MXA PROVA LA YAMAHA YZ134 DUE TEMPI XPR-BUILT DI MIKE ALESSI

La Yamaha YZ134 di grande cilindrata di Mike Alessi ha prodotto 42 cavalli sul banco prova XPR Motorsports.

TL'idea per Mike Alessi di correre più gare a due tempi è arrivata dopo che Mike ha corso la Yamaha YZ325 a due tempi costruita da ESR alla Monster Energy Cup nel 2019. Ma, per la maggior parte dei piloti a due tempi, la classe 125 è la classe di alto profilo premio da ricercare. Fortunatamente per Mike, il suo revival personale della 125 a due tempi stava avvenendo contemporaneamente al boom delle corse solo 125. Sì, il Campionato del mondo a due tempi di Glen Helen è in corso come la principale gara a due tempi dal 2010, ma ora c'è stato un boom nelle gare a due tempi, come la Red Bull Straight Rhythm, la serie Pasha 125 Open e il Washougal Dream Race. Mike ha deciso di mettere gli occhi su più corse a due tempi in ritiro parziale, e per questo aveva bisogno di una YZ125 da abbinare alla sua ESR YZ325.

Sfortunatamente, dopo che Mike aveva già messo in moto i suoi obiettivi a due tempi, la pandemia COVID-19 ha fatto sì che MX Sports eliminasse la classe 125 All-Star dal programma nazionale, e sia l'eccezionale Washougal Dream Race 2020 che il World Two 2021 -Stroke Championship è stato ritardato (anche se entrambi sono tornati più tardi nell'anno). 

Il serbatoio del carburante in fibra di carbonio CRM e il telaio ausiliario non solo hanno un aspetto fresco e di peso ridotto, ma il telaio ausiliario ha un volume d'aria maggiore, che aumenta la potenza.

La maggior parte degli ex professionisti della fabbrica del calibro di Mike Alessi avrebbero lasciato che queste battute d'arresto li rimandassero alle comodità della pensione, ma la storia di Mike è diversa. Si stava godendo il suo tempo sui due tempi e ha capito due cose che lo tenevano motivato ad andare a correre, nonostante la serie 125 All-Star fosse abbandonata. 

In primo luogo, Mike apprezza di poter spingere molto di più sulla 125 con meno conseguenze rispetto a una 450. Mike Alessi vive a Hilliard, in Florida, e corre spesso sulla sua pista nel cortile di casa e sulle piste locali. Su una 125 a due tempi, può divertirsi e spingere i propri limiti, ma andando comunque molte miglia orarie più lentamente di quanto farebbe su una 450, il che è più sicuro per lui e per gli altri piloti in pista. 

In secondo luogo, Mike si è lamentato con suo padre che l'olio nero per due tempi si stava accumulando sulla punta del suo silenziatore. Suo padre Tony ha detto che usava l'olio per due tempi Blendzall nei suoi giorni di corse a due tempi, ma quando hanno cercato di passare a Blendzall, hanno avuto problemi a trovarlo nei loro negozi locali. Per fortuna, il proprietario originale di Blendzall aveva recentemente venduto l'attività e il nuovo proprietario, David Schloss, stava lavorando per riportare il marchio un tempo popolare al suo apice. David Schloss stava cercando un pilota per riportare il suo marchio sulla mappa. Bingo! Ora, Blendzall è lo sponsor principale di Mike Alessi per tutte le sue attività a due tempi, il che ha ulteriormente incentivato tutti i suoi sforzi di corsa YZ125.

MA NON TUTTO ERA PERDUTO. FUORI OVEST, PASHA AFSHAR HA MESSO INSIEME UNA SERIE DI 125 BORSE GARE PRO A DUE TEMPI PER VEDERE I CAMPIONATI MONDIALI A DUE TEMPI RIPRODOTTI.

Di solito le 125 annoiate sono macchine di fascia alta, ma la fascia di potenza di Mike Alessi aveva una gamma media forte, facendo sentire i nostri tester come Mike Alessi in pista.

Ma non tutto era perduto. A ovest, un attore di Hollywood di nome Pasha Afshar, che corre ogni settimana a Glen Helen, ha messo insieme una serie di 125 gare Pro a due tempi da pagare in borsa come anticipo dei Campionati mondiali a due tempi riprogrammati, dove Pasha ha dato il via a più dei suoi soldi per il Campionato del Mondo 125 Pro e poi, come se non bastasse, Glen Helen ha inserito due classi 125 Pro a due tempi per i veterani Over-30 e Over-50 nel Campionato mondiale di motocross veterinario. Pasha ha anche aggiunto $ 4000 dei suoi soldi da combinare con la borsa normale. 

Di tutte le gare menzionate, la serie AMA National 125 All-Star era l'unica classe 125 con specifiche, mentre tutte le classi Pasha Open, World Two-Stroke e Vet World consentivano ai piloti di portare i loro cilindri a 150 cc. Con le gare 125 All-Star cancellate, la moto da corsa YZ125 di Mike era obsoleta per la serie di gare 150cc all'orizzonte. Mike aveva bisogno di un 150 e ne aveva bisogno velocemente. Come tutti sappiamo, la potenza è la regina nelle classi di cilindrata ridotta, mentre la configurazione del telaio e delle sospensioni è più importante per 250 due tempi e 450 quattro tempi. 

La metà posteriore della bici di Mike è in fibra di carbonio.

Chad Braun di XPR Motorsports ha un rapporto di lavoro con Alessis, poiché costruisce tutti i motori da corsa CRF450 per il team MotoConcepts Honda di Tony Alessi. Mike Alessi aveva lavorato con Chad per rendere il suo motore YZ125 pronto per le gare e ha chiesto a Chad di aiutarlo a trasformare la sua YZ125 in una YZ150. Sia XPR che Mike hanno ritenuto che una Yamaha 150 avrebbe rinunciato a troppa potenza nella fascia alta e sono atterrati su 134 cc per le specifiche del motore da corsa. Chad ha ingrandito il cilindro di 2 mm e aumentato il volume interno a 134 centimetri cubi. VHM produce cupole per camera di combustione intercambiabili per la testa, ma invece di utilizzare una delle sue cupole specifiche, XPR ha richiesto un inserto vuoto da VHM, che hanno adattato e abbinato a un pistone Wiseco da 56 mm. Nella parte inferiore, la pedivella e le scatole sono state costruite dall'ingegnere belga Dirk Vansummeren di DVS Racingworks. Mike Alessi ha utilizzato un tubo e un silenziatore DEP e una frizione Rekluse TorqueDrive completa. Mike ha mantenuto il carburatore e la centralina mentre utilizzava le canne VForce4. Per il carburante, Mike usa VP MRX02 tagliato con VP C15.  

 Oltre al reparto potenza, Mike Alessi ha utilizzato un serbatoio del carburante CRM in fibra di carbonio ultra-trucco con un tappo a sommità piatta, facendo sembrare la parte superiore del serbatoio una fabbrica extra. E, ancora più freddo del serbatoio del carburante in fibra di carbonio era il telaio ausiliario CRM interamente in fibra di carbonio, che aveva più di un vantaggio. Non solo ha ridotto il peso, ma ha anche aumentato la potenza. Il telaio ausiliario CRM contiene più volume d'aria rispetto allo stock, il che aiuta il motore a respirare più facilmente e quindi a produrre più pony. Mike ci ha anche detto che il telaio ausiliario sembrava più leggero della scatola in cui era stato spedito a casa sua. Ha praticamente eliminato tutto il metallo nella parte posteriore della bici, ad eccezione delle staffe del sedile e dei bulloni. 

MIKE HA CAMBIATO LA POMPA FRENO ANTERIORE DI SERIE PER UNA POMPA FRENO HONDA CRF2005 450 E HA MIGLIORATO IL ROTORE DEL FRENO ANTERIORE DA 270 MM A UN MOTOSTUFF MAGGIORATO DA 280 MM.

Per le sospensioni, Mike ha utilizzato componenti KYB di serie con valvole Race Tech. Mike ha cambiato la pompa del freno anteriore Yamaha con una pompa del freno Honda CRF2005 del 450 e ha aumentato il rotore del freno anteriore da 270 mm a un rotore MotoStuff oversize da 280 mm. Ha anche sostituito la leva del freno anteriore YZ125 di serie con una leva ARC. Mike ha protetto il suo freno anteriore ibrido Honda / Yamaha / MotoStuff aftermarket con una protezione del rotore del freno anteriore Acerbis e ha utilizzato una piastra paramotore Acerbis per proteggere le valigie. 

L'YZ134 di Mike aveva un coperchio dell'accensione Nihilo con il nome e il numero di Mike incisi su di esso. Ha usato pedane MotoStuff Pro che erano trattenute con perni in titanio per pedane FCP. Per quanto riguarda i pignoni, Mike Alessi è andato con PBI, la stessa azienda che il team MotoConcepts ha utilizzato fino al passaggio a Renthal nel 2021. La YZ134 di Mike aveva anche cerchi e mozzi di serie con pneumatici Dunlop MX33, manubri Mika Metal, coprisella Guts, Works Dispositivo holeshot di connessione e plastiche UFO nere e gialle ricoperte da adesivi realizzati da Moto Graphics.

Alla fine, dopo aver appreso tutto sulla YZ134, è arrivato il momento di MXA collaudatori per scendere in pista. I primi commenti che abbiamo ricevuto sono stati: "Sembra un due tempi di serie con più bassi" e "Questa moto ha una grande personalità e vuole che tu vada più veloce". Il MXA I collaudatori dell'equipaggio demolitore hanno ancora il nostro motore YZ125 Ryan Villopoto-replica costruito da Pro Circuit, e per alcuni dei nostri collaudatori, quella era la migliore 125 che avessero mai guidato. Il motore con specifiche Ryan Villopoto ha portato la nostra YZ125 di serie da 33.53 a 38.32 cavalli. È stato stupefacente. Ma, quando gli stessi tester sono saltati sulla YZ134 di Alessi, che è stata registrata a 42.0 cavalli al banco prova dell'XPR, sono rimasti stupefatti e hanno rapidamente avuto un nuovo favorito; tuttavia, non si è trattato di un confronto tra mele e mele poiché la cilindrata era stata aumentata in modo significativo sulla bici di Alessi. È stato utile per farci capire quanto fosse davvero eccezionale l'XPR YZ134 di Mike Alessi. 

Le sospensioni Race Tech hanno massimizzato la fiducia dei nostri collaudatori, anche nelle cose difficili.

Il MXA i collaudatori sono spesso viziati con più bici da guidare di quante ne possano gestire, quindi ci vuole qualcosa di speciale per ispirarli. La YZ134 di Alessi era quella bici. La sua personalità era quella di una moto che voleva vincere, che il pilota lo facesse o no. Sembrava che sarebbe uscito dagli angoli prima ancora che l'acceleratore fosse stato aperto. La potenza brillava nella gamma media, rendendo più facile la guida rispetto alla maggior parte dei due tempi di serie perché la potenza era distribuita liberamente. Non era solo al top. I nostri collaudatori non avevano bisogno di guidare la frizione per salire sulle ripide colline. Il motore era ultra-nitido e funzionava in un modo che non richiedeva uno sforzo aggiuntivo da parte del pilota.

Per la maggior parte, i nostri tester non hanno notato come la YZ134 di Alessi si comportasse in pista perché erano così innamorati della succulenta diffusione del potere. Potrebbe sembrare sciocco, ma è vero. Come accennato in precedenza, il potere è il re nella classe 125. I due tempi più piccoli provengono già direttamente dalla fabbrica leggeri e leggeri, il che è una ricetta per il successo nel reparto di movimentazione. Sebbene il big bore YZ134 fosse molto più forte di un 125 di serie, la sua potenza era ancora fluida e il telaio YZ134 non era pesante, da qui i nostri commenti spensierati sulla maneggevolezza. Un altro motivo per cui i nostri tester non hanno notato come si comportava la YZ134 era perché si comportava così bene. La sospensione migliore è quella che non noti in pista. Assorbe gli urti quando dovrebbe e consente alla bici di girare come dovrebbe. Quindi, anche su una pista ruvida di Glen Helen, i nostri tester non si sono lamentati della maneggevolezza della moto. Lodiamo Race Tech per le impostazioni che hanno ideato per Mike Alessi. 

Mike Alessi ha riposto la sua fiducia nel kit di grande diametro ESR YZ325 "CEO" per gareggiare al Campionato del mondo a due tempi 2020.

Inoltre, il serbatoio del carburante in fibra di carbonio e il telaio ausiliario hanno reso la YZ134 ancora più leggera. Invece di colpire i dossi, sembrava che la YZ134 fluttuasse sui dossi e, ancora una volta, la potenza ci ha aiutato anche qui. Di solito, i motori 125 non hanno abbastanza grugnito per saltare sui dossi dei freni, ma questo non era un problema con il grande diametro di Mike Alessi. I nostri collaudatori di livello Pro saltavano, saltellavano e saltavano su e intorno ai grandi dossi. 

Sfortunatamente per Mike Alessi e la sua YZ134 a due tempi a livello di fabbrica, ci sono state più battute d'arresto del solo coronavirus nel 2020. La YZ134 di Mike doveva fare la sua prima apparizione dietro la linea di partenza in una gara Pasha 125 Open a Glen Helen a luglio, ma due giorni prima della gara, Mike è stato coinvolto in un incidente stradale mentre era in bicicletta vicino a casa sua in Florida. È stato investito da un camion mentre andava in bicicletta sull'autostrada 1. Per fortuna, è stato in grado di allontanarsi. In qualche modo, Mike ha solo subito un ematoma. Ha 10 punti in testa, più punti di sutura al gomito e un'eruzione cutanea su tutta la schiena. Mike è tornato in sella nel giro di poche settimane, ma il suo debutto a due tempi con la YZ134 ha dovuto aspettare. Il Red Bull Straight Rhythm sarebbe stato il prossimo nella sua lista, ma è stato cancellato. Purtroppo, anche la gara Washougal Dream ha avuto problemi ed è stata rinviata. Questa volta, non è stato a causa del virus, ma a causa di enormi incendi boschivi nel Pacifico nord-occidentale che hanno provocato il fumo pesante che copre la struttura di Washougal. 

INFINE, DOPO AVER IMPARATO TUTTO SULLA YZ134, ERA TEMPO PER I TEST RIDER MXA DI SCENDERE IN PISTA. I PRIMI COMMENTI CHE ABBIAMO RICEVUTO ERANO: "MI SENTE COME UNA FABBRICA A DUE TEMPI CON PIÙ FONDO".

Alla fine, Mike è stato in grado di portare la YZ134 fuori per alcune gare al prossimo round del Pasha 125 Open. Sorprendentemente, il Pasha 125 Open non paga solo i 125 Pro; ci sono soldi in palio per i veterani 30+ e 50+ su due tempi fino a 150 cc. Mike e la sua YZ134 sputafuoco si sono allontanati dalla gara Pasha con $ 1250 dopo aver vinto $ 750 nella classe 125 Pro e altri $ 750 nella classe 30 Over-125. La seconda gara per la YZ134 di Mike è stata a Glen Helen nel Campionato del mondo a due tempi 2020, dove lui e la sua Yamaha costruita in XPR hanno portato alla vittoria nella classe 30 Over-125.

Come forse già saprai, ha ottenuto la vittoria nella classe Open Pro Two-Stroke sulla sua YZ325 costruita da ESR e ha raccolto un giorno di paga di $ 30,000 (principalmente in bonus da ESR e Blendzall, oltre a denaro holeshot, borsa e altri imprevisti). Mike è tornato al Campionato Mondiale Vet 2020, dove aveva in programma di vincere il Campionato Mondiale Vet Over-30 e portare a casa qualche soldo extra nella classe 30 Pro Over-125 (sponsorizzata da Pasha Afshar). Mike ha vinto la prima corona al World Vet sulla sua Honda CRF450, ma ha dovuto accontentarsi del secondo assoluto nella gara Over-30 125 Pro per MXA il collaudatore Dennis Stapleton quando Mike è caduto nel fango e non è riuscito a recuperare il terreno perso. Non c'è dubbio che Mike e il suo XPR YZ134 abbiano avuto un ottimo anno nelle gare a due tempi.  

E la MXA l'equipaggio dei demolitori si è divertito molto sulla Yamaha YZ134 di Mike. Ci siamo legati ad esso; ha incoraggiato i nostri collaudatori, non li ha puniti per gli errori e non ha mai risposto. I collaudatori non volevano che la giornata finisse, perché significava che il loro giorno da sogno di motocross era finito, ma ora almeno i nostri tester potevano capire meglio la passione di Mike per continuare a correre. Quando la tua bici è così buona, non vuoi mai fermarti.

Ti potrebbe piacere anche