDER DI MXA ENDURANCE, È UNA PARTE CRUCIALE DELL'EQUIPAGGIO DEL RELITTO. 

Con le gare WORCS Pro che durano due ore, hai bisogno di un grande carro armato. I corridori fuoristrada professionisti più seri usano serbatoi IMS a riempimento rapido sovradimensionati, ma il tappo di riempimento rapido non è economico e non ero interessato a spendere i soldi extra poiché questa era la mia unica gara fuoristrada programmata per il KX450X . Inoltre, avrei bisogno di prendere in prestito (o acquistare) una lattina a riempimento rapido con esso. Quindi, sono andato con la migliore opzione successiva. Acerbis ha un serbatoio sovradimensionato da 2.7 galloni che si adatta perfettamente al KX450X e ho usato un tappo in stile discarica sulla mia normale tanica di carburante. Inoltre, non mi alleno mai per una gara fuoristrada con le camere d'aria nelle gomme. Invece li cambio sempre per il sistema NitroMousse. Con le rocce incassate nel terreno nella "sezione motocross" del percorso di Lake Havasu, le mie gomme sarebbero state piatte in un giro con camere d'aria standard. NitroMousse ha eliminato la preoccupazione. Il prossimo nella mia lista di cose da fare per il KX450X erano i paramani. Ho messo le protezioni Acerbis per proteggere le mie mani dal posatoio roccioso e dai cespugli contro cui avrei sfiorato. Avrei dovuto ordinare una piastra paramotore da Acerbis allo stesso tempo, ma ho pensato che la protezione extra sul modello "X" sarebbe stata abbastanza buona - mi sbagliavo. Ho anche sostituito i pneumatici Dunlop AT-81 con un Dunlop MX33 anteriore e un MX12 posteriore. Se fossi un trail riding e volessi una maggiore durata, mi atterrei al modello AT-81 fornito di serie, ma  da quando correvo, volevo la migliore trazione possibile. L'anteriore MX33 è stato un gioco da ragazzi, ma ho pensato di utilizzare il pneumatico MX12 per sabbia / fango nella parte posteriore per alcune settimane. L'ultima volta che ho corso a Lake Havasu è stata più di un anno prima, e sebbene ci sia più sabbia che terreno duro, ero scettico sul fatto che il tempo che ho recuperato nella sabbia profonda sarebbe stato paragonabile al tempo che avrei potuto perdere con l'hard-pack sezioni. Con nient'altro che orgoglio in ballo, ho deciso che la ricompensa della MX12 valeva il rischio.

La faccia di salto del salto della laguna.

 Mi piace guidare le 450, ma odio quando sono troppo veloci. Il motore KX450 mi permette di guidare duro con meno errori e meno fatica. Inoltre, la gara a Lake Havasu ha per lo più curve a tornanti e i rettilinei non sono molto lunghi. Con quello, non avevo bisogno di andare tutto fuori con la potenza della mia build. Ho sostituito il silenziatore di serie ultra lungo e brutto con un sistema in acciaio inossidabile Pro Circuit T-6 completo. Questo ha risvegliato il motore dandogli più potenza, ha reso la moto più sportiva e ha aggiunto un po 'di durata. Come mai? Bene, il supporto del silenziatore Pro Circuit utilizza lo stesso raccordo in gomma del silenziatore KX450 di serie, mentre alcuni altri marchi aftermarket utilizzano supporti solidi che devono essere rinforzati con staffe o causeranno la rottura del telaio ausiliario. Dato che stavo gareggiando in uno dei Gran Premi più difficili della costa occidentale, ho pensato che il sistema Pro Circuit, con il più affidabile supporto per silenziatore di serie, fosse la mia scelta migliore. Successivamente, sono passato da una corona Supersprox da 51 a 50 denti per distribuire i rapporti del cambio, e ho usato una gabbia del filtro Twin Air Powerflow e un filtro dell'aria per far respirare più facilmente il KX450X. 

Altre parti aggiunte sono state il manubrio ODI Podium Flight con le mie manopole ODI Emig Pro V2 preferite. Ho sostituito le strane leve KX450 (il freno anteriore è più sottile della leva della frizione) con le leve ARC. Ho usato protezioni telaio Acerbis X-Grip, pedane in titanio Scar Racing e un coprisella con pinza Factory Effex RS1 per aiutarmi a tenere la bici più facilmente e risparmiare un po 'di energia per la gara lunga ed estenuante. Ho rimosso il cavalletto e aggiunto la grafica Factory Effex con i colori di sfondo blu e giallo, necessari per indicare che sono nella classe Pro. 

Josh Fout ha guidato la KTM 2021XCF 450 di MXA finendo primo e quarto nelle sue classi Vet e 450 Intermediate.

Appena 30 anni, Josh Fout ha dato MXA feedback sulle motociclette da quando era un novizio. Ma non è più un novizio. Ha corso ogni fine settimana con Jody e tutto il resto MXA equipaggio di collaudatori da anni, e sta diventando sempre più veloce. Adesso è un intermedio veloce. Josh si è unito a me per il fine settimana di Havasu e ha portato MXALa KTM 2021XCF del 450 per il suo primo viaggio sulla pista sabbiosa del Gran Premio in Arizona. Il modello 450XCF viene fornito di serie con un serbatoio sovradimensionato, paramani, ruota posteriore da 18 pollici, cavalletto, pneumatici Dunlop AT81 e sospensioni più morbide in stile cross-country. Le uniche parti che abbiamo aggiunto alla KTM per Josh erano inserti NitroMousse, un pneumatico anteriore Dunlop MX33 e uno pneumatico sabbia MX12 per il posteriore. Abbiamo anche aggiunto manubri ODI, manopole Lock-on Emig Pro V2 e coprisella Factory Effex e grafiche. 

 LA PISTA AVEVA UN LAYOUT MOLTO DIVERSO DALLE DUE VOLTE PRECEDENTI SONO STATO Là, MA L'HO IMPARATO RAPIDAMENTE. 

La mia pratica è iniziata bene. Erano solo 30 minuti di prove, ma con i tempi sul giro di 5 minuti e le condizioni che stavano già diventando super difficili, non ho avuto bisogno di troppo tempo. Mi sentivo a mio agio, e dopo aver caricato duramente per alcuni giri sono entrato nell'area dei meccanici per riprendere fiato e controllare i miei tempi sul giro. Anche se non era una sessione di qualifiche cronometrata come il WORCS nel 2019 quando ci ho corso l'ultima volta, volevo comunque vedere come stavo andando. Ho visto Robby Bell nell'area dei meccanici e fortunatamente il suo meccanico Phil Valdez ha visto che avevo olio su tutto il bagagliaio e sui carter del motore sinistro. Una roccia aveva colpito il mio coperchio dell'accensione, perforandolo e provocando la fuoriuscita di olio. Sono stato molto fortunato per due motivi: (1) Ho accostato prima che si rompesse qualcosa di interno. (2) Stavo già parlando con l'unica persona in pista che poteva aiutare. Per fortuna, Robby si è offerto di darmi il coperchio dell'accensione del suo Precision Concepts KX450X personale dopo aver finito di gareggiare nella classe Vet Pro. Sono tornato in affari. 

A questo punto, avrei voluto ordinare una piastra paramotore completa da Acerbis. Il KX450X ha una piastra paramotore minima che offre protezione solo tra le guide del telaio inferiore. Ha anche una protezione del motore sul lato destro per la pompa dell'acqua ma niente sul lato sinistro dove il mio coperchio dell'accensione a cupola era vulnerabile. Per fortuna, abbiamo drenato l'olio dal motore ed era pulito. Non c'era quasi sporcizia sotto la copertura, solo poche piccole particelle. 

Roost è stato il vincitore indiscusso nella battaglia tra le protezioni della forcella Rock-versus-Kawasaki.

Di solito, la gara Pro prende il via alle 1:19 di domenica, ma il programma WORCS è stato confuso perché il round di Lake Havasu era il finale di stagione, quindi stavano tenendo il loro banchetto di premiazione dopo che la corsa era finita, e l'onnipresente COVID- 8 pandemia ha causato cambiamenti di programma che hanno costretto WORCS a combinare l'ATV e le corse motociclistiche nello stesso fine settimana. Con ciò, la durata della gara è stata ridotta da due ore a un'ora e mezza e la gara è stata spostata alle 30:1 invece delle XNUMX:XNUMX.

Quando arrivò la domenica mattina, faceva freddo e il sole stava ancora sorgendo. Josh Fout ha disputato la sua gara sabato pomeriggio nella classe 30+ 450 B e l'ha vinta facilmente. Mentre correva, ho camminato sulla pista e gli ho scattato delle foto. La seconda classe di Josh del fine settimana è stata di 450 B, ed è iniziata alle 7:30 di domenica mattina presto; tuttavia, non era affatto "brillante". Era buio pesto quando ci siamo presentati in pista alle 6:30 e il sole era appena sorto quando è iniziata la sua gara. Con Lake Havasu, Arizona, che si trova proprio al confine del fuso orario del Pacifico, ma è ancora un'ora avanti a Mountain Time, il sole è stato lento a sorgere. Ho aiutato Josh sulla linea di partenza, ma dopo che è decollato non ho potuto restare a guardare. L'incontro dei piloti per la classe Pro era alle 7:45 e la nostra gara sarebbe iniziata alle 8:30. Avevo grandi aspettative che Josh vincesse di nuovo, anche se sapevo che la classe 450 B sarebbe stata più dura del Vet concorrenza. Purtroppo è caduto un paio di volte, ma ha comunque tagliato il traguardo quarto con un sorriso stampato in faccia.

Josh viene appollaiato da 8 piloti ufficiali.

La classe Pro aveva alcuni pezzi grossi. Quando è arrivato il momento della mia gara, il mio cuore batteva all'impazzata. I 15 piloti Pro nella classe regina sono partiti in prima fila con le classi Pro 2 e Pro 2 Lites che partivano dietro di noi. La mia partenza è stata poco brillante e ho fatto del mio meglio per mantenere la calma e non stancarmi provando troppo all'inizio della gara. La pista del Lago Havasu non offre spazio per riposare. Stai costantemente martellando grandi urla di sabbia e se abbassi la guardia per un istante, ti schianterai. Tuttavia, avevo un vantaggio sui piloti davanti a me. Quando ho guardato la linea di partenza prima della nostra gara, ho notato che Taylor Robert e io eravamo gli unici piloti con le visiere abbassate. Non aiutava con i punti di stile, ma come ho detto, il sole stava ancora sorgendo e ci accecava ogni volta che correvamo verso est. 

Mi sentivo a mio agio a tenere il passo con Ryan Surratt nei primi giri ed entrambi abbiamo raggiunto il nono posto. Entrando in una curva a destra, con il sole negli occhi, ho visto un'opportunità e l'ho colta al volo. Questa particolare curva era piena di fango all'interno, ma ci sono passato dentro e ho superato due corridori contemporaneamente per entrare in nona posizione. Ero abbastanza felice con me stesso mentre avanzavo. Sorprendentemente, ho anche superato il pilota ufficiale Rockstar Husqvarna italiano (ora pilota GasGas) Giacomo Redondi. Purtroppo non sono riuscito a tenermi dietro Surratt o Giacomo. Ryan mi ha superato a metà gara quando ho iniziato ad affaticarmi, e Giacomo mi ha superato mentre ero nella pit lane a fare rifornimento. 

La mia strategia era quella di gareggiare senza zaino idrico. Avevo bottiglie d'acqua con cannucce di gomma nei tappi pronte per essere consegnate da Josh Fout mentre attraversavo l'area dei box. Questo era qualcosa che avevo imparato dal team Pro Circuit quando abbiamo vinto la 24 Ore di Glen Helen solo due settimane prima. Con le bottiglie sistemate correttamente, potevo ancora guidare con la cannuccia in bocca e la bottiglia che pendeva dal fondo del mio casco. Non volevo portare un peso extra, ma ho preso la decisione sbagliata. L'area dei box era più veloce e più ampia di quanto non fosse a Glen Helen, e mi ci è voluto troppo tempo per scendere dalla linea di gara per prendere le borracce da Josh. Ho finito per prendere una bottiglia durante la gara, ma non era abbastanza per farmi andare avanti. La parte centrale della gara è stata una sfida mentale e fisica. Dopo aver fatto il pieno di carburante, aver preso occhiali nuovi e una seconda bottiglia d'acqua, ho avuto un secondo vento e sono stato in grado di spingere fino alla fine e tagliare il traguardo al 10 ° posto nella classe Pro, 13 ° assoluto dopo essere stato superato da 250 corridori del linee dietro di me. 

Josh ha fatto un buco nel coperchio dell'accensione.

Dopo un'ora e mezza di punizione, ero felice di vedere la bandiera a scacchi ma anche triste che il mio weekend di gare sulle spiagge di Lake Havasu fosse finito. La bici era facile da guidare. La sospensione era morbida e confortevole. Sebbene più morbido delle mie impostazioni da motocross, era perfetto per lo scopo previsto e non l'ho mai sentito toccare il fondo nella sabbia. Anche se la parte motocross della pista aveva alcune sezioni hard-pack, il pneumatico sabbia Dunlop MX12 ha tenuto bene. Il pneumatico sabbia utilizza un durometro in gomma più duro rispetto ai pneumatici MX33 più morbidi e ha funzionato in modo eccezionale. Nella sabbia, non sentivo la mia ruota posteriore che cercava trazione; ogni volta che volevo impennare su un dosso (cosa che stavo facendo all'uscita di ogni angolo), il disegno del battistrada in stile pagaia si agganciava. 

LA CLASSE PRO DI HAVASU ERA STUPEFACENTE CON PIÙ PESANTI HITTER DEL SOLITO. C'ERANO OTTO PILOTI DI FABBRICA DEI TEAM KTM, HUSQVARNA, KAWASAKI E HONDA. 

Ad un certo punto durante la gara, ho perso il bullone a brugola da 8 mm sul lato sinistro sul braccio inferiore del telaio ausiliario che lo collega al telaio principale. In genere, la mia prima reazione sarebbe imbarazzo, perché i bulloni mancanti di solito sono colpa mia. Questa volta, però, non ero agitato, perché sapevo di aver serrato questo bullone mercoledì. Come potevo essere così fiducioso? Bene, quando rimuovi l'ammortizzatore sul KX450, devi rimuovere i bulloni del telaio ausiliario inferiore, e l'avevo appena fatto. Mentre ero nel mio garage, ho notato che era già sciolto. Quindi, durante l'installazione dell'ammortizzatore Precision Concepts, ho controllato tre volte per assicurarmi che fosse bello e stretto. Ero completamente confuso su come avrei potuto perdere lo stesso spit durante la gara. Mike Chavez, specialista in tecnologia Kawasaki ed ex meccanico Yamaha di Damon Bradshaw, mi ha detto un modo intelligente per evitare che ciò accada la prossima volta. Ha detto che quando si reinstalla l'ammortizzatore, stringere leggermente i bulloni dell'ammortizzatore e del telaio ausiliario, quindi prendere una legatura e tirarla attraverso la ruota posteriore e sopra il telaio ausiliario e il parafango posteriore. Stringere la cinghia per recuperare l'allentamento, quindi serrare i bulloni dell'ammortizzatore e del telaio ausiliario. Il manuale richiede di serrare i bulloni dell'ammortizzatore a 30 piedi della libbra sulla parte superiore e 26 piedi della libbra sul fondo e serrare il bullone del telaio ausiliario a 26 piedi della libbra. La prossima volta userò anche un po 'di Loc-Tite blu. Oltre al telaio ausiliario che si è allentato, anche la plastica di serie non è andata bene. La protezione della forcella di serie sul lato destro è stata frantumata e la protezione del rotore del freno posteriore di serie è stata rotta. Non è stato un bel vedere, ma la moto è arrivata al traguardo e fortunatamente il mio stelo della forcella era ancora in buona forma. 

La prossima volta che andrò a Lake Havasu, saprò di ordinare una piastra paramotore a copertura totale, nonché protezioni forcella aftermarket e una protezione del rotore del freno posteriore.

Il bullone del telaio ausiliario è caduto.

QUANTO COSTA PER GIRO AD HAVASU?

Escludendo il viaggio di 480 miglia da casa mia nel sud della California alla gara a Lake Havasu, in Arizona, o le tariffe dell'hotel, ho speso un totale di $ 135 per partecipare alla gara WORCS di Lake Havasu. Anche con il tempo di gara ridotto e problemi con la moto durante le prove, ho completato un totale di 23 giri e 131 minuti di seduta durante il fine settimana. Sommando questi numeri, la mia gara mi è costata $ 5.82 al giro o $ 1.03 al minuto (con un tempo medio sul giro di circa 5 minuti e 40 secondi). Tieni presente che la classe Pro costa il doppio delle classi Amateur a WORCS, ma la gara Pro è più lunga e c'è un'opportunità per riconquistare i tuoi soldi. Il primo posto nella classe Pro paga $ 1600 e, fortunatamente per me, ho guadagnato $ 100 per il 10 ° posto. 

La corsa di Josh Fout era leggermente più economica della mia. Gareggiando in tre classi, con il prezzo della prima classe di $ 55 e la seconda di $ 50 e la terza di $ 25, ha speso un totale di $ 130 sulle quote di iscrizione e ha ottenuto 22 giri e 132 minuti di posto con una media di 6- minuti sul giro. Il suo costo era di $ 0.98 centesimi al minuto di guida e $ 5.90 al giro. Anche le gare di Josh sono state ridotte di 10 minuti ciascuna per questo round, il che ha influito anche sul costo di ogni minuto e giro di guida. 

Sebbene il nostro tragitto dalla California meridionale all'Arizona abbia aumentato il prezzo complessivo per il nostro fine settimana di gare, ne è valsa la pena. Sia io che Josh Fout ci siamo divertiti tantissimo a testare le nostre capacità, la nostra forza mentale e fisica e MXAle nuovissime bici di prova da fondo nella sabbia del lago Havasu.

PREZZI GARA WORCS: 

$ 135 (totale per me)

Quota di gara: $ 105 (Pro), $ 55 (classi per adulti), $ 40 (giovani)

Pratica MX: $ 30 (metà corso il venerdì) 

Non classificati: $ 25 (pratica del corso completo del sabato)

Pass weekend: $ 20 (adulto)

Parcheggio: $ 10

SPESE DI VIAGGIO: $ 366.46 totale

Hotel: $ 177.46 (due notti)

Diesel: $ 153.60 (480 miglia totali)

Carburante per bici: $ 35.40 (10 galloni)

RIPARTIZIONE DEI PREZZI: 

$ 13,360.34 (totale)

2021 Kawasaki KX450X: $ 9599

Sospensione di precisione: $ 948.94 (con molle / guarnizioni), $ 586.63 (senza cambio di rigidità della molla)

Collegamento Ride Engineering: $ 219.95 

Sistema di scarico in acciaio inossidabile Pro Circuit T-6: $ 818.96 

Serbatoio oversize Acerbis da 2.7 galloni: $ 285.95 

Paramani ventilati Acerbis MX Uniko: $ 40.95

Protezioni telaio Acerbis X-grip: $ 52.95 

Manubri ODI Podium Flight 1-1 / 8 pollici: $ 89.95  

Manopole ODI Emig Pro V2 Lock-on: $ 28.95

Dunlop:  $ 83.24 (MX12 posteriore), $ 77.49 (MX33 anteriore)

NitroMousse: $ 134.95 (ciascuno) 

Corona Supersprox: $ 54.95 

Leve ARC: $ 79.99 (freno anteriore), $ 79.99 (frizione)

Grafica personalizzata Factory Effex: $ 249.95

Coprisedile con pinza Factory Effex RS1: $ 69.95

Pedane in titanio Scar Racing: $ 309.28

Ti potrebbe piacere anche