INTERVISTA A MXA: TALLON VOHLAND A MANO-ME-DOWN, L'EUROPA E LA LUNGA CASA STRADALE

DI JIM KIMBALL

ERA DALLA CALIFORNIA DEL NORD, MA TUTTI I PILOTI PRO SONO PROVENIUTI DAI SOCIAL BACK QUANDO HAI INIZIATO A CORRIRE. Praticamente tutti i cavalieri della fabbrica vennero dal sud di Los Angeles in quel momento. Tutte le fabbriche erano in SoCal e, sebbene molti piloti non fossero altrettanto bravi come te, avrebbero ottenuto le giostre solo perché erano vicini a tutti i produttori, le riviste e la stampa. È stato facile per i piloti SoCal lavorare con i team.

QUELLO DEVE ESSERE STATO FRUSTRATO PER I CORRI NORCALI? Era. Abbiamo dovuto fare il doppio per ottenere metà dell'attenzione. Era così, non solo per la California del Nord, ma per tutti gli stati lontani. All'epoca era così diverso.

“SONO STATO SEMPRE DATO I MANO-ME-DOWN E DETTO DI ESSERE SOLO
E BUON TEMPO DI GUIDA. È STATO BENE, PERCHÉ NON LO HO FATTO
HO MOLTA PRESSIONE SU DI ME. "

Il ciclista della California del Nord era un buon pilota di fango, che lo ha aiutato immensamente in Europa e all'occasionale gara di fango AMA.

DA QUANDO IL TUO FRATELLO ANZIANO STA FACENDO UN NOME IN MOTOCROSS, TI HA AIUTATO QUALUNQUE? Mi hanno sempre dato le mani e mi hanno detto di uscire e divertirmi a guidare. È stato bello, perché non avevo molta pressione su di me. Tyson è diventato professionista a 14 anni perché la nostra famiglia non aveva molti soldi e Tyson ha potuto guadagnare un paio di centinaia di dollari nel fine settimana. Quindi, a 14 anni, stava guidando 125 e 250 Pro.

QUANDO HAI FATTO IL PRO? Sono diventato Pro nel 1989 e ho corso con la 125 West Supercross. Ho finito al 4 ° posto assoluto. Stavo ancora facendo le più grandi gare amatoriali, come Loretta Lynn e Ponca City, ma non gli AMA Nationals. Nel 1990, ho firmato con il Team Green. Non ero abbastanza bravo da entrare nel team di fabbrica. Il Team Green mi ha dato $ 15,000 in benzina e alcune biciclette. Ero il mio capo; Assumevo il mio meccanico e uscivo per strada. Sono uscito come corsaro nel 1990 e ho avuto un anno estremamente positivo. È stato come il mio anno di lancio.

AVETE UNA STAGIONE ROOKIE INCREDIBILE NEL 1990, DIRITTO? Sì. A metà stagione, sono arrivato terzo nelle 125 nazionali. Sono arrivato terzo a Hangtown e secondo a High Point. A High Point, sono stato secondo assoluto per Jean Michel Bayle, e mi ha letteralmente superato all'ultimo giro per vincere la Nazionale. Se quelle cose fossero successe in questi giorni, probabilmente sarei diventato un milionario ormai.

NON VINCI UN 125 SUPERCROSS NELLA STAGIONE ROOKIE? L'ho fatto. Era strano come funzionasse. Stavo guidando la 125 East Coast quell'anno, e Denny Stephenson la stava uccidendo, insieme a "Mad Mike" Jones. Erano i ragazzi principali che erano super veloci nella 125 East. Ero andato da Gary Bailey e ho viaggiato tutta la settimana, ma non mi sembrava di averne molto. Non sapevo se ne valesse la pena; ma quando andai al Tampa Supercross e vinsi, chiamai Gary e dissi: "Ehi, ho vinto il Supercross!" Gli ho detto che mi sentivo lento, e lui ha detto: "Più lento è più veloce".

NEL 1991 HA FIRMATO CON SUZUKI. HAI ALTRE OFFERTE? Avevo tre offerte: Suzuki, Yamaha e un nuovo team chiamato Team Peak Honda. Mitch Payton si era avvicinato a me e io volevo far parte del Team Honda, ma il Team Peak era un team satellite e da bambino volevo far parte di un vero team di fabbrica. Peak mi avrebbe pagato $ 30,000, ma dovevo coprire le spese e pagare il mio meccanico. Quindi ho detto di no. Successivamente sono andato alla Yamaha, ma l'affare Yamaha non è stato niente di spettacolare. Alla fine, Suzuki disse: “Va bene. Ti daremo $ 20,000 in più al giorno, un meccanico e tutto ciò che è stato pagato per i voli inclusi. " Avevo 19 anni e ho pensato: "Wow! Vengo pagato $ 20,000. "

NON TI TI TI LUNGA PER IMPARARE CHE IL TEAM PEAK ERA IL TEAM PER ESSERE ATTIVATO. Col senno di poi, quando vedi quanto bene ha fatto il Team Peak quel primo anno, quello era il posto giusto. Sono andati uno a due in quasi tutte le gare di Supercross. La nostra Suzuki funzionava bene, ma le moto di Mitch erano migliori. Le sue bici correvano sempre bene. Se fossimo a posto, le nostre RM125 potrebbero essere buone come le bici Peak; ma, se fossimo un po 'fuori, saremmo scesi di circa il 20 percento a quelle Hondas.

“HO AVUTO SEMPRE compiuto 20 anni. HO PERSO LA MIA GARA DI FABBRICA, E SEMBRA CHE COME È STATO FINITO. MA IL MIO FRATELLO TYSON È ANDATO IN EUROPA NEL 1990
GAREGGIARE. SENZA GUIDA PER IL 1992, SONO FINITO A FARE
L'EVENTO FASTCROSS E È STATO MOLTO BENE. ”

Il primo giro in GP di Tallon è stato per il team Carpi Suzuki.

COME ERA IL RESTO DEL 1991? Prima di iniziare la stagione avevo slogato la spalla con i pattini. Ho passato tutta la stagione di Supercross. Poi, all'Unadilla National, l'ho nuovamente dislocato. Non sarebbe rientrato, quindi sono dovuto andare in ospedale. Il dottore mi disse: "Se questa è la seconda o la terza volta che è spuntata, hai bisogno di un intervento chirurgico". Ho scelto di sottopormi a un intervento chirurgico, ma sfortunatamente è stato quando la squadra ha scelto chi avrebbero firmato per il 1992. Hanno assunto Steve Lamson, quindi non ho fatto un giro nel 1992. All'epoca non c'erano tutte queste buone squadre private come hanno ora. Se hai perso la corsa in fabbrica, la tua carriera è stata praticamente finita.

HAI PENSATO DI ESSERE LAVATO COME UN PRO? Sì. Avevo appena compiuto 20 anni. Ho perso la corsa in fabbrica e sembrava che fosse finita. Ma mio fratello Tyson era andato in Europa nel 1990 per correre. Senza alcun giro per il 1992, sono andato a fare l'evento Fastcross ed è andato molto bene. Stavo correndo con Alex Puzar, che aveva appena vinto il campionato del mondo 250, e Ricky Johnson; e stavo conducendo la gara. Mi hanno superato, ma ho combattuto l'intera moto. Ne ho ancora terzo. Il team Carpi Motor Suzuki mi ha offerto $ 30,000 per correre i 125 GP. Non sapevo nulla dei ragazzi europei e pensavo: “Quei ragazzi sembrano stupidi. Andrò laggiù e vincerò il campionato del mondo, tornerò come campione del mondo e tornerò negli Stati Uniti ”.

Tallon ha corso sul circuito del Grand Prix per sette stagioni.

BENE, NON HAI VINTO IL CAMPIONATO MONDIALE, MA AVETE ALCUNI SUCCESSI, GIUSTO? Sì. Ma allora non c'era internet per sapere cosa stava succedendo in Europa. Ero ottavo nel Campionato mondiale 1992 del 125, ottavo nel Campionato mondiale 1993 del 250 e ottavo nel Campionato mondiale 1994 del 250. Greg Albertyn ha vinto tutti e tre. Nel 1995 e nel 1996, ero terzo assoluto nel campionato 250 dietro a Stefan Everts. Nel 1997, ho perso cinque dei 12 round e ho concluso al sesto posto assoluto. Sfortunatamente, il 1998 non è stato altrettanto buono un anno. Ero un terzo / quarto posto, ma sono arrivato sesto (Sebastien Tortelli ha vinto quell'anno).

DOPO SETTE ANNI SUL CIRCUITO DEL GRAN PREMIO, VIENI A CASA. COME È SUCCESSO? Quando cavalcavamo la Rinaldi Yamaha, io e Bobby Moore condividevamo una casa. Quando si ritirò, divenne il team manager del team FMF Honda. Mi ha chiamato alla fine del 1998 e mi ha detto: "Se torni negli Stati Uniti, potresti fare una corsa di $ 25,000". Quindi, abbiamo iniziato a parlare. Mi ha inviato un contratto FMF Honda che ha pagato un bonus di $ 25,000 per vincere una gara. È stato folle rispetto al Campionato del mondo, perché nel Campionato del mondo sono stati come $ 3000 se hai vinto un GP. Lo stipendio andava bene, ma i bonus erano enormi. Ho pensato tra me e me: "Se mai tornerò in America, questa è la mia occasione".

Tallon Vohland sulla FMF Honda CR125. Tallon ha vinto due AMA 125 National e tre 125 East / West Supercross. Incredibilmente, Tallon vinse la sua prima 125 Supercross nel 1990 e la sua terza decina di anni dopo nel 10.

COME È STATO RITORNO ALLA CLASSE AMA 125 CONTRO RICKY CARMICHAEL? RC era l'uomo. Potevo correre il suo ritmo, e se non l'ho battuto, ero abbastanza vicino. Era ovviamente il tipo più malato di sempre. Ha vinto 10 titoli nazionali consecutivi. Quando l'ho beccato e superato a Glen Helen nel 1999, non era mai stato battuto su quella pista. La gente impazziva quando l'ho superato nella seconda manche. Era pazzo per quella traccia, perché era questa persona imbattibile. Non ho vinto quel giorno, anche se ho vinto a Budds Creek su Ricky alla fine dell'anno. Ma catturarlo a Glen Helen mi ha procurato un contratto di due anni per il 2000 e il 2001.

È VERO CHE RICKY HA DETTO CHE PAYTON SI ASSUME? Ho sentito che erano in un'auto a noleggio e Mitch chiese a Ricky: "Chi dovrei assumere per il 2000?" Ricky disse: “Assumerei Tallon Vohland. Penso che vincerà il prossimo anno. ” Ho finito per firmare un accordo di due anni con Mitch, che è stato il mio miglior affare in assoluto per quanto riguarda i soldi.

“STAVI SEDENDO SULLA LINEA DI PARTENZA QUANDO QUESTO GIOVANE KTM FACTORY RIDER, BEN TOWNLEY, È ARRIVATO PASSANDO VERSO IL CANCELLO
CON I SUOI ​​OCCHIALI DA SOLE FANTASIA E IL SUO CAPPELLO DI SQUADRA SU.
AVEVA LO SGUARDO CHE I VINCITORI HANNO. ”

Il giorno più memorabile di Tallon è stato a Glen Helen contro Ricky Carmichael, che ha poi detto a Mitch Payton di assumere Tallon per l'anno successivo.

DOPO IL TUO TEMPO A PRO CIRCUIT, SEI TORNATO IN EUROPA PER IL 2002. COSA È SUCCESSO PER FARTI RIPENDERE? I miei due anni con Mitch non sono stati i migliori risultati in termini di risultati, quindi sono tornato in Europa per il 2002. Ricordo il momento in cui ho pensato di ritirarmi. Ero seduto lì sulla linea di partenza quando questo giovane pilota della KTM, Ben Townley, si avvicinò al cancello con i suoi fantastici occhiali da sole e il suo cappello da squadra. Aveva lo sguardo compiaciuto dei vincitori. Quando stavo conducendo il campionato del mondo, quello era il modo in cui mi sentivo. Ricordo di essermi seduto lì a guardarlo e pensare: "Ricordo quando mi sentivo così." Poi mi è venuto in mente: "Ho finito". Era finito.

Hai ritirato quella stagione e sei andato a lavorare in ACERBIS. Sono andato in pensione nel 2003 e ho iniziato a lavorare ad Acerbis nella stessa stagione. Sono ancora qui adesso. Quando ho iniziato con loro, ho iniziato nella divisione Racing, perché conoscevo tutti i team manager e piloti. È stato molto difficile per me, perché avrei guidato il grosso camion di Acerbis nell'area dei box e avrei pensato: "Ero il ragazzo, e ora guido un camion". Ma devi guadagnarti la strada nella vita. Ho guidato il camion solo per quella stagione. Poi, a poco a poco, mi sono trasferito in compagnia. Nel 2008 sono passato dalle corse alla divisione marketing e vendite, e nel 2010 ho assunto la direzione delle vendite.

Mike Brown, compagno di squadra di Tallon e Pro Circuit.

TI PIACE? Sì. È quasi come correre. Nelle corse, sei bravo quanto la tua ultima gara. Nelle vendite, sei buono quanto la tua ultima vendita. Posso usare il mio spirito competitivo che ho dalle corse nel mondo degli affari e ho ancora la stessa sensazione. Se vedo alcuni dei nostri concorrenti fare qualcosa di meglio di noi, mi viene voglia di fare di meglio.

 

 

Ti potrebbe piacere anche