INTERVISTA MXA DELLA SETTIMANA: VINCITORE DETROIT JORDON SMITH

Clicca sulle immagini per ingrandirle

JordonSmithKTMDetroit2017Jordon e il team KTM di Troy Lee Designs celebrano la sua prima vittoria in assoluto in 250 Supercross a Detroit. Foto: KTM

Di Jim Kimball

Dopo aver conquistato il podio a Minneapolis all'apertura della Supercross 250 East Coast, molti sono stati colti alla sprovvista dalla velocità di Jordan Smith. Ma non la Giordania, soprattutto dopo aver ottenuto la sua prima vittoria in Supercross a Detroit lo scorso sabato sera. Non solo la Giordania ha vinto, ma ha anche sfidato artisti del calibro di Dylan Ferrandis della Star Racing Yamaha, che ha stabilito i tempi sul giro delle qualifiche più veloci, nonché il dinamico duo di Pro Circuit Monster Kawasaki di Joey Savatgy e Adam Cianciarulo. Un altro grande vantaggio della sua prima vittoria in Supercross è che ora è passato al secondo posto nei 250 punti dell'East Championship. E tutto ciò è accaduto dopo che Smith è stato costretto a qualificarsi con il Last Chance Qualifier a Detroit.

GIORDANIA, CONGRATULAZIONI PER LA PRIMA VITTORIA SUPERCROSS. Sì, sicuramente è stata una grande serata per me. Era decisamente pieno di alti e bassi. Ho fatto un buon allenamento, ma poi nella mia gara di calore non è andata così bene. Sono caduto due volte, una volta sono uscito di pista e sono dovuto andare a LCQ. Ma alla fine è stata la mia prima vittoria in un LCQ e il mio primo evento principale nella stessa notte. Quindi, era pieno di alti e bassi, ma non potrei essere più felice in questo momento.

DOVENDO ANDARE ALLA LCQ E GUADAGNARE UNA SCELTA POVERA DEL CANCELLO, AVETE AVUTO UN INIZIO DECENTE. Molti dei ragazzi che erano di fronte a me nel pick del cancello sembravano scegliere il loro cancello solo all'esterno della persona prima di loro, e c'era un cancello che era abbastanza buono sul lato opposto del cancello. C'era solo una roccia, quindi il mio meccanico, Christian, ha tirato fuori la roccia e sono partito per un grande salto. Non riuscivo a vedere nessuno alla mia destra o sinistra. Penso che probabilmente ho avuto il salto su tutti. Quando sono entrato in quella prima curva ho dovuto tagliare molto forte, poi qualcuno mi ha colpito di lato e mi ha spinto verso l'esterno. Quindi, ho finito per essere rimescolato di qualche punto. Dal dover passare attraverso la LCQ, mi sono sentito un po 'stretto. Mi ci sono voluti alcuni giri e pochi minuti in quel main event per andare davvero, ma una volta fatto, mi sono sentito davvero come se stessi catturando Dylan (Ferrandis) e Adam (Cianciarulo). Poi Joey (Savatgy) è caduto in quell'angolo vicino agli spalti, e sono riuscito a cavarmela. È stata una notte dura. La pista era davvero liscia ed era difficile non commettere errori, quindi penso di aver fatto un ottimo lavoro e di aver lottato fino alla fine.

Sembrava che tutti e tre voi ragazzi aveste avuto piccoli problemi con lo schianto o le mancanze vicine. Sì sicuramente. Come ho detto, è stata davvero una notte seria. C'erano molte rocce nel fango. Anche lo sporco era come il vetro là fuori in alcuni punti, e la sezione di sabbia era davvero insidiosa. Per me combattere è stato piuttosto intenso, e l'ultimo paio di giri di battaglia con Joey è stato piuttosto folle. La mia valvola a farfalla era spalancata; Non stavo pensando alla pista oa quanto fossi stanco, stavo solo spingendo forte e ho finito per ottenerlo.

JordonSmithDetroit2017Jordon è partito dall'esterno, perché ha superato l'Ultima Probabilità, e si è fatto strada nel primo turno, creando un incidente a catena. Ha funzionato per lui, ma non per Zach Osborne. Foto: KTM

SEI CORRUTO AGGRESSIVAMENTE QUI, MA NON HAI GUIDATO SPORCO - COME ABBIAMO VISTO MOLTO DI QUESTO ANNO. È stato molto aggressivo e sono stato urtato un paio di volte - il che penso che avrei avuto un po 'meglio di finire in un paio di gare se non lo sarei stato. A Detroit mi dissi che non avrei lasciato che ciò accadesse di nuovo a me e ogni volta che Joey mi prendeva, cosa che faceva, cercavo solo di riaverlo il prima possibile e sono riuscito a fare il passaggio. Non si aspettava che tornassi come ho fatto io e l'ho preso un po 'alla sprovvista. Ho cercato di diventare un po 'più duro là fuori perché è così che è adesso. Siamo tutti così vicini alla stessa velocità e le piste sono state davvero difficili da trasmettere, quindi è così che devi essere se vuoi vincere.

ERA ALLA GEICO HONDA, MA SEI ANDATO AL TEAM TROY LEE KTM, OVVIAMENTE, UNA MIGLIORE Mossa. È stata una grande mossa. Tutti alla Troy Lee Designs KTM sono stati fantastici per me. Troy Lee era a Detroit ed è stato bello averlo qui per la mia prima vittoria. Inoltre, il giorno successivo è stato il compleanno del team manager Tyler Keefe, quindi gli ho procurato una vittoria per il suo compleanno. Penso che sia stata una buona decisione per me e mi sento davvero a mio agio con la squadra.

detroit supercross-podiumIl podio di Detroit 250 East: Joey Savatagy (a sinistra), Jordon Smith (al centro) e Adam Cianciarulo (a destra). Foto: Brian Converse

LA TUA VITTORIA TI HA SPOSTATO A SECONDA GLOBALE IN 250 PUNTI ORIENTALI. TI ASPETTA DI SFIDARE PER IL CAMPIONATO QUEST'ANNO? Sapevo che durante la stagione sarei stato in grado di lottare per alcune vittorie. Ho avuto problemi di coerenza negli ultimi due anni, ma mi sentivo come se stessi andando a fare meglio quest'anno. Tutti parlavano di Joey e Zach, giustamente. Quei ragazzi stavano andando molto bene, ed erano i ragazzi da battere. Volevo far parte di quel discorso, ma sapevo che dovevo dimostrarmi per farlo. Quindi, sono davvero entusiasta di ottenere la mia prima vittoria.

SUBSCRIBEINTERNAL AD ROCKYMOUNTAIN

Ti potrebbe piacere anche