INTERVISTA ALLA SETTIMANA DI JOHN BASHER: DAVE OSTERMAN

Dave_1

Di John Basher

Dave Osterman è il tipo di persona non riconosciuta dal fan occasionale, ma è così strumentale all'interno del sancta sanctorum delle corse professionistiche. Meccanico di campionato, con Mike Bell nella classe 125 della Yamaha, Osterman ha visto e fatto molte cose in questo sport. Dave ha fatto parte degli anni vincenti al Pro Circuit, ha riportato la Yamaha di Troy dall'orlo dell'oscurità, ha lavorato presso Buell e, recentemente, è stato il team manager del team TwoTwo Motorsports di Chad Reed. È qui che la storia della vita di Osterman diventa davvero più interessante. Perché? Il 23 giugno, è stato annunciato che Reed stava chiudendo le porte del suo programma TwoTwo Motorsports. Significava la fine di un'era.

Dave Osterman, insieme al resto del cast stellare di personaggi secondari su TwoTwo Motorsports, è stato lasciato a cercare lavoro mentre gli AMA National erano ancora in pieno svolgimento. Non è difficile capire che non è facile trovare una posizione da corsa a metà stagione. Di conseguenza, Osterman è ancora senza casa. Per l'intervista in primo piano di questa settimana, parlo con l'amabile, se non loquace, ex meccanico trasformato in team manager.

_AN10839Il capo di Dave Osterman, Chad Reed, aveva un grande programma in corso, ma i finanziamenti e una crisi di tempo hanno reso difficile il proseguimento di TwoTwo Motorsports. Si dice che Reedy sarà su una Yamaha di fabbrica nel 2016.

Per tutto quello che hai realizzato, scommetto che non molti fan sarebbero in grado di sceglierti da una formazione. Fornisci un elenco di risultati da quando hai iniziato a girare le chiavi inglese tutti quegli anni fa. Ovviamente stavo lavorando per TwoTwo Motorsports negli ultimi tempi, ma in passato ho lavorato con Pro Circuit e diversi altri team. Quando ero alla Yamaha di Troia, ho tirato fuori la squadra dalla grondaia, o almeno così mi ha spiegato il management Yamaha. È interessante, perché ho tutti questi traguardi e risultati, ma sono stato un po 'un camaleonte. Dipende tutto da chi sto lavorando. A volte sono in background; tutto dipende da quanta potenza mi viene data. Penso che la cosa che mi rende un po 'unica, e non sia nulla contro il ragazzo moderno, ma ho un sacco di esperienza. Ci sono così tanti ragazzi al mio livello che lavorano ancora nelle corse. Ho visto le cose svilupparsi e fallire prima che molti dei ragazzi là fuori potessero capire cosa stesse succedendo. Sono stato un meccanico eccellente e ho assaggiato i frutti del mio lavoro. Non ho certo paura di sporcarmi le mani. Lavorare nelle corse è stato molto gratificante, e spero di poter continuare. Sento che mi restano ancora molti anni.

“MI SENTO COME ABBIAMO FATTO STORIA A TWOTWO MOTORSPORTS. MOLTE PERSONE CONTEGGONO ANCHE TANTI TEMPI, ANCORA AVREBBE TIRATO UN CONIGLIO DAL SUO CAPPELLO. ABBIAMO CONTESTO IL DISPETTO DI TUTTE LE DIFFICOLTÀ DI ESEGUIRE IL NOSTRO EFFETTO PROPRIO. "

Qual è stato il tuo traguardo coronato? Più di recente, ha fatto parte di qualcosa che ha avuto molto successo con il team TwoTwo Motorsports. Abbiamo fatto qualcosa che non era stato davvero fatto con molto successo nelle corse. Avere un proprietario anche essere un pilota non è una cosa facile da fare. Da parte mia, era unico in quanto gli avrei lodato quando avesse corso bene, e poi l'avrei preso se non avesse avuto una buona gara. Alla fine della giornata è stato Chad a firmare il mio stipendio. Guardando indietro, Jeremy McGrath e Jeff Emig avevano entrambi le loro squadre. Per vari motivi le cose non hanno funzionato per loro, ma non le vedo come fallimenti. Voglio dire, fallimento è una parola grossa. Sento che abbiamo fatto la storia in TwoTwo Motorsports. Così tante persone hanno contato Reed così tante volte, eppure avrebbe tirato fuori un coniglio dal suo cappello. Abbiamo conteso nonostante tutte le difficoltà di gestire i nostri sforzi.

LA_2012Chad Reed e TwoTwo Motorsports si sono uniti al circolo del vincitore all'inizio della serie Supercross 2012. Reed ha fatto irruzione per vincere l'ormai defunto round di Los Angeles.

Facevi parte di una squadra da sogno in TwoTwo Motorsports. C'erano così tanti bravi ragazzi sotto un tendone: Oscar Wirdeman, Lars Lindstrom e Mike Gosselaar solo per citarne alcuni. Quando Chad è partito per la prima volta, io e Lars stavamo lavorando sulla moto. Poi Goose [Mike Gosselaar] è salito a bordo e questo mi ha tolto molta pressione per conoscere ogni dado e bullone della bici, per così dire. Chad ha dato molta fiducia alla sua squadra. Avevamo un buon gruppo di ragazzi. È lusinghiero sapere che la gente sia un cast di dipendenti stellare. I ragazzi della squadra, ci siamo amati e odiati l'un l'altro. È una specie di famiglia. The Reed's ci ha dato la libertà e abbiamo fatto il meglio che potevamo. Da quando ha lasciato il team, Oscar Wirdeman è stato in grado di ottenere un lavoro presso l'RCH Suzuki. Ho sentito che sarà il meccanico di Ken Roczen l'anno prossimo. Potrebbe essere un po 'più difficile per me trovare un lavoro, dato che di recente sono stato un team manager.

Hai qualche rimpianto per come sono andate le cose con il team TwoTwo Motorsports? Non ho davvero rimpianti. Non sono amaro. Certo, vorrei che avremmo potuto far andare avanti la squadra. Stavamo costruendo un marchio, e il piano di Chad ritirarsi prima o poi e far andare avanti la squadra era una buona idea. Tuttavia, ad un certo punto devi capire le difficoltà di poter fare tutto e continuare a correre.

Come hai lasciato le cose con Chad Reed? Parliamo ancora oggi. Non ho niente contro il ragazzo. Mi ha dato l'opportunità di iniziare la sua squadra. Penso che Chad abbia aiutato la mia carriera e in realtà mi ha scritto una lettera di uscita davvero carina. Sono ancora un fan di Chad Reed. Voglio vederlo fare bene. Non c'è dispetto. Naturalmente ogni ragazzo della squadra desidera che ciò che è accaduto non sia successo. Sarebbe stato bello arrivare fino alla fine dei cittadini. Vedremo cosa viene fuori dalle cose. Ultimamente vado in bicicletta molto. L'unica cosa che mi motiva quando vado su per le colline è la speranza di ricevere una telefonata per un lavoro. Non mi sento in colpa per come sono andate le cose, perché Chad non ha piegato la squadra diventando qualcosa che ho fatto.

“NON DOVREBBE ESSERE UNA REGOLA DI QUALSIASI CONSEGUENZA CHE PREVEDE CHE I TEAM SUCCEDONO DENARO PER ANDARE IN CORSA. CI SONO COSTI PER LA CORSA DEI SQUADRE E GLI SPONSOR PAGANO PER L'ESPOSIZIONE E LA RAPPRESENTAZIONE ALLE CORSE. IN ALCUNI PUNTI È NECESSARIO MODIFICARE I CAMBIAMENTI. "

Non hai paura di dire la tua mente. Sei stato vocale dopo che Reed è stato contrassegnato in nero per il suo incidente con Trey Canard quest'anno al Supercross di Anaheim. Parlare ti mette nei guai? Bene, o mi aiuta o mi fa male. Non ho paura di buttare una sedia se è quello che serve. La gente deve ricordare che la cosa unica di Chad Reed è che poteva dire o fare quello che voleva quando aveva la sua squadra. Per quanto riguarda l'incidente della bandiera nera, è ancora pazzo per me. Sì, Chad non avrebbe dovuto fare quello che ha fatto, ma ad un certo punto l'AMA e la FIM devono cercare di cambiare alcune delle loro sentenze. Questo mi ricorda l'affare del casco per videocamera 360fly. Chad stava dando dei calci alle gomme su quanto poteva spingere le cose. Non dovrebbe esserci una regola di conseguenza che impedisca alle squadre di fare soldi per andare a correre. Ci sono commissioni per le squadre che corrono e gli sponsor pagano per l'esposizione e la rappresentazione durante le gare. Ad un certo punto i cambiamenti devono essere obbligati. I promotori dovrebbero lavorare per aiutare i team ad andare avanti al fine di ottenere denaro esterno per l'utilizzo per andare a correre. Se Reedy fosse stato in grado di mettere in sicurezza 360fly, allora credo che il team non avrebbe dovuto chiudere. Forse molte altre squadre sono nella stessa barca.

Hai seguito le corse, nonostante sia attualmente fuori scena? Ovviamente. Rido, perché la gente sta dicendo alcune cose cattive su Ryan Dungey in questo momento su come ha vinto il titolo perché Eli Tomac si è fatto male. Devi essere lì alla fine della serie per vincere il titolo. È stata una serie interessante. Probabilmente Eli tornerà più forte che mai quando tornerà l'anno prossimo. È stato bello vedere Justin Barcia e il suo equipaggio iniziare a fare clic. Barcia sembrava acquisire sicurezza. Nella classe 250 è un po 'divertente vedere la tattica della squadra scendere, ma ci sono molti soldi sulla linea. È sempre la prima squadra. Anche se Cooper Webb e Jeremy Martin non sono i migliori amici, indossano ancora lo stesso colore. Webb dovrà fare il meglio per la sua squadra. Devi ricordare che sono in quella vecchia foto di "Let Brock Bye", quindi applaudo quei ragazzi per essersi aiutati a vicenda.

lbb lascia broc byyyeQuello è un giovane Dave Osterman in possesso di un pit board JT proprio dietro Keith McCarty.

Ovviamente ti riferisci al famigerato finale nazionale AMA 1977 del 125 in cui Bob Hannah permise al compagno di squadra Broc Glover di passare il suo turno in modo che Glover potesse conquistare il titolo. Sapevi allora che un giorno simile sarebbe sopravvissuto per sempre? Se allora mi rendessi conto di molte cose che faccio adesso, le cose sarebbero completamente diverse [risate]. Ero il meccanico di Mike Bell, e sapevo benissimo che era davvero veloce con una 125. Il team aveva un po 'di potenza in anticipo, ma è stato girato abbastanza liberamente. Bob Hannah ha preso le cose nel modo sbagliato, perché non gli importava molto di Broc Glover. C'era molto orgoglio coinvolto. Eppure Bob ha dovuto fare il meglio per il team e Yamaha stava firmando i suoi controlli. [Clic qui leggere la magistrale riflessione di Jody sugli eventi della giornata tutti quegli anni fa].

“CHE COSA HO VISTO DA ELI TOMAC NEI PRIMI PIÙ 450 NAZIONALI ERA SUPER UMANO. Mi ha ricordato BOB HANNAH, E SONO STATO COMPLETAMENTE AWE DI COSA STA FACENDO TOMAC. NON SONO SICURO SE VEDIAMO DI NUOVO QUESTO TIPO DI GUIDA. ”

Qualche pilota ti ha sorpreso in questa stagione all'aperto? Per me, penso che la corsa sia migliore nella classe 250. Sono bambini e quindi ci provano. È eccitante da guardare. È bello che ora i giovani inizino a passare alla classe 450. Jason Anderson ha lo stile perfetto, e in qualche modo Trey Canard ce l'ha ancora. Tuttavia, il ragazzo che mi ha davvero colpito di più è stato Eli Tomac. Ho visto molte generazioni di ciclisti ed è stato lì per molti giorni memorabili di cui la gente parla ancora oggi. Quello che vidi da Eli Tomac in quei primi 450 cittadini era super umano. Mi ha ricordato Bob Hannah, ed ero assolutamente sbalordito da ciò che Tomac stava facendo. Non sono sicuro se vedremo di nuovo quel tipo di guida. Dalla pratica fino alle motos che Tomac stava portando. Il discorso ai box era per quanto tempo Eli poteva continuare. All'inizio della serie Dungey stava avendo problemi di configurazione della bici, quindi sarebbe stato interessante vedere come si sarebbero abbinati una volta che Dungey avesse capito la KTM. Ancora una volta, devi essere lì alla fine per vincere il titolo. Dungey l'ha fatto. Si tratta di rimanere in salute. Guarda la serie del Grand Prix. Così tanti ragazzi sono stati eliminati con lesioni, ma non si può battere il prossimo che è riuscito a farlo sano e salvo. Questa è la corsa.

A proposito di corse, spero di rivederti alle gare tra non molto. Ti andrebbe di fornire un'email di contatto alle parti interessate per farti conoscere se sono alla ricerca di un team manager esperto, esperto e vincente? [Risate] Sarei felice di chattare. La mia email è [email protected]. Grazie per il tuo tempo, John.

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.