DIECI ANNI FA AL CAMPIONATO MONDIALE DI IFP 2013: SONO VENUTI, HANNO VISTO, SONO INVECCHIATI

Travis Preston ha quasi vinto il World Vet nel 2012. Ora può perdere il quasi perché ha vinto la principale classe Over-30 Pro nel 2013. 

Foto di Dan Alamangos e Mark Chilson
(questa è una storia archiviata da MXA nel 2013)

Se avevi 16 anni nel 1968, ti trovavi al culmine dell'età d'oro del motocross. Era lo sport perfetto per i giovani commando a combustione interna che bramavano automobili, biciclette e aerei. Il motocross era sconosciuto, inaudito e inesplorato alla fine degli anni Sessanta. Era lo sport perfetto per i ragazzi cresciuti nei blandi anni '50. Offriva loro un'individualità senza restrizioni. Non c’era nessuno che dicesse loro come farlo: né allenatori, né squadre, né struttura, né adulti. Nel 1968 il motocross era lo sport giovanile per eccellenza perché non formato e non regolamentato. I genitori dei ragazzi non avevano idea del motocross e ciò significava che apparteneva esclusivamente ai giovani dell'epoca. Potrebbe essere qualunque cosa un bambino volesse che fosse.


Uscendo da Talladega nella prima manche, Mike Sleeter (111) guida Tony Amaradio (130), Tyson Taylor (255), Kevin Barda (852) e Travis Preston (11). Preston ha impiegato meno di un giro per portarsi in testa. 

Un adolescente che ha scoperto le gioie del motocross su una CZ, Bultaco, Ossa, Maico o Montesa nel 1968 avrebbe avuto 61 anni al Campionato mondiale veterinario 2013. Non molti di quegli adolescenti del 1968 corrono ancora oggi, ma ogni ragazzino dal naso moccio nato negli anni '70, '80, '90 e '00 ha un debito di gratitudine verso quel ragazzo di 61 anni che si trovava accanto a lui. Senza la dedizione di quel vecchio pazzo allo sport, non ce ne sarebbe stato uno: sarebbe morto sul nascere nel 1969.

OLTRE 30 PRO
1. Travis Preston (Yam) …… .1-1
2. Mike Sleeter (KTM) ……… ..2-2
3. Jelen romano (Yam)………..5-3
4. Tony Amaradio (Yam)…….3-6
5. Tonni Anderson (KTM)….6-5
6. Jesse Bath (Yam) …………… .4-10
7. Kris Keefer (Kaw) …………… .7-8
8. Jorgen Huvell (On)………..10-9
9. Shawn Wynne (Yam)……….8-12
10. Tyson Taylor (Kaw)…………18-4
Altri notabili: 13. Dennis Stapleton (17-7 anni); 14. Ed Foedish (13-13); 17. Kevin Barda (12-21).


Questo è l'angolo dopo l'imponente prima curva di Talladega. Come puoi vedere, il pacchetto Over-30 Pro è ancora ben raggruppato.

Quindi, la prossima volta che vedi un vecchio, che arranca lungo la pista, arrivando a corto di tavoli, scegliendo la linea morbida tra gli whoops, incastrando il suo stomaco in pantaloni taglia 36 e suonando vecchi brani dei Beatles sul suo otto tracce, levati le spalle cappello. Quel vecchio dovrebbe essere il tuo eroe. Non ci importa se è lento, grasso, calvo o debole - è la ragione per cui il motocross esiste oggi - e in molti modi lui e i suoi simili sono la ragione per cui lo sport gode ancora di vendite sufficienti per rimanere a galla oggi.


Questa curva dall'aspetto semplice è stata un rompicapo per molti ciclisti. Sembra semplice, ma ha mietuto molte vittime con il suo design a triplo apice in salita. 

Ogni attuale stella del motocross è un sottoprodotto degli adolescenti del 1968. Questi giovani ribelli avevano un'eterna curiosità per questo sport, la volontà di provare cose nuove e il coraggio di rischiare la rovina finanziaria in nome delle corse. Ciò che indossi, il gergo che parli, le tecniche che usi e i macchinari che guidi devono la loro esistenza agli adolescenti di quattro decenni fa.

OLTRE 40 PRO
1. Doug Dubach (Yam) ……… ..1-1
2. Gordon Ward (Yam) ……… ..2-2
3. Billy Mercier (Kaw) ………… .3-4
4. Julian Cerny (Kaw) ………… .4-5
5. Terry Bostard (Hon) ……… ..5-6
6. Shawn Wynne (Yam)……….6-7
7. Kim Olsen (Suz)……………….10-8
8. Jorgen Huvell (Hon) ………… 9-9
9. Todd Mitchell (Suz) ………… .7-13
10. Kevin Barda (Suz) ………… .11-11
Altri notabili: 13.Tony Amaradio (24-3); 14. Darrin Hoeft (8-20); 20. Phil Lewis (17-21).


Dennis Stapleton di MXA era quarto nella classe Over-30 Pro quando una roccia ha fatto deragliare la sua catena. Stapleton è tornato nella seconda manche per concludere la giornata con un 17-7. 

Nella cronologia del motocross, Ryan Villopoto, James Stewart, Ryan Dungey e Davi Millsaps sono i nuovi arrivati ​​nel motocross. Stanno sulle spalle dei corridori che li hanno preceduti. Quelle vecchie folaghe che giravano per le piste d'America erano al piano terra dello sviluppo del motocross e nessun altro potrà mai dirlo.


Doug Dubach ha già vinto classi doppie al World Vet, ma in genere è stato nella classe Over-30 e Over-40. Questa era la prima volta che raddoppiava nelle classi Over-40 e Over-50. Come ci si aspetterebbe, il meccanico di Dubach, Alan Olsen (che tiene il pit board) è lui stesso nove volte campione del mondo veterinario. 

Una volta all'anno questi vecchi idioti organizzano una gara che possono considerare propria. È stato progettato appositamente per i ciclisti di età superiore ai 30 anni, fino a quelli di età superiore ai 60 anni. Questi vecchi, che una volta erano ragazzi, non seguirono le orme di nessuno. Veni, vidi, possedi antiquis– sono venuti, hanno visto, sono invecchiati.


Willy Musgrave (422) e Pete DeGraaf (151) hanno combattuto per ciò che Doug Dubach aveva lasciato sulla scia del suo campionato Over-50. Il traffico doppiato nell'ultimo giro ha portato al fotofinish per il collaudatore MXA e il canadese in entrambe le manche, ma Musgrave ha prevalso in entrambe le manche per il secondo posto assoluto. 

ESPERTO OLTRE 50
1. Doug Dubach (Yam) …………… ..1-1
2. Willy Musgrave (Kaw)………….2-2
3. Pete DeGraaf (On.)……………..3-3
4. Pete Murray (Yam) ……………… .4-4
5. Willy Simons (Yam) ……………… 6-5
6. Jon Ortner (Yam) ………………… 5-7
7. Dan Berg (On)………….8-6
8. Isao Ida (Hon)……….7-9
9. Rob Engel (Kaw) ………………… .10-8
10. Bob Weber (On)………………9-10
Altri notabili: 11. Ed Guajardo (12-11); Serge Gregorio (11-13); 16. Clark Jones (16-16).


Lo svedese Jan-Einar Oxelmark ha effettivamente superato Gary Jones nella prima manche della classe Expert Over-60. Sfortunatamente, Oxelmark ha esagerato alla curva successiva ed è caduto fuori pista. È riuscito a rialzarsi e finire terzo, ma la sua migliore possibilità di battere l'otto volte campione veterinario Gary Jones era sparito. 


Dopo aver vinto quattro 250 campionati nazionali da giovane (1971-1974), Gary Jones non ha mai smesso di correre. Ha vinto la classe Over-30 Pro nel 1987, poi ha vinto il titolo Over-40 nel 1992-1993, lo ha sostenuto con tre corone Over-50 e ha vinto il suo secondo campionato Over-60 quest'anno. 

ESPERTO OLTRE 60
1. Gary Jones (On)………………1-1
2. Jan-Einar Oxelmark (KTM)..3-2
3. Dave Easkin (Onore)……………….2-3
4. Chris Hall (On.)…………………..4-4
5. Mike Marion (Kaw)……………..5-5
6. George Kohler (Yam)…………6-6
7. Lyle Sweeter (On.)……………..8-7
8. Dwight Catalano (Yam)……..7-9
9. Mic Rodgers (Suz)……………..10-8
10. Alan Kent (On)……………….9-10
Altri notabili: 11.Jody Weisel (11-11); 12. Vic Curti (12-12), 13. Gary Chase (13-13).


Il pilota sloveno Roman Jelen è salito sul podio nella classe Over-30 Pro con un 5-3. 


Tutti i corridori svedesi al World Vet 2013 si sono riuniti per una foto di gruppo, ma solo dopo aver scattato la foto si sono resi conto che il pilota spagnolo Kim Sunol (maglia gialla all'estrema destra) era entrato nella foto per scherzo. Lo hanno buttato fuori e hanno fatto rifare la foto.

ESPERTO OLTRE 70
1. Bart Kellog (KTM)………………1-1
2. Lars Larsson (KTM)……………2-2
3. Ron Dugan (KTM) ……………… 3-3
4. Gary Anderson (On)………..5-4
5. Erik Guenkel (Yam) …………… ..4-5


Il World Vet sponsorizzato da MTA è incentrato sul divertimento, sulle belle corse e sulla creazione di ricordi. Gary Jones (88) ha collezionato titoli di veterinario mondiale dal 1985.


Ryan Hughes ha vinto il campionato mondiale veterinario nel 2004, 2005, 2010, 2011 e 2012. Ryan non è riuscito a ottenere quattro vittorie consecutive a causa di un infortunio.


John DeSoto è stato insignito dell'Edison Dye Lifetime Achievement Award 2013 durante le cerimonie dell'intervallo a Glen Helen. John e la moglie Patty (a destra) erano un appuntamento fisso sulla scena del motocross americano all'inizio degli anni '1970.

 

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.