LA VERA STORIA DELLA KX2004 FACTORY 125 DI JAMES STEWART A DUE TEMPI

DI TRAVIS FANTA

MXA iniziato questo viaggio otto mesi fa. Con "viaggio", intendiamo che abbiamo iniziato a chiedere a Kawasaki di rispolverare le ragnatele e tirare fuori dal magazzino la Kawasaki KX2004 a due tempi del Team Chevy Trucks 125 di James Stewart. È stato un compito difficile nel bel mezzo di una pandemia. Mettere le mani sull'ultima due tempi per vincere un campionato Supercross/Motocross non è stata una schiacciata. L'era del Team Chevy Trucks, che comprende James Stewart, Ricky Carmichael, Michael Byrne ed Ezra Lusk, è uno dei periodi più prolifici nella storia del nostro sport. Fu l'ultimo evviva per i due tempi, poiché i quattro tempi rappresentavano oltre il 70 percento della classe entro il 2004. Bruce Stjernstrom era il team manager della Kawasaki in quell'era. Gli abbiamo chiesto se ci avrebbe raccontato la vera storia di James e l'ultima due tempi ad aver mai vinto un titolo di classe lites.   

Bruce ha iniziato dicendo che Ricky Carmichael aveva appena lasciato il programma Kawasaki in quel periodo, ma sapevano che Stewart stava salendo dai ranghi dei dilettanti. Sapevano che sarebbe stato fenomenale. Bruce era stato a molte gare amatoriali nell'ambito del programma Team Green e ha visto che James sarebbe stato una parte importante del loro futuro, poiché la sua competizione amatoriale non poteva competere con lui. 

DOPO LA GARA, KAWASAKI HA CHIESTO A JAMES COSA È SUCCESSO. LA BICI HA AVUTO PROBLEMI? STAVA ANDANDO STRANO? JAMES HA RISPOSTO DICENDO: "VOLEVO SOLO DIMOSTRARE AL CHAD CHE POTREBBE ANCORA VINCERE". 

Bruce ci ha riportato al 2002, quando Stewart e Chad Reed erano in prima linea nelle vittorie e nella rivalità dei piloti. All'epoca, Chad aveva indicato che se fosse partito bene, avrebbe potuto facilmente battere James Stewart in pista con la sua Yamaha di Troy YZ250F. Durante una delle gare all'aperto, James era in testa presto sulla sua KX125 quando improvvisamente ha iniziato a rallentare. I meccanici e il personale del team Kawasaki hanno iniziato a correre freneticamente verso la pista per scoprire cosa non andava nella moto. Chad Reed ha superato James a questo punto e ha preso un vantaggio di circa 5-10 bici. James è tornato rapidamente sul gas, ha superato Chad pochi giri dopo e ha vinto la manche. Dopo la gara, Kawasaki ha chiesto a James cosa fosse successo. La bici ha avuto problemi? Stava andando in modo strano? James ha risposto dicendo: "Volevo solo mostrare a Chad che potevo ancora vincere". 

Un altro momento degno di nota per la KX125 di James e Bruce è stato nel 2003 a Budds Creek. James è caduto al primo turno ed è partito ultimo. È stato in grado di arrivare dall'ultimo posto e vincere comunque la manche. Bruce ha detto che è stato incredibile da guardare e quasi una storia incredibile da raccontare. “Per fortuna, tutti possono cercarlo su YouTube. Passava quattro o cinque piloti alla volta e ha vinto la gara di cinque secondi”.

“JAMES HA ASSOLUTAMENTE DOMINATO LA GLEN HELEN NATIONAL 2004 SULLA KX250F. BRUCE RICORDA QUANDO JAMES È USCITO DI PISTA DOPO LA PRIMA MOTO E HA DETTO: 'È COS FACILE, È COME BARARE.'”

James Stewart poteva fare cose sulla sua KX125 che nessun altro poteva fare.

Nel 2004 Kawasaki aveva appena lanciato la sua nuovissima KX250F. La squadra offrì la quattro tempi a James, e lui la provò durante il precampionato. Decise invece di rimanere con la KX125 a due tempi. Bruce ha spiegato che la decisione di James si è basata sul successo che aveva già avuto sulla KX125 a due tempi. Sapeva che il 2004 sarebbe stato il suo ultimo anno su una moto da 125 cc e voleva mantenerlo. James detiene il record per il maggior numero di vittorie su una 125 a due tempi (poco davanti a Ricky Carmichael), un record che non sarà mai battuto, dal momento che 125 a due tempi non hanno alcuna possibilità di battere 250 a quattro tempi ora. Nel corso della stagione 2004, James non stava ottenendo gli inizi che aveva in passato perché altre squadre avevano sviluppato ulteriormente i loro quattro tempi. James è stato comunque in grado di passare e vincere nella maggior parte delle occasioni, indipendentemente dalle sue partenze mediocri. Non è stato fino all'ultima gara dell'anno che James ha detto che voleva provare la KX250F, dato che aveva un enorme vantaggio di punti. La KX250F era praticamente di serie con uno scarico Pro Circuit e sospensioni di fabbrica. James ha dominato in modo assoluto la Glen Helen National del 2004 sulla KX250F. Bruce ricorda quando James è uscito di pista dopo la prima manche e ha detto: "È così facile, è come barare". 

Le forcelle a gas Kayaba di fabbrica sono state propagandate come alcune delle migliori attrezzature di fabbrica che il denaro potesse comprare.

“James è stato sorprendentemente facile su una bicicletta. La frizione e il motore della KX125 non hanno avuto il successo che ci si potrebbe aspettare da un pilota come James Stewart”, ci ha detto Bruce. La sfida più grande è stata il telaio. I rischi che avrebbe corso e la sua capacità di fare cose che la maggior parte dei piloti non poteva mettere a dura prova il telaio. Il team non ha mai rinforzato il telaio; li hanno appena sostituiti più frequentemente. La KX125 a due tempi di James aveva tutte le parti disponibili attraverso la fabbrica Kawasaki. Aveva trasmissioni KHI (Kawasaki Heavy Industries) con rapporti speciali (il team Pro Circuit Kawasaki usava le stesse trasmissioni). Il team utilizzava radiatori più grandi e uno speciale carburatore Mikuni con Power Jet. Questo carburatore aveva un TPS (sensore di posizione dell'acceleratore). Era collegato all'ECU in modo che la squadra potesse cambiare i tempi quando il Power Jet è entrato in funzione. 

Rick Asch era lo sviluppatore del motore in Kawasaki e ha detto: "A James piaceva molto una motocicletta potente e ha persino rinunciato a un po' di potenza di fascia alta, che la gente potrebbe trovare interessante. Il KX125 di James ha funzionato con una potenza da 1 a 1-1 / 2 in meno rispetto ai KX125 Pro Circuit. James avrebbe potuto guidare il motore Pro Circuit sul motore Factory Kawasaki, ma invece gli è piaciuto molto avere la coppia extra. Ha funzionato per lui, perché James era così bravo a cambiare. Sapeva esattamente quando cambiare. È stata la capacità di James di portare uno slancio fluido in pista con quella 125 che è stata gran parte del suo successo contro la 250 a quattro tempi”. 

James ha preferito più potenza medio-bassa anche se ha preso dalla fascia alta.

Kawasaki ha lavorato a stretto contatto con James per sviluppare la moto. Il telaio e il forcellone erano stock di produzione. Il collegamento era di serie, ma le barre di trazione erano diverse per adattarsi al suo stile di guida e all'altezza di guida. Le forcelle erano forcelle a gas Factory Kayaba. Bruce ha detto che se parli con Ricky Carmichael o James Stewart, potrebbero dire che quelle forcelle sono state le migliori su cui abbiano mai guidato. La forcella molto intricata ha impiegato il doppio del tempo per essere costruita a causa del numero di parti che aveva all'interno. In Supercross, James non poteva eseguire quel fork a causa della regola di produzione/rivendicazione. Anche le ruote KHI Factory, l'hardware in titanio e le piastre forcella di fabbrica erano sulla fabbrica KX125. Inoltre, Kawasaki ha utilizzato un bullone e perni del forcellone in titanio. All'epoca la moto era davvero all'avanguardia.  

Bruce ha detto MXA quella fabbrica Kawasaki ha lavorato a stretto contatto con Pro Circuit in quegli anni. Le parti di fabbrica KHI per i piloti su entrambi i lati erano a loro disposizione. James si è adattato molto bene alla Kawasaki ufficiale con suo padre al suo fianco, il che è stato un grande vantaggio per lui. Bruce ha detto di ricordare che i test sono iniziati quando James aveva solo 15 anni. James non ha compiuto 16 anni fino a due settimane prima di Anaheim 1. Bruce ha detto che l'abilità da corsa di James e la capacità di adattarsi in pista erano inquietanti. Ha continuato dicendo che James era intelligente, in un senso da corsa, ben oltre i suoi anni. Lo attribuisce molto a suo padre e a quanto ha lavorato con James da bambino. Kawasaki non ha dovuto dedicare molto tempo alla scelta della linea o alla tecnica.

“ALCUNO DELLO STAFF KAWASAKI DICEVA: 'PENSAVO CHE QUESTO RAGAZZO ERA DAVVERO BENE.' HO DETTO LORO DI ESSERE PAZIENTI E DI NON PREOCCUPARSI. IL GIORNO SEGUENTE, JAMES ACCENDE LA PISTA IN FUOCO.”

Bruce ci ha raccontato una bella storia sul primo giorno di test sulla pista Kawasaki. “James era ovviamente un po' nervoso e non aveva passato molto tempo con la squadra. Ha avuto una giornata terribile e Stephan Roncada stava guidando eccezionalmente bene. James stava lottando contro gli whoops ed era estremamente frustrato. Alcuni membri dello staff Kawasaki stavano dicendo: "Pensavo che questo ragazzo fosse davvero bravo". Ho detto loro di essere pazienti e di non preoccuparsi. Il giorno seguente, James si presentò e diede fuoco alla pista. Non sembrava nemmeno la stessa persona in pista. Era più veloce in pista di Roncada sulla sua KX250F e ha stupito tutto lo staff Kawasaki. Quando ho chiesto a James cosa c'era di così diverso in quel giorno, James ha spiegato semplicemente: 'Ieri sera, ci ho pensato; Ho visto Roncada fare le cose che non stavo facendo, quindi ho deciso che l'avrei fatto.'  

James ha vinto più gare con una 125cc a due tempi di chiunque altro nella storia.

Quando Kawasaki ha firmato con Chevy Trucks, Factory Effex era preoccupato per la mossa. Con una forte maggioranza di conducenti in una Chevy o Ford, erano preoccupati che le vendite di grafica sarebbero crollate a causa di quella divisione. Se un proprietario di Ford avesse una Kawasaki, potrebbe non volere la grafica del team Chevy. Alla fine è stata la grafica più venduta che abbiano mai realizzato. In parte era perché James e Ricky Carmichael erano delle megastar. Kawasaki ha lavorato duramente con Chevy per cambiare i colori del logo. Se guardi indietro al primo anno, il logo Chevy era piuttosto scuro. Kawasaki ha suggerito di diventare più luminosi e aggiungere più giallo al logo. Chevy era riluttante, ma alla fine ha accettato il cambiamento in modo che il logo risaltasse sulla moto. Hanno finito per implementare questo logo in altre divisioni di sponsorizzazione delle corse dopo che Kawasaki ha apportato il cambiamento. 

"L'importante è che la moto fosse buona, ma James è stato fantastico", ha detto Bruce. “Mettere insieme la moto e James è ciò che ha davvero portato al suo successo. James è stato forse il miglior pilota a due tempi della 125 di sempre, dal punto di vista del talento e del successo. Non dimenticherò mai le cose che ha fatto su quella KX125, alcune cose che altri piloti potevano solo sognare di fare. James ha inventato il "Bubba-scrub" su questa bici. Quello che ha fatto per lo sport per quanto riguarda il modo in cui le persone guidano e corrono è iniziato proprio qui su questa KX125”.

Ti potrebbe piacere anche