GLI UOMINI DI MOTOCROSS PIÙ INDIMENTICABILI DI JODY

jodyunforgetJody a Saddleback, dove trascorreva 5 giorni a settimana fino al giorno in cui chiudeva, e poi si è spostato sulla pista successiva per trascorrere lì cinque giorni a settimana.

Di Jody Weisel

Ogni decennio del motocross, a quanto pare, produce una manciata di persone che incarnano l'era, il tempo, la cultura e lo sport. Durante gli anni fondatori del motocross americano, furono gli uomini di ferro del motocross: Adolf Weil, Roger DeCoster e Ake Jonsson. Negli anni '70, fu l'uragano, la pistola di Bristol e il Jammer. Negli anni '80, era la banda della zona di El Cajon: Glover, Johnson e Lechien. Gli anni '90 ci hanno portato il paradossale mix di ragazzi di festa (Jeremy McGrath e Jeff Emig) insieme a Dour (Jeff Stanton e Mike LaRocco). Poi è arrivata l'era RC che è stata punteggiata dal dominio totale. E nell'ultimo decennio lo sport celebra Dungey, Villopoto, Tomac e Roczen.

Chi sa cosa riserva il futuro. E stranamente, il futuro determina il passato. Gli eroi moderni di oggi non sono icone autentiche fino a quando non resistono alla prova del tempo. Quelli che vengono celebrati oggi potrebbero essere poco più che note a piè di pagina per la prossima generazione. Come può succedere? La velocità non può essere catturata in una bottiglia. Le vittorie non possono essere confrontate attraverso lo scisma del tempo. Per essere famosi dopo che la calce si è ridotta dalle luci della ribalta, devi essere stato più che semplicemente speciale: devi essere stato memorabile.

Questo è personale per me (e non mi offenderò se non ottieni la connessione emotiva), ma volevo celebrare le persone i cui nomi potrebbero non impacchettare i libri dei record, ma le cui personalità, stranezza, gentilezza, fascino o arguzia li ha resi più che memorabili; li ha resi indimenticabili. Questa è la mia storia su di loro.

TONY DISTEFANO

JWtonydUn vero amico coglie ogni occasione per prenderti in giro. Jody e Tony vanno in giro pochi giorni dopo la carriera di Tony che termina la lesione agli occhi.

VAST-TONY-DTony DiStefano era considerato un cavaliere impassibile in un'era di stelle super lisce. Quando criticato, Tony diceva: "Farò il mio stile in banca".

“Il tre volte campione 250 Tony D aveva una linea di equipaggiamento, stivali e occhiali firmati. L'unico problema era che non era la firma effettiva di Tony. È stato creato da un'agenzia pubblicitaria. Quindi, invece di scrivere la falsa firma, Tony ha fatto delle piccole decalcomanie con la sua foto e la firma dell'agenzia pubblicitaria su di esse. Quando un bambino chiedeva il suo autografo, Tony gli consegnava un adesivo. Se si lamentassero, Tony direbbe: "Ehi, quell'adesivo mi è costato un centesimo. Non ti sto solo dando il mio autografo. Lo sto pagando. '”

MANDATA "PIEDI" MINERTA

FEETS019Questa è una foto di Feets Minert alla Saddleback Trans-AMA del 1970. I piedi andarono anche in Inghilterra per correre il motocross negli anni '1960.


Chuck "Feets" di 81 anni, Minert in piedi dietro la bici che BSA ha costruito secondo le sue specifiche in onore della sua più grande vittoria nel 1956: la BSA Catalina Scrambler.

“Purtroppo, non riesci più a vedere Feets Minert correre a Glen Helen, si è ritirato a 83 anni ed è deceduto a 85 anni, ma nel corso della sua carriera da 67 anni migliaia di persone lo hanno visto correre. Quando ero bagnato dietro le orecchie, Feets Minert era un pilota BSA ufficiale. Quando ero ancora alle elementari stava vincendo le più grandi gare in America (incluso il Gran Premio di Catalina del 1956). Quando aveva 40 anni, stava ancora correndo la classe Pro a Saddleback. Quando finalmente l'ho battuto ero orgoglioso come un pugno (non mi importava che avesse più di 50 anni in quel momento).

Questo è ciò che Jody e Chuck hanno fatto ogni venerdì per oltre 30 anni.

"Negli anni seguenti Feets mi ha insegnato due cose: come pilotare aeroplani acrobatici e non cercare mai di sorpassarlo dall'esterno."

PRIMO LEITNER


Jody e Horst discutono dei principi ingegneristici del design moderno delle sospensioni a Saddleback nel 1984. Beh, Horst li sta discutendo e Jody sta pensando a cosa avrà per pranzo.

Prima che Horst si trasferisse in America, i suoi fratelli e lui erano piloti di motociclette austriaci di successo nei giorni di gloria dei grandi quattro tempi britannici.

HORST&HORST
Di tanto in tanto. Prendi una stella di oggi e aggiungi 40 anni ed è uguale a questa foto del giovane e vecchio Horst Leitner.

“Horst Leitner era un pilota austriaco di 500 GP con un carico di medaglie ISDT, ma in realtà era un ingegnere istruito. Non perse tempo a costruire ponti o progettare travi a I, invece Horst applicò i suoi pensieri alle motociclette. Dopo essersi trasferito negli Stati Uniti, Horst ha lanciato una serie di invenzioni nel mondo delle motociclette. Purtroppo, l'industria motociclistica non era pronta per le idee di Horst. Ma, piuttosto che arrendersi, decise che se non fosse riuscito a convincere la Honda, la Yamaha, la Suzuki o la Kawasaki a provare le sue invenzioni, avrebbe costruito il suo marchio e fatto concorrenza a loro.

ATK 250 con disco contralbero, pedale freno indietro e dispositivo antitorsione catena.

“L'azienda motociclistica ATK di Horst è stata un successo (un tempo il quinto marchio di motocross più venduto negli Stati Uniti). Ha costruito motociclette da motocross a quattro tempi da corsa complete che brulicavano delle sue idee, inclusi pedali del freno rivolti all'indietro, filtri dell'aria nel serbatoio del gas, freno a disco contralbero, sospensioni posteriori unilaterali senza collegamento, trazione della frizione assistita meccanicamente e anti- sospensioni a catena. Alla fine Horst vendette ATK e passò a rendere popolari le sospensioni per mountain bike con il suo Horst Link. Da allora ha venduto la sua azienda, AMP Research, e si è ritirato. "

LANCIA “THE TRANCE” MOOREWOOD

Lance Mooewood.

“Lance Moorewood era in fiamme veloce su una moto ... semplicemente non era serio. Lance e io vivevamo a circa cinque isolati l'uno dall'altro a Norwalk, in California, negli anni '70. Ci siamo incontrati nella classe 100 Pro a Saddleback quando l'ho bloccato per un giro - è venuto a urlarmi contro dopo la moto, ma siamo saliti e siamo stati amici da allora.

lancejodysadLance e Jody erano i piloti collaudatori della MXA negli anni '1980. Qui, dovrebbero funzionare, ma invece stanno provando a gettarsi l'un l'altro giù da una scogliera.

“Per testare le moto per MXA, Lance e io correvamo quattro volte a settimana (cosa che potresti fare ai tempi d'oro). Lance ha fatto la storia in uno di questi trek quando ha vinto tutte e quattro le classi Pro (100, 125, 250 e 500) nello stesso giorno. Ha corso e vinto su una YZ100, RM125, CR250 e Husqvarna 390 a Escape Country. È un record che non potrà mai essere battuto perché qualche anno dopo hanno abbandonato la classe 100cc Pro e la classe 500c Pro. Lance aveva il talento per essere un campione nazionale, ma era troppo impegnato a divertirsi ".

GARY JONES

Il quattro volte campione 250 Gary Jones (fila in fondo a destra) con Jody Weisel, Lance Moorewood e David Gerig ..

“Gary Jones ha visto lo sport da ogni angolazione. Il quattro volte campione nell'unico pilota che ha investito i propri soldi nel proprio marchio di motociclette. Ho vissuto per la strada del quattro volte campione nazionale 250 Gary Jones per due decenni. Siamo usciti insieme e siamo andati alle gare insieme dagli anni '70.

Gary Jones non solo ha vinto i campionati nazionali di motocross, ma gare di fuoristrada, Baja, la Mint 400 e dopo il ritiro ha vinto i campionati mondiali veterinari Over-30, Over-40, Over-50 e Over-60.

“Gary è divertente ed è pieno di storie sui bei vecchi tempi. L'altro giorno ha raccontato a qualcuno come ha vinto il famoso Evel Knievel Snake River Canyon Motocross da 100,000 $ nel 1974. È andato molto nei dettagli. Dopo che Gary ha finito di raccontare la storia e l'altra persona se n'è andata, gli ho detto: 'Gary, non hai vinto Snake River. Marty Tripes ha vinto. Gary mi ha guardato e ha detto: 'Sì, tu e io lo sappiamo, ma quel ragazzo no' ".

ALAN OLSON

Jimmy Wesient, Alan Olson e Jody sulla linea di partenza a Saddleback.

“Al Olson ha stravolto Steve Lamson, Doug Dubach, Craig Anderson, Chad Reed e molti altri durante la sua carriera agonistica. Tutti devono uscire con qualcuno e per 30 anni il mio amico di corsa è stato Alan Olson. L'ho incontrato per la prima volta quando era un aspirante Saddleback Pro, ma la nostra amicizia è sbocciata quando entrambi abbiamo trasformato Vet Pro e gareggiato insieme più di 100 volte l'anno.

Alan Olson ha vinto il suo primo campionato mondiale veterinario nel 1986 e ha vinto ancora nel 1987, 1988, 1989, 1991, 1994, 1995, 1997 e 2005.

“Al avrebbe vinto il Campionato del mondo veterinario 9 volte e sarebbe diventato un meccanico di fabbrica. In effetti, era il "meccanico AMA dell'anno" quando ha lottato per Chad Reed al Team Yamaha. Oggi gioca a golf. Gli parlerò ancora, ma la mia opinione sul golf è stata rovinata ".

TED MOOREWOOD

Ted Moorewood.

“Il defunto Ted Moorewood era responsabile di dare credibilità alle corse amatoriali. Dimentica tutto ciò che pensi di sapere sulle corse di miniciclo e sui grandi eventi amatoriali. Il defunto Ted Moorewood ha letteralmente inventato le corse di miniciclo di grandi dimensioni. Non solo ha gestito il suo negozio di motociclette di Cycle Town e Myerscough Machines, ma con l'NMA, Ted e il partner Ron Hendrickson, ha portato alla ribalta il miniciclo dall'era del motore del tosaerba. Il World Mini Grand Prix della NMA e i Grand National della città di Ponca erano idee sconvolgenti negli anni '70. Ogni grande gara amatoriale di oggi è un clone dell'idea originale di Ted. "

MITCH PAYTON

Mitch Payton e Darrell Schultz.

“Ho incontrato Mitch per la prima volta a Saddleback nel 1978. All'epoca si dedicava totalmente alla costruzione di biciclette hot rod. Un giorno un ragazzo mi chiese da quanto tempo Mitch Payton fosse su una sedia a rotelle. Ho guardato il ragazzo come se fosse pazzo, ma poi mi sono ricordato che Mitch era effettivamente su una sedia a rotelle. Mitch sfida la descrizione, tranne che su un agente di polizia. "

GRANDI BROOK

LARRY BROOKS 1997 KX
Difficile da credere, Larry Brooks è diventato un pilota di test MXA all'età di 15 anni.

“Larry Brooks ha sostituito Lance Moorewood come capo collaudatore di MXA a metà degli anni '80 ed è stato membro dell'equipaggio di demolizione MXA per 30 anni. Le migliori possibilità di Larry di vincere una 125 National sono venute meno quando il cuscinetto dell'asta di fascia alta sulla sua CR125 è esploso nella seconda manche mentre era in testa (e vincendo la classifica generale). Larry si è sentito male, ma si è sentito molto peggio quando gli ho mostrato un articolo su MXA del mese prima che diceva che Honda aveva richiamato il cuscinetto di fascia alta CR11 a 125 rulli di serie che era nella sua moto perché stavano esplodendo. Larry ha intrapreso una lunga carriera di successo nelle corse prima di diventare un team manager e proprietario del team ".

ZAPATA ESPINOZA

Zap con un ridente Gary Jones.

“Conoscevo Zap da quando stava saltando le lezioni per andare a Saddleback e Indian Dunes per esercitarsi. Più tardi, quando andava a scuola di legge a NorCal, la banda MXA portava con noi una bici di scorta a Mammoth, Winter Series o Trans-Cal nel caso volesse saltare più classi per correre. Quando ha deciso che non voleva diventare un avvocato, l'ho assunto per lavorare alla MXA. Certo, gli ho detto che doveva tagliare orecchini, mohawk, piercing e tatuaggi. Penso che ne abbia avuto un altro paio il giorno dopo per commemorare il lavoro ottenuto. ”

JOHNNY O'MARA

Johnny O sul Mugen.

“Foto fantastica: Johnny O e il Mugen. Prima che Johnny diventasse una stella, era un pilota di test MXA (puoi vedere il suo logo MXA sulla sua maglia nella foto sopra). Johnny è arrivato alla grande quando ha ottenuto un passaggio in Mugen dal editorialista della MXA e dalla star della Baja Al Baker. Ma Johnny ha quasi fatto saltare l'accordo quando lui e un amico (la star di Speedway Rick Miller) stavano scherzando in un cantiere vicino a Indian Dunes. Johnny stava saltando su e giù su un foglio di compensato steso a terra. L'unico problema era che il compensato copriva un buco profondo dieci piedi nel terreno. Kaboom! Johnny si è rotto il braccio. "

PRESTON PETTY

prestonpettyjody
Preston e Jody: Era, dopo tutto, l'Età dell'Acquario.

“Preston Petty era un genio in moto. Ancora più importante, era un genio fuori di testa. È un individuo unico e onesto. Una volta ho chiesto a Preston perché indossava sempre tute da meccanico blu ovunque andasse. Pensavo stesse per dire che era una scelta di moda. Invece, ha detto che gli ha permesso di attraversare gli aeroporti senza sicurezza chiedendogli cosa stesse facendo (ovviamente in un mondo precedente all'9 settembre). Questa foto di Preston e io siamo state scattate al Superbowl del Motocross nel 11. La stavamo caricando per la macchina fotografica. Sorprendentemente, quando vidi Preston alla Glen Helen 1983/2016 National del 250 450 anni dopo, fece esattamente la stessa cosa. Inestimabile."

ROGER DECOSTER

Roger è l'uomo.

“Roger ha la messa a fuoco laser in tutto ciò che fa. Non è un perfezionista, ma ne fa una buona imitazione. Ho molti ricordi di Roger perché è riuscito a rimanere al top dello sport per 50 anni e ha lavorato in MXA per un paio d'anni (tra il Team Honda e il Team Suzuki). Una volta Roger e io andammo a cavallo a Gillman Hot Springs con suo figlio Kitch e, tra una sessione di guida e l'altra, Roger avrebbe lavorato sulla CR85 di Kitch ... e in realtà ha lanciato un pacchetto di Q-tip per pulire i raggi. In quel momento sapevo che ogni sogno che avessi mai dovuto diventare un campione del mondo era stato una perdita di tempo. Perché? Non avevo un decimo dell'attenzione ai dettagli di Roger. Applica quell'attenzione a tutto ciò che fa. "

RICKY JOHNSON

Rick Johnson

“Ricky era un bambino prodigio ... ma uno senza un campionato nazionale 125. Ha tutti gli altri però. Ricky Johnson, David Gerig, Marty Moates, Matt Tedder, Jim Tarantino e io siamo andati in Messico nel 1980 per correre i campionati messicani Supercross. Ricky aveva probabilmente 15 anni a quel tempo, ma era naturale. Un paio di anni dopo, al culmine della sua fama, portai mia madre al Supercross di Anaheim e la presentai a Ricky. Più tardi ho ottenuto il suo lato pista per una delle gare. Ad ogni giro, Ricky frustava la sua bici di lato e le indicava mentre passava. Era elettrizzata ed è più indicativo del tipo di persona che Ricky è che delle sue vittorie. ”

TROY LEE

Troy e il suo Pro Circuit Husky.

“Ai tempi Troy Lee era un maniaco certificabile. Oggi non può ottenere un certificato, ma è ancora pazzo. Per molti di voi Troy Lee è un designer di abbigliamento, ma per quelli che lo conoscevano prima che diventasse famoso era un maniaco. Da giovane Pro ha cavalcato con spericolato abbandono, ma è stato abbastanza bravo da ottenere un passaggio nel team Pro Circuit Husqvarna. Un giorno dovrai chiedergli di essere arrestato per aver rubato il cortile di un ristorante di Marie Callender o essere gettato da un aereo di linea per dormire nel cestino. "

DANNY "MAGOO" CHANDLER

Magoo era simpatico, amichevole e alla mano come sembrava.

“La prima volta che ho visto Magoo cavalcare era sulla vecchia pista di Hangtown nel 1976. Stava guidando una KTM 125 e ha dovuto salire su una cassa del latte per salirci sopra. Non avevo mai visto nessuno cavalcare come Magoo cavalcava. Lo spalancò e si aggrappò: per metà delle volte si agitava dietro la bici. Un anno dopo si presentò al Superbowl del Motocross su una KTM 400. Perse il controllo di "Insanity Ridge", precipitò nell'infield, sparse operai in pista, strappò 100 piedi di stendardo e non si spense mai. Forse quello era il problema. Dopo che Danny fu paralizzato, condusse una vita dura. L'ho chiamato ogni mese e non è stato sempre facile rintracciarlo, fino al mese in cui è morto. Magoo meritava molto di più dalla vita. "

BOB HANNAH

Bob Hannah è stato il pilota più veloce negli anni '1970.

“La cosa più simpatica di Bob Hannah è che non gli importa se è simpatico. Dice qualunque cosa gli venga in mente e, nell'era odierna dei discorsi in scatola, sarebbe durato una decina di minuti prima di essere messo la museruola dalla fabbrica. Secondo me, Bob Hannah non era il più grande pilota di tutti i tempi, ma era il più grande attaccante di tutti i tempi. Non importava se i suoi piedi erano sopra la sua testa o se stava cavalcando il Peristilio o se aveva saltato troppo di 50 piedi; nulla potrebbe scuotere la presa di Bob dalla sua macchina. "

MIKE GOODWIN

GOODWINCLENETBob Hannah e il capo dell'AMA Mike DiPrete chiacchierano con Mike Goodwin (al volante del suo Clenet).

“Non so se Mike Goodwin abbia ucciso Mickey Thompson o meno. Mi piace pensare che non l'abbia fatto perché avevo più della mia piccola parte di discussioni con lui. So che Goodwin era uno scortecciatore di carnevale nello stampo PT Barnum. Veniva negli uffici della MXA e mi portava a pranzo con le sue auto ridicole (spesso indossando una pelliccia integrale). Non mi piace pensare che qualcuno con cui ho passato del tempo fosse un assassino. Va notato che pensavo che Mike fosse uno schifo, ma dal momento che non lo nascondeva, non era un problema.

“Una volta al Rose Bowl Supercross i corridori si sono lamentati del fatto che gli whoops fossero troppo duri. Goodwin ascoltò per alcuni minuti e poi si allontanò. Dieci minuti dopo Goodwin è tornato in bicicletta e ha guidato tra le whoops. E, va notato, che Mike riusciva a malapena a guidare. Ha fermato le lamentele. "

DANNY DOSS

dannydoss
Danny Doss.

“Ogni bambino nel nord del Texas desiderava poter correre veloce come Danny Doss. La sua maglia diceva "Genuine Banke" (un riferimento al suo tubo di scarico). Da ragazzo cresciuto a Pecan Valley, Strawberry Hill, Mosier Valley, Paradise Valley e Lake Whitney, il mio eroe era Danny Doss. Quando la Honda CR125 uscì nel 1974, Doss cavalcò la CR argentata con una precisione tale che poteva spostarla attraverso le marce senza che gli spettatori fossero in grado di rilevare quando si spostava. È stato bello vederlo cavalcare. Sfortunatamente, qualche anno dopo stavo lavorando sulla mia moto ai box di Azle quando ho sentito un forte rumore. Era la gamba di Doss. Non ho mai saputo che un osso rotto potesse essere così rumoroso. "

“GASSIN 'GAYLON MOSIER

Gassin 'Gaylon ha reso tutto senza sforzo.

“Ai vecchi tempi andavamo agli AMA Nationals, quindi avevamo molto tempo da perdere tra le gare. Una volta Steve Stackable, Gaylon Mosier (mostrato) e io andammo a fare tubing sul lago Austin dietro la barca di Steve. Steve avrebbe fatto girare la barca da sci così forte che il tubo sarebbe diventato supersonico. Mi sono arreso dopo che la ruota è scesa a 40 mph, ma Gaylon ha insistito sul fatto che avrebbe potuto aggrapparsi al tubo del camion a velocità fino a 60 mph. Stava saltellando sull'acqua come una pietra, ma per quanto ci provasse, non riusciva a resistere. Aveva così tanti lividi che riusciva a malapena a guidare nel fine settimana. "

WYMAN PRIDDY


Se Wyman Priddy non ha ottenuto l'Holeshot, il cancello di partenza deve avere funzionato male.

“In uno stato che ha prodotto Kent Howerton, Steve Stackable e Steve Wise, il compianto Wyman Priddy (68) è stato il grande eroe. Inoltre, era incredibilmente gentile. Una volta Wyman mi ha offerto un passaggio per tornare in Texas con il suo furgone dalla Herman, Nebraska, National del 1975. Ho rifiutato e gli ho detto che ero un "pezzo grosso" "e sarei volato a casa invece di guidare per 16 ore. Sorpresa; il mio volo di ritorno comprendeva cinque scali a Hicksville, due aerei postali, un aeroporto chiuso e ci sono volute 18 ore ".

JEFF HICKS


Jeff Hicks.

“Jeff Hicks ed io siamo fratelli di sangue ... almeno ho sanguinato. Negli anni '80 la parola "amico" non era stata coniata, ma se fosse stato Jeff Hicks sarebbe stato considerato l'amico di Bob Hannah. Bob Hannah ha sempre cercato amici intimi come Eddie Cole, John Savitski, Bevo Forti e Jeff Hicks. Jeff Hicks è stato forte, e non gli tengo contro di aver tagliato il pollice nella ruota dentata posteriore della sua CR250. Si è persino preso il tempo di guardarsi intorno per terra per vedere se riusciva a trovarlo. Nessun grosso problema; l'hanno ricucito. "

STEVE GALL E ANTHONY GUNTER


Prima che ci fosse un Chad Reed, c'erano Gall e Gunter.

“Questi due australiani sono venuti per stare con me ... anche se non li conoscevo. Steve (davanti) e Anthony (dietro) erano gli eroi del motocross australiano molto prima che ci fosse un Chad Reed. Non conoscevo i campioni australiani Steve Gall e Anthony Gunter di Adam, ma quando si presentarono in America per correre, la cosa successiva che seppi che vivevano in casa mia. Peggio ancora, continuavano a tornare ogni anno (e Steve portava con sé un gruppo diverso di giovani piloti australiani ogni volta). Sorprendentemente, tutti questi anni dopo Steve (a sinistra) chiama ancora ogni volta che viene negli Stati Uniti, ma non dorme più nella mia stanza degli ospiti ”.

DENNIS KANEGAE


Denny, che pronuncio come Den-neee.

"Banzai Kanagae" era un dirt tracker di classe C. Dennis non ha ottenuto il soprannome perché era eccezionalmente bravo nel dirt track. Quando Dennis era l'addetto alle pubbliche relazioni della Yamaha, gli ho chiesto di farmi scattare alcune foto spia di una Yamaha ufficiale quando la squadra corse era a pranzo prima dell'Atlanta Supercross (ha tenuto la moto spogliata dopo che gli ho promesso che la sua faccia non si sarebbe mostrata). Quando è uscita la rivista con le foto che mostravano tutti i dettagli del funzionamento segreto, il team manager Yamaha Kenny Clark si è precipitato nell'ufficio di Dennis e ha urlato: 'In qualche modo MXA ha ottenuto le foto della nostra moto da lavoro. Abbiamo una spia in compagnia. Cercherò il ragazzo che indossa l'orologio nella foto e lo licenzierò ”. Quando Kenny se ne andò, Dennis si tolse il suo costoso orologio e lo gettò via. "

GARY OGDEN


Gary Ogden.

“Gary Ogden è stato bello, veloce e socievole ... semplicemente non è stato fortunato. Oggi, Gary è un pilota di elicotteri LifeFlight, ma negli anni '70 era una stella emergente di AMA. Gary subì due battute d'arresto dannose per la carriera negli anni '80. Prima si è rotto una gamba e poi, quando è guarito, ha rotto la stessa gamba nello stesso punto la prima volta che è andato a cavallo dopo aver tolto il cast. In secondo luogo, la più grande vittoria di Gary è arrivata in una gara di classe del National Support AMA, ma quando si è fermato prima del traguardo per lasciare che il suo meccanico cavalcasse sotto la bandiera a scacchi con lui è stato squalificato dall'AMA per aver messo in pericolo uno spettatore. "

JIM TARANTINO


Essere il re di Saddleback significava qualcosa negli anni '1980.

“Essere il 'Re di Saddleback' era importante. Solo un uomo poteva rivendicare il titolo e per mantenerlo dovevi battere i ragazzi della fabbrica. Andavo a Saddleback Park tutti i giorni della settimana. Mi piaceva correre lì ed ero orgoglioso di essere uno "Specialista del sellino". L'unico ragazzo che c'era più di me era Jim Tarantino. Jim era il "Re di Saddleback", un titolo che si è guadagnato battendo tutte le star che sono scese in pista. Jim era un grande pilota, ma un pessimo meccanico. Un giorno ci siamo fermati a parlare in cima a Webco Hill e ho guardato le forcelle di Jim e gli ho detto che aveva un paio di bulloni mancanti dalle sue triple pinze. Mi ha ringraziato ed è tornato a cavalcare. "

MIKE GUERRA


L'altro Mike Guerra.

“Mike Guerra non ha davvero trovato la sua velocità fino a quando non si è trasferito in Europa per correre i 250 GP. Nel 1982 Mike Guerra e io abbiamo trascorso una settimana nello stabilimento Husqvarna a Husqvarna, in Svezia. Quando abbiamo visitato la fabbrica, la nostra guida ci ha mostrato un tubo per raddrizzare i lavoratori. Poi, nella navata successiva, abbiamo visto un operaio mettere insieme le forchette. Poi, nella navata successiva, abbiamo visto un ragazzo orientarsi nei forcelloni. Poi, nella navata successiva, ci siamo resi conto che era lo stesso ragazzo in ogni stazione. Husky aveva il ragazzo che ci correva davanti per far sembrare occupata la fabbrica Husqvarna. ”

 

 

Ti potrebbe piacere anche