INTERVISTA ALEX MARTIN: GARE IN UNA CLASSE DOMINATA DA CAVALLI

INTERVISTA ALEX MARTIN: GARE IN UNA CLASSE DOMINATA DA CAVALLI

Alex Martin si è fatto strada dal fondo dei ranghi Pro andando alle gare come privato a team full-factory come Star Racing Yamaha, Troy Lee Designs Red Bull KTM e ora JGR Suzuki. La stagione 2020 è stata ricca di alti e bassi per Alex. Non solo ha affrontato due infortuni separati all'inizio e alla fine della stagione, ma è stato anche l'unico pilota ufficiale Suzuki nella classe 250. Anche se ha detto che era una sfida, Alex ha elogiato JGR MX per aver lavorato instancabilmente per rendere la loro Suzuki RM-Z 250 il più competitiva possibile contro il resto delle moto sputafuoco. Alex ha avuto un ottimo anno ed era sulla buona strada per finire terzo nel Campionato Nazionale 250 ma purtroppo ha avuto qualche problema negli ultimi due round della stagione. MXA ha rintracciato il secondo posto nel Campionato Nazionale 2016 del 2018 e del 250 al termine della stagione 2020. Attualmente a casa sua in Florida, il trentunenne ha parlato della sua passata stagione 31 e del suo futuro. 

PROGRAMMA SUPERCROSS 2021 | CLICCA QUI

Di Jim Kimball

HAI FINITO SESTO COMPLESSIVO SIA IN SUPERCROSS CHE IN MOTOCROSS. DUE FINITURE MOLTO INCREDIBILI MA PROBABILMENTE NON QUELLO CHE DESIDERATE. Sì, ci sono sicuramente sentimenti di molta delusione quest'anno in generale. Ovviamente, abbiamo avuto degli alti. Abbiamo vinto una manche da Loretta e non solo abbiamo vinto, ma abbiamo vinto per un minuto: è stato fantastico. Siamo saliti più volte sul podio. Ci siamo qualificati più velocemente nelle prove libere e non lo facevo da qualche anno. Quindi, ci sono stati molti aspetti positivi durante l'anno. In Supercross, ci siamo sentiti davvero vicini al podio, in almeno tre gare. Mi sono appena perso il podio lì, quindi il Supercross è stato un po 'deludente.

Sfortunatamente, la giornata di Alex al Fox Raceway National è stata interrotta dopo un brutto infortunio prima dell'inizio delle gare.

LA MAGGIOR PARTE DELLE PERSONE NON SA CHE SEI STATO FERITO ALLA FINE DI SUPERCROSS. Sì, mi sono fratturato il mio sacro nello Utah al penultimo Supercross, quindi ho dovuto togliermi tre settimane dalla bici prima della serie outdoor, e questo ha influenzato un po 'la mia preparazione. Alla fine, mi sono sentito come se fosse la prima metà dell'outdoor, stavamo guidando molto bene e ottenendo dei buoni risultati, eppure le ultime due gare all'aperto ci hanno davvero ferito.

COSA È ACCADUTO NEGLI ULTIMI DUE TURNI NAZIONALI? Stavo davvero girando per i primi tre in punti ed è stato uno schifo perché eravamo praticamente terzi per la maggior parte del campionato outdoor. Abbiamo avuto un po 'di sfortuna in Colorado, ed è stato un peccato. Stavo davvero cercando di finire l'outdoor su un punto forte al Pala, ma ovviamente non ho nemmeno avuto la possibilità di farlo perché sono finito fuori.

Alex Martin broken FibulaEcco la foto a raggi X del perone rotto di Alex Martin che ha sostenuto al Fox Raceway National 2020. 

COME HAI FATTO PER Rompersi una gamba? Non sono nemmeno caduto. Ho appena tamponato il piede in un angolo, l'ho investito, l'ho storto e ho finito per rompere il mio perone. Quindi, sicuramente non come ci aspettavamo che terminasse la stagione, ma è il motocross.

Sembrava che tu fossi arrivato terzo nella classifica generale del campionato. Sì, ma non puoi dare nulla per scontato e questo fa parte del motivo per cui quando vinci, è così bello. Ci sono molti bassi e delusioni, ma questo rende gli alti quando vinci tutto molto meglio.

Alex Martin fa eccezionalmente bene quando il tempo e la pista sono al peggio. 

LA TUA DELUSIONE ERA DOVUTA A QUALCOSA IN PARTICOLARE? Il Colorado è stato difficile per noi in questi ultimi anni. Fondamentalmente era su di me nella prima manche. Mi sono imbattuto in un altro pilota, non ho ottenuto la migliore partenza e avevo il mio bel da fare. A un certo punto ho raggiunto circa il settimo posto e poi sono uscito in discesa e sono uscito di pista. Sono tornato e ho dovuto arrampicare e superare di nuovo un gruppo di ragazzi. Poi mi sono ribaltato e non sono riuscito a far partire subito la moto. Non so cosa sia successo nella seconda manche, ma non è andata bene. Il Colorado è stata sicuramente una delusione, ma sono contento che abbiamo avuto dei podi e di aver vinto una manche da Loretta. È stato fantastico, soprattutto per Suzuki e i ragazzi di JGR. Quei ragazzi lavorano così duramente ed è bello avere gare migliori e dimostrare che tutto il duro lavoro sta dando i suoi frutti.

"Con la serie rimandata indietro nel calendario, il fitness non è tanto un vantaggio o un aiuto. Molto dipende solo dalla velocità pura, avendo la velocità pura e un buon posto per mostrare quella velocità. "

QUANDO IL CALORE E L'UMIDITÀ SONO PEGGIORI, BRILLI VERAMENTE. MA NON ERA IL CASO DELLA CORSA IN AUTUNNO, NON ERA? È stato un po 'strano quest'anno perché c'erano così tante gare fredde. Ovviamente a parte il WW Ranch di Jacksonville, faceva piuttosto caldo laggiù. La Florida non vede davvero l'inverno fino al periodo natalizio. Indipendentemente dal fatto che abbiano i cittadini a giugno o settembre, farà ancora caldo in Florida. Per la maggior parte il tempo era più fresco. A Millville, ricordo che durante la prima sessione di qualifiche c'erano circa 38 gradi. Con la serie rimandata indietro nel calendario, il fitness non è tanto un vantaggio o un aiuto. Molto dipende solo dalla velocità grezza, avendo la velocità grezza e un buon posto per mostrare quella velocità.

Con l'esperienza e la conoscenza di Alex Martin, ha imparato a preservare la sua energia fino alla fine delle manche.

SEMBRA DI ESSERE COSÌ FORTE NEGLI ULTIMI DIECI MINUTI DEL MOTOS. Questo è il mio punto forte. Arrivo sempre forte alla fine delle manche. Ma sarò onesto, odi fare affidamento sulla tua forza in quel modo. Il mio allenatore John Wessling e io abbiamo progettato un programma di formazione per me negli ultimi due anni. Ho lavorato più o meno sulla mia debolezza, che è stata quella velocità pura all'inizio di una manche. Quindi, non abbiamo davvero lavorato sulla roba di resistenza, stiamo cercando di lavorare sui muscoli a contrazione veloce e ottenere un po 'più di velocità pura da me. Non sto diventando più giovane, specialmente affrontando ragazzi come Jett Lawrence e vedete questi ragazzi che hanno un sacco di velocità pura. Quindi questa è stata una priorità per me, non necessariamente fare moto da 35 minuti ogni giorno.

Alex era da solo senza compagni di squadra sulla Suzuki JGR nella classe 250.

"Quando lo faccio da solo, a volte hai la sensazione di" sono pazzo, come se lo stessi davvero provando o forse sono pazzo ".

ERA UNA COPPIA DI COMPAGNI DI SQUADRA SU 450 MA NESSUNO SU 250, L'HAI VEDUTO COME UN IMPEDIMENTO? Onestamente penso che avere un compagno di squadra sia un vantaggio. Nella mia situazione, dove la Suzuki ha una 250 che onestamente non ha molti dati su di essa, in termini di come rendere migliore la moto. Mi sento come se avessi guidato la nave negli ultimi due anni. Abbiamo fatto molti progressi, rendendo la moto buona, soprattutto quest'anno. La testimonianza del motore è stata che siamo stati in grado di saltare il salto di LaRocco a Red Bud. Lo abbiamo saltato in entrambi i Red Bud Round, quando pochissimi altri produttori lo stavano saltando, oltre alle Star Yamaha. L'anno scorso è stato bello avere Kyle Peters, il mio compagno di squadra all'aperto. È stato bello parlargli delle somiglianze che aveva con la moto e il telaio. Puoi metterti in relazione e anche lavorare insieme per migliorare la bici. Quando lo faccio da solo, a volte hai la sensazione di "Lo provo davvero o forse sono pazzo".

Suzuki era il perdente nella stagione 2020 all'aperto, ma Alex Martin è stato in grado di fare buone partenze e di superare comunque il salto di LaRocco sull'RM-Z250. 

“La classe è dominata dai cavalli ed è bello sapere che ha qualcuno che sta lavorando XNUMX ore su XNUMX cercando di colmare quel divario. "

SPESSO SENTIRE PERSONE CHE BATTISCONO SUZUKI, MA LA TUA MOTO HA UN SUONO ECCEZIONALE E SEMBRA ABBASTANZA VELOCE. Dean Baker ha fatto un lavoro fenomenale con il motore. Anche a metà stagione, sta ancora inventando cose per cercare di trovare il vantaggio. È bello sapere che JGR ha qualcuno che lavora praticamente tutto il giorno. La classe è dominata dalla potenza ed è bello sapere che c'è qualcuno che lavora XNUMX ore su XNUMX cercando di colmare questo divario.

JGR Suzuki 2020 Fox Raceway National Aftermath-2Il team JGR Suzuki si è presentato alla Fox Raceway con quattro piloti, ma Alex Martin, Freddie Noren e Joey Savatgy non hanno corso a causa di un infortunio. Alex si è rotto una gamba, Freddie Noren si è fatto male al ginocchio e Joey Savatgy ha avuto un infortunio alla caviglia. L'unico pilota JGR per la California National è stato Isaac Teasdale (79) che si è schierato per correre nella divisione 450. 

CHE COSA TI SUCCEDE FINO AL 2021? Ovviamente, ho messo le mie spie là fuori per squadre diverse, ma quest'anno è dura con COVID e tutto il resto. Ci sono molti dilettanti che stanno ancora arrivando attraverso alcuni di questi programmi. Essendo così in ritardo nella stagione, ci sono molte persone che hanno già firmato ed è difficile andare altrove. Detto questo, sono molto contento di JGR Suzuki. Sento che in due anni abbiamo fatto molti progressi. La mia sensazione personale è che potrei essere davvero in una buona posizione per il prossimo anno e mi piacerebbe sicuramente rimanere e continuare a costruire sul programma e sulla moto che abbiamo. JGR Suzuki è un fantastico gruppo di persone. Mi piacerebbe restare.

Alex prende un po 'di tempo in onda al Fox Raceway National

QUESTA BASSA STAGIONE SARÀ COMPRESSA, COME SARÀ LA TUA? In questo momento, ho a che fare con il mio infortunio alla gamba e questa settimana ho avuto alcuni incontri con i medici. Sembra che dovrei sottoporlo a un intervento chirurgico. Quindi, la mia bassa stagione potrebbe essere molto bassa, solo riposare, recuperare e cercare di guarire.

PROGRAMMA SUPERCROSS 2021 | CLICCA QUI

Ti potrebbe piacere anche