INTERVISTA DELLA SETTIMANA: DAVE OSTERMAN

Dave_1
Di John Basher

L'ultima volta ho parlato con Dave Osterman alla fine di agosto dell'anno scorso. L'ex schierato team manager di TwoTwo Motorsports, di proprietà di Chad Reed, è stato improvvisamente senza lavoro dopo che Reed ha chiuso le porte del team di gara il 23 giugno. All'inizio della serie Supercross 2016 è emerso che tutti i partecipanti al programma TwoTwo Motorsports hanno trovato una nuova casa; cioè, tranne Dave. È piuttosto scioccante, considerando che Osterman è un meccanico decorato e un manager del team di gara. Era un meccanico di campionato con Mike Bell, faceva parte del successo di Pro Circuit e poi resuscitò Yamaha dall'oscurità. Ha poi lavorato per Buell nel Wisconsin, sviluppando una linea futuristica di motociclette fuoristrada, prima che l'idea fosse accantonata. Tuttavia, Osterman ha ricevuto una telefonata da Chad Reed che gli ha cambiato la vita.

Nel 2011, il due volte campione AMA 450 Supercross Chad Reed ha iniziato lo sport avviando il proprio team di gara, Two Two Two Motorsports. Ha assunto Dave Osterman come team manager. Dal 2011 fino alla chiusura delle porte lo scorso giugno, Reed ha vinto sei gare Supercross e quattro tute da esterno. Tuttavia, essere il proprietario della squadra e il pilota era troppo per Reed. La squadra dei sogni, che comprendeva stalloni come Mike Gosselaar, Lars Lindstrom, Oscar Wirdeman e Dave Osterman, è stata svelata.

Eccoci con una gara prima della conclusione della serie Supercross 2016 e Dave Osterman è ancora un uomo senza casa. Ascolta cosa ha da dire sul suo tempo lontano dallo sport che ama.

Ciad Reed_Anaheim 3_2014Chad Reed è partito alla grande nel 2014, vincendo due dei cinque primi 450 round di Supercross e arrivando terzo in altri due. Questa foto è stata scattata ad Anaheim 3. Sfortunatamente, il treno è uscito dai binari a San Diego, ponendo fine prematuramente alla campagna Supercross di Reed. 

Che cosa hai fatto?
Quando la squadra ha foldato, per me è stato quasi come salire su un aereo e lasciarti cadere nel mezzo del paese senza nessun posto dove andare. Questa è la sensazione che ho avuto. Non sto dando la colpa a nessuno. Questa è solo la realtà. Nell'arena in cui ci troviamo, e adoro lo sport, sono stato fuori dallo sport probabilmente 50 volte e mi sono resuscitato altrettante volte. Ne sono orgoglioso. Sono stato al vertice per così tanto tempo, e ci sono davvero solo così tante sedie al tavolo. Mi guardo non diversamente da come un top rider apprezza se stesso. È stato divertente il modo in cui tutti prendevano a pugni Josh Grant [quando ha ottenuto il passaggio su Monster Energy Kawasaki], ma tutti hanno un valore. Alcuni di questi team upstart vogliono assumere un ex pilota a tre cifre per eseguire il loro programma di gara. Non vale la pena che sia diverso da un top rider o team manager, perché ho l'esperienza e le competenze. Al di fuori di Roger DeCoster ho lavorato in quel tipo di atmosfera quasi da tempo. Si ottiene quello che si paga. Ci sono così tante sedie al tavolo. Non ne sono amaro. Tuttavia, è un peccato per un ragazzo come me, che è stato investito per così tanti anni. Ad un certo punto pensi a come hai così tanto da offrire su così tanti fronti, ma non ci sono opportunità.

Non vuoi nemmeno fare un passo indietro.
Senti, rispetto tutti i tipi che si allineano, siano essi un pilota a una, due o tre cifre. Abbiamo dovuto iniziare tutti da qualche parte e ci siamo laureati. Ero un meccanico e un pilota. Deve esserci una situazione in cui vale la pena fare qualcosa. Le cose sono molto diverse ora rispetto a prima. Sfortunatamente per me, non c'era quella situazione quando la squadra ha foldato. Lars Lindstrom è stato in grado di tornare all'ovile alla Honda americana. La maggior parte del mio equipaggio aveva 30 anni, quindi possono ancora essere un meccanico o un ragazzo delle sospensioni. Potrei essere un meccanico ai massimi livelli? Certo che posso, ma ne sono uscito da 15 anni. Posso ancora montare una gomma come la migliore, ma non cercavo una posizione da meccanico. Non ho l'atteggiamento che essere un meccanico sia sotto di me, ma non lo stavo cercando.

Cosa ti occupa ora?
La famiglia prima di tutto. Sono nato in una grande famiglia. Ho perso mio fratello maggiore alcuni anni fa e mio fratello minore vive in Florida. I miei genitori vivono a Palm Springs e io mi occupo di loro. Quando lavoravo con Chad Reed, vedevo i miei genitori una o due notti a settimana. Il negozio da Murrieta a Palm Springs era a un'ora di macchina, quindi sono stato abbastanza fortunato da vedere spesso i miei genitori. Quando la squadra ha foldato e stavo camminando in cerchio, ho iniziato a guidare la mia bicicletta così tanto che ho iniziato a sentirmi in colpa. Così ho iniziato a prendermi cura dei miei genitori sempre di più. Ora sono come una badante. È un lavoro duro e rende le corse facili in confronto. Mio padre ha 95 anni e mia mamma 86. Ha appena avuto un intervento chirurgico all'anca ed è stata una bella esperienza. Quindi, mentre lo faccio, se qualcuno bussa alla mia porta per un lavoro, parlerò con qualcuno. Allo stesso tempo, per quanto mi piaccia correre, so che ci sono così tante sedie al tavolo. Non so cosa mi riserva il futuro.

TwoTwo Motorsports_Los Angeles_2012Dave Osterman (secondo da destra), Lars Lindstrom (accanto a Osterman a sinistra), Chad Reed, sua moglie Ellie e il resto dell'equipaggio di TwoTwo Motorsports hanno festeggiato sul podio dopo che Reed ha vinto il Los Angeles Supercross nel 2012. 

Hai seguito la serie Supercross?
Ricevo tutte le mie informazioni dal mio telefono. Non sono stato a una gara o visto uno in televisione. Tra tutti i siti web è quasi come se non dovessi andare a vedere le gare! Dave Prater di Feld Motor Sports ha impostato la mia famiglia e io per le credenziali, di cui sono molto grato. Non ho ancora partecipato a una gara, e non è una cosa dell'ego, ma so che tutti alle gare hanno un lavoro da svolgere. Non voglio disturbare nessuno. Capisco che è lontano dagli occhi, lontano dal cuore. Tuttavia, mi sono reinventato così tante volte.

Cosa ne pensi delle corse?
Ero innamorato delle cose di FIM e AMA che sono andate avanti in questa stagione. Mi piacciono le persone che lavorano lì, ma è un tale gruppo. Se fossi una squadra da corsa e lasci cadere la palla tutte le volte che ha fatto l'AMA, non saresti più lì. Sono ancora scioccato dal fatto che alcune persone mantengano alcune delle posizioni che ricoprono e facciano alcune delle cose che fanno. Sono un naso duro. Questi ragazzi sono professionisti e so che sono umani, ma non sembra che stiano imparando dai loro errori. Sono stato imbarazzato dall'incidente di Dungey [a Detroit, dove Ryan Dungey è stato penalizzato di due posizioni dopo la gara per aver saltato sulla bandiera della Croce Rossa, che ha cancellato la sua vittoria nel main event]. Quelle cose non accadono in altri sport professionistici. La parola chiave qui è "professionale". Anno dopo anno è la stessa vecchia cosa. Le squadre fanno pulizia e i corridori vengono lasciati andare se non si esibiscono. Questi ragazzi dell'AMA, come il nostro Congresso degli Stati Uniti, hanno una posizione per tutta la vita che non capisco. Penso che Dungey abbia avuto la fine dell'accordo. Penso anche che la divisione 250 Est / Ovest sia pazzesca. È sopravvissuto alla sua utilità, proprio come il limite di velocità di 55 mph. I 250 ragazzi dovrebbero correre tutti insieme. Le persone mi hanno picchiato online sulle mie opinioni, ma non mi interessa. Per ogni azione c'è una reazione. La gente dice che 250 squadre non avrebbero bisogno di quattro corridori se l'Est e l'Ovest fossero combinate, ma indovina un po '? Hai un sacco di persone che non dovrebbero esserci comunque. Se fai parte di una squadra da corsa, devi essere diretto e diretto. Sei lì per esibirti. Quando il cancello cade, il cavaliere deve eseguire. Se ciò non accade, prendi qualcun altro. È così che la vedo. Quando guardo Mitch Payton e il suo programma negli ultimi anni, sono sicuro che sta impazzendo. Molti dei ragazzi che ha avuto non stanno lavorando, e sono sicuro che sia frustrato. Le squadre su cui era solito pulirsi i piedi ora hanno il controllo della classe. Allo stesso tempo, penso che sia fantastico per Star Yamaha. Mi piace vedere il perdente ora essere in cima. È naturale non avere sempre gli eroi cavalieri.

Cosa cerchi in un lavoro?
Mi piacerebbe essere di nuovo un team manager. L'accordo TwoTwo Motorsports era un sogno diventato realtà. L'aspetto di qualsiasi azienda, o anche di essere un genitore, è che verranno fatti degli errori. Ecco come le persone imparano e crescono. In TwoTwo Motorsports ho fatto il miglior lavoro che mi è stato permesso di fare. Era ancora l'affare del Reed e la loro chiamata. Vorrei ancora che il programma continuasse. So che era il grande piano. Alcuni di questi devono essere messi su di loro, perché è tutto come gestisci le cose. Ci sono molti piloti di auto di successo che hanno squadre da corsa e stanno ancora correndo in macchina. Tutto dipende da come delegare l'autorità e fare le cose. Penso che la sponsorizzazione di TwoTwo non fosse presente come avrebbe dovuto essere. Ci sono molte grandi squadre e sponsorizzazioni là fuori, ma non sembra che ce l'abbiamo sempre. Vorrei che alcune delle persone coinvolte avrebbero letto alcuni dei curriculum e capito quali fossero le nostre competenze, perché avremmo potuto gestire molto di più. Hai solo il permesso di fare ciò che ti viene detto. Mi sono davvero divertito lì, però.

Reed_Vittoria_Anaheim 3_2014Un esultante Chad Reed ha vinto l'Anaheim 3 Supercross nel 2014. Qualcuno sapeva che TwoTwo Motorsports avrebbe chiuso i battenti un anno e mezzo dopo. 

Hai contattato qualcuno dopo che il team di gara TwoTwo Motorsports ha chiuso?
Ho chiamato i ragazzi Husqvarna. Sono amichevole con Bobby Hewitt [proprietario di Rockstar Energy Husqvarna]. È davvero un bravo ragazzo, quindi l'ho chiamato. Bobby ha detto che avrebbe gestito le responsabilità della squadra. Una parte di me pensa che Roger DeCoster non mi abbia voluto laggiù comunque, ma è solo una sensazione viscerale. Quando la squadra ha foldato, tutti gli altri sono andati da qualche parte. Ho anche provato a tornare con Yamaha. Quando sono andato laggiù per la 60a riunione, c'erano molti tavoli e sedie sul lato amministrativo, e non avevano nemmeno un programma di gara in quel momento. Avevano uno staff pesante per non avere davvero una squadra da corsa. Le cose non hanno funzionato. Ho detto ai ragazzi di TwoTwo che quando l'autobus si ferma devi salire, perché potrebbe non esserci un secondo autobus in arrivo. Per me non c'erano autobus in arrivo. Punge un po '. Le corse professionistiche sono un'arena limitata e molte delle buone slot sono piene di brave persone.

Cosa ne pensi di Chad Reed dicendo che vuole battere il record di partenza di Mike LaRocco in Supercross?
Ho lavorato con così tante leggende e generazioni di cavalieri. Stare con un ragazzo come Chad Reed era enorme. Non dimenticherò mai quella volta. Apprezzo ancora il Reed come amici. Capisco anche che è un business. Sono uno dei ragazzi che crede che Chad possa ancora vincere delle gare. Certo, tutto deve essere perfetto, ma quando Chad è in gioco è come Kevin Windham, probabilmente anche meglio. Chad ha ancora una o due vittorie alle spalle e migliorerà. Senza TwoTwo Motorsports è meglio che si concentri solo sull'essere l'atleta.

Qual è il tuo ricordo più bello del lavoro per Chad Reed?
La cosa bella di TwoTwo è che abbiamo fatto tutto. Abbiamo costruito i motori e ci siamo occupati di tutto. Non ci sono state situazioni imbullonate. Alcuni di questi team che stanno vincendo stanno semplicemente avvitando le parti e togliendole. Avevamo un gruppo leggendario di ragazzi. Chad ha dimostrato tra Honda e Kawasaki che potevamo vincere, e abbiamo vinto. Ha illuminato la serie Supercross alcune volte. È stato fantastico farne parte. Certo, abbiamo lottato un paio di volte in mezzo alla natura, ma a volte penso che quando siamo arrivati ​​in giro, Chad era un po 'sopra. Credo ancora che Chad possa vincere in Supercross, e spero che la gente lo veda.

Infine, come possono le persone mettersi in contatto con te?
Posso essere raggiunto sul mio cellulare al numero (661) 510-8563 o tramite e-mail all'indirizzo [email protected]. Grazie John.

ISCRIZIONE INTERNAZIONALE AD ROCKYMOUNTAIN

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.