FERRO MOTOCROSS CLASSICO: 1969 HODAKA DAVE MILLER SUPER RAT 100

DI TOM WHITE

Il compianto Dave Miller di fama DMC potrebbe non essere mai tornato all'ovile di Hodaka, ma è stato invitato a partecipare a una classe Pro 100cc solo su invito per moto d'epoca al Gran Premio di Elsinore 2004. Miller sapeva che se voleva costruire la migliore moto vintage 100cc possibile, avrebbe dovuto iniziare con una Hodaka Super Rat.

La connessione di Dave Miller con Hodaka risale alla fine degli anni '60 quando fu tre volte campione nazionale del miniciclo. Nei giorni precedenti i minicicli giapponesi della linea di produzione, se volevi correre in minis, dovevi guidare una Bonanza, Steen, Bird o Indian. Il propulsore preferito era spesso l'affidabile motore Hodaka a cilindro in ghisa o il suo look simile a Fuji Industries. 

Mentre Dave Miller si preparava per il Gran Premio di Elsinore, ha iniziato con un Hodaka Super Rat ridotto all'osso. Ha trovato un cilindro Webco in alluminio usato su eBay, ha tagliato il blocco lamellare da un cilindro Honda CR80 e lo ha innestato sul lato di aspirazione del cilindro vecchio di 50 anni. Incapace di trovare la testata Webco corrispondente, Miller ha messo insieme un pezzo grezzo da una testata usata da 125 cc e ha fatto eseguire una serie speciale di teste Webco fuse in sabbia in una fonderia nel lago Elsinore, tra tutti i posti possibili. Con un carburatore Mikuni da 26 mm (della CR80) e un tubo di scarico fatto a mano, il lavoro sul motore era finito.

Dave ha quindi rivolto la sua attenzione al telaio. Per rendere la bici più elegante e stretta possibile, Dave ha tagliato a metà il serbatoio del tostapane cromato e rimosso 2 pollici dalla sezione centrale prima di saldarlo di nuovo insieme (ha fatto la stessa cosa con il sedile Hodaka di serie). Usando il tubo cromolico, ha esteso l'interasse di 2-1 / 2 pollici (una mod comune negli anni '70, più comunemente ottenuta con i forcelloni Swenco). Le forcelle anteriori Hodaka da 30 mm sono state sostituite con le forcelle Ceriani da 32 mm accoppiate a mozzi sabbiati di perline agganciati ai cerchi Akront. Il freno posteriore è stato modificato per renderlo flottante.

Il DMC Hodaka Super Rat di Dave è una cosa di bellezza. Con il suo profilo sottile e il passo lungo, non è un autentico restauro di una macchina di 50 anni; invece, è una versione modernizzata di un classico.

 

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.