DIECI COSE CHE DEVI SAPERE SULLO SPOSTAMENTO

(1) Uno in basso, quattro in alto. Okay, forse è uno in basso, cinque in più per te, ma, in entrambi i casi, se sei un motociclista, sai che la prima marcia è per girare ai box o scalare la Widow Maker, il che significa che per qualsiasi cosa legata alla pista, hai una marcia in meno rispetto a quanto affermato nella scheda tecnica.

(2) La carne. Al fine di ottenere il massimo dalla spesa per il propulsore della tua bici, devi identificare dove si trova la carne della powerband. Dov'è esattamente la carne? Ogni bici è diversa. Un KTM 2018SXF 250 deve essere tenuto ben aperto fino a quando i tuoi occhi iniziano a sanguinare. Quindi, e solo allora, troverai la carne che stai cercando. Su una Honda CRF2015 del 450, tuttavia, la carne è dalla bassa alla metà. Se giri un CRF450 oltre 8500 giri / min, rallenterà mentre il regime sale. Lezione qui: spostamento nella carne della powerband, non prima o dopo.

(3) Caricamento in corso. Proprietari a quattro tempi, ascoltate. La frenata del motore, spesso chiamata frenata a decompressione, ha effetti sia positivi che negativi. Il grande aspetto negativo della frenata a decompressione a quattro tempi è che l'ammortizzatore si carica alla decelerazione. Un buon esempio di questo è quando si scende da una dura discesa. Prima si sposta verso il basso, più la parte posteriore inizierà a calciare e fare cose strane. La frenata di decompressione rende l'ammortizzatore posteriore più rigido. Molti piloti pensano che questa sensazione sia causata da un problema di messa a punto delle sospensioni, ma la soluzione più semplice è quella di evitare il cambio di marcia fino all'ultimo secondo e quindi utilizzare il motore in combinazione con i freni. Se combini frenata a decompressione e freni reali, puoi andare più in profondità di quanto immagini.

(4) Resta piantato. Molti ciclisti scalano sollevando il piede sinistro dal poggiapiedi. Non farlo Questo improvviso spostamento di peso da un piolo all'altro ti rende suscettibile alla bici che si allontana da te se colpisci un dosso inaspettato o una roccia. Mantieni entrambi i piedi piantati sulla bici e invece di battere sul cambio come se fosse uno scarafaggio, fai semplicemente scorrere il piede in avanti e ruota l'articolazione della caviglia per staccare i turni senza drammi.

(5) Gamba fuori. Hai mai visto dove va il ginocchio quando fai il cambio? Molti ciclisti allontanano le ginocchia dalla bici per consentire all'interno degli stivali di passare sotto la leva del cambio. Esercitati nello spostamento in alto tenendo il ginocchio vicino al serbatoio e puntando dritto in avanti. Questo non solo richiede meno energia ma aiuta a mantenere la bici bilanciata sotto la forte accelerazione che verrà presto. Quando un cavaliere si alza mentre è seduto, la tecnica corretta è quella di tirare su con la gamba e usare l'articolazione della caviglia per fare il cambio. Ciò manterrà la gamba stretta contro la bici.

(6) Capitano frizione. Sei un violentatore della frizione? Usi la frizione più volte per portare la bici nella sua fascia di potenza da una curva? Non solo è difficile per il motore e la frizione, ma alleggerirà anche il tuo libro tascabile. La sostituzione dei dischi frizione bruciati e dei cestelli masticati non è economica. Prova a cambiare senza usare la frizione.

(7) Non essere pigro. Molti cavalieri sono solo pigri e cercano di cavarsela senza spostarsi se si avvicinano ad un angolo. Girano semplicemente il motore e forse lo respirano un po 'per evitare di cambiare marcia; tuttavia, va notato che una bici a metà gas in quarta è più veloce di una bici a tutto gas in terza. Pertanto, quell'ultimo spostamento può farti arrivare un decimo di secondo più veloce, e i decimi sono difficili da trovare. Al contrario, molti cavalieri cercano di rimanere seduti mentre entrano in una curva, e poiché sono seduti, cercano di cavarsela senza spostarsi. La chiave per entrare negli angoli è alzarsi, spostarsi verso il basso nel momento opportuno e resistere alla seduta finché non si raggiunge l'apice.

(8) Sul bordo. Quando un ciclista ha la sensazione di cavalcare sul bordo, non spinge oltre la busta. Quindi, non si sposta verso l'alto, ma rimane nella stessa marcia. Perché? Perché ha paura che se va più veloce, si metterà nei guai; tuttavia, il passaggio alla marcia successiva può far spostare il bordo irregolare più lontano. Una marcia più alta renderà la bici più liscia. Permetterà alle sospensioni posteriori di funzionare con una coppia della catena inferiore. Il peso si trasferirà nella parte posteriore, rendendo la parte anteriore più leggera e il motore avrà più una sensazione di montagne russe. Non devi andare più veloce quando ti alzi. Puoi andare alla stessa velocità ma sentirti più a tuo agio.

(9) Ruota libera. Se hai la tendenza a tirare la frizione quando entri in un angolo, fermati. È una cattiva abitudine. La nostra ipotesi è che lo stai facendo perché troppa frenata del motore fa caricare la parte posteriore. Per risolvere questo problema, basta spostarsi verso l'alto. Una marcia più alta ridurrà la frenata del motore. Assicurati di fare il cambio appena prima dell'angolo (preferibilmente stando in piedi).

(10) Mezza tirata. Alcune bici si sposteranno sotto un carico (KTM) senza frizione e altre no (Yamaha). Qualunque sia la tua bici, un modo semplice e veloce per cambiare marcia sotto un carico è quello di far scattare la frizione rapidamente non più della metà (è necessario solo un dito) quando si effettua una cambiata. Non c'è bisogno di tirarlo fino in fondo, quanto basta per innestare la frizione.

Ti potrebbe piacere anche