INSIDE SCOOP SULLA 125 DUE TEMPI DI MOTOCROSS ACTION

Motocross Azione ha testato 125 due tempi dal 1973, ma è passato un po' di tempo da quando li abbiamo allineati tutti per una sparatoria completa. Abbiamo fatto una sparatoria della 125 accelerata otto mesi fa, una sparatoria KTM 2020SX del 125 contro Yamaha YZ125 contro Husqvarna TC125 alla fine dell'anno scorso e una sparatoria in bici del progetto 2020 del 125 all'inizio dell'anno scorso, ma non ci siamo sentiti obbligati a fare una sparatoria completa della 125 perché avevamo solo tre marchi 125 con cui occuparci (dopo che Honda, Kawasaki e Suzuki hanno abbandonato il business dei due tempi). Ma, per il nostro “2021 MXA 125 Two-Stroke Shootout”, abbiamo raccolto una bici italiana, una giapponese, una austriaca, una svedese (prodotta in Austria) e una spagnola (prodotta in Austria). Inoltre, il MXA la squadra di demolizione è stata in modalità sparatoria ultimamente; il nostro "450 Shootout" è uscito nel numero di aprile, il nostro "250 Shootout" nel numero di maggio e ora i 125 due tempi ottengono il loro tempo sotto i riflettori a giugno. 

C'è stato un tempo in cui 125 due tempi erano sull'orlo dell'estinzione. Erano stati sostituiti da 250cc a quattro tempi con l'aiuto di modifiche drastiche alle regole AMA, non ultimo dei quali stavano dando ai motori a quattro tempi un aumento del 100% delle cilindrate (250cc a quattro tempi contro 125cc a due tempi) e l'handicap di due -colpi con divieto di carburante al piombo (che i due tempi hanno bisogno per far funzionare i motori ad alta compressione). Eppure, il MXA l'equipaggio di demolizione non ha mai rinunciato a loro. Abbiamo continuato a testare e scrivere articoli sui due tempi durante gli anni bui, e ora che il mercato dei due tempi è di nuovo in forte espansione, ci sentiamo giustificati per i nostri anni in cui abbiamo continuato a testare i 125 quando tutti gli altri si sono arresi. 

Abbiamo un debito di gratitudine verso Yamaha per aver rifiutato di abbandonare le sue moto da cross a due tempi quando i suoi colleghi produttori giapponesi hanno abbandonato la nave. Dobbiamo uno schiaffo ancora più grande a Stefan Pierer di KTM non solo per aver continuato a costruire due tempi, ma per aver fatto progredire la tecnologia in modi che manterranno i due tempi praticabili per le generazioni future. Tutti sono un genio quando vendono moto che volano via dai pavimenti dello showroom, ma Yamaha e KTM hanno mantenuto la rotta quando le 125 languono nelle classifiche di vendita. 

Motocross Action's 2021 125 Two-Stroke Shootout

Il revival a due tempi degli ultimi cinque anni non è solo un fenomeno di vendita, ma anche un organismo vivente, che respira e cresce sui binari in tutta l'America. I due tempi sono divertenti da guidare, qualcosa che è stato quasi dimenticato quando i thumpers in forte espansione hanno preso il sopravvento a partire dal 1998. E soprattutto, i due tempi sono ora di nuovo in corsa, anche da ciclisti professionisti, giovani e meno giovani, che hanno trovato nuove opportunità ai 125 eventi locali paganti. Gare come il Wiseco World Two-Stroke Championship a Glen Helen, la serie 125 All-Star agli AMA Nationals, la Red Bull Straight Rhythm a due tempi, la Washougal 125 Dream Race e la serie Pasha 125 Open di SoCal hanno alimentato il fuoco dell'entusiasmo a due tempi in America di nuovo. In Europa, la serie EMX125 è stata una classe feeder di successo per il Campionato del Mondo MXGP 250. 

Cosa c'è di nuovo sulle 2021 125? Sebbene i cambiamenti non siano sconvolgenti, sono più grandi di quanto ti aspetteresti. La TM 125MX e la TM 144MX sono attualmente i nostri modelli preferiti dall'Italia e siamo stati lieti di includere la 125 nella sparatoria di quest'anno. Per quanto riguarda le modifiche tecniche, la TM ha guadagnato un sistema power-valve aggiornato e una sesta marcia nel 2020-'21; inoltre, gli italiani hanno tolto un po' di peso dal telaio e aggiornato le impostazioni delle sospensioni. Le 2021 KTM e Husqvarna 125 sfoggiano i nuovissimi interni della forcella ad aria WP XACT per adattarsi alla linea a quattro tempi e hanno ottenuto un nuovo componente di smorzamento della valvola centrale che non avevano prima. I fratelli bianchi e arancioni hanno anche coperchi dell'airbox ventilati, alloggiamenti dell'acceleratore a rullo, pistoni aggiornati, nuovi manicotti interni del mozzo della frizione e impostazioni delle sospensioni riviste. Il GasGas MC 125 è completamente nuovo per il 2021. Come con i modelli a quattro tempi GasGas MC 250F e 450F, il GasGas MC 125 utilizza una piattaforma KTM con alcune modifiche. Per quanto riguarda la comprovata Yamaha YZ125, la carne e le patate rimangono le stesse. La bici blu ha visto solo piccoli cambiamenti da quando ha ottenuto il suo telaio in alluminio nel 2005 e le sue leggendarie forcelle Kayaba SSS nel 2006. 

Ti prenderesti in giro se non ammettessi che la potenza è il Santo Graal nelle 125 da corsa. Una 450 lenta può ancora essere competitiva con un pilota decente, ma una 125 lenta crea un gap in uscita di curva molto più difficile da colmare. Ma il fatto che le 125 siano più leggere e lente migliora ulteriormente la loro maneggevolezza. Ora andiamo un po' più in profondità nei cinque 2021 125 due tempi che compongono il campo nel “2021 MXA 125 Two-Stroke Shootout” (in ordine numerico).

2021 GASGAS MC 125

Il GasGas 125 è il nuovo fratello di KTM e Husqvarna, ed è l'unico due tempi a grandezza naturale nella gamma di modelli di motocross 2021 di GasGas; GasGas non offre un MC 250 a due tempi, solo MC 125, MC 85, MC 65 e MC 50. Prevediamo che GasGas amplierà la sua gamma in futuro con un GasGas MC 250 a due tempi e GasGas MC 350 a quattro tempi. ictus, un po' come ha fatto Husqvarna alcuni anni dopo essere stato acquistato da KTM. La 2021 MC 125 utilizza lo stesso motore KTM/Husky, abbinato al sottotelaio in alluminio di KTM, forcelle con valvola flottante WP rivalvolate, piastre forgiate in alluminio, pneumatici Maxxis OEM, cerchi argento senza marchio, manubrio Neken argento, forcellone Husqvarna, ultra -barra piccola, coprisella testurizzato, nuovo serbatoio del carburante e carrozzeria rossa unica. 

In pista, la GasGas MC 125 sembra molto una KTM, ma ci sono tre pezzi del puzzle che distinguono la macchina rossa dalla moto arancione in movimento. (1) Pinze triple. Le piastre forgiate sono più flessibili delle pinze in alluminio billet lavorate a CNC sulle bici KTM/Husky. In uscita di curva il GasGas tende a sovrasterzare e sottosterzare. Come impostato dalla fabbrica, il GasGas MC 125 non è preciso come i suoi compagni austriaci. In alcune curve la moto vuole spingere, il che le fa perdere l'equilibrio. Inizialmente, abbiamo deciso di far scorrere le forcelle nei morsetti e serrare il morsetto superiore a 20 N/mm e i bulloni inferiori a 15 N/mm per irrigidire la sensazione all'avantreno. Questo ha aiutato, ma una volta che abbiamo messo le piastre forcella billet KTM 125 di serie sul GasGas, sapevamo che questa era la vera soluzione. (2) Coperchio airbox. Quando i motori KTM, Husky e GasGas sono gli stessi, la più grande variabile tra loro è il flusso d'aria. La KTM respira meglio, la Husky la seconda e la GasGas la terza. Non hai davvero bisogno di essere Sherlock Holmes per indovinare quanta differenza faccia una copertura airbox ventilata. (3) Impostazioni di sospensione. Le impostazioni delle sospensioni del GasGas 125 sono più morbide rispetto ai suoi fratelli e più su misura per i principianti e i veterinari, non per i 125 professionisti. Tuttavia, nemmeno questa è la cosa peggiore. Sappiamo tutti che la maggior parte dei professionisti ottiene comunque la rivalutazione delle sospensioni e GasGas ha adattato le proprie impostazioni al ciclista medio. Sì, è più morbido di KTM e Husky, ma ha un'ottima tenuta e non abbiamo quasi mai toccato il fondo. Nel complesso, ci sono piaciute le morbide sospensioni dell'MC 125, ma non siamo grandi fan dei morsetti tripli o del coperchio dell'airbox. 

2021 TM 125MX

Qualche anno fa, ogni MXA il collaudatore si è lamentato del manubrio alto di TM, della molla rigida dell'ammortizzatore, delle forcelle Kayaba con valvole scadenti e della posizione della cimice. Ma Ralf Schmidt, importatore di TM Racing USA, ha guidato la fabbrica italiana ad americanizzare la sua configurazione, e la maggior parte dei collaudatori adora il triangolo pilota della 125MX (pedana, sella e geometria del manubrio). 

Il motore italiano raggiunge il massimo a 35.75 cavalli, che è meno delle tre moto austriache al massimo, ma il TM è in realtà più forte di KTM, Husky e GasGas da 10,000 giri / min a 10,600 giri / min, che è dove i 17.05 libbre-piedi di si trova la coppia. Quando si è spostato sulla bolla di potenza, i nostri collaudatori più esperti hanno apprezzato la TM 125MX.  L'unico problema con la 2021 TM 125MX è che ci vuole grande abilità per guidare nella piccola finestra di potere. La concorrenza di TM è molto più tollerante nelle mani di piloti meno esperti. Nella sua forma di serie, la TM 125MX è difficile da raggiungere nella gamma di giri in cui canta e non è gentile con i motociclisti che superano i giri oltre il picco.

I nostri collaudatori non sono perfetti e quando hanno perso i punti di cambio marcia, la concorrenza si è allontanata. Per quanto riguarda la maneggevolezza, i nostri tester più leggeri nella gamma da 140 a 155 libbre hanno ritenuto che le sospensioni fossero dure, mentre ai nostri ciclisti più pesanti nella gamma da 180 a 200 libbre è piaciuto molto. Per loro, le forcelle Kayaba e l'ammortizzatore TM hanno lavorato insieme per creare una risposta regolare e prevedibile nei dossi. Il nostro unico grido è che è troppo elastico per il pilota medio della 125.

Siamo rimasti colpiti dal pacchetto TM 125MX. Le piattaforme di potenza e maneggevolezza sono buone; ne lasciano un po' sul tavolo. La TM è 1.76 cavalli più veloce della YZ125, ma quando si commette un errore (fuori giri o cambio corto), la YZ125 compensa il suo deficit di potenza in breve tempo. Ci vuole un po' di pazienza per imparare a guidare correttamente la TM, ma vediamo un grande potenziale in questa moto. È “quasi una bici da lavoro” con uno stuolo di componenti fatti a mano, alluminio lucidato e stile italiano. È anche "quasi una bici da lavoro" con il suo powerband tutto o niente.

KTM 2021SX del 125

La KTM 125SX è forte. Abbiamo testato questo modello (e la YZ125) per molti anni e, per fortuna, KTM ha continuato a spendere tempo e denaro per migliorare la sua gamma a due tempi. Prima del 2021, le forcelle ad aria WP non avevano spessori a metà valvola perché i tecnici WP rompevano e piegavano spessori ogni volta che cercavano di creare un'impostazione abbastanza morbida per la gamma di modelli a due tempi leggeri. Ora, con una nuova impostazione della valvola a galleggiante nella valvola centrale, WP è in grado di aggiungere spessori di smorzamento alla valvola centrale. La valvola della forcella viene utilizzata per controllare la velocità con cui la sospensione si muove in entrambe le direzioni, mentre la molla pneumatica sostiene principalmente la bici in modo che abbia un'ampia corsa della sospensione per assorbire urti, salti e urla. Il vantaggio delle forcelle ad aria è che possono essere facilmente regolate più rigide o più morbide per compensare le condizioni della pista, il gusto personale e il peso del pilota. Un altro vantaggio delle forcelle WP è che, poiché le tradizionali molle della forcella sono sostituite dall'aria, sono in media più leggere di 3 libbre rispetto alle forcelle a molla elicoidale standard. Meno peso equivale a più potenza in movimento. 

In pista, la KTM 2021SX del 125 è un grido. Continua a tirare fino a raggiungere i 37.52 cavalli a 11,200 giri al minuto, numeri impressionanti per un motore 125 box-stock. Sebbene la KTM sia in realtà leggermente superata dall'Husky al picco sul banco prova, i fori più grandi sul coperchio dell'airbox KTM creano un notevole miglioramento della risposta dell'acceleratore e della velocità di rotazione. I fori di ventilazione dell'airbox non sono un grosso problema sul banco prova, perché il flusso d'aria sul banco prova è limitato alle ventole che soffiano nei radiatori; ma, su una pista ad alta velocità, la KTM elabora l'aria in modo più rapido ed efficiente rispetto alla Husky. Per quanto riguarda la maneggevolezza, le sospensioni della KTM 125SX si sono sentite benissimo. Non era eccessivamente rigido, ma le valvole reggevano più forte delle altre. Quando abbiamo saltato troppo a lungo o troppo corto o abbiamo colpito grandi dossi in frenata, le sospensioni KTM hanno assorbito i grandi colpi meglio dei suoi compagni di scuderia. I fratelli della KTM (Husky/GasGas) erano più morbidi, il che era piacevole in curva ma non così indulgente quando atterrava con forza. In conclusione, dopo aver guidato la competizione, la KTM non sembra una 125. Sembra più una 150 e adoriamo gareggiarla. 

HUSQVARNA TC2021 125

L'Husky TC125 viene fornito con la stessa piattaforma di sospensione ribassata che il resto della gamma Husqvarna 2021 ha ottenuto, con gli stessi interni della forcella di KTM e GasGas, inclusi i nuovi e migliorati sistemi di bypass dell'aria e dell'olio che danno alla forcella una migliore connessione al terra. La sospensione ha anche impostazioni delle valvole uniche che sono più morbide di quelle di KTM ma più rigide di quelle di GasGas. Come sempre, l'airbox è un argomento caldo quando discutiamo dell'Husky. Sembra unico esteticamente e suona attraente quando dici che il telaio ausiliario è realizzato in composito di carbonio (in realtà solo plastica), ma in pista, la forma dell'airbox e il design della sua copertura sopprimono la respirazione del motore. L'unica altra piccola differenza rispetto alla KTM è l'azionamento fluido della frizione Magura di Husky invece della "sensazione pop" del sistema Brembo di KTM. Internamente, il motore è lo stesso, ed è per questo che insistiamo tanto sull'airbox; è l'unica variazione fisica tra le due moto, ed è evidente.

In pista, l'Husky 125 è leggermente più difficile da raggiungere rispetto alla KTM. Sì, la potenza sembra molto simile, ma l'impennata non è così intensa sulla bici bianca e ci vuole un po' più di abilità per entrare nella potenza. La KTM si alza e se ne va. L'Husky impiega un po' più di tempo per accelerare, ma ha una sensazione più fluida e ampia quando va. Per quanto riguarda la gestione della Husqvarna TC125, ogni MXA il collaudatore lo adorava. Come con il resto della gamma Husky 2021, la corsa della forcella WP è stata accorciata di 10 mm e la geometria della pedivella, dei bracci di collegamento e della corsa dell'albero dell'ammortizzatore è stata modificata per abbassare di circa un pollice l'estremità posteriore dell'Husky. La piattaforma inferiore è ottima per tutti, dai più esperti ai più inesperti. E sì, anche ai nostri ciclisti alti 6 piedi piace la bici più bassa. Una piccola stranezza: il rivestimento del sedile è davvero scivoloso sull'Husky, ma l'anno scorso era davvero abrasivo. 

YAMAHA YZ2021 125

Le YZ125 usate hanno continuato a crescere in popolarità, nostalgia e prezzo. Nessuna bici nella storia del motocross è scesa dalla catena di montaggio con così pochi aggiornamenti per così tanti anni. Da un lato, questa è un'indicazione di quanti anni ha il design YZ125 oggi, ma, dall'altro, la dice lunga su quanto fosse grande la YZ125 quando è stata introdotta per la prima volta. Ed è la natura immutabile della YZ125 che la rende così popolare come bici usata. Un aspirante pilota può acquistare un 2006, 2012, 2018 o qualsiasi anno tra Yamaha YZ125 e avere una moto che sembra e funziona come il modello 2021 sui pavimenti dello showroom del concessionario Yamaha. 

In pista, la Yamaha YZ125 è la moto più facile da percorrere, ed è la moto che consigliamo ai motociclisti alle prime armi che vogliono avvicinarsi a questo sport. È un ottimo strumento di apprendimento, divertente da guidare e non costa un braccio e una gamba da mantenere. Non è a prova di proiettile, ma, con un arretrato di know-how di 15 anni, la maggior parte dei suoi problemi è stata affrontata. Sebbene abbia i numeri di potenza più bassi (1.76 cavalli al di sotto del TM 125MX e 3.61 cavalli al di fuori dell'Husky TC125), l'erogazione di potenza dello Yamaha riprende meglio allo schiocco dell'acceleratore rispetto alla maggior parte dei 125 motori a guida missilistica. Al banco prova, la Yamaha è la più forte in coppia e potenza da 6600 giri/min a 7800 giri/min (fino a 0.3 libbre-piedi di coppia e 0.55 cavalli). Ovviamente, la gamma di giri in cui l'YZ125 supera la concorrenza non può essere considerata la carne della banda di potenza di una 125, ma rende l'YZ125 più facile da superare. Il vero problema per la potenza della YZ125 è che dopo 7800 giri/min, la curva di potenza della YZ125 scende ben al di sotto delle altre quattro 125. La YZ125 ha raggiunto il picco di 33.99 cavalli a 11,700 giri/min. Questo è un grande handicap sui lunghi rettilinei, nella sabbia profonda e sulle grandi colline.

Per quanto riguarda la maneggevolezza, non possiamo lamentarci della YZ125. Le forcelle SSS sono superbe e la YZ125 è prevedibile come viene. Vorremmo solo che Yamaha investisse di nuovo dei soldi in ricerca e sviluppo in questo motore. Se lo facessero, il pubblico acquirente impazzirebbe per questo. 

COME SI CLASSIFICANO LE 125 DI ULTIMA GENERAZIONE NEL 2021 MXA 125 SHOOTOUT

Prima di celebrare il “2021 MXA 125 Bike of the Year”, spieghiamo dal quinto al secondo posto, partendo dal 2021 TM 125MX. Vediamo un grande potenziale con questa bici. Il suo motore di serie è più forte di quello della Yamaha e le sospensioni sono stabili ma troppo molleggiate. Sappiamo che la TM 125MX non piacerà a tutti, ma non è mai stata pensata per farlo. TM è un marchio boutique che realizza a mano le sue biciclette e produce una piccola frazione di unità rispetto alla concorrenza. La TM 125MX è costruita per i motociclisti che amano andare controcorrente e, come tutte le motociclette TM, può essere ordinata su misura con un motore TM modificato di fabbrica, velocità delle molle e molto, molto altro. La TM 125 MX si è piazzata quinta. 

Successivamente, la Yamaha YZ125 è super divertente da guidare e le sue sospensioni sono a prova di proiettile. Sebbene le forcelle ad aria WP XACT abbiano occupato quasi tutto il terreno tra di loro, le forcelle Kayaba SSS hanno ancora un grande vantaggio rispetto alle forcelle ad aria: la manutenzione. Non è necessario impostare la pressione dell'aria con una pompa a forcella speciale ogni volta che si pedala. Tuttavia, la YZ125 ha dovuto affrontare una sfida quando è entrata in qualsiasi sparatoria 125 intrapresa negli ultimi cinque anni. Questa sparatoria, come ogni MXA sparatoria, viene valutato in base alle capacità di corsa di ogni moto nella sua forma originale. La YZ125 non ha tenuto il passo con le moto austriache in termini di maneggevolezza, potenza, frizione, freni e potenza. La YZ125 è fantastica, ma solo se corri solo contro altre Yamaha. Se sei in pista con moto KTM, Husky e GasGas, dovrai spendere un sacco di soldi per modificare la tua YZ125 in modo che possa cancellare il suo deficit di quasi 4 cavalli. La Yamaha YZ2021 125 si è piazzata quarta.

Per quanto riguarda il 2021 GasGas MX125, ci piacciono le sospensioni morbide e ci piace il suo aspetto, ma soffre leggermente nel reparto di potenza, non perché non sia in grado di produrre cavalli ai vertici della categoria, ma perché i supervisori KTM non lo volevano. Il GasGas non era destinato a battere la KTM; è stato fatto per rubare i clienti alla Yamaha con un prezzo di $ 600 in meno rispetto alla KTM 125SX e solo $ 200 sopra la Yamaha YZ125. I nostri tempi sul giro con GasGas erano da 0.5 secondi a 1.5 secondi rispetto alla KTM, ma ancora più veloci della YZ125 e della TM 125MX; la GasGas MC 125 si è piazzata al terzo posto. 

Dopo Husqvarna ha vinto le nostre sparatorie 2021 250 a quattro tempi e 450 a quattro tempi, la moto bianca è entrata nel "2021" MXA 125 Shootout” con molto slancio. MXA si lamentava da anni che le moderne moto da cross erano troppo alte, ma nessuno ci avrebbe ascoltato fino al 2021 quando Husky ha risposto alla nostra chiamata abbassando le sue moto di quasi un pollice al sedile. In pista, la Husky TC125 inferiore è stata una rivelazione; era più facile da girare, più preciso in velocità e aveva la straordinaria capacità di trovare la trazione.      

Delle cinque moto del “2021 MXA 125 Shootout", il Husqvarna TC125 gestito il meglio, ma non tutto andava bene con il mondo. L'airbox/telaio secondario Husqvarna in plastica/carbonio non respira abbastanza bene da produrre una risposta dell'acceleratore scattante e reattiva. L'airbox è ciò che è costato alla Husky TC2021 del 125 una "Bike of the Year" delle sparatorie 125, 250 e 450. I designer KTM avevano in mente le vittorie in gara quando hanno aggiunto i fori di ventilazione al coperchio dell'airbox, mentre i designer Husqvarna hanno adottato l'approccio elegante ma lento sulle prese d'aria. Ogni MXA il collaudatore ha preferito il telaio inferiore della Husky, ma, come dicevamo all'inizio, nella classe 125 la potenza regna sovrana. Nessun pilota della 125 vuole rinunciare alla potenza quando arriva il momento di correre, e questo significa che l'Husky TC125 ottiene il secondo posto.

 IL VINCITORE DEL PREMIO MOTOCROSS MOTOCROSS A DUE TEMPI 2021 DUE TEMPI 125 È…


E il “2021 MXA 125 Bike of the Year” è la KTM 2021SX 125. Ha la potenza più forte e il miglior equipaggiamento complessivo per le corse hardcore. Vorremmo solo che avesse le sospensioni ribassate di Husqvarna.

VUOI VEDERE LE 125 MACCHINE SHOOTOUT IN AZIONE: ECCO LA VERSIONE VIDEO DEL TEST

Ti potrebbe piacere anche