INTERVISTA MXA: JO SHIMODA IL SOTTODUOGO SILENZIOSO

INTERVISTA MXA: JO SHIMODA IL SOTTODUOGO SILENZIOSO

Con un impressionante quarto posto assoluto a Thunder Valley, Jo Shimoda di Monster Energy Pro Circuit Kawasaki è ora al settimo posto nella serie 250 Motocross. Anche se il successo di Jo potrebbe prendere alla sprovvista, è finito sul podio l'anno scorso al finale della serie Fox Raceway e sta anche venendo fuori da una vittoria Supercross all'inizio di quest'anno. È bello vedere che le cose si sono messe insieme per il simpatico pilota giapponese. Mentre Shimoda potrebbe essere stato lasciato senza un passaggio per un po' di tempo dopo la chiusura di Geico Honda, Monster Energy Kawasaki Pro Circuit è stato veloce a prenderlo e ci aspettiamo che rimanga con Pro Circuit per il 2022.

Di Jim Kimball

A PARTIRE DAL SUPERCROSS, COME È STATO VINCERE LA TUA PRIMA GARA ALL'INIZIO DI QUEST'ANNO? “Abbiamo iniziato lentamente la stagione. In primo luogo, stavamo cercando i primi cinque e una volta che l'abbiamo ottenuto un paio di volte, siamo saliti ai primi tre posti sul podio. Sono stato in grado di farlo due volte prima di vincere. Dopo essere salito sul podio, mi ha dato una buona fiducia. Quando ho vinto quella gara, non ero concentrato sul vincerla, ero solo pronto a farlo a quel punto. La mia velocità era stata a posto. Il Supercross era molto tecnico, ma la cosa principale per me era finalmente ottenere un holeshot. Ho deciso una volta “sei davanti; non stai commettendo errori”; Sapevo che potevo farcela e alla fine ce l'ho fatta. È stato un momento straordinario».    

Jo Shimoda 2021_SaltLakeCity1_Supercross-28Jo Shimoda ha ottenuto la sua prima vittoria in 250 Supercross quest'anno e il penultimo round a Salt Lake City dopo aver tenuto a bada Michael Mosiman, Jett Lawrence e Colt Nichols.

“SEI DAVANTI; NON STA FACENDO ERRORI”

HAI FIRMATO RELATIVAMENTE TARDI CON IL TEAM, COME SI È ADATTATO ALLA NUOVA MOTO E AZIENDA? All'inizio non ero molto a mio agio e non ero molto sciolto con la bici. Non sapevo molto della squadra, né molto della Kawasaki. In realtà ho ricevuto la mia bici un mese e mezzo prima della gara, quindi ho potuto guidare solo circa sei settimane. È stato un discreto lasso di tempo sulla moto, ma è stata la preparazione più breve che abbia mai fatto durante tutte le mie gare; comunque, penso che abbia funzionato bene. Dopo un po' mi sono abituato alla bici. La moto è comunque buona e la squadra è fantastica, quindi non ci è voluto molto tempo per capire cosa c'è di diverso e di buono sulla moto.

Jo Shimoda 2021_SaltLakeCity1_Supercross-28Jo Shimoda sul podio dopo la vittoria a Salt Lake City. 

COME È STATO PER IL TEAM SEPARARE LA NUOVISSIMA KX 2021 250 E PREPARARLA PER LA GARA? La mia moto è stata infatti allestita per Ivan Tedesco. Aveva lo stesso peso e la mia altezza, quindi avevo una buona base. Tuttavia, quando vuoi impostare bene la moto, vuoi prenderti il ​​tuo tempo, ma il team l'ha capito molto velocemente. Potevo quasi guidare al 100% dopo due settimane, e dopo quelle due settimane sono cambiate solo piccole cose. Ma anche in questo momento, sto ancora cambiando l'assetto, quindi non è mai come se avessi una moto perfetta, ma è stato abbastanza buono per vincere e competere con il resto della classe 250.

Jo Shimoda 2021 Salt Lake City Supercross 2-3623Jo Shimoda sulla linea del finale di stagione del Supercross a Salt Lake City, una settimana dopo aver vinto il suo primo 250 Main Event.

SO CHE HAI LAVORATO CON ALCUNI ALLENATORI IN PASSATO. CON CHI STAI LAVORANDO ORA? Sono tornato a lavorare di nuovo con Yannig Kervella. L'anno scorso stavo lavorando con Jeff Ward per l'inizio della stagione e siamo passati a Jay Whipple, ma qualcosa non andava. Abbiamo parlato un giorno e non mi sembrava giusto, quindi sono tornato dal mio vecchio allenatore Yannig. In questo momento sembra che io abbia un programma solido ogni giorno e onestamente, non ho perso uno o due giorni durante la bassa stagione, quindi sono abbastanza pronto per il resto di questa stagione all'aperto.  

COME VI HA TRATTATO IL 2021? Sono arrivato terzo nel campionato Supercross, il che non è male, ma ho avuto comunque alti e bassi, faticando negli whoops e in alcuni salti. Non sono riuscito nemmeno a farne qualcuna perché faticavo nelle curve prima di loro. Ma sento di avere una buona capacità di mantenere la calma durante le gare, quindi la userò come punto di forza. Voglio migliorare nelle partenze e quant'altro mi manca in questo momento. Credo di poter apportare cambiamenti quest'anno, anche per ora, solo continuare a migliorare e non smettere mai di migliorare.

Jo è noto per essere abbastanza nelle gare, essendo estremamente coerente con non molti se ne accorgono.

SEI BUONO SIA IN SUPERCROSS CHE ALL'APERTO. PREFERISCI UNO RISPETTO ALL'ALTRO? Il mio preferito è il Supercross, ma credo di avere le capacità per guidare bene entrambi. Con l'esperienza che ho adesso, penso di poter lottare per le prime posizioni se lo faccio bene.

ORA CHE SIAMO A DUE GARE DELLA STAGIONE PRO MOTOCROSS 2021, QUALI SONO I TUOI PENSIERI? Ho avuto brutte partenze e un paio di incidenti. Ma sento che ho praticamente il ritmo; Ho solo bisogno di alzarmi davanti. Devo solo iniziare tra i primi cinque e starò bene. Non sono preoccupato per nient'altro. 

Jo e il resto della squadra hanno faticato a uscire davanti all'inizio delle gare.

SEMBRA CHE TU ED I TUOI COMPAGNI DI SQUADRA ABBIA FATTO TUTTO L'INIZIO. Sì, forse possiamo migliorare un po' la moto, ma credo che la moto sia abbastanza buona per ottenere un holeshot. 

HAI UN CONTRATTO DI UN ANNO CON IL TEAM MONSTER ENERGY KAWASAKI PRO CIRCUIT, MA CREDI DI ESSERE PERSEGUITO DA DIVERSI TEAM PER IL 2022. COSA PUOI DIRE? Tutto quello che voglio dire è che la squadra in cui mi trovo ora ci tiene molto e tutti noi vogliamo vincere. Oltre a quello; no comment.

Non vediamo l'ora di vedere come Jo continua a migliorare durante l'outdoor questo anno.

CLICCA QUI PER ALTRE INTERVISTE MXA

Ti potrebbe piacere anche