INTERVISTA DELLA SETTIMANA: TREY CANARD

Trey CanardTrey Canard non vede l'ora di ricominciare da capo con Red Bull KTM nel 2017. Diamine, va persino d'accordo con i suoi nuovi compagni di squadra in Ryan Dungey e Marvin Musquin.

È difficile non imbrogliare in Trey Canard con Justin Barcia ed Eli Tomac. Tutti hanno vinto gare e campionati mentre gareggiavano per il team Geico Honda 250. Tutti e tre hanno anche continuato a correre per Factory Honda nella classe 450. Molti si aspettavano che il trio eccellesse nella prima classe. Mentre hanno vinto 450 gare, nessuno deve ancora vincere un titolo 450. Tuttavia, tutti hanno fatto bene e fatto soldi. Trey Canard è l'unico dei tre a cambiare squadra, passando da HRC Honda a Red Bull KTM. Mentre continua ad abituarsi alla sua nuova KTM 450SXF, abbiamo rintracciato Trey Canard, nativo dell'Oklahoma, per sentire come è andata la transizione dal rosso all'arancione.

Di Jim Kimball
Foto di Red Bull Content Pool

Trey Canard (41) ha fatto il suo debutto in KTM al Red Bull Straight Rhythm di Pomona il mese scorso, scontrandosi contro Ryan Dungey. La prossima volta che Canard si allineerà al cancello è ad Anaheim 1. 

Prima di discutere del passaggio a KTM, ti preghiamo di parlare del tuo infortunio quest'estate?
Sì, è stato davvero frustrante per me. L'incidente non è stato nemmeno colpa mia, quindi ciò ha reso un po 'più difficile la deglutizione. Certo, qualsiasi tipo di incidente non è mai buono! Questo è stato probabilmente uno dei peggiori che abbia mai avuto, e mi sono davvero sentito molto sicuro di essere in salute. Ho avuto una brutta commozione cerebrale, e questo non è qualcosa con cui vuoi scherzare, quindi ho voluto assicurarmi di aver fatto tutto bene.

Sei stato fuori dalla Honda per un po ', ma potresti ancora notare una differenza tra la Honda CR450 e la KTM 450SXF?
Ho fatto questa domanda un bel po '. Darò sempre la stessa risposta. Non sono stato davvero in grado di guidare per circa due mesi, a causa della commozione cerebrale che ho avuto. Essendo che non guidavo una bici da un po 'di tempo, era un po' difficile confrontare le due bici schiena contro schiena. Ci sono così tante differenze con la KTM, per quanto riguarda la forcella ad aria WP, il telaio in acciaio e tutto il resto. È solo una sensazione completamente diversa, ma mi è davvero piaciuta la bici. È estremamente stabile e gira davvero bene. La potenza è una delle cose migliori della bici. È stata una buona transizione.

“UNA COSA CHE HO VERAMENTE PIACIUTO QUI IN KTM È CHE TUTTI SONO COSI TANTO IN CORSO. Sembra davvero una passione per chiunque, e penso che questo sia uno dei motivi per cui il prodotto è così buono. ”

La KTM 450SXF ha funzionato molto bene nelle 450 Shootout della MXA di recente. La KTM è una bici di grande produzione?
Da un po 'di tempo non vado in bici da corsa. Una cosa che è un po 'dura per i produttori è la regola di produzione, perché non puoi davvero fare enormi progressi nello sviluppo di biciclette da corsa. Honda ha fatto un ottimo lavoro nel tentativo di soddisfare le nostre esigenze, e in generale tutti i produttori fanno un ottimo lavoro. Credo che KTM faccia molto bene perché ha investito molto per realizzare l'edizione di fabbrica. Sono in grado di fare cose del genere, mentre alcuni marchi giapponesi non sono del tutto disposti a farlo.  Una cosa che mi è davvero piaciuta qui alla KTM è che tutti sono così appassionati alle corse. Sembra davvero essere una passione per tutti qui, e penso che questo sia uno dei motivi per cui il prodotto è così buono in questo momento.

KTM sembra essere estremamente concentrato sulle gare vincenti in America.
È bello perché questa è stata la loro priorità per anni. Non fraintendetemi, tutti gli altri marchi sono estremamente appassionati e tutti hanno delle persone fantastiche che lavorano per loro. È solo una differenza che ho visto che KTM produce motociclette da corsa, e questo è il loro unico scopo. I leader dell'azienda sono così appassionati alle corse. Conoscono i test che devono essere fatti e tutto quello che sta succedendo.

Molto è cambiato da quando questa foto (da sinistra) di Canard, Ken Roczen, Ryan Dungey ed Eli Tomac ha sparato dalla linea ad Anaheim nel 2015. Tre dei quattro piloti fanno parte di nuove squadre per il 2017, mentre il collaudato Dungey di KTM accoglie la nuova recluta Canard.

Come ha funzionato con Roger DeCoster?
Una cosa su Roger è il gruppo di persone con cui è circondato. Ha costruito una grande squadra nel corso degli anni e tutti si sono uniti. Si sono evoluti e cresciuti l'uno con l'altro, e questa è una cosa che porta davvero sul tavolo. Questo è accanto a tutte le sue esperienze come pilota e pilota. La sua carriera parla da sola. È stato bello per me lavorare con tutti e vedere solo quanto è una squadra. Ero nervoso il primo giorno in cui sono andato in pista per guidare con Ryan [Dungey] e Marvin [Musquin]. Dopo aver parlato con loro e aver avuto a che fare con i loro meccanici, l'esperienza è stata fantastica. Sono concorrenti, ma erano tutti così accoglienti. È stata un'esperienza davvero ordinata, quindi penso che sia un posto fantastico per me adesso, e sono felice di essere lì.

Sembra che tu, Ryan e Marvin abbiate personalità simili.
Penso che tu abbia ragione. È pulito per me, perché c'è un'enorme quantità di rispetto. Tutti qui si trattano a vicenda con rispetto e creano un ambiente davvero interessante. È competitivo e tutto il resto, ma ho la sensazione che tutti siano praticamente qui l'uno per l'altro. Quella sensazione sarà probabilmente diversa quando stiamo effettivamente correndo, ma ho davvero un'idea di ciò che è stato finora.

Stai vendendo la tua casa in Oklahoma. Significa che ti trasferirai in Florida e lavorerai con Aldon Baker?
Bene, Aldon ha il contratto KTM per assumere i piloti e ho scoperto che potrebbe essere la direzione in cui sarebbe andata. Con le persone che mi circondano, mi sento davvero bene con quello che sto facendo. Sto vendendo la mia proprietà, ma ha più a che fare con me personalmente di ogni altra cosa. È fondamentalmente uno stress gestire una piccola impresa dalla parte. Alla Baker's Factory tutto ciò che i ragazzi devono fare è presentarsi! Cavalcano e non devono preoccuparsi di nient'altro. Più di ogni altra cosa, voglio solo creare un ambiente per me che si trovi in ​​questo senso, piuttosto che essere trascinato in un sacco di direzioni diverse. Ho affrontato la maggior parte della mia carriera. Voglio provarlo senza quel po 'di stress aggiunto. Non sono sicuro al 100% di dove mi preparerò per Supercross e gareggerò nei primi due mesi, ma trascorro sempre comunque il periodo invernale. Sarò in California a prepararmi per Supercross, e anche in Florida un po 'in inverno e un po' in primavera. Vado a casa di Timmy [Traghetto] e faccio un bel giro lì.

È stato difficile lasciare HRC Honda dopo tutti quegli anni?
Si assolutamente. Voglio dire, le cose cambiano e le cose prendono una strada diversa. Volevano andare in una direzione diversa e, a mia volta, ho dovuto fare delle scelte. Ottenere un ringraziamento pubblico e un premio da loro è stato un grande onore. Vedere quel livello di rispetto e gratitudine da loro è stato fantastico; non solo i ragazzi qui alla American Honda, ma i ragazzi della Honda Japan e HRC. Era così bello sapere che molti di loro continuano a tifare per me.

"OVVIAMENTE I MIEI RISULTATI NON SONO DI CUI DEVONO ESSERE, E A MARZO [HONDA] MI HANNO DETTO," Ehi, non andremo ad assumerti se non vuoi essere un pilota di prova. " DA QUESTO PUNTO AVANTI, STAVO CERCANDO OPZIONI. "

Dall'inizio dell'anno le persone hanno ipotizzato che tu fossi andato a Kawasaki o in KTM. Hai firmato il tuo accordo all'inizio del 2016?
Non era come il modo in cui la gente pensava. Alcune persone escono con idee piuttosto pazze a volte. Onestamente, a gennaio stavamo parlando di rinegoziazioni e ci siamo trasferiti in un nuovo accordo con la Honda. Ovviamente i miei risultati non erano quelli che dovevano essere, e a marzo mi hanno detto: "Ehi, non saremo in grado di assumerti a meno che tu non voglia essere un pilota di prova". Da quel momento in poi stavo cercando delle opzioni. Ero molto concentrato sulla mia guida e le mie corse, ma avevo ancora bisogno di pensare al mio futuro. Verso la fine di Supercross e l'inizio del motocross, mi sono avvicinato a Ian Harrison alla KTM e gli ho detto che non avevo un accordo per il prossimo anno. Non pensavo che ne sarebbe venuto fuori nulla, perché avevano già due bravi ragazzi. Ero solo felice di avere quella conversazione iniziale allora. È stato davvero bello avere l'opportunità di continuare a parlare con loro quando avevano già due ragazzi che stavano andando molto bene.

Come hai detto, i risultati di Supercross non erano quelli che volevi. Cosa stava succedendo?
C'erano diverse cose. Ho avuto un grande incidente all'inizio dell'anno e poi in uno dei round precedenti sono atterrato. Ho iniziato l'anno davvero male. È difficile recuperare una volta che hai avuto il tempo libero. Stavo lottando con la bici a quel punto e le mie partenze non erano mai lì, il che era quasi impossibile venire da dietro. È stato un anno difficile per me. Ho imparato molto da questo e sono felice per questa possibilità di ricominciare.

Perché è più difficile vincere nella classe 450?
Ci sono molte più variabili, sai? Non è nemmeno quello. Per me ci sono state molte battute d'arresto e cose che hanno reso difficile. Per cominciare, hai a che fare con la longevità della stagione. In Supercross hai 17 gare in 18 settimane ed è ridicolo se ci pensi. Ho dovuto imparare come affrontarlo e presentarmi pronto per vincere ogni settimana. I ragazzi più grandi sanno un po 'di più su come affrontarlo. Sono stati anche molto meglio nell'impostare le loro biciclette in un certo modo. Inoltre, alcuni ragazzi sono stati su biciclette davvero buone e alcuni ragazzi sono stati su biciclette davvero cattive. Questo ha giocato molto nel mix. C'è una ragione per cui i veterani l'hanno vinto, perché hanno l'esperienza e la conoscenza. Quest'anno sarà un anno divertente. Ci saranno molti bravi ragazzi sulla linea. Sembra che tutti saranno in buone biciclette.

Marvin MusquinNessuno sapeva che Canard avesse firmato con la KTM per il 2017 ben prima che i cittadini finissero. Questa foto di Trey e Marvin Musquin è stata un preludio a quello che sta succedendo tra i nuovi compagni di squadra presso la struttura di allenamento di Aldon Baker in questa bassa stagione.

Si è parlato molto di espandere la serie Supercross aggiungendo gare. Cosa ne pensi di quell'idea?
Penso che sia una brutta notizia. Semmai, dovrebbero tagliare un paio di gare e spaziarlo un po 'di più. È difficile per i ciclisti. Inoltre, devi pensare a tutti gli altri coinvolti, per quanto riguarda le persone che costruiscono le piste e viaggiano con l'AMA, i media, i meccanici e tutti. È molto tempo che devi gestire e 15 settimane di fila senza una settimana di riposo sono un po 'estreme. Se dovessero aggiungerne altri, eliminerebbero alcuni cittadini. Scommetto che nessuno dei promotori vuole dare gare. Tutto deve iniziare con entrambi i promotori che lavorano insieme. Questo probabilmente non accadrà, ma non credo sia una buona idea. Sembra che stiano andando per quantità oltre qualità.

“PENSO CHE ABBIAMO BISOGNO DI KEVIN WINDHAM O QUALCUNO COME LUI CHE RISPETTA CHE I PILOTI POSSONO ANDARE SE SE HANNO PREOCCUPATO. Quindi può andare dai promotori e consultarsi prima che i ciclisti arrivino mai in pista. " 

È un'idea del sindacato dei cavalieri valida?
Non credo che un'unione sia una buona idea. Stai chiedendo più problemi di quanti tu voglia davvero. Penso che tu abbia bisogno di qualcuno che vada dai promotori e che sia in grado di parlare con loro sui miglioramenti. A questo punto, non c'è molto ascolto che sta accadendo. La roba viene passata, ed è gestita come uno spettacolo e non una gara. Penso che abbiamo bisogno di Kevin Windham o di qualcuno come lui rispettato dai ciclisti se hanno dubbi. Quindi può andare dai promotori e consultarsi prima che i piloti arrivino in pista. Questi sono i miei pensieri al riguardo. Sono decisamente appassionato di sicurezza e prendersi cura del futuro di questo sport. Non sto facendo correre tutti nel terreno. Alla fine della giornata, sono felice di correre, quindi non posso lamentarmi troppo. Tuttavia, devi cercare i ciclisti a un certo punto. Arrivi alla fine di ogni serie Supercross e ci sono cinque ragazzi con gravi ferite. Questo dovrebbe dirti qualcosa.

Qual è il tuo piano di gioco a questo punto fino ad Anaheim?
Sto solo cercando di non esagerare e di uccidermi. Voglio solo avere una build lenta quest'anno. Negli anni passati ho fatto l'errore di provare a spingere fuori stagione. In questo modo commetti errori, quindi sto cercando di conoscere la moto, conoscere la squadra, godermi tutto e anche lavorare sodo. Non correrò fino a Supercross, ma solo facendo i servizi fotografici standard e l'allenamento. Trascorrerò le vacanze con la famiglia, e questo è tutto.

SUBSCRIBEINTERNAL AD ROCKYMOUNTAIN

Ti potrebbe piacere anche