VENERDI FLASHBACK: MOTOCROSS DES NAZIONI 2010

Ryan Dungey ha regnato vittorioso nella prima gara.

L'ultima volta che gli Stati Uniti hanno vinto il Motocross des Nations è stato nel 2011 in Francia. L'anno prima dell'MXDN si è tenuto a Lakewood, in Colorado. La pista di Lakewood, Colorado, ad alta quota e con il duro, è stata il palcoscenico per le gare di settembre. Il dream team era Ryan Dungey, Trey Canard e Andrew Short. I team MXDN spesso presentano una buona miscela di passato, presente e futuro, e questo è stato un buon esempio di ciò. Andrew Short era il veterano locale ed esperto. Ryan Dungey era fresco del suo primo campionato 450. Trey Canard era il giovane corridore del gruppo e aveva appena vinto il Campionato Nazionale 250.

Molte cose rendono unico MXDN. I corridori competono come parte di una squadra vera e propria, nonostante di solito corrono per marchi diversi, invece di sforzi individuali sotto la stessa tenda e gli stessi sponsor. L'MXDN porta anche i migliori piloti di tutto il mondo a competere sulla stessa pista nelle stesse condizioni negli stessi due giorni. Essendo uno dei più antichi veri eventi di motocross, il Motocross des Nations ha un livello di prestigio che non si trova in molte parti di questo sport. Sfortunatamente, negli ultimi anni altri eventi si sono insinuati nei programmi dei piloti statunitensi e molti hanno evitato di correre nell'MXDN, ma con la gara di quest'anno che si terrà in Colorado, tutti gli americani si sono offerti volontari.

xv6s4184-1L'inizio in Colorado ha visto Ken Roczen (11) della squadra tedesca e Trey Canard (2) della squadra americana confrontarsi.

Sabato le qualifiche. L'italiano Tony Cairoli scapperebbe e vincerebbe la gara di qualificazione 450, mentre Ryan Dungey si accontenterebbe del quarto posto nella classe 450. La classe 250 era più competitiva. Trey Canard avrebbe dovuto combattere contro la Germania Ken Roczen. Dopo un errore di Roczen, Canard è riuscito a vincere la 250 qualificazione con un margine ristretto. Non molto dietro c'era Zach Osborne, "di Porto Rico", desideroso di sfruttare qualsiasi errore di uno dei due piloti. La qualificazione finale è stata simile alla prima... con un'eccezione. Il Team USA ha ottenuto l'holeshot. Andrew Short ha preso il comando ed è scappato con la gara. Due vittorie di qualificazione su tre hanno messo il Team USA in una buona posizione per accedere agli eventi principali di domenica.

Domenica ha preso il via la prima moto combinata 250/450. Sul cancello c'erano gli americani Trey Canard e Ryan Dungey. Jonathan Barragan della Spagna avrebbe rubato l'holeshot, ma Dungey si è affrettato a riprenderlo. Non passò molto tempo prima che scoprisse che anche lui veniva ripreso da qualcuno: era Tony Cairoli. Questa era la gara in cui il campione del mondo 2010 del 450 si sarebbe scontrato con il campione nazionale AMA Supercross / 2010. L'attesa svanì quando Dungey si allontanò per conquistare la vittoria. Dov'era Trey Canard? È rimasto invischiato Zach Osborne all'inizio e ha dovuto accontentarsi del 12 °.

xv6s4742Trey Canard ha combattuto valorosamente, ma i problemi in entrambe le moto lo hanno lasciato fuori tra i primi cinque. 

Nella 250 / Open, Andrew Short ha ottenuto l'holeshot. Trey Canard sarebbe caduto mentre cercava di riscattarsi, e alla fine sarebbe arrivato settimo. Ken Roczen avrebbe preso e superato Andrew Short, ma sarebbe caduto poco dopo. Alla fine, il neozelandese Ben Townley avrebbe vinto. Andrew Short è tornato con il fuoco nella terza gara, la combinata 450 / Open. Ha catturato l'holeshot e proprio dietro di lui c'era il suo compagno di squadra del Team USA, Ryan Dungey. Dungey alla fine avrebbe superato Shorty per il comando. Il loro più grande sfidante, Ben Townley, sarebbe caduto a metà gara, lasciando il campo completamente aperto. Gli USA vincerebbero in patria.

 

RIVIVI IL MOTOCROSS DES NAZIONI 2010

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.