FLASHBACK VENERDÌ | IL CAMPIONATO DEL 1990 DI GUY COOPER

Guy Cooper sulla sua Suzuki RM125 di fabbrica.

Il 1990 è stato un momento culminante nella carriera di Guy Cooper. Cooper ha avuto un'insolita carriera da professionista con cui iniziare. Ha iniziato a correre professionalmente nel 1984. Cooper ha avuto un certo slancio nell'entrare nei campionati maggiori, avendo vinto i campionati dell'Oklahoma State. La sua migliore gara della stagione è stata al Red Bud, dove si è piazzato quinto. Sebbene fosse oscurato dai leader di classe Jeff Ward e Johnny O'Mara, l'AMA se ne accorse. Cooper avrebbe vinto il premio 1984 AMA Rookie of the Year.

Nel 1985, Cooper ha corso il suo primo (e unico) Supercross dell'anno a Daytona. Ha finito 18 °. Mentre il resto dell'anno era concentrato sulla classe 125 negli AMA Nationals, Cooper iniziò la sua carriera nel Supercross con una 250 a due tempi, mentre correva con una 125 a due tempi all'aperto. Questa tendenza durò fino al 1992. Suzuki stava cercando il suo prossimo 125 campione all'aperto. Non vincevano un campionato 125 dal 1981, quando Mark Barnett conquistò il suo terzo titolo consecutivo nella classe. Con l'eccezione della corsa di Jeff Ward nel 1984, la Honda aveva dominato la classe 125 all'aperto. Anno dopo anno hanno sfornato piloti del campionato. Cooper era un pilota Honda, ma non vinse il campionato: dal 1987 al 1989 aveva concluso la serie al terzo posto in punti.

guy-cooper-1990-Suzuki_0003

La Suzuki aveva un ragazzo nel 1987 che si contendeva il campionato, George Holland. L'Olanda è arrivata seconda nei 1987 punti. Nel 1988, l'Olanda passò alla Honda e vinse il campionato 125. Cooper è stato ancora una volta battuto da un compagno di squadra. Nel 1990 un intero nuovo gruppo di motociclisti era entrato nella classe 125. Jean-Michel Bayle, Jeff Emig, Steve Lamson, Jeff Matiasevich e Mike Kiedrowski erano tutti piloti che sono stati in grado di combattere vicino ai primi.

La stagione è iniziata al Gatorback Cycle Park in Florida. Il "Orphan National" è successo all'inizio di marzo, quindi si presumeva che non avrebbe dato il tono a tutta la stagione. Lo ha fatto. Mike Kiedrowski ha battuto Jean-Michel Bayle, Jeff Matiasevich e Guy Cooper per la vittoria. Il 1 ° aprile Guy Cooper ha vinto Hangtown battendo Jean-Michel Bayle. Mentre gli altri due sono stati sepolti a metà del gruppo, sarebbero tornati tutti vicino alla parte anteriore al terzo round. Se qualcuno poteva tenere il passo di Cooper, quello era Mike Kiedrowski. La "MX Kied" avrebbe avuto buone partenze e avrebbe tenuto a bada Cooper scattando via. Al Lake Sugar Tree Mike ha fatto proprio questo, concludendo la giornata con una vittoria per 1-1 mentre Cooper è stato lasciato a combattere con Jeff Emig.

F-_2016_08_31_guy-cooper-1990-Suzuki_0003-1

Ad High Point è stato il turno di Bayle di vincere la classifica generale. Alla Red Bud Guy Cooper ha finalmente iniziato a raccogliere i suoi contendenti, vincendo la classifica generale. La vittoria lo ha portato a 32 punti di vantaggio su Kiedrowski. Aveva ancora uno svantaggio di 23 punti da recuperare sul compagno di squadra Jean-Michel Bayle. Bayle era in testa alla serie con 234 punti. Mentre l'ambiente ha cambiato il suo stile di guida, le sabbie di Southwick hanno portato Cooper alla sua terza vittoria della stagione. Dopo aver ottenuto l'holeshot nella prima manche, Cooper ha mantenuto il suo vantaggio per una solida vittoria nella prima manche. Cooper non è stato in grado di mantenere il comando con la stessa facilità nella seconda manche. Mentre Bayle era sepolto nel gruppo dopo un incidente alla prima curva, sia Matiasevich che Kiedrowski stavano prendendo a pugni Cooper. Matiasevich a metà gara ha catturato Cooper ei due hanno combattuto per il comando. Mentre sembrava che "Chicken" avrebbe reso il pass stick, Cooper era determinato a riaverlo. Alla fine della gara lo ha fatto. Cooper spostò la sua attenzione sulla determinazione della distanza e Matiasevich fu coinvolto in una battaglia con Kiedrowski. Guy Cooper avrebbe ridotto il divario di punti tra lui e Jean-Michel Bayle a nove punti.

Ragazzo sulla copertina del numero di novembre 1990 di MXA.

Jean-Michel Bayle ha vinto la classifica generale nella gara successiva, ma né Mike Kiedrowski né Guy Cooper hanno dovuto lavorare troppo per superare Bayle in punti quando JMB è andato oltre le sbarre una settimana dopo a Washougal infortunandosi al polso. Non avrebbe tentato di tornare fino a Budds Creek, quattro corridori dopo. Budds Creek è stata la seconda all'ultima gara e Mike Kiedrowski della Honda ha guidato Guy Cooper della Suzuki di un solo punto. Quando Bayle si presentò a Budds Creek, guarito dall'infortunio, la Honda chiese a Bayle se avrebbe aiutato Mike Kiedrowski a vincere il campionato, il che significava trasferirsi per lui se fosse arrivato il momento critico. Jean-Michael Bayle ha detto: "No." A Bayle non piaceva Kiedrowski e si rifiutò di aiutare lui o il Team Honda. Temendo che Bayle avrebbe messo a repentaglio le possibilità di Campionato del suo compagno di squadra Honda, il team manager Honda Dave Arnold ha deciso di bloccare la moto di Bayle nel furgone per impedire al francese di partire. Il piano ha funzionato e Mike Kiedrowski è stato in grado di respingere Guy Cooper a Budds Creek. Il campionato però non era finito. Una settimana dopo Guy Cooper ha vinto la classifica generale e il campionato di un punto. La serie di vittorie consecutive nel Campionato Nazionale Honda era stata interrotta. Cooper ha concluso con 518 punti e Kiedrowski con 517.

Ti potrebbe piacere anche