MOTO CHE NON HAI MAI VISTO PRIMA: YANKEE 1972MX SINGOLO DEL 460

La vernice usurata sul serbatoio del gas è avvenuta nel 1972, quando Barry Higgins fece il test di guida sullo Yankee 460MX. Questa moto era all'asta di motociclette Mecums di Las Vegas del 2024. L'offerta ammontava a 27,000 dollari, ma il proprietario non ha accettato l'offerta.

Yankee, che scommetteva sulla grande Yankee 500Z bicilindrica a sei velocità, era di proprietà di John Taylor, che era sia l'importatore americano di Bultaco che di Ossa. John aveva il sogno di costruire la bici fuoristrada americana definitiva. Per raggiungere questo obiettivo, ha convinto Ossa a modificare un motore bicilindrico da corsa su strada Ossa da 460 cc, progettato da Eduardo Giro, in un motore per moto da cross da 488 cc accoppiando due top-end Ossa Pioneer da 250 cc, inclusi pistoni, cilindri e teste, su un carter motore a due cilindri unificato.

Dick Mann ha progettato tre telai per John Taylor. Il primo era lo short tracker Dick Mann Replica (DMR) con motore Ossa, il secondo era lo Yankee 500Z bicilindrico e l'ultimo era per lo Yankee 460MX.

Dick Mann ha progettato il grande telaio in tubi della 500Z. Dick aveva anche costruito un telaio da pista sterrata per Ossa, commercializzato come Dick Mann Replica (DMR). Furono prodotti meno di 200 di questi flat tracker alimentati da Ossa (che portano il nome di Dick) e quando la Yankee 1971Z del 500 iniziò a languire nel reparto vendite, John Taylor ripose le sue speranze nella costruzione di una moto da cross monocilindrica da 460 cc più leggera e aveva Dick Mann progetta un telaio ridotto per ospitare il motore monocilindrico più piccolo. Lo Yankee 460MX ha preso in prestito il freno a disco posteriore Kelsey-Hayes dalla 500Z, ma ha utilizzato un freno a tamburo anteriore di una Husqvarna. L'influenza di Dick Mann si manifesta nel telaio a doppia culla con tubi di grande diametro e forcellone a sezione ovale.

Il motore Motosacoche da 460 cc aveva un design molto pulito con belle fusioni, alette abbondanti e accensione a doppia scintilla. Questo prototipo restaurato ha un carburatore Bing invece del carburatore IRZ originale.

Sorprendentemente, anche se John Taylor era l'importatore Ossa/Bultaco, andò in Svizzera per specificare un motore Motosacoche a due tempi da 460 cc, raffreddato ad aria, con pistone. Il motore Motosacoche era incredibilmente moderno per l'epoca, soprattutto se paragonato ai propulsori Ossa. Il motore svizzero aveva molte caratteristiche moderne, inclusa un'accensione a doppia scintilla con due candele (con la fasatura della seconda candela ritardata per un consumo più completo di carburante). La carburazione avveniva tramite un carburatore IRZ a doppio spillo da 36 mm. Nel complesso, la Yankee Motor Corporation aveva a disposizione solo otto motori con alette radiali durante i test del prototipo.

Barry Higgins era il collaudatore, ma furono costruiti solo due prototipi Yankee 460MX. Se uno dei soli due ti suona bene, la Yankee 0 MX del 1972 dovrebbe stuzzicare il tuo appetito. Purtroppo, i due prototipi completati delle Yankee 460MX erano le uniche moto da cross Yankee costruite dalla Yankee Motor Company di Schenectady, New York. Peccato, perché era una bella macchina e avrebbe potuto avere successo se gli fosse stato concesso più tempo.

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.