INTERVISTA A DYLAN FERRANDIS: “SONO UN ROOKIE, MA HO 27 ANNI, QUINDI SONO DALLA PARTE ANZIANA”

Dylan Ferrandis 2021 RedBud National podium

INTERVISTA A DYLAN FERRANDIS: “SONO UN ROOKIE, MA HO 27 ANNI, QUINDI SONO DALLA PARTE ANZIANA”

Molti di noi sapevano che il pilota della Star Racing Yamaha Dylan Ferrandis avrebbe fatto bene nella sua stagione da debuttante 450 Pro Motocross, ma non so quanti si aspettassero che sarebbe stato in testa alla serie dopo quattro round. Gareggiando contro i veterani leader della classe come Eli Tomac, Ken Roczen, Cooper Webb, Justin Barcia e il campione in carica Zach Osborne (prima del suo nuovo infortunio), Ferrandis è stata una rivelazione. Il pilota francese ha vinto tre volte su quattro (nell'altra è arrivato secondo). Dylan sarà il primo a dirti che è negli Stati Uniti per vincere delle gare. Il suo tempo qui è dedicato esclusivamente all'equitazione e all'allenamento. Non ha distrazioni. Abbiamo incontrato Dylan poco dopo la celebrazione del podio al RedBud National 2021. Come si stava rilassando? In sella alla sua bicicletta stazionaria.

Di Jim Kimball

DYLAN INIZIAMO A PARLARE DELLA TUA GIORNATA A REDBUD. DEVI ESSERE MOLTO FELICE DI VINCERE LA TOTALE E DI ESTENDERE I PUNTI DI GUIDA. Oh, io sono questo è stato il giorno più bello che potessi aspettarmi. Vincere la prima manche è stato fantastico, superando Ken (Roczen) e tutti gli altri piloti. È stato pazzesco, e non me lo aspettavo davvero. Ma oggi mi sentivo benissimo. La pista si adattava davvero molto al mio stile e la moto era fantastica. È stata una buona giornata, con due vittorie consecutive consecutive. Vincere a RedBud è davvero il top del Motocross, come ho detto, è stato fantastico!

CREDO CHE TU SIA CHIAMATO L'UOMO PI VELOCE DEL PIANETA IN QUESTO MOMENTO. No, non credo di esserlo. Sono in testa al campionato americano; non è il Mondiale. Ci sono ragazzi ai mondiali che sono veloci. Possono essere veloci qui in America? Non lo so. Posso essere più veloce di loro in Europa? Non lo so neanche io. Penso che quando ti presenti dietro il cancello in un dato giorno, il più veloce di quel giorno è ciò che conta di più. Non puoi confrontare i concorrenti qui con i ragazzi europei. Immagino che da quando ho vinto la classifica generale oggi, sono stato il più veloce di RedBud 2021.

Dylan Ferrandis 450 podium 2021 Redbud nationalDylan Ferrandis, Eli Tomac e Aaron Plessinger adoravano i fan di RedBud. -Foto di Chad Murray

DI SOLITO C'E' UN PERIODO DI TRANSIZIONE PER IL PASSAGGIO DALLA CLASSE 250. PIU' LOTTA PER UN PO', MA NON TU. Sono sicuramente un debuttante, ma ho così tanta esperienza dal mio tempo in Europa guidando la classe MX2, e poi il mio tempo sulla 250 negli Stati Uniti in lotta per i campionati. Penso che tutta questa esperienza stia pagando oggi sulla mia stagione da rookie 450. Sono un novellino, sì, ma ho 27 anni, quindi sono più dalla parte degli anziani che dalla parte dei giovani. Tutta l'esperienza che ho acquisito quando ero in Europa e girando per il mondo correndo, questo è ciò che oggi mi sta ripagando di più, e sicuramente il lavoro. Non ho mai smesso di lavorare anche quando ho vinto il campionato in 250. Ho lavorato ancora per essere bravo per la 450. Ho fatto un buon lavoro per prepararmi per il campionato e oggi sta dando i suoi frutti.

HAI LA CAPACITÀ DI PASSARE MOLTO BENE ATTRAVERSO IL PACCO, ANCHE SE NON INIZI BUONISSIMO. È sempre una moto lunga. Facciamo due sessioni di prove libere e poi abbiamo due manche da 30 minuti, più altri due giri ciascuna. Non siamo un grande sport di resistenza, ma la resistenza è ancora molto importante nella gestione delle gare. Mi sentivo come oggi, quando ero davanti a Ken (Roczen), e poi mi ha passato che nella mia testa pensavo "ok, va bene, ho una manche per ripassarlo". Penso che quando non ti concentri troppo sull'ottenere l'holeshot, ti concentri davvero sulla moto dal primo all'ultimo giro. E penso che quella fosse la chiave di oggi.

Dylan Ferrandis 2021 RedBud NationalDylan Ferrandis è andato 1-2 al RedBud National e ha messo 11 punti in più tra lui e Ken Roczen. Ken è andato 2-6 il giorno per il quarto assoluto. -Foto di Chad Murray

L'ANNO SCORSO NON HAI CORSO CON LA YZ450F. MA AARON PLESSINGER E JUSTIN BARCIA HANNO LOTTATO CON ESSO. ORA PLESSINGER STA FACENDO FANTASTICI. STAR RACING HA DAVVERO MIGLIORATO LA YAMAHA 450? Non lo so. Come hai detto, non ero sul 450, quindi non posso davvero dirlo. Quello che so è che da quando sono passato alla classe 450 e da quando Star Racing ha ottenuto i programmi 450, abbiamo lavorato tanto sulla moto, provando diverse modifiche a tutto sulla moto. Richiede tempo; la moto non era eccezionale nel Supercross perché la stavamo sviluppando e poi provando cose diverse. Abbiamo imparato molto durante la stagione del Supercross. Poi abbiamo passato un po' di tempo tra Supercross e motocross e abbiamo risolto ogni piccolo problema. Ora abbiamo una bici che va bene per le corse! Il mio compagno di squadra Aaron Plessinger sta guidando bene e oggi abbiamo messo due moto Yamaha sul podio, il che è fantastico. Abbiamo lavorato tutti così duramente per far funzionare bene la moto e finalmente abbiamo trovato le soluzioni.

PUOI PARLARE DELLA TUA FORMAZIONE? LAVORI CON DAVID VUILLEMIN A DIFFERENZA DEL RESTO DEL TEAM STAR YAMAHA. DV è il mio allenatore e io sono il suo unico pilota. Seguo il suo programma dentro e fuori dalla bici. È così da un paio d'anni ormai, e abbiamo dimostrato che stiamo andando bene vincendo il campionato 250 e ora abbiamo dimostrato di aver ragione di nuovo, vincendo queste 450 gare. Mi fido di lui e non ho paura di mettermi al lavoro.

Dylan Ferrandis Aaron Plessinger Fox Raceway National Gallery (55)Dylan Ferrandis e Aaron Plessinger hanno ora condiviso il podio due volte in quattro gare. Il team Star Racing Yamaha 450 sta andando alla grande in questa stagione, anche Christian Craig è andato 5-5 per il quinto posto assoluto a RedBud.

ELI TOMAC A VOLTE PU ESSERE CALDO E FREDDO, MENTRE SEMBRA CHE KEN ROCZEN HA UNA REPUTAZIONE DI AFFATICAMENTO MENTRE LA GARA O LA STAGIONE PRODUCONO. SEMBRA CHE TU NON SIA DEBOLE. Ho dei punti deboli, quando finisco una manche sono stanco. Sono lontano dall'essere perfetto. Mi fido semplicemente di me stesso e mi fido del mio programma. Mi fido della mia squadra e della mia moto. Quando hai tutta la squadra che lavora insieme, penso che i risultati paghino. Non faccio niente di pazzo, solo molto lavoro e cerco di essere nella migliore posizione durante la manche. Cedo tutto per prendere la bandiera a scacchi. Sono anche sorpreso di stare così bene. Non me lo aspettavo davvero. Il 450 è così nodoso, e penso che quando trovi il tuo posto nel campo, aiuta molto.

QUAL È LA TUA STRATEGIA CHE VA AVANTI? Prendo moto per moto e cerco di fare il meglio ogni volta, senza pensare al campionato, senza pensare a niente. Cerco solo di essere il meglio che posso in ogni manche e per ora è l'unica cosa che mi interessa.

Ti potrebbe piacere anche