IL PIÙ GRANDE DISASTRO NELLA STORIA DI MOTOCROSS: LA STORIA DIETRO LA CANNONDALE

Di Jody Weisel

Hype! Hoopla! Ballyhoo! Lo chiami e Cannondale ne fu accusato. Che ci crediate o no, sono passati 20 anni da quando la Cannondale Bicycle Corporation ha pubblicato le prime foto del suo prototipo, motocrosser a quattro tempi di fabbricazione americana. Possiamo datare l'arrivo dello sforzo di motocross della Cannondale alla data della prima raffica di comunicati stampa; tuttavia, la data di uscita di una Cannondale MX400 pronta per la gara veniva costantemente rimandata. Inizialmente, Cannondale annunciò che la bici sarebbe stata negli showroom all'inizio del '99. Quella data fu cambiata nell'estate del '99 e dopo che l'estate passò, non ci furono più dichiarazioni dalla fabbrica. La moto ha finalmente colpito gli showroom come un modello del 2001.

La Cannondale è stata definita la Grande Speranza Motocross Americana - una moto da cross made in USA che avrebbe rivaleggiato con il meglio del Giappone e dell'Europa. Cannondale non sarebbe mai stata la prima grande speranza americana di motocross. I nomi Rokon, Harley-Davidson, Ammex, Cooper e ATK possono suonare campane. Il grande motocrosser americano di Rokon è stato realizzato nel Rhode Island con un motore motoslitta tedesco Sachs che lo alimenta. Durò solo un paio d'anni prima che Rokon piegasse la divisione motocross e tornasse a fare bici da caccia a due ruote motrici. Il grande motocrosser americano di Harley è stato prodotto in Italia nella fabbrica Aermacchhi. Harley ci provò due volte, nel 1975 e nel 1978, ma nessuna delle due bici durò più di un anno. Ammex era di proprietà del quattro volte campione nazionale AMA Gary Jones. Le bici furono prodotte in Messico nello stabilimento Moto-Islo e costruite sulle ossa del fallito marchio Cooper di proprietà dell'importatore Maico Frank Cooper. L'ATK di Horst Leitner è stata la società motociclistica americana di maggior successo, costruendo sia a due tempi che a quattro tempi high-end, ma come ogni altra società prima di loro, ATK faceva affidamento su motori stranieri. Gli ATK erano alimentati da motori austriaci Rotax.

Il prototipo Cannondale era sulla copertina della MXA nel maggio 1999. La produzione della MX400 fu mostrata, ma non fu venduta fino al 2001.

Nel 1998, Cannondale iniziò un blitz mediatico propagandando i suoi piani per costruire una moto da cross di fabbricazione americana. Cannondale ha persino partecipato al prestigioso spettacolo dei concessionari di motociclette di Cincinnati con prototipi rossi e neri (e ha iniziato a prendere gli ordini dei concessionari). Ci sono voluti quasi tre anni prima che quegli ordini potessero essere evasi. È stato un periodo frustrante per Cannondale e il pubblico motociclistico, poiché la moto è stata ritardata più volte. Gran parte del holdup era che Cannondale voleva che la sua moto fosse carica di innovazioni. Pertanto, gli ingegneri di Cannondale hanno gettato via il motore Folan 450 cc originale monocilindrico di fabbricazione svedese con cui avevano iniziato e avevano un motore a quattro tempi appositamente progettato per loro nel Nord Carolina. Cannondale fu colpito dal bug dell'innovazione e una volta che ebbe la febbre, non poterono più smettere di innovare. Ogni innovazione ha costato loro tempo prezioso.

CANNONDALE È ARRIVATO CON IDEE CHE QUASI QUALUNQUE PROPRIO PROGETTISTA DI MOTOCICLETTE AVREBBE SPARATO IN 30 SECONDI. LA MAGGIOR PARTE DEL COMPUTER DI PAROLA DI BUZZ DI CANNONDALE NON FUNZIONA MOLTO BENE.

L'idea di un thumper innovativo, di fabbricazione americana, iniettato con carburante ha suscitato un enorme interesse per sette ovvie ragioni:

(1) I produttori di motociclette sono un gruppo affiatato e Cannondale non era un membro di quel gruppo. Questo nuovo upstart sarebbe stato il primo grande produttore di motociclette a unirsi alla mischia del motocross dalla KTM 25 anni prima.

(2) La Cannondale MX400 sarebbe stata la prima moto da cross americana costruita da quando Horst Leitner dell'ATK iniziò a produrre biciclette nel 1982.

(3) Durante questo periodo, la Yamaha YZ1998 a quattro tempi del 400 aveva spianato la strada a una nuova generazione di moto da cross a quattro tempi.

(4) L'MX400 è stato caricato con innovazioni, tra cui iniezione di carburante, avviamento elettrico, un cilindro all'indietro, telaio imbullonato e presa d'aria del tubo sterzo. Guardando indietro alla Cannondale MX2001 del 400, è ovvio che esiste una linea sottile tra espedienti e innovazioni. Cannondale ha avuto l'idea che quasi tutti i veri progettisti di motociclette avrebbero abbattuto in 30 secondi - o almeno, si sono presi il tempo per capire come farli funzionare correttamente. La maggior parte delle parole d'ordine di Cannondale non funzionava molto bene.

(5) Il telaio in alluminio di Cannondale è stato pubblicizzato come basato sulla ventennale esperienza dell'azienda in alluminio (con il suo marchio di biciclette di successo). Sfortunatamente, usando il telaio Honda CR1997 del 250 come punto di partenza della moto, gli ingegneri di Cannondale hanno commesso un errore enorme. Il telaio Honda Delta-Box del 1997 era atroce.

Il telaio del clone Honda lasciava pochissimo spazio per il tubo di scarico posteriore.

(6) In questo frangente, sembrava che la Environmental Protection Agency (EPA) si stesse avvicinando alle emissioni delle motociclette fuoristrada e si concentrasse in particolare su due tempi. Quindi, la corsa a quattro tempi era iniziata. I quattro tempi sono stati previsti con precisione per essere le bici del futuro (in base all'idea che l'EPA avrebbe messo fuorilegge le moto da cross a due tempi). L'EPA non si è schiantato su fuoristrada a due tempi, ma per paura i produttori hanno saltato sul carro a quattro tempi. Per quanto riguarda Cannondale, i suoi tempi sembravano casuali. Cannondale era all'apice di un movimento.

(7) Il sogno di una moto da cross di fabbricazione americana ha spesso portato il pubblico e la stampa a chiudere un occhio sui fatti reali. La Cannondale MX400 ha ricevuto recensioni entusiastiche da molte riviste di motociclette (ricorda quando Dirt Rider l'ha nominata la "Bici dell'anno"). MXA è stata l'unica rivista che ha detto al pubblico, senza mezzi termini, che la Cannondale MX2001 del 400 era una macchina mal progettata, inefficace e gravemente difettosa. Questa era la verità, dimostrata oltre ogni dubbio nel tempo.

NON È VERO CHE MXA DEVE ESSERE Biasimato per la morte di CANNONDALE, SOLO QUELLO CHE CANNONDALE HA PENSATO CHE SIAMO STATI. HANNO BISOGNO DI RICONOSCERE UNA SERIE DI POVERI DECISIONI EFFETTUATE DA TEREDE INGEGNERI, PROGETTISTI E DIRIGENTI.

Il motore Cannondale raffreddato ad acqua, a iniezione di carburante, con avviamento elettrico, trasmissione a cassetta, motore a cilindro inverso è stato prodotto in America. Se tutto avesse funzionato sarebbe stato un motore decente, anche se uno che pesava una tonnellata.

Come i suoi predecessori, Rokon, Harley-Davidson, Ammex, Cooper e ATK, la società motociclistica Cannondale fallì - in modo spettacolare (portando con sé la società di biciclette Cannondale e la fortuna della famiglia dei suoi fondatori). Quando tutti i documenti fallimentari furono archiviati, il CEO di Cannondale Joe Montgomery indicò il test della bici della MXA come causa del fallimento della MX400. Non è vero che MXA fosse la colpa della morte di Cannondale, solo che Cannondale pensava che fossimo. Dovevano riconoscere una serie di decisioni sbagliate prese dai loro ingegneri, progettisti e dirigenti.

Perché la "Grande speranza americana di motocross" è fallita? Innanzitutto, Cannondale non ha cercato aiuto competente, non ha preso buone decisioni o ha capito cosa rende una motocicletta di successo. Analizziamolo.

Motore. Cannondale avrebbe dovuto rimanere bloccato con il motore Folan leggero, semplice e di fabbricazione svedese, nato dalle menti degli ex designer Husqvarna e Husaberg. Sarebbe stato un buon punto di partenza. Con un investimento molto più piccolo di quello che hanno sprecato nella loro scelta del motore, Cannondale avrebbe potuto rielaborare il motore a quattro tempi Folan 450 in un propulsore da motocross potente, affidabile e leggero. Ma hanno lasciato cadere Folan che alimentava i loro prototipi originali per un design innovativo che incorporava molti concetti all'avanguardia ma non testati. Non è stato un motore terribile dal punto di vista delle prestazioni, ma la confezione era completamente sbagliata per una moto da cross.

Il telaio della MX400 dovette rigonfiarsi nella parte anteriore per fare spazio al motorino di avviamento elettrico, che non funzionava quando il motore si surriscaldava.

Cilindro a rovescio. È vero che Cannondale ha girato il suo cilindro all'indietro di un decennio prima che Yamaha lo facesse nel 2010; tuttavia, Yamaha ha capito che la cosa più importante di un sistema di scarico a quattro tempi è la sua "lunghezza sintonizzata". Cannondale non prese in considerazione la lunghezza accordata, o molto probabilmente scoprì dopo il fatto che non c'era spazio per lunghi tubi di scarico negli stretti confini del loro telaio ispirato alla Honda e di un motore all'indietro eccessivamente grande. In preda alla disperazione, Cannondale ha appena bloccato i tubi di scarico sul retro del cilindro, dando alla bici un sistema di scarico che consisteva in un tubo di sterzo attaccato a un silenziatore. Non è questo il modo di produrre energia.

L'MX400 aveva un minimo di fascia bassa e non c'era modo di ottenerne di più. Ha fatto una buona potenza a metà e su, ma non era una potenza a quattro tempi contemporanea. MXA ha dichiarato nel test MX2001 del 400: "La powerband della Cannondale MX400 è più a due tempi che a quattro tempi. Può sembrare una bestemmia per una bici con valvola e camma, ma è la verità. MX400 è un motore a pistole. Ha un tempo di accensione molto confuso dal basso e, quando il motore è pronto, i giri sono già nella gamma media. Per sfruttare al meglio l'MX400, lo gas e vai, scegli la marcia successiva in fuga e vai di nuovo. Non scivoli e non puoi dipendere dalla risposta dell'acceleratore a basso numero di giri. Non si raccoglierà in modo pulito dal fondo, quindi è meglio stare lontano da esso. ”

A 260 sterline, la Cannondale MX2001 del 400 fa sembrare la KTM 223SXF da 2021 libbre 450 una piuma. Date le forcelle anteriori morbide, l'ammortizzatore posteriore duro e il peso extra non galleggiava come una piuma.

Iniezione di carburante. Sebbene ATK avesse sperimentato l'iniezione di carburante sui quattro tempi molto prima (la maggior parte degli acquirenti ha ancora optato per un carburatore), Cannondale voleva essere in prima linea. L'iniezione di carburante dell'MX400 era così mal regolata che la moto si spegneva a bassi regimi, ma girava al minimo così velocemente che si poteva guidare la moto intorno ai box senza toccare l'acceleratore (e per abbassare il minimo, il che ha solo aggravato lo spegnimento, tu ho quasi dovuto smontare la bici).

Avremmo voluto che avesse un carburatore, perché l'iniezione del carburante funzionava peggio di qualsiasi quattro tempi equipaggiato con carburatore. Per cambiare il getto, era necessario un dispositivo elettronico che doveva essere collegato al microprocessore SEM del sistema di alimentazione. Inoltre, l'iniettore di carburante Sagem era molto sensibile ai cambiamenti di temperatura. Abbiamo notato la necessità di andare più snelli tra l'aria fresca delle prove e le temperature più calde della seconda manche. C'era un buco nella mappatura dell'accensione che rendeva imprevedibile il funzionamento al minimo dell'MX400 attraverso i box. Quando la moto girava a bassi regimi, si sollevava, sbuffava e sussultava mentre l'accensione incespicava. Ancora peggio, se si premesse l'acceleratore, la moto scoppierebbe e morirebbe (fiamma spenta). In pista, questo ha portato allo stallo all'ingresso di curve strette.

Qui era dove entrava l'aria per l'MX400. Quell'apertura non era abbastanza grande da fornire abbastanza aria per un motore 450cc che gira 10,000 giri / min.

Presa d'aria attraverso il telaio. Questa è stata una cattiva idea sin dall'inizio. Avrebbe dovuto essere abbattuto in fiamme prima che il primo progetto fosse disegnato. I motori da corsa sono poco più che pompe ad aria. Per produrre energia, i motori ingeriscono enormi quantità di aria per il processo di combustione. Il moderno airbox è inadeguato, quindi immagina le carenze del tentativo di attirare aria da dietro la targa anteriore, attraverso il tubo obliquo del telaio e nel motore. In breve tempo, Cannondale fu costretto a mettere una seconda presa d'aria sotto il serbatoio del gas dopo che l'MX400 non funzionava abbastanza bene con una presa. Ciò significava che dovevi pulire due filtri dell'aria (e per raggiungere il secondo filtro dell'aria, dovevi rimuovere il sedile, le ali del radiatore e il serbatoio del gas). Inoltre, il lavaggio dell'MX400 potrebbe consentire all'acqua di infiltrarsi nel sistema a meno che non siano stati utilizzati gli speciali coperchi airbox Cannondale.

Avviamento elettrico. Questa è stata una buona idea che Cannondale ha sbagliato (e è partito per KTM per avere ragione). I collaudatori della MXA avevano grandi aspettative per l'avviamento elettrico della Cannondale perché funzionava bene ai box quando il motore MX400 era freddo; tuttavia, se hai fermato la bici in pista (e con i problemi EFI, lo spegnimento della fiamma era sempre una possibilità) la Cannondale ha resistito all'accensione di nuovo.

Sospensione. La Cannondale è stata abbinata a forcelle e ammortizzatori Ohlins di alta qualità, ma i tassi della molla della forcella erano così morbidi che la bici non poteva essere guidata velocemente. Abbiamo utilizzato molle a forcella da 0.49 kg / mm anziché molle a forcella da 0.47 di serie. Gli 0.49 hanno tenuto la parte anteriore più alta nella sua corsa, il che ha ridotto la tendenza della MX400 a sovrasterzare e immergersi negli angoli. All'estremità opposta dello spettro, il sistema di shock no-link aveva un rapporto di leva del tasso crescente che era troppo aggressivo alla fine della corsa e non abbastanza aggressivo all'inizio. Se accoppiato con l'ammortizzatore PDS a doppio pistone di Ohlins, l'MX400 montava sulla parte più rigida dei due pistoni, la parte più rigida del rapporto di leva e con una molla troppo rigida. Aveva una sensazione morta, percossa da dossi frenanti e sembrava bloccata in una posizione.

Non che non funzionasse; è che non è durato a lungo.

Handling. L'eredità del telaio CR250 ha fatto sentire la Cannondale del 2001 come una Honda del '97 -'99. Ciò può essere estrapolato per significare che le forcelle avevano una durezza a metà corsa (causata dal fatto che erano pendenti durante il viaggio), la sospensione posteriore rimbombava attraverso i dossi (la sensazione di morte che emanava dal telaio in alluminio) e la parte anteriore aveva un sovrasterzo e un problema tecnico (proprio come i CR precedenti al 2000). La Cannondale ereditò molte delle cose per le quali la Honda era stata criticata (una specie di virus informatico) e che la Honda tentò di riparare nel 2000 e nel 2001, ma Cannondale si era già impegnata per una copia del precedente telaio Honda.

Il serbatoio del carburante era basso e lungo. Sfortunatamente, ha dovuto essere rimosso per eseguire alcune attività di manutenzione molto banali.

Affidabilità. L'equipaggio di demolizione MXA ha attraversato due motori sulla MX2001 del 400 nella prima settimana di test. Il primo ha fatto staccare un ingranaggio dell'albero a camme, il che ha permesso alla camma di perdere tempo e di spegnere il motore. Il secondo mulino MX400 aveva una scanalatura dell'anello di sicurezza mal lavorata sull'albero principale che permetteva al cestello della frizione di cercare il proprio destino (a parte il resto del meccanismo). Inoltre, le ruote posteriori avevano la tendenza a perdere i raggi. Peggio ancora, la bici era impossibile da lavorare. Per regolare il minimo sul corpo farfallato EFI, era necessario un martinetto per abbassare l'intero motore per accedere al corpo farfallato montato in basso o per regolare le valvole. Il primo lotto di Cannondales era così imperfetto che quando un proprietario si è lamentato, aveva buone possibilità di ottenere gratuitamente una nuova bici sostitutiva da Cannondale.

LA TUA BICI DA SOGNO DEVE ESSERE LENTA, PESANTE, COMPLICATA, NON RICEVIBILE, SCAROSAMENTE SOSPESA E POCA MANIPOLAZIONE? QUANDO INIZIATE CON UN FOGLIO DI CARTA IN BIANCO, NON C'È nessuno da incolpare ma voi stessi. CANNONDALE È NECESSARIO ACQUISTARE UN ERASER E RICETTIVARE.

L'olio motore è stato immagazzinato nel telaio in alluminio. Non abbiamo mai provato a friggere un uovo su di esso, ma abbiamo fritto le nostre braccia ogni volta che ci siamo imbattuti contro i longaroni.

Opinione MXA. Cosa abbiamo pensato della Cannondale del 2001? Ecco la lista: (1) Era meglio di quanto pensassimo, pensavamo che sarebbe stato orribile. (2) È stato più veloce di quanto pensassimo, ma non così veloce come la concorrenza. (3) Era più pesante di quanto pensassimo, circa 20 libbre più pesante della YZ426 del giorno. (4) Era più morbido nella parte anteriore di quanto pensassimo fosse. (5) Era più rigido nella parte posteriore di quanto pensassimo fosse. (6) Era più tranquillo di quanto pensassimo. (7) È stato più difficile lavorare di quanto pensassimo. (8) Era più ingannevole di quanto pensassimo. (9) Era pieno di più innovazioni che non funzionavano di quanto pensassimo.

In sostanza, abbiamo concluso il nostro test Cannondale MX2001 del 400 con questa dichiarazione generale: “Grazie, ma no grazie. Hai mai sognato di costruire la tua moto da cross? La bici dei tuoi sogni sarebbe lenta, pesante, complicata, inaffidabile, scarsamente sospesa e maneggevole? Quando inizi con un foglio di carta bianco, non c'è nessuno da incolpare tranne te stesso. Cannondale ha bisogno di acquistare una gomma e ricominciare da capo. "


Quando il concetto di airbox della targa anteriore fallì, un secondo filtro dell'aria fu messo sotto il serbatoio del gas. Per pulire il filtro è stato necessario rimuovere il sedile, la plastica e il serbatoio del gas.

Ma Cannondale non ha comprato una gomma. Non potevano permetterselo. Nel gennaio del 2003, Cannondale ha presentato istanza di fallimento del capitolo 11, vendendo i suoi beni ai suoi principali creditori, CIT / Business Credit e Pegasus Partners II. Cannondale cessò la produzione di motociclette e terminò tutti in fabbrica. In una strana svolta, i proprietari di ATK acquistarono i diritti sul motore, principalmente per il business delle parti e per l'uso in qualsiasi futura macchina ATK. Cannondale ha riportato una perdita di $ 46,600,000 sulla divisione moto e ATV, dopo aver riportato 11 perdite trimestrali consecutive. Nell'anno precedente la presentazione del capitolo 11, il prezzo delle azioni di Cannondale sul Nasdaq era sceso dell'83%. Alla fine, le perdite in moto hanno fatto crollare l'intera azienda. Sebbene le biciclette Cannondale siano sopravvissute, è stata rilevata da proprietari completamente diversi. L'incursione in moto di Cannondale è costata alla ricchezza cartacea della società che ammontava ad almeno $ 80,000,000.

Scott Montgomery, direttore marketing di Cannondale e figlio del proprietario Joe Montgomery, ha dichiarato: “Inizialmente credevamo di poter costruire la motocicletta per $ 20,000,000, ma eravamo fuori dal comune. Una società motociclistica ci ha detto che sarebbe costato $ 100 milioni e richiederebbe cinque anni. Alla fine, avevano ragione. Abbiamo speso da qualche parte vicino a $ 80 milioni in quasi tutto il tempo. Se avessimo saputo che entrando, non l'avremmo mai provato. "

 

Ti potrebbe piacere anche