DIECI COSE SULLA FILOSOFIA DEL CASCO R75 DI ARAI

(1) Patrimonio. Negli anni '1950 non c'erano produttori di caschi in Giappone e il paese era un mercato chiuso, il che rendeva difficile importare un casco adeguato. Il signor Hirotake Arai voleva una protezione migliore per se stesso e ha avviato Arai Helmets per raggiungere questo obiettivo. È rimasta una piccola azienda a conduzione familiare dedicata alla protezione dei motociclisti. 

(2) La filosofia di Arai. I caschi sono progettati per gestire la quantità di energia d'impatto che si trasferisce alla testa del pilota in caso di incidente. Arai si concentra su due aspetti specifici della protezione durante la creazione di un casco: la sua capacità di assorbire energia internamente e deviarla esternamente. I caschi Arai hanno la forma di un uovo con una superficie liscia e rotonda. La forma non è cambiata molto nel corso degli anni, il che dà l'impressione che Arai sia dietro la palla otto nella tecnologia; tuttavia, la sua filosofia di deviare l'energia ha mantenuto, e continuerà a mantenere, la forma del casco invariata.  

Il fondatore Hirotake Arai spinge la busta.

(3) Modulo. Il concetto di Arai di "sbirciare fuori" è la sua versione di protezione dall'accelerazione rotazionale. L'idea è che il guscio Arai a forma di uovo scivoli sul terreno in caso di incidente, deviando l'energia lontano dal casco. Arai lo chiama "concetto R75", perché impedisce al casco di colpire il suolo e attaccarsi. Il raggio curvo convesso continuo di 75 mm (o più) del guscio riduce la quantità di impatto che la schiuma interna deve assorbire riducendo le lesioni da colpo di frusta al collo e al cervello.  

(4) Forza. È più probabile che un robusto guscio rotondo scivoli nella sporcizia e devia l'energia piuttosto che deformarla e assorbirla. Arai utilizza un guscio di costruzione laminato unico con materiali in fibra di vetro di alta qualità, tra cui fibra di vetro Specialized da giubbotti antiproiettile. La fibra è costosa ma più resistente per mantenere la forza nelle zone ad alto impatto. Il guscio ha anche un gradino iper-cresta sul bordo inferiore per fermare la migrazione delle crepe che si formano all'impatto, aiutando a mantenere l'integrità del guscio e migliorare la protezione. 

(5) Assorbimento. Arai è stato tra i primi produttori di caschi ad utilizzare una fodera in EPS (polistirene espanso). Prima di questo, i caschi avevano fodere in sughero. Oggi, Arai utilizza una fodera in schiuma EPS multi-densità monopezzo che è diversa da qualsiasi altra fodera sul mercato. Il design multi-densità aumenta la resistenza nelle zone di impatto ad alta energia mantenendo una superficie rotonda e liscia.  

(6) Fodera monopezzo. La maggior parte dei caschi ha più fodere in schiuma che si incastrano, ma la fodera in schiuma multi-densità di Arai è realizzata in un unico pezzo. Ciò consente di disperdere l'energia sull'intero rivestimento in schiuma anziché in pezzi segmentati di esso. Ciò migliora l'assorbimento di energia dando all'energia più area da disperdere. Arai ha sviluppato il liner monopezzo multi-densità mettendo insieme perline di schiuma sciolte in uno stampo. La tecnica di Arai per la variazione della densità della schiuma in aree specifiche del rivestimento monopezzo è un segreto commerciale.

(7) Mentoniera. Grazie al matematico greco Archimede, sappiamo tutti che più una leva è lunga, più forza può applicare. I ferri da stiro sono l'esempio perfetto. Il casco da motocross VX-Pro4 di Arai è dotato di una mentoniera molto corta per limitare la sua leva quando si impiglia a terra in caso di incidente. Quando guardi la parte inferiore del casco capovolgendolo, vedi che ha anche la forma di un uovo. La mentoniera si piega verso l'esterno invece di essere dritta, il che assorbe meglio l'energia incoraggiando la barra a flettersi. Inoltre, l'arco spinge la mentoniera verso l'esterno in un relitto e non verso l'interno, il che può essere più pericoloso. 

(8) Visiera. La visiera Arai VX-Pro4 è molto flessibile e si piega facilmente in caso di incidente. È anche trattenuto da viti di plastica che si staccano in un relitto. Potrebbe sembrare una cosa negativa quando perdi una visiera, ma in realtà è un bene, perché significa che la visiera non si impiglierà a terra e torcerà il tuo casco. 

(9) Pezzi extra. Oltre alla visiera, il casco VX-Pro4 è dotato di quattro coperture di ventilazione in plastica e una griglia di ventilazione della mentoniera, tutte progettate per staccarsi in caso di incidente per consentire al casco di deviare e scivolare invece di impigliarsi e scavare nel terreno. 

(10) Durabilità. La schiuma EPS è verniciata di nero all'interno del casco Arai VX-Pro4. Come mai? Quando ti schianti in un casco Arai, la vernice si separerà dal rivestimento e creerà linee bianche. Questi sono indicatori visivi che la fodera del tuo casco è stata compressa. Si prega di notare che la fodera può ancora comprimersi al centro o all'esterno della schiuma EPS e non sarà visibile dall'interno del casco. Se ti fa male la testa dopo un incidente, il tuo casco è stato compromesso e MXA ti consiglia di prenderne uno nuovo. Gli arti possono essere riparati e sostituiti; il tuo cervello non può.

Ti potrebbe piacere anche