FLASHBACK FRIDAY | RYAN VILLOPOTO'S 2007 KX250F | LA BICICLETTA PIÙ GRANDE MAI

OPOS_Ryan Villopoto KX250F
Di John Basher

Qual è la bici più grande che tu abbia mai guidato? Le risposte variano. Forse sei un amante di 450 tempi a quattro tempi, o forse sei uno di quei sostenitori di due tempi che sanguinano Castor 927. Cavolo, alcuni ragazzi riescono a superare il lavoro settimana sognando ad occhi aperti di correre in pista sul loro amato Maico. In ogni caso, i ciclisti di motocross adorano quelli che li adorano. Certo, nessuna relazione è perfetta. La compagnia amichevole richiede un duro lavoro. Non è molto diverso da, diciamo, un matrimonio felice. Fortunatamente la nostra bici non urlerà se lasci il sedile del water in alto.

Ho amici che hanno sposato il loro primo amore e altri che probabilmente non si sistemeranno mai. Lo stesso vale per le moto da cross. Varietà è il sale della vita. Tuttavia, segui il consiglio di un dilettante esperto. Quando ti imbatti nella perfezione non dovresti lasciarlo andare. Per questo motivo probabilmente desideri di possedere ancora la tua prima bici. Il ferro vecchio è una capsula del tempo per l'anima, un modo nostalgico di preservare il passato e celebrare la propria età di innocenza. Purtroppo, il garage della vita non è abbastanza grande per i beni preziosi e il SUV di tua moglie. Nove volte su dieci, la vecchia spazzatura si ritira sulla scia della responsabilità. Ecco perché alcuni dei miei amici non faranno mai il nodo. Il loro garage è un santuario; un frammento di nirvana da motocross. Quando sorge la solitudine si nascondono nel loro spazio uomo e fissano il loro serraglio di moto. Solo i padroni di questo universo bilanciano il desiderio egoistico con i bisogni della moglie. Non ci sono proprio. Una pila di strappi si appoggia al kit da cucito di mia moglie; i giocattoli per bambini sono prenotati dai caschi MXA. Il matrimonio, come il motocross, è un dare e avere.

QUANDO SEI STATO SUCCESSO ALLA PERFEZIONE NON DEVI FARLO ANDARE. PER QUESTO MOTIVO CHE DESIDERI CHE DESIDERI ANCORA SEI PROPRIO LA TUA PRIMA MOTO. IL VECCHIO FERRO È UN CAPSULE DI TEMPO PER L'ANIMA, UN MODO NOSTALGICO DI CONSERVARE IL PASSATO E CELEBRARE L'ETÀ DI INNOCENZA.

Come te, ho amato e ho perso. Ho giocato sul campo, ho guidato un sacco di macchine e sono andato avanti. Questo è ciò che un MXA prova il pilota. Dalle pit bike a 500cc a due tempi, Ci sono stato e l'ho fatto. Non sto gongolando, piuttosto spiegando l'ampiezza della mia esperienza. Alcune moto sono state completamente tragiche: la Kawasaki KX2005 del 250 a due tempi e qualsiasi Husqvarna FC250 di fabbricazione italiana continuano a perseguitare i miei sogni, mentre altre erano il modello assoluto di eccellenza. Possiedi un Honda CRF2008 del 450, Yamaha YZ2016F del 250 o qualsiasi YZ125 dopo il 2005? Ascolta il mio consiglio: tienilo per sempre. Sbarazzati della vecchia pila di MXA riviste per liberare spazio per una di quelle bici nel tuo garage. Mi ringrazierai più tardi.

Ho testato bici fantastiche sulla carta, ma in pista. Al contrario, mi sono innamorato di biciclette troppo grandi, troppo lente o eccentriche per far divertire qualsiasi persona sana di mente. Il cuore vuole quello che vuole. I miei gusti sono cambiati con la progressione evolutiva simile a una lumaca della Kawasaki KX450F. Mi piaceva quel maiale robusto e maneggevole poiché aveva una trasmissione a quattro velocità. Negli anni successivi la KX450F migliorò gradualmente. Una powerband esplosiva non è riuscita a mascherare i guasti della bici, ma ho imparato ad amare i suoi peccadillo.

Ryan Villopoto’s 2007 Pro CircuitMXADaryl Ecklund sta girando sulla KX250F di Ryan nel 2007 a Glen Helen. 

Le bici di fabbrica sono considerate l'epitome delle macchine da motocross. Combinano potenza, maneggevolezza, componenti scandalosamente costosi e la più recente tecnologia in un unico pacchetto. Se ritieni che le bici di fabbrica siano un sogno da guidare, sei purtroppo fuorviato. Le persone vogliono ciò che non possono avere. Proprio come una top model, una bici di fabbrica è attraente all'esterno, ma la personalità fa la differenza. La verità è che non puoi far muovere le forcelle di James Stewart o girare la bici di Ricky Carmichael. Due degli allievi più brillanti dello sport avevano le loro preferenze e in qualche modo quelle impostazioni funzionavano per loro. Fidati di me, non funzioneranno per te. Mentre è bello sognare di lanciare una gamba sopra la bici di fabbrica, trova conforto nel fatto che la tua bici è migliore per le tue esigenze.

Un tempo ho tenuto un conto corrente di tutte le moto di fabbrica che ho testato, ma ho archiviato l'elenco anni fa. A nessuno importava quello che cavalcavo, comunque. È molto più divertente parlare di buone bici o, meglio ancora, di orribili clunkers. Niente unisce i motociclisti come il reciproco disprezzo. Ho fatto molti amici in conversazioni casuali sulla Honda CRF2009 del 450. Quella bici era una carriola. Anche se è difficile discutere dell'equipaggiamento di fabbrica con gli altri svitati dell'acceleratore – testare una bici da corsa non è come comprare soda da un distributore automatico – è bello riflettere sui macchinari del passato.

Ryan Villopoto ha corso la stessa bici che abbiamo provato al MXDN, dove ha portato il team USA alla vittoria. 

Ogni volta in una luna blu arriva un grande elefante bianco - una bici da fabbrica che funziona magnificamente per i semplici mortali. Posso contare quelle esperienze da un lato. Il 2007 di Ryan Villopoto Pro Circuit Kawasaki (sopra) era uno dei miei preferiti. Gli esperti tecnici di Pro Circuit hanno sviluppato un pacchetto sterling: motore velocissimo, maneggevolezza, freni incredibili e sospensioni che hanno assorbito gli urti pesanti mentre soffiavano aria attraverso piccoli tagli. Successivamente è arrivata la Geico Honda CRF2012 del 250 di Justin Barcia. Sebbene non sia buono come il destriero di Villopoto, mi ha incoraggiato a girare l'acceleratore senza subire conseguenze.

La Factory 450 a quattro tempi è un'altra storia. Fino agli ultimi anni i team di gara hanno posto molta enfasi sui numeri di potenza. Di conseguenza, nessuno al di fuori dei primi dieci nella classe 450 poteva gestire la potenza pura di una moto ufficiale. Anche ora, 450 bici da corsa sono troppo tese per me. Per questo motivo, indosso una collana di San Cristoforo e dico qualche Ave Maria prima di mettere i nodi a terra ogni volta che ho la possibilità di guidare una 450 a quattro tempi.

La bici è ancora seduta presso la sede del Pro Circuit in mostra. 

Non voglio guidare la Honda CRF450 di Ken Roczen. Invece, lasciami gettare una gamba sopra la tua bici. Ci incontreremo sulla pista locale. Quindi possiamo parlare di tutte le modifiche che hai scelto dopo una considerevole riflessione e ricerca. Dopo alcune foto possiamo confrontare le note e apportare le modifiche che desideri alla tua bici. Una volta terminata la giornata, parliamo di tutte le bici terribili che abbiamo guidato. Come ho detto, le esperienze condivise su attrezzature difettose hanno un modo per legarci insieme. Sarà divertente.

Ti potrebbe piacere anche